La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Gli impianti elettrici nei luoghi a maggior rischio in caso di incendio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Gli impianti elettrici nei luoghi a maggior rischio in caso di incendio."— Transcript della presentazione:

1 1 Gli impianti elettrici nei luoghi a maggior rischio in caso di incendio

2 2 Agli impianti elettrici nei luoghi a maggior rischio in caso di incendio si applica la Sezione 751 della norma CEI 64-8 CAMPO DI APPLICAZIONE

3 3 Si applica agli impianti nei luoghi ove è maggiore il rischio nel caso di incendio CAMPO DI APPLICAZIONE

4 4 Attenzione: si parla di maggior rischio in caso di incendio non di maggior rischio di incendio Rischio = Probabilità evento per danni provocati CAMPO DI APPLICAZIONE

5 5 Quindi per esempio un luogo affollato rientra nellambito di applicazione perché CLASSIFICAZIONE probabilità dellincendio= normale ma danni provocati= molto alti

6 6 La norma considera tre tipi di ambienti CLASSIFICAZIONE Tipo 1:Ambienti a maggior rischio per la densità di affollamento Tipo 2:Edifici con struttura portante in materiale combustibile Tipo 3:Edifici con presenza di materiale combustibile

7 7 Tipo 1: Ambienti a maggior rischio per la densità di affollamento CINEMA OSPEDALI SCUOLE CLASSIFICAZIONE

8 8 Tipo 2: Edifici con struttura portante in materiale combustibile BAITE E CHALET CLASSIFICAZIONE

9 9 ATTENZIONE: edifici con strutture portanti in materiale non combustibile ma con travi in legno non rientrano in questo tipo di ambiente CLASSIFICAZIONE

10 10 Tipo 3: Edifici con presenza di materiale combustibile SEGHERIECOTONIFICI CLASSIFICAZIONE

11 11 ATTENZIONE: ai luoghi ove vi sia presenza di pericolo di esplosione si applicano le norme del comitato CEI 31 GRADO PROTEZIONE RICHIESTO

12 12 Ambienti di tipo 2: per i dispositivi che possono produrre scintille e che sono montati su o entro strutture combustibili IP almeno 4X GRADO DI PROTEZIONE RICHIESTO

13 13 Ambienti di tipo 3: per tutti i dispositivi ad esclusione delle condutture: IP almeno 4X GRADO DI PROTEZIONE RICHIESTO

14 14 Le prescrizioni precedenti non si applicano a: CLASSIFICAZIONE Interruttori luce MCB con Icn sino a 3000A Prese a spina domestiche

15 15 La norma classifica le condutture in tre categorie GRUPPO AGRUPPO BGRUPPO C CRITERI SCELTA CONDUTTURE

16 16 GRUPPO 1 conduttore che non innescano o propagano lincendio CRITERI SCELTA CONDUTTURE

17 17 GRUPPO 2 conduttore che non innescano lincendio ma possono propagarlo CRITERI SCELTA CONDUTTURE

18 18 GRUPPO 3 conduttore che possono innescare e propagare lincendio CRITERI SCELTA CONDUTTURE

19 19 Le condutture di gruppo 3 devono essere protette da: Differenziali con Idn non superiore a 300 mA (o 30 mA se i guasti resistivi possono innescare un incendio) (SISTEMI TT E TN) Dispositivo che rileva con continuità la corrente di dispersione verso terra (SISTEMI IT) CRITERI SCELTA CONDUTTURE

20 20 Per le condutture di gruppo 2 e 3 possono essere utilizzati cavi non propaganti la fiamma se: i cavi sono distanziati distanziati di almeno 250 mm nei tratti in comune o i cavi sono installati individualmente in condutture con grado di protezione almeno IP4X CRITERI SCELTA CONDUTTURE

21 21 Per le condutture di gruppo 2 e 3 possono essere utilizzati cavi non propaganti lincendio se : la quantità di materiale installato non superare il valore unitario di materiale non metallico stabilito dalla norma CEI EN CRITERI SCELTA CONDUTTURE

22 22 Per le condutture di gruppo 2 e 3 possono essere utilizzati cavi di tipo diverso se: si adottano sbarramenti, barriere e/o altri provvedimenti come indicato nella Norma CEI si adottano barriere tagliafiamma in tutti gli attraversamenti di solai o pareti che delimitano il compartimento antincendio. CRITERI SCELTA CONDUTTURE

23 23 Sono escluse dalle prescrizioni precedenti le condutture: Che fanno parte di circuiti di sicurezza Racchiuse in involucri con grado di protezione almeno IP4X ad eccezione dal tratto finale destinato a collegare lapparecchio utilizzatore CRITERI SCELTA CONDUTTURE

24 24 I dispositivi di protezione dalle sovracorrenti devono essere installati allorigine dei circuiti GEWISS SERIE 90 X CRITERI SCELTA CONDUTTURE

25 25 Gli apparecchi di illuminazione devono essere mantenuti ad una distanza di sicurezza minima dagli oggetti combustibili pari a: APPARECCHI DI ILLUMINAZIONE 0,5 m Per apparecchi con potenza sino a 100W 0,8 m Per apparecchi con potenza da 100W a 300W 1 m Per apparecchi con con potenza da 300W a 500W

26 26 I dispositivi di protezione, di manovra o di controllo devono essere installati, fatta eccezione per quelli destinati a facilitare levacuazione, devono essere posti in luogo a disposizione esclusiva del personale addetto o posti entro involucri apribili con chiave o attrezzo. DISPOSITIVI MANOVRA E PROTEZIONE


Scaricare ppt "1 Gli impianti elettrici nei luoghi a maggior rischio in caso di incendio."

Presentazioni simili


Annunci Google