La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Pirateria e Migrantes Sicurezza e Solidarietà Procida 18 aprile 2011 Dalle infrastrutture portuali alluomo del mare Fondazione Migrantes della CEI Ufficio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Pirateria e Migrantes Sicurezza e Solidarietà Procida 18 aprile 2011 Dalle infrastrutture portuali alluomo del mare Fondazione Migrantes della CEI Ufficio."— Transcript della presentazione:

1 Pirateria e Migrantes Sicurezza e Solidarietà Procida 18 aprile 2011 Dalle infrastrutture portuali alluomo del mare Fondazione Migrantes della CEI Ufficio Apostolato del Mare e Aereo Ringrazio Dio per il lavoro dellApostolato del mare, che da molti anni offre aiuto umano e spirituale a quanti hanno questo difficile e impegnativo modo di vita. Papa Benedetto XVI Fondazione Migrantes della CEI Ufficio Apostolato del Mare e Aereo

2 I marittimi sono …. stranieri in ogni porto Fondazione Migrantes della CEI Ufficio Apostolato del Mare e Aereo Sono seri lavoratori Sono abili professionisti Sono soprattutto giovani Parlano lingue diverse Hanno culture differenti Vivono Fedi molteplici ….. Ma hanno tutti lo stesso cuore, la stessa dignità e gli stessi diritti

3 15% in condizioni di moderna schiavitù ( Peter Morris ICONS ) - A causa delle Bandiere di convenienza - I debiti per ottenere un imbarco - Le liste nere Black Lists - Sforamento FISSO delle 11 ore dellILO - Incertezza della cura di malattia - Incertezza dello stipendio - Incertezza del viaggio di ritorno a casa Fondazione Migrantes della CEI Ufficio Apostolato del Mare e Aereo

4 E per finire ….. LE NAVI ABBANDONATE In Italia, sono una oggi 3 le navi sequestrate nei porti italiani per motivi di sicurezza o per inadempienza contrattuale dellarmatore Fondazione Migrantes della CEI Ufficio Apostolato del Mare e Aereo Foto di Stefano Schirato

5 La Pirateria Il fatto: Oltre il 90% del commercio mondiale è effettuato dal mare.. Il trasporto marittimo è, senza dubbio, il battito cardiaco dell'economia globale

6 Il Fenomeno della Piracy

7 Alcune considerazioni di base Oltre 800 marittimi sono tenuti in ostaggio da bande armate dei pirati Somali, in spaventose condizioni, oggetto di abusi, in media per 8 mesi i politici del mondo non sembrano rendersi conto della gravità della crisi. Quando vengono presi l80% dei pirati sono rilasciati per attaccare di nuovo

8 La pirateria somala Aumenta luso di «Navi Madre» che estende il loro raggio di azione Aumentano i numeri degli attacchi Tentativi di fare intervenire la Marina Aumento della violenza Sequestrati usati come Scudi Umani

9 La Risposta del Mare Aggiornare le «buone Prassi» Aumento dellarmamento privato a bordo Utilizzo delle «Cittadelle» Rinnovato invito alle Nazioni Unite e ai governi per decisioni più coraggiose Mancanza della volontà politica

10 MHRP Maritime Piracy a Humanitarian Response Associazioni di Welfare marittimo, armatori, agenti marittimi e di manning Insieme per Assistere i marittimi e le loro famiglie pensando allaspetto umanitario degli incidenti traumatici causati dai pirati e per quanti presi in ostaggio

11 Prima, durante e dopo …

12 Le famiglie non sanno che ….. Le loro navi sono state dirottate in mare e sono detenuti per riscatti di milioni di dollari. Il costo umano dei marittimi e delle loro famiglie è enorme.

13 Per loro, le famiglie e gli amici

14 Alcune nostre navi SAVINA CAYLYN 11 FEBBRAIO 2011 Nave italiana sequestrata dai pirati Il comandante: "Stiamo tutti bene" Contatto radio con la petroliera 'Savina Caylyn', catturata tre giorni fa nell'Oceano Indiano. A bordo ci sono cinque marittimi italiani e 17 indiani. Sulle sue tracce c'è la fregata della Marina militare 'Zeffiro ALESSANDRA BOTTIGLIERI 14 aprile 2011 A BORDO 6 ITALIANI E 16 INDIANI, STANNO TUTTI BENE Assalto dei pirati, sequestrata nave italiana in Benin

15 MIGRANTES E PIRATERIA Verso i marittimi, Verso le famiglie Verso lo Stato

16 La Stella Maris: in giro per il mondo è la casa lontano da casa Oltre 280 centri cattolici in tutto il mondo offrono, senza distinzioni di razza, cultura o religione unaccoglienza familiare anche per le poche ore di sosta Fondazione Migrantes della CEI Ufficio Apostolato del Mare e Aereo Migliaia di volontari quotidianamente visitano i marittimi sulle navi, offrono un sorriso, le notizie da casa, un telefono, internet ma soprattutto un amico con cui parlare, sfogarsi o pregare insieme

17 Cosa Posso Fare io ??? NON NE PARLA MAI NESSUNO NON SI PENSA A CHI RIMANE NON SI PENSA AL «PRIMA» NON SI PENSA AL «DOPO» Continuiamo a parlarne

18 Fare sentire la nostra voce Una lettera per dire «basta !!!» Una lettera per dire ai marittimi che siamo con loro. Possiamo contribuire a fermare questa ostaggi e contribuire a ripristinare la libertà dei mari. Diamo la nostra voce per richiedere: Leggi più robuste, più forza alle convenzioni internazionali e maggiore risolutezza politica sono necessarie per fermare questi pirati

19 Insieme per la Gente di Mare Dio che tutto vede e tutto sa vi ricompensi per la vostra pazienza e il vostro aiuto In questa Santa Pasqua preghiamo per tutti i marittimi sequestrati e le loro famiglie Fondazione Migrantes della CEI Ufficio Apostolato del Mare e Aereo


Scaricare ppt "Pirateria e Migrantes Sicurezza e Solidarietà Procida 18 aprile 2011 Dalle infrastrutture portuali alluomo del mare Fondazione Migrantes della CEI Ufficio."

Presentazioni simili


Annunci Google