La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Sistema solare pianetimotirotazionerivoluzione Leggi di Keplero Possono essere nanigiovianigiovesaturnouranonettunoterrestrimercurioveneremarteterrasatellitimeteoreasteroidicometesole.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Sistema solare pianetimotirotazionerivoluzione Leggi di Keplero Possono essere nanigiovianigiovesaturnouranonettunoterrestrimercurioveneremarteterrasatellitimeteoreasteroidicometesole."— Transcript della presentazione:

1 Sistema solare pianetimotirotazionerivoluzione Leggi di Keplero Possono essere nanigiovianigiovesaturnouranonettunoterrestrimercurioveneremarteterrasatellitimeteoreasteroidicometesole Strutturato in

2 Moto di rotazione Tutti i pianeti hanno un movimento di rotazione intorno al proprio asse da ovest verso est ad eccezione di venere e urano che ruotano da est verso ovest. esc

3 Movimento di rivoluzione Tutti i pianeti hanno un movimento di rivoluzione in torno al sole in senso anti orario esc

4 Pianeti i pianeti sono 8 ma fino al 2006 era 9 perché era compreso ante plutone ma adesso viene considerato un nano pianeta. I pianeti più interni sono mercurio, venere, terra e marte. I più esterni sono Giove, Saturno, Urano e Nettuno esc

5 I Meteoriti I meteoriti sono piccoli frammenti di comete o asteroidi. Sono costituiti da materiale roccioso e metallico. esc I Meteoriti

6 esc Gli asteroidi si trovano tra l orbita di marte e di giove, sono corpi rocciosi di dimensioni variabili. Gli asteroidi

7 Le comete Le comete sono corpi di modesta dimensione la cui massa è concentrata in un piccolo nucleo. Le comete si originano da due serbatoi, situati nella lontana periferia del sistema solare esc

8 Il Sole Il sole è una stella medio- piccola che, per noi ha un pregio fondamentale: è la nostra fonte di vita. esc

9 Giove Giove è il primo dei pianeti gassosi, è il pianeta più massiccio del sistema solare. È formato principalmente da idrogeno ed elio e ha una bassa densità. È il pianeta con il maggior numero di satelliti esc

10 Saturno Saturno è simile a Giove. Ne differisce per la densità minore e per la presenza di anelli di polvere e ghiaccio esc

11 URANO E NETTUNO Urano e nettuno sono più densi di saturno e presentano un atmosfera formata da idrogeno ed elio, oltre a metano. esc

12 Marte La superficie di marte è caratterizzata da grandi edifici vulcanici, crateri e calotte glaciali. Marte è il pianeta più studiato esc

13

14 Venere La superficie di venere è segnata da numerosi crateri :la sua atmosfera molto densa è costituita da diossido di carbonio, acqua e acido solforico esc

15 Mercurio Mercurio è il pianeta più vicino al sole. La sua superficie è ricoperta da crateri causati dall impatto di meteoriti. esc

16 Leggi di Keplero La prima legge di Keplero dice che i pianeti ruotano intorno a orbite ellittiche quasi complanari aventi tutte un fuoco in comune dove si trova il sole La seconda legge di Keplero afferma che il raggio che unisce il centro del sole al centro di un pianete crea superfici con area uguale ed intervalli di tempo uguale La terza legge di Keplero afferma che i quadrati dei tempi che i pianeti impiegano a percorrere le loro orbite sono proporzionali ai cubi della loro distanza media dal sole esc

17 Struttura del sole La nostra stella può essere suddivisa in "zone" (o gusci concentrici,)al centro troviamo il nucleo, nel quale avvengono i processi chimici che mantengono in vita il Sole, e attraverso i quali viene prodotta l'energia sotto forma di raggi X e raggi g (gamma). Tale energia attraversa la zona radiativa, raggiungendo lo strato convettivo; qui i gas presenti trasportano l'energia verso l'esterno, per poi raffreddarsi e ricadere verso l'interno. esc


Scaricare ppt "Sistema solare pianetimotirotazionerivoluzione Leggi di Keplero Possono essere nanigiovianigiovesaturnouranonettunoterrestrimercurioveneremarteterrasatellitimeteoreasteroidicometesole."

Presentazioni simili


Annunci Google