La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Un raggio di sole negli anni bui del nazismo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Un raggio di sole negli anni bui del nazismo."— Transcript della presentazione:

1 Un raggio di sole negli anni bui del nazismo

2

3

4 Il matrimonio di Edith Hollander e Otto Frank

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14 Auschwitz: il campo di concentramento dove fu deportata Anna Frank

15

16 La morte di Anna Frank

17

18 Dedica: Alla nostra amica Anna Frank che si é spenta nel 1945 a Bergen Belsen. La tua vita La tua vita fu difficile però, al tuo tredicesimo compleanno tuo padre un diario ti donò. Volevi vivere dopo la morte e ci sei riuscita, e tuttora il tuo diario ti riporta alla vita. Ti piaceva cantare,ballare e leggere, e il tuo amore per Peter abbiamo visto sorgere. Ti abbiamo ammirato, quando un bacio gli hai regalato, ma presto il sentimento è passato. Nellalloggio sei stata nascosta ma poi ti hanno presa senza preavviso non guardando il tuo pallido viso. Nei campi di concentramento sei stata portata, e molto maltrattata.

19 Il tuo gattino hai dovuto lasciare, e tutti i tuoi vestiti indossare, lhai dovuto fare però, quella mossa vi salvò. Hai dovuto cambiare casa molte volte, amiche, scuole e migliaia di porte. Il sorriso dal viso non te lo toglieva nessuno, e raccontavi storie a ognuno. I tuoi genitori in una sinagoga si sposarono, e molta felicità trovarono. Nacque Margot e poi tu, ti regalarono una collana orsù! Gabriella e Noemi

20 Dedica ad Anna Frank Anna mi dispiace molto perché non meritavi di morire in questo modo. Potevi diventare una buona scrittrice ma per colpa dei nazisti sei morta in un campo di concentramento. Stefano C. e Michele

21 Lettera ad anna frank Avigliano, 23 gennaio 2009 Cara Anna ci dispiace molto che quando eravate nell alloggio segreto vi hanno scoperto. Non meritavi di morire così presto perché avevi un futuro davanti. Anche tu come tutte le ragazze dovevi avere una vita normale nel senso di poter uscire liberamente e senza problemi. Dovevi vivere a lungo e diventare grande perché potevi essere una scrittrice. Di sicuro se avessi pubblicato dei libri noi saremmo stati i primi a comprarli. Ma ti eri veramente innamorata di Peter ? Lo sappiamo che è brutto condividere la stanza con una persona estranea e convinta di essere allergica ai gatti come Pfeffer. Quando hai visto la porta che si apriva hai avuto voglia di scappare ? Comunque ci dispiace molto per tutto ciò che ti è capitato. Ti salutiamo con un grande abbraccio Giuseppe, Roberta e Anna Classe VA

22 Lettera ad Anna Frank Avigliano, 23 gennaio 2009 Cara Anna Frank, ci dispiace che vi abbiano scoperto quando eravate nascosti nell alloggio. Però almeno adesso state lontani dalla disgrazia e tranquilli in Paradiso. Secondo noi è meglio essere morti che soffrire ancora. Non potremo mai sapere quanto voi avete sofferto. Conosciamo alcune pagine del tuo diario ma non molte. Sappiamo che siete stati due anni nascosti nell alloggio e che oltre a te cera una famiglia di nome Van Pels, con il loro figlio Peter a cui eri molto affezionata. Poi cera Pfeffer con cui litigavi sempre, perché condividevi la stanza con lui. Però sappiamo anche che litigavi con i Van Pels, con Peter e persino con tua madre. Lo facevi solo perché non ne potevi più di stare chiusa nellalloggio. Da Adina,Elena e Eliana.

23 Anna se fossi viva ti vorrei chiedere come hai fatto a sopravvivere per due anni nell alloggio segreto. Ma ora che sei in Paradiso perché sei sicuramente lì, sarai felice e senza pensieri. Ad Anna Frank Leonardo VA

24 Ad Anna Frank Io sono vivo e sono un ragazzo di 10 anni ma nel 1945 i ragazzi di quell età e adulti ebrei furono uccisi nei campi di concentramento dai Tedeschi durante la seconda guerra mondiale quando a capo della Germania cera Hitler che considerava gli ebrei una razza inferiore a quella dei tedeschi. Questo pensiero è rivolto ad Anna Frank perché grazie al suo diario ora noi abbiamo la conoscenza di quanto fosse brutto vivere come lei nellalloggio segreto. Vincenzo VA

25 Ad Anna Frank Se tornassi indietro nel tempo proporrei ad Otto di fare un cambiamento:: andare in Gran Bretagna e vivere in campagna. Sei andata in un alloggio segreto, con le finestre oscurate e cerano molte litigate. Non si poteva far rumore altrimenti ti scopriva il direttore. Di Peter ti innamorasti e alla fine lo baciasti ma vero amore non era perché mancava una storia vera. Il diario ti è caduto, Miep lha trovato. Otto ad Amsterdam è tornato e lo ha pubblicato. Emiliano e Vito VA

26 Ad Anna Frank Il tuo diario mi ha commosso perchè mi fa capire la disgrazia che avete subito ingiustamente. Io mi metto nei tuoi panni e capisco cosa significa stare rinchiusi nascosti per due anni. Per quello che ho letto del tuo diario ho capito la vostra condizione. Io però ti volevo conoscere dal vivo. Per colpa dei tedeschi mi sono dovuto accontentare del tuo diario. Michele e Stefano C. Classe VA

27 Ad ANNA FRANK Io non ti ho conosciuta Ma il tuo diario è rimasto conservato Nel cuore di tutti Tu volevi rimanere viva anche dopo la tua morte E ci sei riuscita. Io ho letto un po del tuo diario E mi veniva da piangere Perché io immagino quanto è brutto Vivere per due anni in un alloggio Senza mai uscire. Quando ho letto i campi di sterminio In cui sei andata Ho avuto nel cuore Un brutto presentimento specialmente Quando sei andata ad Auschwitz. Luciana Classe VA

28 Anna Frank Io non vorrei mai vivere la tua vita. E non saprei sopravvivere due anni nellalloggio segreto senza mai potermi divertire. F rancesco, Gabriele e Stefano R. DEDICA AD ANNA FRANK Anna mi dispiace che sei scomparsa e che hai sofferto in un campo di sterminio per colpa dei nazisti. Luciana Dedica ad Anna Frank Anna mi dispiace molto perch è non meritavi di morire in questo modo. Potevi diventare una buona scrittrice ma per colpa dei nazisti sei morta in un campo di concentramento. Stefano C. e Michele Classe VA

29 Lettera ad Anna Frank Avigliano 30/01/09 Cara Anna, mi spiace molto che tu sia morta nei campi di concentramento perché meritavi di vivere più a lungo e farti una famiglia. Odio Hitler perché ti ha ucciso senza motivo,anzi per motivi da pazzi come lui. Tu facevi molti litigi nell alloggio segreto perché non potevi uscire e avevi bisogno di sfogarti. Se fossi sopravvissuta saresti diventata famosa e con un po di fortuna una scrittrice, e poter realizzare il tuo sogno, cioè scrivere in prima pagina la tua storia. Se fossi ancora viva mi dovresti spiegare come sei riuscita a stare per due anni nell alloggio segreto. Questo è ciò che ti volevo dire. Ti salutiamo con affetto. Vito & Emiliano

30 Lettera ad Anna Frank C ara Anna, ci dispiace per te, per quelli dell alloggio e per tutti gli Ebrei che hanno subito lolocausto. Secondo noi le leggi di Hitler sono ingiuste perché tutti gli uomini sono uguali. Se tu fossi viva ti chiederei come hai fatto a sopravvivere per 2 anni nellalloggio. Scommetto che ti sei annoiata a morte. Spero che tragedie del genere non accadano mai più. Ti salutiamo con affetto. Davide e Simone Avigliano 23 gennaio 2009

31 Lettera ad Anna Frank Cara Anna, ci dispiace per tutte le tue sofferenze. Ti volevamo dire che anche noi abbiamo un diario dove scriviamo le nostre emozioni e tutto quello che ci succede. Non è giusto che i Tedeschi ti abbiano ucciso. Speriamo che nel mondo non ci siano più guerre. Ti salutiamo con affetto Valentina e Patrizia Avigliano 23 gennaio 2009

32

33

34

35 LUCIANA

36 Il lavoro è stato prodotto dagli alunni della classe VA di scuola primaria dellIstituto Comprensivo G. Carducci – T. Morlino dopo una lettura attenta e approfondita del testo: Anna Frank di Ann Kramer. Il tema delle persecuzioni razziali ha coinvolto e interessato gli alunni che hanno esternato idee, emozioni e opinioni personali nelle lettere, nelle dediche e nelle poesie rivolte alla protagonista. Amalfi Michele Colangelo Stefano Constandache Adina Andreea Esposito Gabriella Genovese Francesco Mariano Grippa Vincenzo Lelario Leonardo Mancusi Anna Pace Giuseppe Romaniello Emiliano Romanello Stefano Rosa Davide Rosa Gabriele Rosa Simone Rosa Vito Sileo Patrizia Sileo Valentina Summa Elena Triumbari Noemi Vicenza Eliana Zaccagnino Luciana Zaccagnino Roberta CLASSE VA Insegnante Maria Luisa Imperiale


Scaricare ppt "Un raggio di sole negli anni bui del nazismo."

Presentazioni simili


Annunci Google