La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PROGETTO 2007-2008 LA MIA CASA ECO - SOSTENIBILE 5°B ELN COORDINATORE DEL PROGETTO: Prof. F.Guastella ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE " E. M A J O.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PROGETTO 2007-2008 LA MIA CASA ECO - SOSTENIBILE 5°B ELN COORDINATORE DEL PROGETTO: Prof. F.Guastella ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE " E. M A J O."— Transcript della presentazione:

1 PROGETTO LA MIA CASA ECO - SOSTENIBILE 5°B ELN COORDINATORE DEL PROGETTO: Prof. F.Guastella ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE " E. M A J O R A N A " ELETTRONICA-TELECOMUNICAZIONI - INFORMATICA Via F. Baracca, 76/ GRUGLIASCO (TO) - TEL FAX TEAM DI PROGETTO PROGETTI FINALITA IMPRESA SIMULATA FOTO

2 E un progetto che ha coinvolto sei scuole della provincia di TORINO con lo scopo di simulare unimpresa virtuale per la realizzazione di un casa eco-sostenibile. LICEO ARTISTICO MARTINETTI DI CALUSO(TO) DESIGN E STILE DELLA CARROZZERIA AZIENDA TUTOR: Industrie PININFARINA. IMPRESA SIMULATA ITISPININFARINA DI MONCALIERI PROGETTO DELL ASCENSORE LICEO ARTISTICO MARTINETTI DI CALUSO(TO) DESIGN E STILE DELLA CARROZZERIA AZIENDA TUTOR: Industrie PININFARINA. ITIS FACCIO DI CASTELLAMONTE (TO) DESIGN INTERNI DELLA CASA LICEO ARTISTICO MARTINETTI DI CALUSO(TO) DESIGN E STILE DELLA CARROZZERIA AZIENDA TUTOR: Industrie PININFARINA. LICEO ARTISTICO MARTINETTI DI CALUSO(TO) DESIGN E STILE DELLA CARROZZERIA AZIENDA TUTOR: Industrie PININFARINA. IPSIA OLIVETTI DI IVREA STUDIO MATERIALI E STRUTTURA ITIC R. LUXEMBURG DI TORINO PREVISIONE E COSTI MARKETING ITISE.MAJORANA PROGETTO DI APPARATI ELETTRICI,ELETTRONICI, PORTALE WEB, SISTEMA FOTOVOLTAICO AZIEND TUTOR: ENERGIA SOLARE S.r.l. NEXTTECH S.r.l LICEO ARTISTICO MARTINETTI DI CALUSO(TO) STUDIO ARCHITETTONICO DELLA CASA CASA ECO - SOSTENIBILE MENU

3 TEAM DI PROGETTO DELLA CLASSE 5° B ELN-TLC DELL ITIS MAJORANA. La classe è stata suddivisa in 4 gruppi, con lobiettivo di progettare dei sistemi elettronici nellambito della domotica; inoltre è stato sviluppato un sistema fotovoltaico per garantire lautonomia energetica di tutta la casa. COMPOSIZIONE GRUPPI

4 CASA ECO-SOSTENIBILE GRUPPO 1: PROGETTAZIONE SISTEMA FOTOVOLTAICO Bolzonaro Cutrì La Perna Sardo GRUPPO 2: SISTEMA DI ANTIFURTO Di Modugno Capuano Sciara Paradiso GRUPPO 3 : SISTEMA DI ILLUMINAZIONE Caracciolo Macario Sticca GRUPPO 4 : SISTEMA DI AUTOMAZIONE SERRANDE Cecchini Critelli Pavan Ponzo MENU

5 PROGETTI SVILUPPATI : SONO STATI STUDIATI 4 TIPI DI PROGETTI: ISTALLAZIONE PANNELLO FOTOVOLTAICO; ISTALLAZIONE ANTIFURTO; ISTALLAZIONE ANTIFURTO IMPIANTO LUCE; IMPIANTO LUCE ISTALLAZIONE SERRANDE AUTOMATICHE; MENU

6 ISTALLAZIONE FOTOVOLTAICO: IL GRUPPO n°1COMPOSTO DA: Bolzonaro,La Perna,Cutrì,Sardo. HA SVILUPPATO TALE PROGETTO CON LA FUNZIONE DI FORNIRE A TUTTI I CIRCUITI CORRENTE E TENSIONE, ATTRAVERSO UN PANNELLO SOLARE. COMPONENTI UTILIZZATI

7 COMPONENT UTILIZZATI: - PANNELLO FOTOVOLTAICO: In condizioni di luce ottimali,il pannello solare fornirà: Tensione massima di 18 V Corrente massima di 1.5 A continue. REGOLATORE DI CARICA: Caratteristiche: Tensione di funzionamento 12 V Massima corrente del sistema fotovoltaici 10 A Massima corrente alle utenze 10 A Assorbimento 4 mA Tensione di fine carica 13,8 V Tensione di intervento LVD 10,0 V Tensione finale del ciclo di gassing 14,2 V Temperatura di funzionamento °C Dimensioni 120x80x42 mm Peso 180 g

8 INVERTER: ACCUMULATORE: -ACCUMULATORE 12 (V) 7,2 A UTILIZZATORI: -2 LAMPADE A BASSO CONSUMO ENERGETICO CLASSE AA 220(V) (11 WATT) FOTOVOLTAICO

9 IL TERMINE FOTOVOLTAICO DERIVA DA PHOTO = LUCE e VOLTAICO = ELETTRICITA CELLE FOTOVOLTAICHE

10 Utilizzando un materiale fotosensibile come il SILICIO MONO CRISTALLINO utilizzato nella nostra abitazione, che reagisce allirradiamento solare e produce ENERGIA ELETTRICA per la casa. Inoltre esistono esiste il SILICIO AMORFO e SILICIO POLICRISTALLINO.

11 Una cella foto-voltaica esposta alla radiazione solare si comporta come un generatore di corrente che dipende fondamentalmente dallintensità della radiazione solare. COMPOSIZIONE: SISTEMI FOTOVOLTAICI

12 SISTEMA STAND ALONE: o accumulo, quando lunica fonte di energia utilizzata per alimentare una utenza isolata.STAND ALONE SISTEMA GRID CONNECTED: o connessi in RETE, quando lenergia prodotta con il sistema fotovoltaico viene immessa direttamente nella rete dellutente per effettuare lo scambio di energia elettrica con il proprio fornitore.GRID CONNECTED SISTEMI FOTOVOLTAICI IMPIANTO FOTOVOLTAICO

13 IMPIANTO FOTOVOLTAICO: MENU

14 ISTALLAZIONE ANTIFURTO: IL GRUPPO n°2 COMPOSTO DA: Di Modugno, Capuano, Sciara, Paradiso. HA INSTALLATO UN ANTIFURTO CHE HA LO SCOPO DI GARANTIRE SICUREZZA ALLA CASA. SVILUPPO PROGETTO

15 Il nostro sistema lavorerà con una struttura a cipolla BENE DA PROTEGGERE RILEV. VOLUMETRCI RILEV. PERIMETRALI PROTEZIONE ESTERNA COMPONENTI UTILIZZATI

16 Elementi utilizzati: Interconnessioni e allacciamento alla rete Rivelatori volumetrici Rivelatori perimetrali Collegamento al computer COMPOSIZIONE SISTEMA

17 IL SISTEMA E STATO MONTATO SU UN PANNELLO RAPPRESENTATIVO 1. La centraleLa centrale 2. LinseritoreLinseritore 3. Il tastierinoIl tastierino 4. Il sensore per le tapparelleIl sensore per le tapparelle 5. Il sensore di posizioneIl sensore di posizione POSIZIONE SENSORI

18 1. La centrale: è lorgano principale dellinstallazione di un sistema antifurto. E normalmente contenuta in armadietti chiusi da viti o da chiavi meccaniche per renderne poco agevole il raggiungimento. CENTRALE:

19 2. Linseritore: è un dispositivo elettronico che permette tramite una chiave programmata di attivare e disattivare il proprio sistema INSERITORE:

20 3. Il tastierino: è un dispositivo elettronico dotato di display e tasti dove, mediante procedura guidata, si può determinare il tipo di attivazione desiderata dellimpianto. TASTIERINO:

21 4. Il sensore per le tapparelle: è un sensore che scatta quando un intruso cerca di entrare scassinando una tapparella. Il sensore di posizione SENSORE TAPPARELLE :

22 SENSORE POSIZIONE : 5. Il sensore di posizione: rileva il movimento tramite il taglio del raggio da lui trasmesso

23 APPLICAZIONE SENSORI: MENU

24 Abbiamo successivamente proceduto allo studio di: Gestione remota tramite VNC Uso del sensore di temperatura LM35

25 VNC

26 Permette di amministrare qualunque computer collegato alla Rete Internet in remoto visualizzandone il desktop proprio come se si fosse seduti dinanzi ad esso.

27 Per semplificare le operazioni di connessione abbiamo installato sulle macchine Hamachi, creando così una rete privata virtuale assegnando ad ogni computer della connessione un IP privato

28 In questa maniera abbiamo creato una VPN

29 Che cosa è la VPN?

30 Una VPN e' una rete virtuale che, sfruttando la rete Internet pubblica, unisce in modo sicuro e protetto le sezioni remote, consentendo l'accesso e la condivisione alle risorse hardware e software

31 Tramite la VPN, le sezioni remote risultano "logicamente" appartenenti alla stessa rete locale come se si trovassero fisicamente sulla stessa LAN

32

33 ISTALLAZIONE SERRANDE AUTOMATICHE: IL GRUPPO n°1COMPOSTO DA: Ponzo, Pavan, Cecchini, Critelli. QUESTO PROGETTO HA LA FUNZIONE DI SIMULARE ATTRAVERSO UNA SERIE DI LED LAPERTURA E LA CHIUSURA DI SERRANDE. COMPONENTI UTILIZZATI

34 Componenti utilizzati per linterruttore crepuscolare: - 2 Porta integrati da 8pin, - 1 Porta integrato da 14pin, - 1 Relè, - 1 Integrato LM311, - 1 Trimmer variabile, - 1 Fotoresistenza, - 1 Resistenza da 1KW, - 1 Resistenza da 3,3KW, - 1 Resistenza da 3,9KW, - 2 Led gialli.

35 Componenti Utilizzati per la realizzazione dei circuiti N°48 resistori di valore 1Kohm con tolleranza del 5% N°2 resistori di valore 1Mohm con tolleranza del 5% N°4 resistori di valore 4.7Kohm con tolleranza del 5% N°2 resistori di valore 2.7Mohm con tolleranza del 5% N°2 condensatori polarizzati di valore 2.2uF N°4 4069: integrato costituito da 6 porte NOT; N°32 Led: hanno la funzione di simulare il movimento delle serrande N°8 LM358: doppio amplificatore operazionale usato come comparatore; SIMULAZIONE LED

36 SIMULAZIONE MOVIMENTO LED: Carica condensatore Scarica condensatore SCHEMA ELETTRICO

37 SCHEMA ELETTRICO ELECTRONICS WORKBENCH: PLANIMETRIA

38 PLANIMETRIA CASA: La casa è composta da un soggiorno, un bagno,cucina una camera ed un corridoio. PROIEZIONE FRONTALE: MOTORI

39 MOTORI: Abbiamo deciso di cercare alcuni tipi di motori adattabili alla casa eco-sostenibile, ovvero motorini automatici in grado di alzare ed abbassare le serrande, tenendo conto anche della potenza utilizzata da ogni motorino. Questo tipo di motore si utilizzerà per finestre di ampiezza maggiore (finestre con balconi). La potenza utilizzata per ogni motorino di questo tipo è di circa 450 W. FCI SERIE 60/80 Nm

40 Altro tipo di motore, adatto per il risparmio di energia è il seguente, utilizzabile per piccole serrande di peso limitato a causa della potenza ridotta. FCH SERIE 50/8 Nm La potenza utilizzata per ogni motorino di questo tipo è di circa 97 W. MENU

41 SISTEMA DI ILLUMINAZIONE: IL GRUPPO n°3 COMPOSTO DA: Caracciolo, Macario, Sticca. HA SVILUPPATO TALE PROGETTO CON LA FUNZIONE DI ILLUMINARE IN MODO INTELLIGENTE ED ECONOMICO TUTTE LE STANZE DELLA CASA ECO – SOSTENIBILE. COMPONENTI UTILIZZATI

42 FINALITA: ISTALLAZIONE PANNELLO FOTOVOLTAICO ISTALLAZIONE PANNELLO FOTOVOLTAICO;; ISTALLAZIONE PANNELLO FOTOVOLTAICO ISTALLAZIONE PANNELLO FOTOVOLTAICO ISTALLAZIONE ANTIFURTO ISTALLAZIONE ANTIFURTO; ISTALLAZIONE ANTIFURTO ISTALLAZIONE ANTIFURTO IMPIANTO LUCE IMPIANTO LUCE; ISTALLAZIONE SERRANDE AUTOMATICHE; ISTALLAZIONE SERRANDE AUTOMATICHE; ISTALLAZIONE SERRANDE AUTOMATICHE ISTALLAZIONE SERRANDE AUTOMATICHE MENU

43 Perché scegliere un impianto FV ? Per risparmiare sulla bolletta elettrica. Il calcolo del risparmio - Con questa produzione garantita' si arriva a contabilizzare il risparmio sulla bolletta e quindi l'importo della somma che verrà riconosciuta sotto forma di tariffa incentivante, ossia di rimborso spese di produzione. A questo risparmio si possono aggiungere I finanziamenti locali – Riduzione ulteriore, poi, nel caso in cui si possa approfittare di incentivi locali per l'installazione degli impianti e le La detrazione fiscale – Le tariffe incentivanti, invece non sono cumulabili con le detrazioni fiscali. Per i pannelli fotovoltaici l'agevolazione prevista è pari ad una detrazione dalle imposte del 36% della spesa in 10 rate annuali di pari importo. In questo modo, come si vede, ci vogliono da quasi 15 a oltre 20 anni per ammortizzare l'investimento. VANTAGGI

44 VANTAGGI SISTEMA FOTO – VOLTAICO: MENU

45 FINALITA: Proteggere lambiente domestico da intrusioni non autorizzate. Avvisare a distanza la tentata intrusione. Alla abilitazione dellantifurto la chiusura automatica delle serrande. MENU

46 SPRECHI E UTILIZZO LUCE SOLARE: Le finalità del nostro progetto sono: Evitare sprechi di energia elettrica abbassando le serrande in modo tale che soprattutto nella stagione estiva entri calore nellabitazione evitando così usi di condizionamento o ventilatori Utilizzare la luce solare così da ridurre il consumo di luce dellabitazione. OBIETTIVI

47 COMODITA E SICUREZZA: Lobiettivo principale è stato quello di simulare il movimento di chiusura e apertura delle serrande tramite comando a distanza. Lobiettivo secondario è stato quello di simulare la chiusura delle serrande con la messa in funzione dell antifurto. MENU

48 LA MIA CASA …

49 MENU ECO-SOSTENIBILE !!!


Scaricare ppt "PROGETTO 2007-2008 LA MIA CASA ECO - SOSTENIBILE 5°B ELN COORDINATORE DEL PROGETTO: Prof. F.Guastella ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE " E. M A J O."

Presentazioni simili


Annunci Google