La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PROGETTO SCUOLA /LAVORO a.s. 2001/2002 fondi CIPE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PROGETTO SCUOLA /LAVORO a.s. 2001/2002 fondi CIPE."— Transcript della presentazione:

1 PROGETTO SCUOLA /LAVORO a.s. 2001/2002 fondi CIPE

2 ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE " E. M A J O R A N A " ELETTRONICA-TELECOMUNICAZIONI - INFORMATICA Via F. Baracca, 76/ GRUGLIASCO (TO) - TEL FAX PROGETTI DI APPARATI ELETTRONICI PER UNA CITY CAR ELETTRICA

3 PROGETTAZIONE DI APPARATI DI UNA AUTO ELETTRICA VIRTUALE PROGETTO SCUOLA / LAVORO a.s. 2001/2002 fondi CIPE

4 TEMA: "Un'Azienda virtuale deve preparare il progetto di fattibilità di una auto elettrica per centri abitati, realizzando tutto il processo produttivo dall'ideazione alla vendita. I potenziali clienti della city-car sono soprattutto giovani. L'Azienda è situata in una regione ad alta tecnologia dove il governo locale ha stanziato 400 milioni di Euro per tale progetto

5 Il progetto di integrazione Scuola/Lavoro nasce nella realtà di Torino e Provincia, in considerazione del ruolo di leader mondiale nel campo del design industriale dell'auto ottenuto grazie alla presenza sul suo territorio delle più prestigiose aziende del settore, quali Pininfarina, Bertone, Giugiaro, Centro Stile FIAT, I.DE.A. Institute, Ghia, Olimpia Design. PRESENTAZIONE DEL PROGETTO Il design industriale ha oggi un ruolo centrale anche in molti settori della produzione diversi da quello dell'auto, quali l'arredamento e l'oggettistica verso cui molte di queste aziende hanno esteso il loro operare. Alcune di esse hanno specifiche unità aziendali dedicate alle attività di studio e ricerca. Intorno a queste aziende ruota un indotto articolato costituito da fornitori qualificati appartenenti ai settori della progettazione, della fornitura di servizi e prodotti, della automazione.

6 Il Progetto "Integrazione Scuola/Lavoro attraverso la progettazione di apparati di una auto elettrica virtuale" nasce dall'esigenza di approfondire e rafforzare la collaborazione che già esiste con alcune di queste aziende. Partendo dall'aspetto specifico del design si vuole introdurre nella scuola una cultura del lavoro che favorisca nuovi percorsi di cooperazione con le imprese in modo che, utilizzando a fini formativi l'esperienza e le tendenze innovative del mondo industriale, la scuola possa migliorarsi offrendo in cambio la ricchezza creativa dei suoi giovani studenti. Data la diversa natura degli Istituti interessati al progetto l'obiettivo sarà l'intero ciclo del prodotto, dalla ricerca di mercato alla progettazione, con la cooperazione tra i diversi Istituti nello specifico della progettazione grafica, alla vendita.

7 La realizzazione progettuale di un prodotto virtuale così complesso, impegnerà le classi 4^ dei 6 Istituti Superiori collegati in rete che vengono definiti: Al termine del progetto verranno fornite agli studenti partecipanti 2 certificazioni, scolastica e aziendale, relative alle attività di orientamento e di partecipazione a stage nonchè per le competenze acquisite e le attività svolte. Entro il termine della fine di Luglio 2002 dovranno portare a compimento il progetto, per poterlo poi presentare agli Enti coinvolti e al Ministero che ha fornito le risorse necessarie, nel settembre I risultati prodotti verranno pubblicati con mezzi multimediali sui siti internet delle diverse scuole collegate in rete e spediti agli enti di riferimento. l'Azienda Virtuale

8 Ciascuno dei 6 Istituti sarà sotto tutela di una Azienda reale che ha dato la sua disponibilità ad appoggiare l'iniziativa: Industrie Pininfarina SpA I.DE.A. Institute SpA Olimpia Design s.r.l. e con la partecipazione di Bertone Vega Progetti

9 Limpegno delle 6 scuole è sostenuto da alcuni Enti che costituiscono il Gruppo tecnico Città di Torino Dott.ssa Bonino Provincia di Torino Dott.ssa Guadagnino Dott.ssa Barbero Camera di Commercio Industria Agricoltura e Artigianato di Torino Dott. Boerio Ufficio Scolastico regionale, Isp.e Ansaldi ITIS Pininfarina, Prof. Pivetta

10 area finanziaria commerciale : ITC "Luxemburg" di Torino L'Azienda virtuale composta dalle classi 4^ è organizzata in 6 aree: area design carrozzeria: Liceo Sc.Sper. "Martinetti" di Caluso area stile interni vettura : IIS "Faccio di Castellamonte area ingegneriz. A - strutture auto e sicurezza : ITIS "Pininfarina" di Torino area ingegneriz. B - elettronica auto e informatica : ITIS "Majorana" di Grugliasco area ingegneriz. C - organizzazione della produzione : IPSIA "Olivetti" di Ivrea

11 ITC "Luxemburg" di Torino 15 allievi Liceo Sc.Sper. "Martinetti" di Caluso 20 allievi IIS "Faccio di Castellamonte 15 allievi ITIS "Pininfarina" di Torino 15 allievi ITIS "Majorana" di Grugliasco 15 allievi IPSIA "Olivetti" di Ivrea 10 allievi I diversi Istituti selezioneranno per la partecipazione al progetto:

12 Lo svolgimento del progetto prevede due diversi momenti:

13 Conferenze di Orientamento allo stage aziendale (40 ore) tenute da Esperti esterni che inizieranno a partire dal Dicembre p.v. per i gruppi di allievi raggruppati in due aree locali: Liceo Sc. Sper. "Martinetti" Caluso (sede) IPSIA "Olivetti" IIS "Faccio" ITC "Luxemburg" Torino (sede) ITIS "Pininfarina" ITIS "Majorana" Gli argomenti trattati vertono sulla conoscenza dell'azienda, l'organizzazione e gestione, aspetti della sicurezza e salute, diagnosi dei problemi e prospettive di soluzione e la preparazione all'incontro successivo con il mercato del lavoro,la sua scelta, la presentazione di sè e della propria professionalità.

14 Il Tirocinio formativo nelle Aziende degli studenti che partecipano al progetto sarà collocato sia all'interno del periodo di progettazione sia dopo la sua conclusione, per un totale di 120 ore, quindi 3 settimane. Sarà effettuato nel periodo che va da Febbraio a Luglio 2002 e avrà le seguenti caratteristiche: 1 - Momento di verifica realizzativa del progetto 2 - Conoscenza della realtà organizzativa e strutturale dell'azienda in cui si opera 3 - Training agli aspetti relazionali con il personale dell'azienda 4 - Sviluppo dell'interesse alla ricerca e approfondimento delle discipline di indirizzo 5 - Sostegno per l'acquisizione delle competenze per la formazione professionale anche alla luce della new-economy

15 Gli stage di tirocinio saranno assegnati agli allievi sulla base di specifiche esigenze, rilevate dai Docenti Tutor che hanno partecipato alla stesura del Progetto e dai Tutor delle Aziende, con il parere favorevole degli Organi Collegiali degli Istituti partecipanti. Sarà anche loccasione di verificare il livello di collaborazione costruito con le Aziende.

16 VALUTAZIONE 1 – Iniziali, mediante test di verifica 2 – In Itinere, mediante relazione dello studente e della azienda 3 – Finali, mediante test, relazione dello studente e confronto fra Tutor e studenti Saranno effettuate verifiche del livello di apprendimento

17 VALUTAZIONE mediante la classificazione numerica delle attività svolte sia con i docenti che in azienda mediante la classificazione del completamento o meno dei diversi moduli progettati attraverso questionario e tabelle numeriche mediante relazione dellAzienda che dovrà contenere dati sulla attività, sul comportamento dello studente e una valutazione sintetica dellesperienza Del livello di soddisfazione degli allievi Della coerenza tra percorso progettato e risultati raggiunti Del Tirocinio dal punto di vista Aziendale

18 Realizzazione grafica Istituto Istruzione Superiore Faccio Castellamonte 10 novembre 2001 Fine presentazione


Scaricare ppt "PROGETTO SCUOLA /LAVORO a.s. 2001/2002 fondi CIPE."

Presentazioni simili


Annunci Google