La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 IL TUTOR NELLALTERNANZA SCUOLA-LAVORO INTERVENTO DI CLAUDIO GENTILI Direttore Nucleo Formazione e Scuola.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 IL TUTOR NELLALTERNANZA SCUOLA-LAVORO INTERVENTO DI CLAUDIO GENTILI Direttore Nucleo Formazione e Scuola."— Transcript della presentazione:

1 1 IL TUTOR NELLALTERNANZA SCUOLA-LAVORO INTERVENTO DI CLAUDIO GENTILI Direttore Nucleo Formazione e Scuola

2 2 Alternanza scuola – lavoro Alternanza (art.4 della legge 53/2003): i corsi del secondo ciclo di istruzione possono essere realizzati anche in alternanza scuola/lavoro, a partire dai 15 anni Si tratta di una risposta innovativa: ai bisogni di professionalità delle imprese allesigenza di quei giovani che mal sopportano i tradizionali metodi didattici

3 3 Alternanza scuola – lavoro Obiettivi formativi Didattico = lalternanza rimotiva allo studio Orientativo = lo studente acquisisce la conoscenza del mondo del lavoro Professionalizzante = lo studente acquisisce competenze spendibili nel mondo del lavoro

4 4 Alternanza scuola – lavoro Fattori di successo Risposta coerente a un effettivo interesse delle imprese Comunicazione alle famiglie e orientamento dei giovani Flessibilità Integrazione tra i vari soggetti: scuola, formazione professionale, impresa, associazioni industriali Formazione dei tutor

5 5 Alternanza scuola – lavoro Passi compiuti Protocollo dintesa Confindustria/Miur (24 luglio 2002) Seminari: Roma ( ottobre 2002), Bari ( marzo 2003), Lucca (12-13 maggio 2003) Convegni (Job Orienta a Verona, novembre 2002, Expolavoro a Bari, marzo 2003, Lucca, maggio 2003, Job Orienta a Verona novembre 2003) Gruppo di lavoro formazione tutor presso il Miur Prossimi appuntamenti Decreto attuativo e linee guida Protocollo d'intesa con Unioncamere Accordo quadro Miur/Welfare

6 6 Soggetti coinvolti nella funzione di tutorato dellalternanza Tutor scolastico dellalternanza Equipe pedagogica Responsabile organizzativo dellalternanza dellIstituto Tutor aziendale dellalternanza

7 7 La figura del tutor Legge 270/1982 introduce la figura del tutor quale supporto per i docenti nella prima esperienza didattica Circolare n.267/1991 ne ridefinisce i termini di: aiuto ai docenti, facilitazione nel reperimento della documentazione, assistenza ai rapporti interni ed esterni allistituzione Legge 53/2003 richiama esplicitamente la funzione di tutorato e il ruolo del tutor

8 8 La figura del tutor è un facilitatore di apprendimento è una vera e propria guida è un affiancatore di situazioni da vivere, da comprendere, da assimilare si assume il ruolo di accompagnare linserimento del giovane nellambiente di lavoro e di garantire lo svolgimento del programma di formazione concordato con la scuola (tutor aziendale)

9 9 Le funzioni del tutor scolastico nellAlternanza scuola – lavoro Pianificazione e programmazione del percorso di alternanza coerente con le caratteristiche e le prospettive di vita del giovane e con il percorso educativo culturale e professionale di riferimento Sostegno al coinvolgimento e alla motivazione dellallievo ed alla comprensione delle valenze dellalternanza da parte dei genitori dellallievo

10 10 Le funzioni del tutor scolastico nellAlternanza scuola – lavoro Gestione e monitoraggio delle criticità Valutazione, comunicazione e valorizzazione degli obiettivi raggiunti e delle competenze progressivamente sviluppate Gestione delle relazioni con il contesto in cui si sviluppa lalternanza Collaborazione con il responsabile organizzativo di Istituto e con la equipe pedagogica

11 11 Lequipe pedagogica Formata dai docenti delle discipline che riguardano lallievo. Assicura la definizione degli obiettivi formativi in coerenza con le indicazioni nazionali e con il Pof; Progetta e predispone i percorsi relativi alle singole Unità di apprendimento;

12 12 Lequipe pedagogica Identifica al suo interno il docente coordinatore con funzione di tutor scolastico per il gruppo di studenti Predispone il contratto formativo Al termine dellesperienza esamina il report elaborato dal tutor aziendale e dallallievo e verifica lacquisizione delle conoscenze e competenze

13 13 Il responsabile organizzativo dellalternanza dellIstituto È il soggetto che in stretta collaborazione con il tutor scolastico si occupa dellorganizzazione sul piano didattico, gestionale e logistico delle attività svolte in alternanza degli studenti dellistituto. Ha una buona conoscenza delle aziende presenti sul territorio Aggiorna la banca-dati delle imprese/associazioni/enti/organizzazioni interessate a progetti di alternanza

14 14 Le funzioni del tutor aziendale nellAlternanza scuola – lavoro Viene individuato prima che lallievo entri in azienda. Intrattiene rapporti con il tutor scolastico e/o con il responsabile organizzativo dellistituto per progettare, organizzare e valutare lesperienza Collabora alla progettazione, organizzazione e valutazione dellesperienza di alternanza (con lequipe pedagogica e con il tutor scolastico)

15 15 Le funzioni del tutor aziendale nellAlternanza scuola – lavoro Funzione informativa (regole, norme, consuetudini dellazienda) Funzione orientativa e di guida Funzione di sostegno allapprendimento Funzione di facilitazione dello svolgimento delle verifiche

16 16 Interazione tra tutor scolastico e tutor aziendale Tra questi due tutor ci deve essere una forte interazione. Lazione congiunta favorisce lintegrazione e lo scambio superando le resistenze reciproche ed i pregiudizi anacronistici.

17 17 Interazione tra tutor scolastico e tutor aziendale Lo scambio di informazioni impresa/scuola/università Aspetti di carattere organizzativo per scambiarsi informazioni e dati in tempo reale Aspetti qualitativi (questionari, schede sintetiche, relazioni) per valutare gli esiti dello stage

18 18 Interazione tra tutor scolastico e tutor aziendale Verifiche comuni per: Correggere in tempo eventuali previsioni sbagliate Intervenire tempestivamente a fronte di problemi nuovi Raccogliere elementi che consentano la riproducibilità delle esperienze e la loro capitalizzazione


Scaricare ppt "1 IL TUTOR NELLALTERNANZA SCUOLA-LAVORO INTERVENTO DI CLAUDIO GENTILI Direttore Nucleo Formazione e Scuola."

Presentazioni simili


Annunci Google