La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Fabrizio Gay – corso di fondamenti e applicazioni di geometria descrittiva aa. 2007- 2008 Fotogrammetria elementare.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Fabrizio Gay – corso di fondamenti e applicazioni di geometria descrittiva aa. 2007- 2008 Fotogrammetria elementare."— Transcript della presentazione:

1 Fabrizio Gay – corso di fondamenti e applicazioni di geometria descrittiva aa Fotogrammetria elementare

2 F. Gay – corso di fondamenti e applicazioni di geometria descrittiva aa prospettivafotografia distanza principale orientamento interno

3 F. Gay – corso di fondamenti e applicazioni di geometria descrittiva aa Distanza focale e distanza principale

4 F. Gay – corso di fondamenti e applicazioni di geometria descrittiva aa

5

6

7

8 Scala media del fotogramma f D 1/s = f/D 35 mm / mm = 1/285.74

9 F. Gay – corso di fondamenti e applicazioni di geometria descrittiva aa Il problema fotogrammetrico in generale

10 F. Gay – corso di fondamenti e applicazioni di geometria descrittiva aa Lindeterminazione del problema fotogrammetrico

11 F. Gay – corso di fondamenti e applicazioni di geometria descrittiva aa Indeterminazione fotogrammetrica e omologia solida

12 F. Gay – corso di fondamenti e applicazioni di geometria descrittiva aa Fotogrammetria del piano e prospettività

13 F. Gay – corso di fondamenti e applicazioni di geometria descrittiva aa La determinazione delle rette di fuga e del punto di vista attraverso le figure di piani ortogonali al quadro

14 F. Gay – corso di fondamenti e applicazioni di geometria descrittiva aa La determinazione del punto di vista quando è noto langolo tra due rette

15 F. Gay – corso di fondamenti e applicazioni di geometria descrittiva aa

16 Angoli al circolo Langolo tra la corda di un circolo e la tangente al circolo è uguale a quello che da ogni punto del circolo si può sottendere agli estremi della corda

17 F. Gay – corso di fondamenti e applicazioni di geometria descrittiva aa Casi elementari

18 F. Gay – corso di fondamenti e applicazioni di geometria descrittiva aa

19

20

21

22

23

24 Il teorema di stevin nel caso di piani non ortogonali al quadro

25 F. Gay – corso di fondamenti e applicazioni di geometria descrittiva aa °: ribaltamento di un piano proiettante ortogonale al piano dato

26 F. Gay – corso di fondamenti e applicazioni di geometria descrittiva aa ° : ribaltamento del punto di vista intorno alla retta di fuga del piano dato

27 F. Gay – corso di fondamenti e applicazioni di geometria descrittiva aa Restituzione delle figure di piani non ortogonali al quadro attraverso il metodo dei punti di misura

28 F. Gay – corso di fondamenti e applicazioni di geometria descrittiva aa

29

30

31

32 PUNTO DI MISURA DI UNA DIREZIONE

33 F. Gay – corso di fondamenti e applicazioni di geometria descrittiva aa

34

35

36

37

38

39

40

41

42

43

44

45 Fotogrammetria e ortofotografia

46 F. Gay – corso di fondamenti e applicazioni di geometria descrittiva aa

47

48

49

50

51

52 Apertura e visualizzazione del file in formato BMP o JPG Immagine iniziale apre o chiude limmagine da raddrizzare VisualizzaZoom ingrandisce una porzione dimmagine attorno al cursore, ciccando con il pulsante destro del mouse Pan permette di spostarsi sullimmagine con luso del mouse Navigatore apre una finestra che visualizza limmagine iniziale completa Disponi verticale: dispone le due finestre delle immagini verticalmente sullo schermo Opzioni visualizza una tabella che permette di modificare alcuni parametri di visualizzazione del programma

53 F. Gay – corso di fondamenti e applicazioni di geometria descrittiva aa

54 A- caso della modalità analitica Tabelle Coordinate immagine (*.imm) Visualizza:visualizza la tabella delle coordinate immagine Carica:carica un file con le coordinate immagine Salva:salva i valori contenuti nella tabella immagine Coordinate oggetto (*.ogg) Visualizza:visualizza la tabella delle coordinate oggetto Carica:carica un file con le coordinate oggetto Salva:salva i valori contenuti nella tabella oggetto Coordinate unione (*.fot) Visualizza:visualizza la tabella delle coordinate immagine/oggetto Carica carica un file di coordinate immagine/oggetto Salva:salva i valori delle coordinate presenti nella tabella Residuiapre la tabella che permette il calcolo dei residui

55 F. Gay – corso di fondamenti e applicazioni di geometria descrittiva aa Collimazione dei punti immagine 1)comando Tabelle/ Coordinate immagine (*.imm) > Visualizza 2)Aprire la finestra per la collimazione dei punti 3)con il tasto sinistro del mouse selezionare il punto desiderato sullimmagine 4)Registrare il punto nella tabella selezionando il comando registra punto:

56 F. Gay – corso di fondamenti e applicazioni di geometria descrittiva aa Inserimento delle coordinate obiettive dei punti collimati 1.Comando Tabelle, Coordinate oggetto (*.ogg): visualizza 2.Compilare la tabella immettendo le coordinate obiettive rilevate dei punti collimati: nome punto, x immagine, y immagine, x oggetto, y oggetto

57 F. Gay – corso di fondamenti e applicazioni di geometria descrittiva aa Omologia tra punti immagine e punti oggetto 1.Comando Tabelle/ Coordinate unione (*.fot) > Visualizza 2.selezionare crea file fot.

58 F. Gay – corso di fondamenti e applicazioni di geometria descrittiva aa B – caso della modalità geometrica: 1 individuare le rette 1.Tracciare almeno due rette orizzontali 2.Tracciare almeno due rette verticali 3.Selezionare calcola punti di fuga 4.Selezionare calcola parametri

59 F. Gay – corso di fondamenti e applicazioni di geometria descrittiva aa

60 B – caso della modalità geometrica: 2 assegnare le misure di due estensioni: orizzontale e verticale

61 F. Gay – corso di fondamenti e applicazioni di geometria descrittiva aa Poi, per entrambe le modalità, Selezionare larea di ricampionamento 1.Comando Seleziona area di ricampionamento 2.Cliccare i quattro estremi della la porzione dell immagine che si vuole raddrizzare.

62 F. Gay – corso di fondamenti e applicazioni di geometria descrittiva aa

63 Stabilire la risoluzione dellimmagine 1.aprire la finestra Scala dellimmagine corretta con il comando RDF/Esegui 2.Digitare nella casella indicata il valore in metri di 1 pixel; il valore risoluzione dellimmagine corretta è calcolato automaticamente dal programma.

64 F. Gay – corso di fondamenti e applicazioni di geometria descrittiva aa Raddrizzare limmagine 1.eventuali errori sono verificabili già dallanteprima del raddrizzamento (comando anteprima) 2.Comando RDF 3.Comando Immagine corretta/Salva

65 F. Gay – corso di fondamenti e applicazioni di geometria descrittiva aa

66

67

68

69

70

71

72

73

74

75 Determinazione del punto di vista con le sole misure di due rizezioni

76 F. Gay – corso di fondamenti e applicazioni di geometria descrittiva aa

77

78

79

80

81

82

83

84

85

86


Scaricare ppt "Fabrizio Gay – corso di fondamenti e applicazioni di geometria descrittiva aa. 2007- 2008 Fotogrammetria elementare."

Presentazioni simili


Annunci Google