La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Solare Fotovoltaico Lincentivazione in C ONTO E NERGIA C ONTO E NERGIA Alberto Zandomeneghi 18 novembre 2006.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Solare Fotovoltaico Lincentivazione in C ONTO E NERGIA C ONTO E NERGIA Alberto Zandomeneghi 18 novembre 2006."— Transcript della presentazione:

1 Solare Fotovoltaico Lincentivazione in C ONTO E NERGIA C ONTO E NERGIA Alberto Zandomeneghi 18 novembre 2006

2 Riferimenti Normativi DM (Attività Produttiva) 28 luglio 2005 G.U. n°181 del 5 Agosto 2005 Delibera AEEG n°188/2005 G.U. n°234 del 7 Ottobre 2005 DM (Attività Produttiva) 6 febbraio 2006 G.U. n°38 del 15 febbraio 2006 Delibera AEEG n°28/2006 (Scambio sul Posto) G.U. n°55 del 7 marzo 2006 Delibera AEEG n°40/2006 G.U. n°70 del 24 marzo 2006 ( AEEG: Autorità per lEnergia Elettrica e il Gas )

3 Incentivazione in Conto Energia Con lespressione incentivazione in conto capitale si intende la corresponsione di un contributo per linvestimento necessario alla realizzazione di un impianto Con lespressione incentivazione in conto energia viene indicato un meccanismo di incentivazione che remunera lelettricità prodotta da un impianto Il costo di realizzazione dellimpianto è completamente a carico del proprietario

4 Chi può beneficiare dellincentivazione ? Possono beneficiare dellincentivazione - le persone fisiche e giuridiche, - che siano proprietari degli immobili destinati allinstallazione dellimpianto fotovoltaico o in allinstallazione dellimpianto fotovoltaico o in possesso dellautorizzazione scritta del proprietario, possesso dellautorizzazione scritta del proprietario, - - che siano responsabili dei medesimi impianti, progettati, realizzati ed eserciti in conformità alla disposizioni del DM 28 luglio Vediamo alcuni casi: - - Il proprietario di un appartamento in condominio può installare un impianto fotovoltaico sulle parti comuni? Sì, previa autorizzazione dellAssemblea Condominiale - - Un condominio può installare un impianto fotovoltaico? Sì, previa autorizzazione dellAssemblea Condominiale

5 Per quali impianti si può accedere allincentivazione? Possono accedere allincentivazione esclusivamente gli impianti fotovoltaici di potenza nominale compresa tra 1 e 1000kW, di potenza nominale compresa tra 1 e 1000kW, collegati alla rete elettrica, collegati alla rete elettrica, che entrino in esercizio in data successiva al che entrino in esercizio in data successiva al a seguito di: a seguito di: - nuova costruzione - nuova costruzione - rifacimento totale - rifacimento totale [impianto in esercizio da almeno 20 anni; sostituzione di tutti i moduli e dellinverter] - potenziamento - potenziamento [impianto in esercizio da almeno 2 anni; potenza aggiuntiva non inferiore a 1kW; incentivo limitato alla produzione aggiuntiva ottenuta con lintervento]

6 Su quale energia viene riconosciuto lincentivo? Lelettricità che viene remunerata con le nuove tariffe incentivanti è quella prodotta dallimpianto, misurata da un apposito contatore posto alluscita del gruppo di conversione della corrente continua in corrente alternata (inverter). Potenza totale incentivata dal decreto (di tutti gli impianti a livello nazionale) Potenza nominale cumulativa incentivabile: 500 MW MW: impianti di potenza non superiore a 50 kW MW: impianti di potenza superiore a 50 kW Limiti annuali di potenza incentivabile dal 2006 al 2012: - 60 MW: impianti di potenza non superiore a 50 kW - 25 MW: impianti di potenza superiore a 50 kW

7 Le tariffe incentivanti Taglia di potenza dellimpianto Tariffa incentivante sullenergia prodotta da 1 a 20 kW0.445 /kWh (scambio sul posto) da 20 a 50 kW0.460 /kWh da 50 kW a 1000 kWmax /kWh (meccanismo di gara) Tariffe valide per le domande inoltrate negli anni Per le domande inoltrate per ciascuno degli anni successivi a Partire dal 2007, le tariffe saranno decurtate del 5% ed aggiornate sulla base del tasso dinflazione rilevato dallISTAT Le tariffe incentivanti sono incrementate del 10%, e restano costanti fino allanno 2012 incluso, se i moduli fotovoltaici sono integrati in edifici di nuova costruzione o in edifici esistenti oggetto di ristrutturazione

8 Lo Scambio sul Posto Introdotto dalla delibera AEEG n°224/2000 per gli impianti fotovoltaici, è stato aggiornato con la delibera AEEG n°28/2006 ed esteso a tutte le fonti di energia rinnovabile Il meccanismo definito scambio sul posto prevede la possibilità di cedere alla rete elettrica locale la produzione da fonte rinnovabile di impianti di potenza non superiore a 20 kW e di prelevare dalla stessa rete i quantitativi di elettricità nelle ore e nei giorni in cui gli impianti rinnovabili non sono in grado di produrre. Il servizio di scambio sul posto si applica nei casi in cui i punti di immissione e di prelievo dellenergia elettrica scambiata coincidono (punto di connessione) e sia quindi possibile effettuare un saldo netto su base annuale (net metering) tra le immissioni in rete dellenergia elettrica prodotta da detti impianti e i prelievi di energia elettrica dalla stessa rete.

9 Lo Scambio sul Posto (2) Con il servizio di scambio sul posto la remunerazione dellinvestimento relativo allimpianto avviene attraverso l acquisto evitato (risparmio) di energia elettrica, per la quota connessa alla produzione dellimpianto, nellambito del normale contratto di fornitura. Eventuali altri incentivi per la produzione da fonti rinnovabili non sono quindi correlati ai prezzi di ritiro dellenergia prodotta e immessa in rete La tariffa incentivante del Conto Energia non deve essere vista come il prezzo di acquisto dellenergia prodotta, ma come un premio per averla prodotta da fonte rinnovabile. Con il meccanismo dello scambio sul posto lenergia prodotta dallimpianto fotovoltaico, consumata dalle utenze e/o ceduta alla rete, non viene venduta, ma scontata dai consumi

10 Per quanti anni sono erogate le tariffe? Lincentivazione è erogata per venti anni Al termine del periodo ventennale non si interrompono i benefici derivanti da: - Scambio sul posto per gli impianti di potenza fino a 20kW - Remunerazione dellelettricità consegnata alla rete per tutti gli impianti ad eccezione di quelli fino a 20kW che tutti gli impianti ad eccezione di quelli fino a 20kW che abbiano scelto lo scambio sul posto. abbiano scelto lo scambio sul posto. Attenzione al dimensionamento !!! In caso di "scambio sul posto" la tariffa incentivante è pagata solo "nel limite dell'energia elettrica resa disponibile alle utenze elettriche del soggetto responsabile", cioè significa che il dimensionamento dell'impianto deve essere fatto in base ai consumi del suo proprietario, altrimenti la produzione di elettricità solare in eccesso rispetto ai consumi non verrà retribuita.

11 Es. conto energia con scambio sul posto produzione maggiore del consumo ConsumoannuoProduzioneannua 2500 kWh 2200 kWh 2200 kWh risparmiati in bolletta 0,16 /kWh 2200 kWh incentivati 0,445 /kwh 300 kWh ceduti alla rete A credito per 3 anni

12 Es. conto energia con scambio sul posto produzione minore del consumo ConsumoannuoProduzioneannua 2200 kWh 1800 kWh 1800 kWh risparmiati in bolletta 0,16 /kWh 1800 kWh incentivati 0,445 /kwh 400 kWh da pagare in bolletta 0,16 /kWh 300 kWh da credito anni precedenti

13 Produzione in eccesso rispetto ai consumi Impianti con potenza non superiore a 20kW Meccanismo di Scambio sul Posto la Delibera AEEG 28/2006 prevede che il saldo positivo, su base annuale, tra lenergia prodotta e lenergia consumata venga riportato a credito per la compensazione nei tre anni successivi Impianti con potenza superiore a 20kW e Impianti con potenza non superiore a 20kW che non accedono al Meccanismo di Scambio sul Posto * E possibile cedere in rete tutta (o in parte) lenergia prodotta e non consumata in loco. * La tariffa non è più di /kWh, ma di 0.46 /kWh

14 Es. conto energia con cessione dellenergia produzione maggiore del consumo ConsumoannuoProduzioneannua 2500 kWh 2200 kWh il consumo è indipendente e va pagato interamente 2500 kWh incentivati 0,46 /kwh 2500 kWh venduti a 0,095 /kwh

15 Es. conto energia con cessione dellenergia produzione minore del consumo ConsumoannuoProduzioneannua 2200 kWh 1800 kWh 1800 kWh incentivati 0,46 /kwh il consumo è indipendente e va pagato interamente 1800 kWh venduti a 0,095 /kwh

16 Pagamento dellincentivo Lincentivo viene erogato dal GRTN S.p.A. ed avviene: - - IMPIANTI DI POTENZA TRA 1 e 20kW (SCAMBIO SUL POSTO) bimestralmente in acconto, salvo conguaglio a fine anno, nel mese successivo a quello in cui lammontare bimestrale cumulato del corrispettivo supera il valore di 250 euro. - - IMPIANTI DI POTENZA TRA 1 e 20kW (NO SCAMBIO SUL POSTO) mensilmente, nel mese successivo a quello in cui lammontare cumulato del corrispettivo supera il valore di 250 euro. - - IMPIANTI DI POTENZA SUPERIORE A 20kW mensilmente, nel mese successivo a quello in cui lammontare cumulato del corrispettivo supera il valore di 500 euro.

17 Cumulabilità con altri incentivi Le tariffe incentivanti non sono cumulabili con: - incentivi pubblici in conto capitale eccedenti il 20 % - incentivi pubblici in conto capitale eccedenti il 20 % del costo dinvestimento del costo dinvestimento - certificati verdi - certificati verdi - titoli di efficienza energetica - titoli di efficienza energetica Le tariffe incentivanti sono ridotte del 30% qualora il soggetto che realizza limpianto benefici delle agevolazioni fiscali (detrazione IRPEF) Le domande per accedere allincentivazione possono essere inoltrate: - dal 1° al 31 marzo - dal 1° al 31 marzo - dal 1° al 30 giugno - dal 1° al 30 giugno - dal 1° al 30 settembre - dal 1° al 30 settembre - dal 1° al 31 dicembre - dal 1° al 31 dicembre Quando presentare le domande

18 A chi si presentano le domande Le domande vanno inoltrate al Gestore del Sistema Elettrico GSE S.p.A. GSE S.p.A. [ ] Viale Maresciallo Pilsudski 92, Roma - a mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento - - posta celere o posta prioritaria o posta ordinaria - - tramite corriere - - consegnata a mano Intestazione: GSE – Incentivazione impianti fotovoltaici ai sensi dei DM 28 luglio 2005 e 6 febbraio 2006RISPOSTA Il GSE valuterà l'ammissibilità tecnica delle domande e, entro 90 giorni dalla scadenza della presentazione delle domande di impianto, informerà i richiedenti in merito all'accettazione della domanda inoltrata.CONTROLLI Il GSE potrà effettuare le verifiche durante la realizzazione e l'esercizio dell'impianto fotovoltaico, avvalendosi anche della collaborazione di terzi (enti di certificazione, istituti universitari,..)

19 La domanda di incentivo Il testo della domanda e la scheda tecnica sono stati predisposti dallAutorità per lenergia elettrica e il gas: ALLEGATO A ALLA DELIBERA AEEG n°40/06 DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA DOMANDA PROGETTO PRELIMINARE DELLIMPIANTO Firmato da un tecnico abilitato o da un professionista iscritto agli albi professionali Deve contenere: - scheda tecnica (secondo lallegato alla delibera 40/06) - relazione illustrativa - planimetria generale [facoltativa] - schema elettrico generale [facoltativo] AUTORIZZAZIONE SOTTOSCRITTA DAL/I PROPRIETARIO/I dellimmobile/terreno se diverso/i dal soggetto responsabile PREVENTIVO DI SPESA ripartito tra le principali voci di costo (almeno 2!)

20 La domanda di incentivo (2) ELENCO DELLE AUTORIZZAZIONI NECESSARIE alla costruzione e allesercizio degli impianti. Da presentare anche se si ritiene che non debbano essere ottenute particolari autorizzazioni,; in questo caso va specificato che non è richiesta alcuna autorizzazione eventuale DICHIARAZIONE (affinchè sia riconosciuto lincremento delle tariffe del 10%) che attesti che i moduli fotovoltaici siano integrati in edifici di nuova costruzione, ovvero in edifici esistenti oggetto di ristrutturazione IMPIANTI DI POTENZA SUPERIORE A 50kW dichiarazione del soggetto responsabile (esclusi enti pubblici) recante limpegno a costituire fideussione bancaria/polizza assicurativa a favore del GSE pari a 1000 euro per ogni kW di potenza dellimpianto IMPIANTI DI POTENZA SUPERIORE A 50kW busta chiusa e sigillata con lofferta economica relativa al valore della tariffa incentivante richiesta (è previsto meccanismo di gara)

21 La domanda di incentivo (3) NON E NECESSARIO: allegare fotocopia della carta didentità del soggetto richiedente marca da bollo sulla domanda autenticazione dellautorizzazione del proprietario dellimmobile, purché venga inviata in originale allegare certificato di proprietà del terreno o delledificio

22 Graduatoria Per ogni trimestre di competenza vengono stilate due graduatorie: - Una per gli IMPIANTI DI POTENZA NON SUPERIORE A 50kW graduatoria in base alla data di arrivo (data protocollo GSE) della domanda di ammissione; fino al limite massimo della potenza nominale annuale. - - Una per gli IMPIANTI DI POTENZA SUPERIORE A 50kW graduatoria in base al valore della tariffa incentivante richiesta; priorità alle domande con più basso valore della tariffa richiesta (a parità di valore la priorità è attribuita sulla basa della data di arrivo della domanda)

23 Tempi per la realizzazione e lentrata in esercizio dellimpianto PER TUTTI GLI IMPIANTI: 1. 1.Entro 30 giorni dallaccoglimento della domanda da parte del GSE, il soggetto responsabile inoltra al gestore di rete (il distributore locale) il progetto preliminare dellimpianto richiedendo la connessione alla rete Entro i successivi 30 giorni il gestore di rete (il distributore locale) comunica al richiedente il punto di consegna dellenergia elettrica PER IMPIANTI DI POTENZA NON SUPERIORE A 20KW: 3. 3.Entro 6 mesi dallaccoglimento della domanda da parte del GRTN, il soggetto responsabile deve dare inizio ai lavori, comunicandolo al GSE ed al gestore di rete locale 4. 4.Entro 12 mesi dallaccoglimento della domanda da parte del GSE, il soggetto responsabile deve concludere i lavori, comunicandolo al GSE ed al gestore di rete locale

24 Tempi per la realizzazione e lentrata in esercizio dellimpianto (2) PER TUTTI GLI IMPIANTI: 5. 5.Entro 30 giorni dalla ricezione della comunicazione di conclusione dei lavori, il gestore di rete deve effettuare la connessione dellimpianto alla rete locale 6. 6.Al massimo entro 6 mesi dalla data di conclusione dei lavori, limpianto deve entrare in esercizio; tale data deve essere comunicata al GSE ed al gestore di rete (il distributore locale)

25 Aggiornamenti Conto Energia A che punto A che punto Siamo ? Siamo ?

26 com. stampa GRTN – 23 maggio 2006 Fascia 1-50 kW limite annuale incentivabile di 60 MW sono pervenute domande per complessivi 365 MW Fascia kW limite annuale incentivabile di 25 MW sono pervenute domande per complessivi 909 MW il GRTN informa i soggetti interessati a presentare domande nel mese di giugno 2006 che tali domande potrebbero non avere esito qualora venisse mantenuto l'attuale assetto normativo GRTN-comunicato-23maggio2006.pdf

27 com. stampa GRTN – 31 luglio 2006 Fascia 1-50 kW - ammesse all'incentivazione domande - idonee ma non ammesse per esaurimento della potenza annuale domande Fascia kW - ammesse all'incentivazione 29 domande - idonee ma non ammesse per esaurimento della potenza annuale domande GRTN comunica che, essendo esaurita la potenza disponibile per l'incentivazione nel 2006, non potranno essere presentate per quest'anno ulteriori domande di ammissione all'incentivazione. A meno di modifiche normative, nuove domande potranno essere inoltrate nel mese di marzo Ai soggetti che hanno inoltrato domanda nel mese di giugno scorso verrà comunicato che le loro domande non saranno esaminate _GRTN_FV_I_TRIMESTRE_2006.pdf _GRTN_FV_I_TRIMESTRE_2006.pdf

28 la prossima versione del conto energia ? ? STOP AL LIMITE ANNUALE ??? 1000 MW FINO AL 2015 ?? PIU SPAZIO PER PICCOLI IMPIANTI ? DOMANDA SOLO DOPO AVER REALIZZATO E ALLACCIATO ALLA RETE LIMPIANTO E ALLACCIATO ALLA RETE LIMPIANTO ? FAVORITA LINTEGRAZIONE EDILIZIA

29 Solare Termico TECNOLOGIA Installazione: orientamento pannelli / superficie occupata Pannelli: durata / peso ! / grandine / piani o sottovuoto? Accumulo: dove lo metto? COSTI e INCENTIVI Bandi regionali o comunali Agevolazioni Fiscali Integrazione al riscaldamento: si o no? AUTORIZZAZIONI Condominio Comune (D.I.A.) Sovraintendenza (autorizzazione paesaggistica) CONTATTO CON GLI OPERATORI DEL SETTORE INSTALLAZIONE IN CONDOMINIO su parti in comune da parte del condominio cosa fare in caso di riscaldamento centralizzato? PARTICOLARI cosa fare in caso di teleriscaldamento ?

30 grazie per lattenzione ! Alberto Zandomeneghi Sportello InformaEnergia Comune di Verona Legambiente Verona


Scaricare ppt "Solare Fotovoltaico Lincentivazione in C ONTO E NERGIA C ONTO E NERGIA Alberto Zandomeneghi 18 novembre 2006."

Presentazioni simili


Annunci Google