La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Questo documento contiene informazioni di proprietà di Enel SpA e deve essere utilizzato esclusivamente dal destinatario in relazione alle finalità per.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Questo documento contiene informazioni di proprietà di Enel SpA e deve essere utilizzato esclusivamente dal destinatario in relazione alle finalità per."— Transcript della presentazione:

1 Questo documento contiene informazioni di proprietà di Enel SpA e deve essere utilizzato esclusivamente dal destinatario in relazione alle finalità per le quali è stato ricevuto. E' vietata qualsiasi forma di riproduzione o di divulgazione senza l'esplicito consenso di Enel SpA. La regola tecnica di connessione e la qualità del servizio per gli utenti MT: gli utenti attivi Il ruolo del gestore di rete Ing. Alfonso STURCHIO Questo documento contiene informazioni di proprietà di Enel SpA e deve essere utilizzato esclusivamente dal destinatario in relazione alle finalità per le quali è stato ricevuto. E' vietata qualsiasi forma di riproduzione o di divulgazione senza l'esplicito consenso di Enel SpA.

2 Roma, 5 maggio 2010 Questo documento contiene informazioni di proprietà di Enel SpA e deve essere utilizzato esclusivamente dal destinatario in relazione alle finalità per le quali è stato ricevuto. E' vietata qualsiasi forma di riproduzione o di divulgazione senza l'esplicito consenso di Enel SpA. 2 Strategia di Enel Quattro priorità Cuore in Italia, base in Europa, strategia globale Mantenere la leadership nel mercato italiano dellenergia Aumentare lattenzione al cliente attraverso un piano di investimenti organico ed il raggiungimento di una leadership di costo Crescere la nostra presenza in Europa e nel mondo, con enfasi sullo sviluppo delle fonti rinnovabili, in maniera organica e tramite acquisizioni Continuare ad essere allavanguardia nellinnovazione e nella ricerca, minimizzando limpatto ambientale dellattività di generazione e distribuzione di energia

3 Roma, 5 maggio 2010 Questo documento contiene informazioni di proprietà di Enel SpA e deve essere utilizzato esclusivamente dal destinatario in relazione alle finalità per le quali è stato ricevuto. E' vietata qualsiasi forma di riproduzione o di divulgazione senza l'esplicito consenso di Enel SpA. 3 94,3 GW di capacità installata 60 milioni di clienti dipendenti FRANCIA 5% di Powernext; MoU per lo sviluppo EPR Sviluppo eolico con Erelis Enel France SLOVACCHIA 66% di Slovensk é Elektr á rne (capacit à installata MW 1 ) RUSSIA 49,5% di RusEnergoSbyt 40% delle riserve di gas di Yukos: produzione a regime 18 mmc l anno 59,8% di OGK-5: capacit à installata MW) ROMANIA 51% delle discos Banat & Dobrogea 1,4 mn di clienti, km di reti 67,5% di Electrica Muntenia Sud 1,1 mn di clienti e km di reti BULGARIA 73% di Maritza East III: capacit à installata 560 MW 1 Europa IBERIA 92% di Endesa in JV con Acciona: capacità installata MW, 11 mn di clienti Viesgo: capacità installata MW, più di 0,6 mn di clienti, 30,000 km di reti 50% di EUFER: capacità installata 230 MW 1 AMERICA DEL NORD Capacit à installata 400 MW AMERICA LATINA Enel: capacit à installata 620 MW Endesa: capacit à installata MW Endesa: 11,2 mn di clienti Americhe GRECIA Impianti eolici: 84 MW installati, 43 MW in sviluppo MAROCCO Endesa: capacit à installata 400 MW Una multinazionale dellenergia

4 Roma, 5 maggio 2010 Questo documento contiene informazioni di proprietà di Enel SpA e deve essere utilizzato esclusivamente dal destinatario in relazione alle finalità per le quali è stato ricevuto. E' vietata qualsiasi forma di riproduzione o di divulgazione senza l'esplicito consenso di Enel SpA. 4 Asset di Rete AT ~ km linee 150/132 kV Cabine Primarie AT/MT MT ~ km linee 20/15 kV ~ cabine secondarie MT/BT BT ~ km linee Clienti : 30 milioni Energia distribuita: 86% Struttura Macro- Regionale 4 Macro Aree 11 Dipartimenti Territoriali Rete 11 Esercizi 111 Zone ~21,000 Dipendenti Di cui: - 10,000 operai - 11,000 impiegati Rete Elettrica Asset in Italia

5 Roma, 5 maggio 2010 Questo documento contiene informazioni di proprietà di Enel SpA e deve essere utilizzato esclusivamente dal destinatario in relazione alle finalità per le quali è stato ricevuto. E' vietata qualsiasi forma di riproduzione o di divulgazione senza l'esplicito consenso di Enel SpA. 5 Durata media cumulata interruzioni per cliente BT - 70% Interruzioni di responsabilità del Distributore e di Terzi International Benchmarking CEER Only LV HV, MV, LV Solo responsabilità del Distributore Qualità del servizio Rete Elettrica -78% Lazio, Abruzzo e Molise

6 Roma, 5 maggio 2010 Questo documento contiene informazioni di proprietà di Enel SpA e deve essere utilizzato esclusivamente dal destinatario in relazione alle finalità per le quali è stato ricevuto. E' vietata qualsiasi forma di riproduzione o di divulgazione senza l'esplicito consenso di Enel SpA. 6 Evoluzione mercato elettrico Lemanazione del Decreto Bersani, il 16 marzo 1999, ha dato lavvio al PROCESSO DI LIBERALIZZAZIONE DEL MERCATO ELETTRICO LIBERO MERCATO. Le attività di produzione, importazione, esportazione, acquisto e vendita di energia elettrica diventano attività oggetto di LIBERO MERCATO. I Clienti non domestici (ad oggi tutti i clienti!) possono scegliere da quale Venditore comprare lenergia elettrica. I Venditori possono differenziare le condizioni delle loro proposte commerciali. I Distributori, come Enel Distribuzione, che gestiscono la rete elettrica, continuano a svolgere le attività di Distribuzione e Trasporto sul territorio del quale hanno la concessione.

7 Roma, 5 maggio 2010 Questo documento contiene informazioni di proprietà di Enel SpA e deve essere utilizzato esclusivamente dal destinatario in relazione alle finalità per le quali è stato ricevuto. E' vietata qualsiasi forma di riproduzione o di divulgazione senza l'esplicito consenso di Enel SpA. 7 gli ATTORI DEL MERCATO ELETTRICO DISTRIBUTORE: La società che svolge il servizio di Trasporto e trasformazione di energia elettrica sulle propria rete di distribuzione per la consegna ai clienti ed effettua lattività tecnica della connessione e il servizio di misura. VENDITA: È lattività che consente alle società preposte (TRADER) di acquistare sul mercato energia elettrica per conto dei clienti finali e di proporla a questi ultimi in regime di concorrenza. Evoluzione mercato elettrico CLIENTE FINALE: È la persona fisica o giuridica che preleva lenergia elettrica per proprio uso finale. Essi si suddividono in 2 categorie: 1 Clienti finali non domestici Clienti finali domestici 2 KWh

8 Roma, 5 maggio 2010 Questo documento contiene informazioni di proprietà di Enel SpA e deve essere utilizzato esclusivamente dal destinatario in relazione alle finalità per le quali è stato ricevuto. E' vietata qualsiasi forma di riproduzione o di divulgazione senza l'esplicito consenso di Enel SpA. 8 Evoluzione mercato elettrico DISTRIBUTORE Il Distributore è responsabile dellattività di Trasporto connessione e misura nel territorio di cui è concessionario. La concessione ha carattere di esclusiva. Ci sono 165 Distributori in Italia di cui: 12 con più di punti 38 con più di e meno di punti 125 con meno di punti. Il nome del Distributore concessionario su un certo territorio si può reperire allindirizzo: DEFINIZIONI e ATTORI DEL MERCATO

9 Roma, 5 maggio 2010 Questo documento contiene informazioni di proprietà di Enel SpA e deve essere utilizzato esclusivamente dal destinatario in relazione alle finalità per le quali è stato ricevuto. E' vietata qualsiasi forma di riproduzione o di divulgazione senza l'esplicito consenso di Enel SpA. 9 Evoluzione mercato elettrico VENDITA Lattività di vendita di energia elettrica è unattività LIBERA, pertanto chiunque può operare nel mercato di Energia elettrica in qualità di Venditore (Trader). Di seguito vi riportiamo solo alcuni degli 82 Venditori presenti sul Mercato. Lelenco completo è disponibile al seguente indirizzo: DEFINIZIONI e ATTORI DEL MERCATO

10 Roma, 5 maggio 2010 Questo documento contiene informazioni di proprietà di Enel SpA e deve essere utilizzato esclusivamente dal destinatario in relazione alle finalità per le quali è stato ricevuto. E' vietata qualsiasi forma di riproduzione o di divulgazione senza l'esplicito consenso di Enel SpA. 10 Connessioni produttori BT alla rete di Enel Distribuzione - Italia Trend n° richieste bt Del. 89/07 AEEG Del. 99/08 AEEG

11 Roma, 5 maggio 2010 Questo documento contiene informazioni di proprietà di Enel SpA e deve essere utilizzato esclusivamente dal destinatario in relazione alle finalità per le quali è stato ricevuto. E' vietata qualsiasi forma di riproduzione o di divulgazione senza l'esplicito consenso di Enel SpA. 11 Connessioni produttori MT e AT alla rete di Enel Distribuzione - Italia Sono considerate tutte le richieste Del. 281 con connessione su rete Enel. Trend n° richieste MT e AT Del. 281/05 AEEG Del. 99/08 AEEG

12 Roma, 5 maggio 2010 Questo documento contiene informazioni di proprietà di Enel SpA e deve essere utilizzato esclusivamente dal destinatario in relazione alle finalità per le quali è stato ricevuto. E' vietata qualsiasi forma di riproduzione o di divulgazione senza l'esplicito consenso di Enel SpA. 12 > Potenza nominale (Totale MVA) Sono considerate tutte le connessioni su rete Enel ultimate nel Impianti di generazione connessi nel 2009 Connessioni alla rete di Enel Distribuzione MVA Tensione N° ImpiantiPotenza [MVA] VS VS 2008 AT %650-19% MT %720+70% BT %268+74% Totale % %

13 Roma, 5 maggio 2010 Questo documento contiene informazioni di proprietà di Enel SpA e deve essere utilizzato esclusivamente dal destinatario in relazione alle finalità per le quali è stato ricevuto. E' vietata qualsiasi forma di riproduzione o di divulgazione senza l'esplicito consenso di Enel SpA. 13 Avanzamento per fase di tutte le richieste Delib. 89/07 e 99/08 (460 MVA) richieste Connessioni di impianti di produzione Il processo di connessione BT

14 Roma, 5 maggio 2010 Questo documento contiene informazioni di proprietà di Enel SpA e deve essere utilizzato esclusivamente dal destinatario in relazione alle finalità per le quali è stato ricevuto. E' vietata qualsiasi forma di riproduzione o di divulgazione senza l'esplicito consenso di Enel SpA. 14 Avanzamento per fase di tutte le richieste Delib. 281/05 e 99/08 con soluzione su rete Enel Distribuzione (1.675 MVA) richieste Solo per il 30% dei prev. accettati è stato ultimato liter autorizz. Il processo di connessione MT/AT Connessioni di impianti di produzione

15 Roma, 5 maggio 2010 Questo documento contiene informazioni di proprietà di Enel SpA e deve essere utilizzato esclusivamente dal destinatario in relazione alle finalità per le quali è stato ricevuto. E' vietata qualsiasi forma di riproduzione o di divulgazione senza l'esplicito consenso di Enel SpA. 15 Connessioni produttori BT alla rete di Enel Distribuzione – Lazio, Abruzzo e Molise Trend n° richieste bt Del. 89/07 AEEG Del. 99/08 AEEG

16 Roma, 5 maggio 2010 Questo documento contiene informazioni di proprietà di Enel SpA e deve essere utilizzato esclusivamente dal destinatario in relazione alle finalità per le quali è stato ricevuto. E' vietata qualsiasi forma di riproduzione o di divulgazione senza l'esplicito consenso di Enel SpA. 16 Connessioni produttori MT e AT alla rete di Enel Distribuzione – Lazio, Abruzzo e Molise Sono considerate tutte le richieste Del. 281 con connessione su rete Enel de delibera 99/08. Trend n° richieste MT e AT Del. 281/05 AEEG Del. 99/08 AEEG L.R. 22/09 Molise

17 Roma, 5 maggio 2010 Questo documento contiene informazioni di proprietà di Enel SpA e deve essere utilizzato esclusivamente dal destinatario in relazione alle finalità per le quali è stato ricevuto. E' vietata qualsiasi forma di riproduzione o di divulgazione senza l'esplicito consenso di Enel SpA. 17 Lazio, Abruzzo e Molise Mappa delle richieste AT-MT in corso Lazio566 Molise459 Abruzzo402 Campobasso387 Media DTR110 Rieti23 da gennaio 2009 al 30 aprile 2010 TOTALE VITERBO (236) TIVOLI (26) TERAMO (134) RIETI (23) PESCARA (53) LATINA (153) L'AQUILA (75) ISERNIA (72) FROSINONE (66) CHIETI (140) CAMPOBASSO (387) ALBANO (34) CIVITAVECCHIA (28)

18 Roma, 5 maggio 2010 Questo documento contiene informazioni di proprietà di Enel SpA e deve essere utilizzato esclusivamente dal destinatario in relazione alle finalità per le quali è stato ricevuto. E' vietata qualsiasi forma di riproduzione o di divulgazione senza l'esplicito consenso di Enel SpA. 18 Lazio, Abruzzo e Molise Mappa delle richieste BT in corso Lazio3.021 Molise302 Abruzzo1.580 LAquila *547 Media DTR370 Isernia84 da gennaio 2009 al 30 aprile 2010 TOTALE * di cui 160 del Progetto Case CIVITAVECCHIA (378) VITERBO (466) TIVOLI (512) TERAMO (422) RIETI (173) PESCARA (247) LATINA (463) L'AQUILA (547) ISERNIA (84) FROSINONE (499) CHIETI (364) CAMPOBASSO (218) ALBANO (530)

19 Roma, 5 maggio 2010 Questo documento contiene informazioni di proprietà di Enel SpA e deve essere utilizzato esclusivamente dal destinatario in relazione alle finalità per le quali è stato ricevuto. E' vietata qualsiasi forma di riproduzione o di divulgazione senza l'esplicito consenso di Enel SpA. 19 Richieste connessioni alla rete elettrica in Lazio, Abruzzo e Molise La diffusione della tecnologia fotovoltaica ha conosciuto unaccelerazione significativa nellultimo biennio. Connessioni realizzate in Lazio, Abruzzo e Molise: 633 nel nel nel 2009 BT 98 % MT 2 %

20 Roma, 5 maggio 2010 Questo documento contiene informazioni di proprietà di Enel SpA e deve essere utilizzato esclusivamente dal destinatario in relazione alle finalità per le quali è stato ricevuto. E' vietata qualsiasi forma di riproduzione o di divulgazione senza l'esplicito consenso di Enel SpA. 20 Connessione in BT fino a 100 kW. Per P> 100 kW e fino a 200 kW se possibile BT, altrimenti MT Le richieste di connessione vanno inviate a: ENEL DISTRIBUZIONE S.p.A. "CONNESSIONE IMPIANTI DI PRODUZIONE" Zona di ………. - Casella Postale 240, Pomezia, Via Spoleto sn, Pomezia RM. Seguendo le istruzioni riportate sul nostro sito internet Richiesta connessione per impianti potenza <=200 kW Richiesta connessione per impianti potenza >200 kW Connessione in Media Tensione Le richieste di connessione vanno inviate a: ENEL DISTRIBUZIONE S.p.A. Lazio Abruzzo e Molise Vettoriamento e Misura Via della Bufalotta, ROMA Seguendo le istruzioni riportate sul nostro sito internet Sul sito zione/enel_distribuzi one/produttori zione/enel_distribuzi one/produttori sono riportati i principali riferimenti normativi e tutte le istruzioni necessarie alla presentazione delle richieste di connessione RICHIESTA DI CONNESSIONE Richieste connessioni alla rete elettrica del. AEEG ARG/elt n. 99/08 (TICA) INDIRIZZO INTERNET RIFERIMENTO Unità Vettoriamento e Misura tel fax

21 Roma, 5 maggio 2010 Questo documento contiene informazioni di proprietà di Enel SpA e deve essere utilizzato esclusivamente dal destinatario in relazione alle finalità per le quali è stato ricevuto. E' vietata qualsiasi forma di riproduzione o di divulgazione senza l'esplicito consenso di Enel SpA. 21 Attivazione connessione TICA Testo integrato delle Connessioni Attive Sequenza delle attività per la connessione alle reti BT ed MT Attività e responsabilità Richiesta di connessione Pre ven tivo di con nes sion e Acce ttazi one prev entiv o Realiz zazio ne opere strett amen te neces sarie alla conn essio ne Comuni cazio ne fine opere strett amen te neces sarie alla conn essio ne Reali zzazi one della conn essio ne Comu nica zion e fine lavo ri di reali zzaz ione delli mpi anto Responsabilità Soggetto Richiedente la connessione Soggetto Responsabile del servizio di connessione In base alla scelta fatta in fase di accettazione preventivo Pagamento 30% corrispettivo di connessione Pagamento 70% corrispettivo di connessione Pagamento corrispettivo di ottenimento preventivo Autor izzazi one per elettr odott o per conn essio ne Il Produttore in fase di accettazione ha la facoltà di scegliere lesecuzione in proprio

22 Roma, 5 maggio 2010 Questo documento contiene informazioni di proprietà di Enel SpA e deve essere utilizzato esclusivamente dal destinatario in relazione alle finalità per le quali è stato ricevuto. E' vietata qualsiasi forma di riproduzione o di divulgazione senza l'esplicito consenso di Enel SpA. 22 TICA Richiesta di Connessione – cosa serve Potenza di immissione kW e nominale dellimpianto Potenza necessaria per prelievo servizi ausiliari (nel caso di cessione totale). In caso di impianti già esistenti il valore dellaumento di potenza e i dati identificativi del punto di connessione esistente unitamente alla potenza già disponibile in immissione e alla potenza già disponibile. Data inizio e fine lavori dellimpianto di produzione. Schema elettrico unifilare Documenti progettuali secondo la normativa CEI 0-2 vistati da un professionista Eventuali esigenze tecniche dellutente per la connessione. Documento, mediante dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà,attestante la disponibilità del sito oggetto dellinstallazione degli impianti per la produzione di Energia Elettrica. Tale documento deve attestare almeno i presupposti di tale disponibilità o di eventuali diritti di utilizzo. Eventuale compilazione di avvalersi dellart. 3.4 (punto di rete esistente nel quale connettersi) Documentazione in caso di impianti di cogenerazione (dl 42/02) o contrali ibride(art. 8 comma 6 387/03). Copia del pagamento del corrispettivo per lottenimento del preventivo. Richiesta di connessione

23 Roma, 5 maggio 2010 Questo documento contiene informazioni di proprietà di Enel SpA e deve essere utilizzato esclusivamente dal destinatario in relazione alle finalità per le quali è stato ricevuto. E' vietata qualsiasi forma di riproduzione o di divulgazione senza l'esplicito consenso di Enel SpA. 23 TICA Tariffe per la Domanda di Connessione (richiesta preventivo) Corrispettivi per lottenimento del preventivo (art. 5) PotenzaCorrispettivo (IVA esclusa) P 50 kW100 Euro 50 < P 100 kW200 Euro 100 < P 500 kW500 Euro 500 < P 1 MW1.500 Euro P > 1 MW2.500 Euro Rispetto al passato: è diminuita la spesa per: impianti oltre i 50 kW fino ad 1 MW è aumentata la spesa per: impianti fino a 50kW impianti oltre 1 MW Richiesta di connessione

24 Roma, 5 maggio 2010 Questo documento contiene informazioni di proprietà di Enel SpA e deve essere utilizzato esclusivamente dal destinatario in relazione alle finalità per le quali è stato ricevuto. E' vietata qualsiasi forma di riproduzione o di divulgazione senza l'esplicito consenso di Enel SpA. 24 TICA Preventivo di connessione rete BT e MT – tempi e altre caratteristiche Tempo di messa a disposizione del preventivo di connessione (art. 6.1) PotenzaTempo massimo P 100 kW20 giorni lavorativi P 1 MW45 giorni lavorativi P > 1 MW60 giorni lavorativi Altre Caratteristiche Validità del preventivo: 45 giorni lavorativi Versamento corrispettivo per la connessione diviso in 2 step: 30% allaccettazione del preventivo; 70% prima della richiesta di realizzazione fisica della connessione (contestualmente allinvio della comunicazione di completamento delle opere, a carico del richiedente, strettamente necessarie alla realizzazione fisica della connessione, Art. 6.9-a). Prev enti vo di con ness ione

25 Roma, 5 maggio 2010 Questo documento contiene informazioni di proprietà di Enel SpA e deve essere utilizzato esclusivamente dal destinatario in relazione alle finalità per le quali è stato ricevuto. E' vietata qualsiasi forma di riproduzione o di divulgazione senza l'esplicito consenso di Enel SpA. 25 TICA Preventivo di connessione rete BT e MT – condizioni economiche fonti rinnovabili (Art. 10) Il corrispettivo per la connessione, espresso in euro, è il minor valore tra: A = CP A ·P+CM A ·P·D A +100 B = CP B ·P+CM B ·P·D B dove: CP A = 35 /kW CM A = 90 /(kW km) CP B = 4 /kW CM B = 7,5 / (kW km) P = potenza ai fini della connessione di cui al comma 1.1, lettera z, espressa in kW D A = distanza in linea daria tra il punto di connessione e la più vicina cabina di trasformazione media/bassa tensione dellimpresa distributrice in servizio da almeno 5 (cinque) anni espressa in km D B = distanza in linea daria tra il punto di connessione e la più vicina stazione di trasformazione alta/media tensione dellimpresa distributrice in servizio da almeno 5 (cinque) anni espressa in km Differenza tra la potenza in immissione richiesta e la potenza già disponibile per la connessione Nel caso di linea in cavo i valori CM vanno moltiplicati per 2 (art. 10.2) Nei casi di richieste di connessione di impianti di produzione di energia elettrica che non siano raggiungibili con strada percorribile da automezzi o che siano separati dagli impianti di distribuzione esistenti da tratti di mare, di lago o laguna, i corrispettivi CM, CP sono moltiplicati per 3. (art. 10.3) Prev enti vo di con ness ione

26 Roma, 5 maggio 2010 Questo documento contiene informazioni di proprietà di Enel SpA e deve essere utilizzato esclusivamente dal destinatario in relazione alle finalità per le quali è stato ricevuto. E' vietata qualsiasi forma di riproduzione o di divulgazione senza l'esplicito consenso di Enel SpA. 26 TICA Iter autorizzativo (Art. 8) Per la richiesta di autorizzazioni per la connessione il gestore di rete è tenuto a fornire senza alcun onere aggiunto tutte le informazioni necessarie al fine di predisporre la documentazione da presentare nell ambito del procedimento unico entro 30 giorni dallaccettazione preventivo. Il cliente può avvalersi del gestore di rete per la predisposizione della documentazione pagando un corrispettivo. Il gestore di rete in caso di richiesta da parte del cliente per seguire liter autorizzativo deve dar comunicazione allinteressato di invio delle richieste e con scadenza bimestrale lo stato dellavanzamento delliter. In seguito allottenimento delle autorizzazioni, qualora necessario, il gestore di rete è tenuto a trasmettere al richiedente il preventivo aggiornato. Tale invio deve avvenire entro 30 (trenta) giorni lavorativi dalla data di ottenimento delle autorizzazioni. Tensione Tempo massimo presentazione richieste di autorizzazione (giorni lavorativi) BT30 MT60 Aggiornamentibimestrale Autoriz zazione per elettrod otto per conness ione

27 Roma, 5 maggio 2010 Questo documento contiene informazioni di proprietà di Enel SpA e deve essere utilizzato esclusivamente dal destinatario in relazione alle finalità per le quali è stato ricevuto. E' vietata qualsiasi forma di riproduzione o di divulgazione senza l'esplicito consenso di Enel SpA. 27 TICA Tempi di realizzazione della connessione e attivazione rete BT e MT Tempo di realizzazione della connessione (Art. 7) Tipo di lavoriTempo massimo (giorni lavorativi) Semplici30 Complessi90 Complessi con linea MT > di 1 km da realizzare · (km linea oltre il primo) Tempo di attivazione della connessione Limpresa distributrice ha tempo 10 giorni lavorativi dal ricevimento della comunicazione di ultimazione dei lavori di realizzazione dellimpianto da parte del richiedente e dal termine dei lavori per la connessione secondo i tempi stabiliti. Definizioni Lavori semplici sono la realizzazione, modifica o sostituzione a regola darte dellimpianto del gestore di rete eseguita con un intervento limitato alla presa ed eventualmente al gruppo di misura; Lavori complessi sono la realizzazione, modifica o sostituzione a regola darte dellimpianto del gestore di rete in tutti i casi non compresi nella definizione di lavori semplici. Reali zzazi one della conn essio ne

28 Roma, 5 maggio 2010 Questo documento contiene informazioni di proprietà di Enel SpA e deve essere utilizzato esclusivamente dal destinatario in relazione alle finalità per le quali è stato ricevuto. E' vietata qualsiasi forma di riproduzione o di divulgazione senza l'esplicito consenso di Enel SpA. 28 Problematiche maggiormente riscontrate Domanda incompleta Rivisitazione soluzione tecnica per richiesta cavo interrato in corso dopera Ottenimento autorizzazioni Individuazione punto di connessione su linea MT in base alla potenza immessa Necessità interventi su reti esistenti (cambio trasformatore in CP, rifacimento linee, ampliamento quadro,....) Lavori in proprio: specifiche tecniche lavori da eseguire, collaudo in campo, atto di cessione

29 Roma, 5 maggio 2010 Questo documento contiene informazioni di proprietà di Enel SpA e deve essere utilizzato esclusivamente dal destinatario in relazione alle finalità per le quali è stato ricevuto. E' vietata qualsiasi forma di riproduzione o di divulgazione senza l'esplicito consenso di Enel SpA. 29 Il progetto Ambiente e Innovazione Un mondo dove tutti abbiano lenergia necessaria nel rispetto dellambiente Sviluppo delle fonti rinnovabili, ricerca, innovazione, efficienza e il risparmio energetico 4 miliardi di Euro nel periodo di piano La visione Il progetto Gli investimenti

30 Roma, 5 maggio 2010 Questo documento contiene informazioni di proprietà di Enel SpA e deve essere utilizzato esclusivamente dal destinatario in relazione alle finalità per le quali è stato ricevuto. E' vietata qualsiasi forma di riproduzione o di divulgazione senza l'esplicito consenso di Enel SpA. 30 Progetti sulla rete elettrica Realizzazione di impianti fotovoltaici allinterno delle Cabine Primarie per lalimentazione dei servizi ausiliari per una potenza complessiva installata di circa 24 MW di picco; MWh allanno di energia elettrica prodotta da fonte rinnovabile Oltre tonnellate di emissioni di CO2 evitate allanno Energia dal sole nelle Cabine Primarie

31 Roma, 5 maggio 2010 Questo documento contiene informazioni di proprietà di Enel SpA e deve essere utilizzato esclusivamente dal destinatario in relazione alle finalità per le quali è stato ricevuto. E' vietata qualsiasi forma di riproduzione o di divulgazione senza l'esplicito consenso di Enel SpA. 31 Ruolo strategico della rete come fattore abilitante del nuovo scenario Obiettivi Copenhagen, EU e Terzo Pacchetto Energia Andamento della domanda elettrica Efficienza energetica Incremento di produzione da fonti rinnovabili Liberalizzazione del mercato Rinnovo delle infrastrutture elettriche Qualità e sicurezza del servizio elettrico Efficienza energetica Abilitare nuove tecnologie (ad es. Mobilità elettrica) Formazione nuove professionalità Gestione dei flussi di energia e integrazione delle fonti rinnovabili Abilitare la partecipazione attiva dei clienti Infrastruttura elettrica flessibile agli scenari futuri Obiettivi e driver strategici Driver per i distributori Driver Esterni Questo documento contiene informazioni di proprietà di Enel SpA e deve essere utilizzato esclusivamente dal destinatario in relazione alle finalità per le quali è stato ricevuto. E' vietata qualsiasi forma di riproduzione o di divulgazione senza l'esplicito consenso di Enel SpA.

32 Roma, 5 maggio 2010 Questo documento contiene informazioni di proprietà di Enel SpA e deve essere utilizzato esclusivamente dal destinatario in relazione alle finalità per le quali è stato ricevuto. E' vietata qualsiasi forma di riproduzione o di divulgazione senza l'esplicito consenso di Enel SpA. 32 La rete Enel è la più estesa Smart Grid mondiale in esercizio Telegestore 32 Mln di contatori Tecnologia leader Eccellenza operativa Business Intelligence Automazione di rete Rete MT telecontrollata e automatizzata cabine telecontrollate Ricerca guasti automatica Rialimentazione automatica Work Force Management Paperless operations Cartografia di rete on line Processi automatizzati auto equipaggiate Risk based Asset Management Cartografia completa degli asset di rete georeferenziata 10 anni database storico eventi di rete (segnalazione guasti, interruzioni, condizioni meteo etc.) Smart Grids Esperienza Enel

33 Roma, 5 maggio 2010 Questo documento contiene informazioni di proprietà di Enel SpA e deve essere utilizzato esclusivamente dal destinatario in relazione alle finalità per le quali è stato ricevuto. E' vietata qualsiasi forma di riproduzione o di divulgazione senza l'esplicito consenso di Enel SpA. 33 Smart Grids Modello di rete attiva Livello 3: Smart Integration Livello 4: Smart Energy Management Livello 5: Smart Customers Customers Distribution Network Transmission Network Electricity generation Funzionalità 1.Sviluppo Domanda Attiva 2.Efficienza Energetica ed integrazione con Energy Positive Buildings 3.Infrastruttura di misura 4.Smart metering data processing 5.Integrazione generazione distribuita di piccola taglia 6.Integrazione generazione distribuita di media taglia 7.Sistemi di Energy storage 8.Infrastruttura per mobilità elettrica 9.Monitoraggio e controllo rete BT 10.Automazione e controllo rete MT 11.Metodi e sistemi a supporto 12.Sistemi di comunicazione a banda larga Level 2: Smart Distribution network and processes Level 1: Smart Pan-European Transmission network Level 0: New generation technologies

34 Roma, 5 maggio 2010 Questo documento contiene informazioni di proprietà di Enel SpA e deve essere utilizzato esclusivamente dal destinatario in relazione alle finalità per le quali è stato ricevuto. E' vietata qualsiasi forma di riproduzione o di divulgazione senza l'esplicito consenso di Enel SpA. 34 Smart Grids La visione e i benefici Generazione distribuita da fonti rinnovabili Apparecchiature e componentistica intelligente Intelligenza distribuita Mobilità elettrica Informazioni in tempo reale ai clienti Gestione dei flussi energetici bidirezionali Tecnologie di accumulo energia e funzionalità Plug and Play Illuminazione Pubblica LED

35 Roma, 5 maggio 2010 Questo documento contiene informazioni di proprietà di Enel SpA e deve essere utilizzato esclusivamente dal destinatario in relazione alle finalità per le quali è stato ricevuto. E' vietata qualsiasi forma di riproduzione o di divulgazione senza l'esplicito consenso di Enel SpA. 35 Universities and research : 10 DSOs and TSOs: 4 Energy suppliers: 2 Manufacturers: 6 Communication and ICT providers: 3 Progetto Smart Grids FP7: ADDRESS Trasformare la rete di distribuzione da sistema passivo a sistema attivo: favorendo la diffusione della generazione distribuita incrementando lefficienza globale della rete fornendo strumenti per lottimizzazione dei consumi ai clienti Budget Project Coordinator ENEL Distribuzione 18,6 M di cui 9 M finanziabili Partners EU coinvolti 25

36 Roma, 5 maggio 2010 Questo documento contiene informazioni di proprietà di Enel SpA e deve essere utilizzato esclusivamente dal destinatario in relazione alle finalità per le quali è stato ricevuto. E' vietata qualsiasi forma di riproduzione o di divulgazione senza l'esplicito consenso di Enel SpA. 36 Smart Grids Roadmap Enel Livello di implementazione Smart Grids ENEL DEPLOYMENT Telegestore Automazione rete Work Force Mngm Asset Management ENEL DEPLOYMENT Telegestore Automazione rete Work Force Mngm Asset Management EUROPEAN ELECTRICITY GRID INITIATIVE EUROPEAN ELECTRICITY GRID INITIATIVE 2000 EU Frame Program7 ADDRESS Grid4Vehicles ENEL PROJECTS Smart Info, Domanda attiva, Banda larga, E- Mobility EU Frame Program7 ADDRESS Grid4Vehicles ENEL PROJECTS Smart Info, Domanda attiva, Banda larga, E- Mobility SMART GRIDS FULL ROLL-OUT SMART GRIDS FULL ROLL-OUT Renewable energy, DG, electric vehicles, electricity storage and aggregation Management of end-use energy efficiency, aggregation, retail Customers become aware and participate actively Customers Distribution Network Level 2: Smart Distribution network and processes Level 3: Smart Integration Level 4: Smart Energy Management SMART GRIDS Functional levels Level 1: Smart Pan-European Transmission network Transmission Network Level 0: New generation technologies Electricity generation Level 5: Smart Customers More automated medium voltage distribution networks with self healing capabilities. Monitored and controlled low voltage networks. IT supported monitoring process Frame-Program 7: Pilots Reti attive Infrastruttura veicoli elettrici ed ibridi Frame-Program 7: Pilots Reti attive Infrastruttura veicoli elettrici ed ibridi 2009 //

37 Roma, 5 maggio 2010 Questo documento contiene informazioni di proprietà di Enel SpA e deve essere utilizzato esclusivamente dal destinatario in relazione alle finalità per le quali è stato ricevuto. E' vietata qualsiasi forma di riproduzione o di divulgazione senza l'esplicito consenso di Enel SpA. 37 Tecnologie innovative e standardizzabili Soluzione pronta a supportare le funzionalità Smart Grids di gestione del carico e accumulo energia Soluzione innovativa ed efficace con nuove funzionalità di gestione ricarica, fatturazione e servizi avanzati Sviluppo di una infrastruttura di ricarica che superi le barriere tecnico- economiche, abilitando la diffusione su larga scala della mobilità elettrica Other Supplier Other Suppliers Smart Grid E-mobility infrastructure description

38 Roma, 5 maggio 2010 Questo documento contiene informazioni di proprietà di Enel SpA e deve essere utilizzato esclusivamente dal destinatario in relazione alle finalità per le quali è stato ricevuto. E' vietata qualsiasi forma di riproduzione o di divulgazione senza l'esplicito consenso di Enel SpA. 38 Grazie dellattenzione


Scaricare ppt "Questo documento contiene informazioni di proprietà di Enel SpA e deve essere utilizzato esclusivamente dal destinatario in relazione alle finalità per."

Presentazioni simili


Annunci Google