La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La gestione del servizio idrico integrato la gestione del servizio idrico integrato 14 gennaio 2013 Ufficio dAmbito di Como.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La gestione del servizio idrico integrato la gestione del servizio idrico integrato 14 gennaio 2013 Ufficio dAmbito di Como."— Transcript della presentazione:

1 la gestione del servizio idrico integrato la gestione del servizio idrico integrato 14 gennaio 2013 Ufficio dAmbito di Como

2 1. Che cosè il SII 2. LUfficio dAmbito trasformazione e nuovi ruoli modifica alla l.r. 26/2003 (Nuovi attori, rapporti e competenze) 3. Il gestore unico secondo le linee guida Provinciali 4. Il controllo dei Comuni sulla società di gestione (controllo analogo) Ufficio dAmbito di Como TRACCIA DELLINTERVENTO La gestione del servizio idrico integrato

3 CaptazioneAccumulo Potabilizzazione DistribuzioneRete FognariaDepurazione Si intende un servizio che si occupa del servizio di acquedotto, fognatura e depurazione Servizio idrico integrato La gestione del servizio idrico integrato

4 Servizio idrico integrato Garanzia del rispetto delle norme e del servizio Rispetto direttiva europea 91/271/CEE Potabilizzazione Sorgenti Pozzi Derivazioni La gestione del servizio idrico integrato

5 Riorganizzazione delle competenze L.R. 26/2003 s.m.i. Soggetti coinvolti Azienda speciale Provincia Svolge lattività operativa e tecnica e risponde della propria attività alla Provincia Ente Responsabile dellATO e quindi della riorganizzazione del SII, costituisce lazienda speciale e la Conferenza dei Comuni CDA ( secondo la normativa regionale ) Conferenza dei Comuni Esprime pareri vincolanti e obbligatori COMUNI La gestione del servizio idrico integrato

6 Competenze (art. 48 L.R. 26/2003 e s.m.i ): a) l'individuazione e l'attuazione delle politiche e delle strategie volte a organizzare e attuare il servizio idrico integrato per il conseguimento degli obiettivi previsti dalla presente legge e dalle normative europee e statali inclusi la scelta del modello gestionale e l'affidamento della gestione del servizio idrico integrato; b) l'approvazione e l'aggiornamento del piano d'ambito di cui all'articolo 149 del d.lgs. 152/2006 e dei relativi oneri finanziari; d) la definizione, dei contenuti dei contratti di servizio che regolano i rapporti tra l'ente responsabile dell'ATO e i soggetti cui compete la gestione del servizio idrico integrato; e) la determinazione della tariffa di base del sistema idrico integrato ai sensi dell'articolo 154, comma 4, del d.lgs.152/2006 e la definizione delle modalità di riparto tra gli eventuali soggetti interessati; h) l'individuazione degli agglomerati di cui all'articolo 74, comma 1, lettera n), del d.lgs. 152/2006; articolo 154, comma 4, del d.lgs.152/2006articolo 154, comma 4, del d.lgs.152/2006 LAmbito Territoriale Ottimale (A.T.O.) (D.lgs 152/2006 e L.r. 26/2003) Soggetti coinvolti La gestione del servizio idrico integrato

7 Riorganizzazione della gestione del servizio idrico integrato Gestione Servizio idrico integrato Il piano dambito prevede un unico gestore al fine di superare la frammentazione esistente e le gestioni in economia. Le modalità di affidamento del servizio dopo il referendum del giugno 2011: 1. GARA. Prevede laffidamento della gestione e delle relative responsabilità ad un soggetto terzo (società pubblica, mista o privata) 2. AFFIDAMENTO DIRETTO a società mista: prevede che prima dellaffidamento del servizio la società pubblica selezioni tramite gara un socio, la cui quota di partecipazione alla società non è più vincolata al limite minimo del 40%. 3. AFFIDAMENTO DIRETTO a società IN HOUSE: il servizio viene affidato ad una società a totale capitale pubblico che corrisponda ai requisiti previsti dalla normativa europea La gestione del servizio idrico integrato

8 Il piano dambito approvato nel dicembre 2010 prevede un unico gestore al fine di superare la frammentazione esistente e le gestioni in economia. La Provincia di Como in qualità di Ente Responsabile dellATO ha approvato le linee guida per la riorganizzazione della gestione del SII. Prevedendo: La costituzione di una unica società composta solo e direttamente dai Comuni Organizzazione della gestione Gestione Servizio idrico integratoAffidamento del servizio Soggettounico Comuni A F D La gestione del servizio idrico integrato

9 Organizzazione della gestione nei primi 3 anni Gestione Servizio idrico integrato Società Società Società Società Società Società Società Società Società Società Società Opera tramite Utente/cittadino Società Società Società Società Società Società GESTORE UNICO Organizzazione della gestione a regime servizio servizio La gestione del servizio idrico integrato

10 Servizio idrico integrato Percorso costituzione gestore unico approvazione statuto in Consiglio comunale GESTORE UNICO Costituzione della società con atto notarile approvazione statuto in Consiglio comunale e ingresso altri Comuni GESTORE UNICO Società rappresentativa dellambito ???? Inizia ad operare per conto dei comuni costituenti In prima costituzione la partecipazione dei Comuni verrà effettuata in base a quanto disposto dalle linee guida provinciali secondo il peso territoriale e demografico dei Comuni costituenti, successivamente secondo quanto disposto dallo statuto. Sottoscrizione capitale sociale Capitaleiniziale La gestione del servizio idrico integrato

11 Servizio idrico integrato Capitali Conferimento di beni conf. del ramo di azienda nel caso in cui il Comune sia socio di società di gestione tot. Pubbliche con attinenza al SII Ingresso altri Comuni (nuovi soci) Aumento cap. sociale con atto notarile Percorso costituzione gestore unico Come? La gestione del servizio idrico integrato

12 Servizio idrico integrato Percorso costituzione gestore unico Trasferimenti mutui compresi nel piano dambito GESTORE UNICO mutui Affidamento del servizio Trasferimento del personale dedicato i cui costi sono inseriti nel piano dambito art. 173 del d.lgs 152/2006 Attuazione del piano dambito Applicazione tariffa SII (AEEG) Trasferimento ramo dazienda soc. pub. (personale, mutui, ecc …) Realizzazione opere La gestione del servizio idrico integrato

13 Servizio idrico integrato Competenze del gestore unico: EX ANTE CONTESTUALE EX POST Assemblea dei soci - i soci esercitano congiuntamente poteri di direzione, coordinamento e supervisione sulla gestione del s.i.i., attraverso gli organi sociali cui partecipano, con potere di formulare proposte. - i soci hanno diritto di accesso a tutti gli atti e provvedimenti della società, compresi quelli di natura contrattuale - possono verificare in ogni momento la regolarità della gestione corrente della società e la puntuale esecuzione degli indirizzi ed obiettivi strategici, esercitando controlli analoghi a quelli esercitati sui propri servizi. a. l'approvazione del bilancio, i programmi di opere pubbliche o di interesse pubblico; b. la nomina degli amministratori e la struttura dell'organo amministrativo; c. la nomina dei sindaci e del presidente del collegio sindacale o del revisore; d. le modificazioni dello statuto; e l'assunzione di partecipazioni; f. la decisione di compiere operazioni che comportano una sostanziale modificazione dell'oggetto sociale o una rilevante modificazione dei diritti dei soci; g. la nomina dei liquidatori e i criteri di svolgimento della liquidazione. controlli analoghi La gestione del servizio idrico integrato

14 Servizio idrico integrato Controllo del gestore unico: EX ANTE Relazione semestrale: andamento della gestione lo stato economico,patrimoniale e finanziario gli obiettivi indicati dai soci, la proposta di piani industriali infra-annuali ed annuali lo stato di perseguimento degli obiettivi dei piani industriali approvati CdA Assemblea dei soci propone Approva la relazione e può ampliare e ridurre loggetto su proposta CdA Può chiedere un confronto con il cda per analizzare i contenuti della relazione 1/5 cap. Soc possono richiedere la convocazione dellassemblea ed esprimere atti vincolanti di indirizzo. La gestione del servizio idrico integrato

15 Servizio idrico integrato Controllo del gestore unico: EX ANTE In ogni caso, ogni volta che un socio ritiene necessario disporre di elementi necessari alla verifica dellattività sociale, il consiglio di amministrazione entro 30 giorni dalla richiesta provvede allinoltro di una relazione che contenga gli stessi elementi della relazione semestrale di cui sopra. - operazioni immobiliari, mobiliari, industriali, commerciali e finanziarie, ivi compresa la contrazione di finanziamenti, mutui anche ipotecari e la concessione di garanzie reali e/o personali; - stipula di accordi di programma, contratti e convenzioni con soggetti privati ed altri enti, anche pubblici, nonché associazioni; - assunzione di partecipazioni societarie. Assemblea dei soci La gestione del servizio idrico integrato

16 Servizio idrico integrato Controllo del gestore unico: CONTESTUALE Assemblea dei soci Relazione semestrale: Andamento: economico amministrativo amministrativo gestionale Relazione customer satisfaction (soddisfazione del servizio da parte dellutente) CdA predispone Presidente almeno 2 volte allanno illustra landamento generale della società La gestione del servizio idrico integrato

17 Servizio idrico integrato Controllo del gestore unico: EX POST Relazione semestrale: andamento della gestione lo stato economico,patrimoniale e finanziario gli obiettivi indicati dai soci, lo stato di attuazione dei piani industriali annuali approvati ed eventuali piani infrannuali parere dei revisori dei conti CdA predispone Assemblea dei soci Approva (in sede di approvazione del bilancio) La gestione del servizio idrico integrato


Scaricare ppt "La gestione del servizio idrico integrato la gestione del servizio idrico integrato 14 gennaio 2013 Ufficio dAmbito di Como."

Presentazioni simili


Annunci Google