La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

MICROCREDITO DIMPRESA DELLA REGIONE PUGLIA Brindisi, 11 settembre 2013 Lorenzo Minnielli pugliasviluppo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "MICROCREDITO DIMPRESA DELLA REGIONE PUGLIA Brindisi, 11 settembre 2013 Lorenzo Minnielli pugliasviluppo."— Transcript della presentazione:

1 MICROCREDITO DIMPRESA DELLA REGIONE PUGLIA Brindisi, 11 settembre 2013 Lorenzo Minnielli pugliasviluppo

2 Obiettivi Il Fondo Microcredito dImpresa della Puglia è lo strumento con cui la Regione Puglia offre alle micro imprese operative non bancabili un finanziamento per la realizzazione di nuovi investimenti o per spese di gestione. Il Microcredito offre unopportunità a fronte della difficoltà di accesso al credito manifestata dalle Microimprese pugliesi che si trovano nella necessità di fronteggiare, più delle imprese di maggiori dimensioni, una progressiva riduzione delle opportunità creditizie. Il Microcredito rappresenta unefficace politica di sostegno per laccesso a crediti di piccola entità e contribuisce a promuovere un nuovo modello di sviluppo socio-economico regionale ad alta intensità di capitale umano e basso impatto ambientale, premiando lattivazione femminile e delle classi giovanili. Tale politica, inoltre, potrà supportare limprenditorialità e la conversione innovativa e sostenibile di attività tradizionali, puntando sul capitale umano quale principale fattore produttivo. La dotazione del Fondo per le microimprese operative è pari a euro. Il Fondo è gestito da Puglia Sviluppo S.p.A. società interamente partecipata dalla Regione Puglia. pugliasviluppo

3 Definizione di Microcredito Il Testo Unico Bancario definisce come operazioni di microcredito i finanziamenti concessi a persone fisiche, società di persone, società a responsabilità limitata semplificata, associazioni o società cooperative, per lavvio o lesercizio di attività di lavoro autonomo o di microimpresa, a condizione che i finanziamenti concessi abbiano le seguenti caratteristiche: a) siano di ammontare non superiore a euro ,00 e non siano assistiti da garanzie reali; b) siano finalizzati allavvio o allo sviluppo di iniziative imprenditoriali o allinserimento nel mercato del lavoro; c) siano accompagnati dalla prestazione di servizi ausiliari di assistenza e monitoraggio dei soggetti finanziati. pugliasviluppo

4 Requisiti di accesso Per richiedere un finanziamento, unimpresa deve: 1.essere costituita da meno di 5 anni e aver emesso la prima fattura da più di 6 mesi; 2.avere una delle seguenti forme giuridiche: ditta individuale; società in nome collettivo; società in accomandita semplice; società cooperative; società a responsabilità limitata semplificata; associazioni tra professionisti; 3.avere meno di 10 addetti compresi i soci; 4.non avere i requisiti patrimoniali e finanziari per ottenere un finanziamento dal sistema bancario, rispettando i seguenti parametri: a)non ha liquidità per più di euro; b)non è proprietaria di immobili e macchinari per un valore superiore a euro; c)non ha un fatturato annuo superiore a euro; d)non ha beneficiato nellultimo anno di finanziamenti per un importo superiore a euro. 5.non avere in corso programmi di investimento agevolati o la restituzione di finanziamenti agevolati con altri aiuti pubblici a qualsiasi titolo erogati 6.non operare in uno dei settori esclusi 7.contare su una persona che esprimerà una garanzia morale sulla solvibilità e correttezza pugliasviluppo

5 Settori esclusi Sono escluse dallaccesso al finanziamento le imprese operanti nei seguenti settori: - pesca, agricoltura e zootecnia; - fornitura e produzione di energia e acqua; - trasporto e magazzinaggio; - alloggio e ristorazione (compresi bar, pasticcerie, rosticcerie, gelaterie, ecc.); - attività finanziarie, assicurative ed immobiliari; - noleggio e leasing operativo; - lotterie, scommesse e case da gioco; - organizzazioni associative; - attività commerciali e di intermediazione. pugliasviluppo

6 Caratteristiche del finanziamento Importo: da a Euro Durata massima:60 mesi (più preammortamento della durata di 6 mesi). Tasso di interesse: fisso, pari al 70% del tasso di riferimento UE (attualmente 2013 il mutuo sarebbe concesso al tasso dello 0,39%). Tasso di mora: in caso di ritardato pagamento, interesse di mora pari al tasso legale. Rimborso: in rate mensili costanti posticipate. È data la possibilità di richiedere lestinzione anticipata del finanziamento. Modalità di rimborso: RID Rapporto Interbancario Diretto con addebito sul conto corrente. Alle imprese che avranno rispettato tutte le scadenze del finanziamento con la restituzione degli importi dovuti entro i termini previsti, sarà riconosciuta una premialità di importo pari a tutti gli interessi pagati nel corso degli anni. pugliasviluppo

7 Esempio di restituzione del prestito A titolo puramente esemplificativo è indicato il valore delle rate che dovranno essere restituite mensilmente per un microcredito di 5 anni con preammortamento di 6 mesi al tasso di interesse attualmente in vigore (0,39%). pugliasviluppo

8 Garanzia morale Nella domanda di finanziamento dovranno essere indicate le generalità di una persona che esprimerà una garanzia morale sullaffidabilità del proponente. Il microcredito è un prestito non basato su garanzie reali, ma su un rapporto fiduciario. Lappartenenza ad una comunità radicata sul territorio, attestata dalla Garanzia morale, consente di stabilire un rapporto fiduciario tra chi eroga il finanziamento e chi lo richiede e si impegna a restituirlo. La garanzia morale - che non potrà essere rilasciata dietro compenso - non costituisce responsabilità patrimoniale del garante rispetto al buon esito delliniziativa finanziata. Potranno rilasciare garanzie morali persone che operano con ruolo di riferimento rispetto ad organizzazioni, associazioni, comunità o gruppi sociali radicati sul territorio in cui operano. Non possono rilasciare garanzia morale persone che ricoprono o sono candidate a ricoprire, a qualsiasi titolo, cariche politiche La garanzia morale ha la esclusiva finalità di dimostrare che il titolare/socio dellimpresa che richiede il finanziamento è conosciuto e giudicato affidabile sotto il profilo morale allinterno di una comunità radicata sul territorio. pugliasviluppo

9 Spese ammissibili Le spese di investimento (pari ad almeno il 30% del totale richiesto a finanziamento) che è possibile finanziare sono: opere murarie e assimilate; acquisto di macchinari, impianti e attrezzature varie e automezzi di tipo commerciale; acquisto di programmi informatici; trasferimenti di tecnologia mediante lacquisto di diritti di brevetto e licenze. Le altre spese che è possibile finanziare sono: spese relative allacquisto di materie prime, semilavorati, materiali di consumo; spese di locazione di immobili o di affitto impianti/apparecchiature di produzione; utenze: energia, acqua, riscaldamento, telefoniche e connettività; premi per polizze assicurative. pugliasviluppo

10 Presentazione delle domande preliminari Per richiedere un finanziamento del fondo limpresa compila on line una domanda preliminare che descrive le caratteristiche tecniche ed economiche del progetto, i profili dei soggetti proponenti, lammontare e le caratteristiche degli investimenti e delle spese previste. Nella fase preliminare non è previsto linvio di alcun documento cartaceo. Al fine di agevolare laccesso ai finanziamenti del Fondo saranno messi a disposizione di tutti i soggetti interessati sportelli gratuiti informativi e di assistenza. Lelenco dei punti informativi è pubblicato sui siti Internet della Regione Puglia La domanda preliminare non è unistanza di accesso al finanziamento del Fondo. Questultima sarà formalizzata e sottoscritta durante un colloquio di tutoraggio presso Puglia Sviluppo S.p.A. LAvviso è stato pubblicato il 16 maggio 2013, con la possibilità di presentare le domande preliminari a partire dal 18 giugno pugliasviluppo

11 Presentazione delle istanze di finanziamento Ai fini della definizione dellistanza di finanziamento è previsto un colloquio di tutoraggio presso Puglia Sviluppo che avrà la finalità: a.di valutare la fattibilità del progetto rispetto alle competenze maturate dallimpresa e alle prospettive di mercato; b.di assistere i proponenti nella definizione del programma di investimenti e di spesa al fine di pervenire alla formulazione della definitiva istanza di finanziamento. Durante il colloquio di tutoraggio sarà redatta e depositata presso Puglia Sviluppo listanza di finanziamento, completa di tutti gli allegati previsti dallAvviso. Al termine del colloquio sarà rilasciata ai proponenti copia del verbale e dellistanza di finanziamento. Al fine del perfezionamento dellistanza il verbale di colloquio potrà contenere richieste di documentazione integrativa che dovrà essere prodotta entro il termine massimo di 30 giorni pena la decadenza dellistanza. pugliasviluppo

12 Concessione del finanziamento Alla conclusione delliter istruttorio Puglia Sviluppo adotta il provvedimento di concessione del finanziamento ovvero di inammissibilità. Le imprese ammissibili sono convocate, presso la sede di Puglia Sviluppo, per un incontro finalizzato alla notifica del provvedimento di concessione del finanziamento, alla sottoscrizione del contratto di finanziamento e per la partecipazione ad una sessione di assistenza tecnica finalizzata ad illustrare le modalità di realizzazione e rendicontazione delle spese finanziate e di rimborso del finanziamento. Durante tale sessione di assistenza tecnica Puglia Sviluppo consegnerà a ciascun beneficiario una guida sintetica per la corretta gestione dellintero iter di finanziamento. Durante lincontro le imprese formalizzeranno la richiesta di erogazione del finanziamento. pugliasviluppo

13 Esecuzione del programma di investimenti e spese Le imprese finanziate sono obbligate a dimostrare la corretta esecuzione della spesa per la quale si è ottenuto il finanziamento del Fondo. Il programma degli investimenti e di spesa dovrà essere realizzato dallimpresa beneficiaria entro il termine di sei mesi dalla data di erogazione del finanziamento e limpresa dovrà presentare a Puglia Sviluppo nei 30 giorni successivi a tale termine, la documentazione necessaria a dimostrare la corretta realizzazione degli investimenti e delle spese oltre al completamento degli adempimenti amministrativi eventualmente previsti. Tutte le spese considerate ammissibili dovranno essere interamente quietanzate e i pagamenti dovranno essere effettuati con mezzi di cui sia assicurata la tracciabilità. Tutti i beni oggetto del programma degli investimenti finanziato dovranno essere, entro tale termine, installati e funzionanti presso la sede operativa indicata. pugliasviluppo

14 Dove trovare le informazioni Sul sito è possibile: scaricare la normativa e la modulistica; verificare il possesso dei requisiti mediante un breve questionario; leggere le informazioni di dettaglio; formulare specifiche domande, accedere al forum informativo; accedere ad una mappa interattiva per individuare gli sportelli informativi e di supporto; compilare ed inviare la domanda preliminare. Per accedere alle informazioni e per presentare la domanda preliminare di finanziamento, sono disponibili sul territorio sportelli gratuiti informativi e di supporto. Gli sportelli supportano il proponente nella verifica dei requisiti per presentare la domanda, informano sul funzionamento del prestito e rilasciano materiale informativo. Alcuni sportelli, mettono a disposizione un computer e una persona che assiste nella compilazione della domanda, fornendo supporto per determinare limporto del prestito da chiedere e per tutte le altre informazioni necessarie alla compilazione della domanda. pugliasviluppo

15

16

17


Scaricare ppt "MICROCREDITO DIMPRESA DELLA REGIONE PUGLIA Brindisi, 11 settembre 2013 Lorenzo Minnielli pugliasviluppo."

Presentazioni simili


Annunci Google