La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Castellana Grotte, 21/09/20131 PAOLO COLUCCIA Filosofo, Pedagogista ed Osservatore sociale indipendente *****

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Castellana Grotte, 21/09/20131 PAOLO COLUCCIA Filosofo, Pedagogista ed Osservatore sociale indipendente *****"— Transcript della presentazione:

1 Castellana Grotte, 21/09/20131 PAOLO COLUCCIA Filosofo, Pedagogista ed Osservatore sociale indipendente ***** e-mail: paconet@libero.itpaconet@libero.it Tel. 368 419399 Internet: http://digilander.libero.it/paolocoluccia

2 Castellana Grotte, 21/09/20132

3 3 LA FILOSOFIA DELLA BANCA DEL TEMPO… … si basa sulla Reciprocità generalizzata (si dà a qualcuno e si riceve da qualcun altro) sulla Simmetria (produzione dellinformazione, parità nei rapporti, pareggio dei conti) sullo Scambio sociale (relazione di ego verso alter, solidarietà del noi, comunicazione/azione-comune) *** Le società hanno progredito nella misura in cui esse stesse, i loro sottogruppi e, infine, i loro individui, hanno saputo rendere stabili i loro rapporti, donare, ricevere e, infine, ricambiare (Marcel Mauss)

4 Castellana Grotte, 21/09/20134 COME NASCE UNA BANCA DEL TEMPO Metti insieme 10-15 persone, consegna loro un pezzo di carta e una penna e chiedi loro di scrivere ciò che sanno fare, ciò che vogliono dare e ciò che vorrebbero ricevere. Aggrega le offerte e le richieste… (Paolo Coluccia, La Banca del tempo, 2001) GLI STRUMENTI ESSENZIALI: 1)LAtto costitutivo, lo Statuto, il Regolamento 2)Il Gruppo di Amministrazione, il Coordinatore 3)La Scheda di adesione, il Bollettino offerte-richieste 4)LUnità di conto, lAssegno-tempo 5)La Scheda di contabilità, il Software, lAssicurazione

5 Castellana Grotte, 21/09/20135 DOMANDA DISCRIZIONE BANCA DEL TEMPO DI ______________ Cognome e Nome ___________________ Num. tel. ______ Indirizzo ____________ Cosa offro _________________________ Cosa chiedo _______________________ »Data _________ Firma ____________________

6 Castellana Grotte, 21/09/20136 BOLLETTINO CERCA-TROVA OFFERTE: »PULIZIE IN CASA »MANUTENZIONE AIUOLE E GIARDINI »TAGLIO, CUCITO, MAGLIA »PITTURA PARETI E PORTE »RIPARAZIONI RICHIESTE »CORSO DI CHITARRA »PREPARAZIONE CROSTATE E DOLCI »DOG-SITTER »AIUTO PER LO STUDIO »PASSAGGIO IN AUTO

7 Castellana Grotte, 21/09/20137 ASSEGNO-TEMPO (a tre tagliandi) BANCA DEL TEMPO Socio _____________________________ N° di iscrizione _________________ Ricevo numero ore _________ Per__________________________ Dal socio______________________ N° di iscrizione _______ Firma ________________________ Data _____________ (copia per il ricevente) BANCA DEL TEMPO Socio _____________________________ N° di iscrizione _________________ Ricevo numero ore _________ Per__________________________ Dal socio______________________ N° di iscrizione _______ Firma ________________________ Data _____________ (copia per il donante) BANCA DEL TEMPO Socio _____________________________ N° di iscrizione _________________ Ricevo numero ore _________ Per__________________________ Dal socio______________________ N° di iscrizione _______ Firma ________________________ Data _____________ (copia per la BdT)

8 Castellana Grotte, 21/09/20138 LETSystem * * LETSystem * Date _____________________ Credit ___________________ Debit ____________________ For _____________________ Account n° _________ * L E T S y s t e m * PLEASE PRINT CLEARLY Date _____________ Credit to __________________________________ Account n° ____ Sum _________________________________________ Debit to ___________________________________ Account n° ____ For nature of transaction __________________________________________ Signed_____________________________________ Assegno del L E T S y s t e m (a due tagliandi)

9 Castellana Grotte, 21/09/20139 SCHEDA DI CONTABILITA S OCIO___________________________NUMERO DI CONTO ____ Recapito: Via ___________________________________ n.____ CAP ________ Comune residenza __________ Prov. ______ Numero di telefono _____________ Unità di conto del sistema: granelli (10 granelli = 1 ora) N° | Data | Azione di reciprocità | Socio/n. conto | Cred. | Deb. |Saldo ___|_____|____________________|_____________|______|_____|_____| Totale azioni date ________ Totale azioni ricevute ________

10 Castellana Grotte, 21/09/201310

11 Castellana Grotte, 21/09/201311 LE ESPERIENZE DI SCAMBIO NON MONETARIO NEL MONDO CANADA-INGHILTERRA-IRLANDA-OLANDA (Lets-system, Mental- lets – motto: Lasciatecelo fare!) FRANCIA (Sel, Rers, Troc-temps, Route-de-sel: rete di ospitalità) GERMANIA (Tauschringe, Talentsystem, Zeitbörse – motto: Vai anche senza marchi!) BELGIO (Sel e Lets: sistema di scambio di talenti e servizi) SPAGNA-PORTOGALLO (Lets e Banche del tempo) ITHACA-NEW YORK (Ithaca-Hours – Le ore di Ithaca) ARGENTINA e America latina (Clubs de trueque – Red de trueque – motto: Il futuro non sta scritto!) AUSTRALIA (Blue Mountain – famiglie e gruppi) SENEGAL (Dakar: Sec – Sisthèmes déchange communautaire) GIAPPONE (sistemi di scambio con moneta sociale)

12 Castellana Grotte, 21/09/201312 LE BANCHE DEL TEMPO IN ITALIA *** LA BANCA DEL TEMPO ORGANIZZATA, FINANZIATA E GESTITA DAL COMUNE (60%) LA BANCA DEL TEMPO CHE NASCE ALLINTERNO DI UNASSOCIAZIONE, DI UNA COOPERATIVA, DI UNORGANIZZAZIONE SINDACALE (30%) LA BANCA DEL TEMPO SISTEMA AUTONOMO, AUTOFINANZIATO E AUTOGESTITO, CHE NASCE SU INIZIATIVA DI ALCUNI INDIVIDUI (10%)

13 Castellana Grotte, 21/09/201313 UN PRINCIPIO FONDAMENTALE ACCOMUNA TUTTE LE BANCHE DEL TEMPO La volontà di alcune persone che interagiscono mediante la pratica della reciprocità indiretta, per il raggiungimento di un beneficio sociale ed economico e per la crescità della comunità N.B. Nelle esperienze in cui manca questa base comune diventa molto difficile mettere in pratica una Banca del tempo

14 Castellana Grotte, 21/09/201314 LEGGE 8 MARZO 2000, n. 53 Art. 27 (Banche dei tempi) 1. Per favorire lo scambio di servizi di vicinato, per facilitare lutilizzo dei servizi della città e il rapporto con le pubbliche amministrazioni, per favorire lestensione della solidarietà nelle comunità locali e per incentivare le iniziative di singoli e gruppi di cittadini, associazioni, organizzazioni ed enti che intendano scambiare parte del proprio tempo per impieghi di reciproca solidarietà e interesse, gli enti locali possono sostenere e promuovere la costituzione di associazioni denominate banche dei tempi. 2. Gli enti locali, per favorire e sostenere le banche dei tempi, possono disporre a loro favore lutilizzo di locali e di servizi e organizzare attività di promozione, formazione e informazione. Possono altresì aderire alle banche dei tempi e stipulare con esse accordi che prevedano scambi di tempo da destinare a prestazioni di mutuo aiuto a favore di singoli cittadini o della comunità locale. Tali prestazioni devono essere compatibili con gli scopi statutari delle banche dei tempi e non devono costituire modalità di esercizio delle attività istituzionali degli enti locali.

15 Castellana Grotte, 21/09/201315 ASSEM (Associazione per lo sviluppo sociale ed economico di Martano) Dal LETS al SRI (Sistema di Reciprocità Indiretta). Unità di conto fittizia: il mistós (soldo). Dallo scambio al dono libero. Riconoscenza e libertà: lattestazione di dono. Risultati previsti: 1) sistema di scambio non monetario; 2) rete tra associazioni; 3) una comunità interattiva e partecipativa; 4) presenza di gruppi tematici; costituzione di un fondo di partecipazione allo sviluppo locale. Risultati ottenuti dal 1996 al 2000: 1) sistema di scambio non monetario; 2) gruppi tematici. Difficoltà e problematiche.

16 Castellana Grotte, 21/09/201316 LA BDT: UNINNOVAZIONE SOCIALE Lo Spazio comune (tra spazio dazione pubblico e spazio dazione privato) Uno Scenario possibile (un equilibrio instabile) Le Reti sociali (intervento, azione, ricerca, coinvolgimento) Tre Nozioni sociologiche (reliance, deliance, liance nel pensiero di Marcel Bolle de Bal )

17 Castellana Grotte, 21/09/201317 VERSO UNA NUOVA RICERCA SOCIALE Schema A. G. I. L. A = Adaptation = Organizzazione = ad es. scambio, parità ecc. G = Goal = Obbiettivo = ad es. soddisfazione bisogni, relazioni ecc. I = Integration = Norma = ad es. accordi interni ed esterni ecc. L = Latency = Valori = cultura, norme generali, risorse umane ecc.

18 Castellana Grotte, 21/09/201318 A come Amicizia incontro con alter rapporto ego, alter, nous. G come Gioia insieme è meglio, ben-essere, ben vivere. I come Impegno Concretezza, azione, immaginazione. L come Lealtà Dignità, rispetto, simmetria. NUOVO SCHEMA A.G.I.L.

19 Castellana Grotte, 21/09/201319

20 Castellana Grotte, 21/09/201320

21 Castellana Grotte, 21/09/201321 Laboratorio concettuale e propedeutico TEMPO, LAVORO E SOLIDARIETÀ conduzione di Paolo Coluccia http://digilander.libero.it/paolocoluccia via Castrignano, 51 – 73025 Martano (LE) tel. mob. 368 419399 paconet@libero.itpaconet@libero.it Verso la costruzione di un nuovo paradigma socio-economico e culturale Scopi: come dare senso al proprio tempo, al proprio lavoro e alla propria vita con un semplice... pezzo di carta! Definizioni concettuali: Tempo – il tempo non è denaro, ma è lessenza fondamentale della nostra vita. Lavoro – non liberi dal lavoro, ma liberi di lavorare e liberi nel lavoro. Solidarietà – solidarietà non significa essere buoni o filantropi, ma estinguere un debito (don Milani). Laboratorio Sperimentazione e pratiche dacquisizione concettuale di collaborazione solidale mediante un sistema di scambio reciproco di tempo (trasferimento indiretto di beni, servizi e saperi). Durata: 3 ore. Numero partecipanti: minimo 10, massimo 50. Strumenti: qualche foglio di carta, penne o matite, stick di colla, un pennarello.


Scaricare ppt "Castellana Grotte, 21/09/20131 PAOLO COLUCCIA Filosofo, Pedagogista ed Osservatore sociale indipendente *****"

Presentazioni simili


Annunci Google