La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Prof.ssa Serafina Olmo. Direttiva del 27/12/12 STRUMENTI D INTERVENTO PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI E ORGANIZZAZIONE TERRITORIALE PER LINCLUSIONE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Prof.ssa Serafina Olmo. Direttiva del 27/12/12 STRUMENTI D INTERVENTO PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI E ORGANIZZAZIONE TERRITORIALE PER LINCLUSIONE."— Transcript della presentazione:

1 Prof.ssa Serafina Olmo

2 Direttiva del 27/12/12 STRUMENTI D INTERVENTO PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI E ORGANIZZAZIONE TERRITORIALE PER LINCLUSIONE SCOLASTICA C.M. N. 8 del 06/03/2013 Indicazioni operative Nota prot. n del

3 Direttiva del 27/12/12

4 Vi sono comprese tre grandi sotto-categorie: DISABILITÀ DISTURBI EVOLUTIVI SPECIFICI sociolinguisticoculturale SVANTAGGIO

5 In base a questo, vi è la … necessità di elaborare un percorso individualizzato e personalizzato per alunni e studenti con bisogni educativi speciali, anche attraverso la redazione di un Piano Didattico Personalizzato individuale o anche riferito a tutti i bambini della classe con BES.

6 Per perseguire tale politica per linclusione, la Direttiva fornisce indicazioni alle istituzioni scolastiche per la rilevazione dei BES presenti nella scuola. Istituzione di un Gruppo di lavoro per linclusione che avrà i seguenti compiti: raccolta e documentazione degli interventi didattico-educativi posti in essere focus/confronto sui casi, consulenza e supporto ai colleghi sulle strategie/metodologie di gestione delle classi rilevazione, monitoraggio e valutazione del livello di inclusività della scuola raccolta e coordinamento delle proposte formulate dai singoli GLH Operativi elaborazione di una proposta di Piano Annuale per lInclusività riferito a tutti gli alunni con BES, da redigere al termine di ogni anno scolastico (entro il mese di Giugno).

7 Il Piano sarà quindi discusso e deliberato in Collegio dei Docenti e inviato ai competenti Uffici degli UUSSRR per la richiesta di organico di sostegno, e alle altre istituzioni territoriali come proposta di assegnazione delle risorse. A seguito di ciò, gli Uffici Scolastici regionali assegnano alle singole scuole globalmente le risorse di sostegno secondo quanto stabilito dall art 19 comma 11 della Legge n. 111/2011. Nel mese di settembre, in relazione alle risorse effettivamente assegnate alla scuola il Gruppo provvederà ad un adattamento del Piano, sulla base del quale il Dirigente scolastico procederà allassegnazione definitiva delle risorse, sempre in termini funzionali.


Scaricare ppt "Prof.ssa Serafina Olmo. Direttiva del 27/12/12 STRUMENTI D INTERVENTO PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI E ORGANIZZAZIONE TERRITORIALE PER LINCLUSIONE."

Presentazioni simili


Annunci Google