La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 PROGETTO N° 221 DEL 15.03.1983 LAVORI DI REALIZZAZIONE DEL PIANO REGOLATORE DEL BACINO PORTUALE DI SAVONA: COMPLETAMENTO DEL MOLO SOPRAFLUTTI PROGETTO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 PROGETTO N° 221 DEL 15.03.1983 LAVORI DI REALIZZAZIONE DEL PIANO REGOLATORE DEL BACINO PORTUALE DI SAVONA: COMPLETAMENTO DEL MOLO SOPRAFLUTTI PROGETTO."— Transcript della presentazione:

1 1 PROGETTO N° 221 DEL LAVORI DI REALIZZAZIONE DEL PIANO REGOLATORE DEL BACINO PORTUALE DI SAVONA: COMPLETAMENTO DEL MOLO SOPRAFLUTTI PROGETTO DEFINITIVO 3° lotto esecutivo

2 2 INSERIMENTO DELLINTERVENTO – Situazione iniziale

3 3 INSERIMENTO DELLINTERVENTO – Situazione di progetto

4 4 Tavola B PLANIMETRIA DI NUOVO PIANO REGOLATORE Zona di intervento Opere sporgente Boselli già realizzate

5 5 Tavola 1 PLANIMETRIA DI LOCALIZZAZIONE Zona di intervento

6 6 Tavola 2 PLANIMETRIA STATO DI FATTO

7 7 Tavola 3 PLANIMETRIA STATO DI PROGETTO Completamento massi guardiani Completamento infrastruttura a cassoni e muro paraonde Completamento scanno di imbasamento Il prolungamento dell'attuale diga sopraflutti è realizzato con tre cassoni cellulari, due in proseguimento a quelli esistenti, ed un terzo a martello, per impedire la diffrazione all'imboccatura del porto. Complessivamente è previsto il prolungamento della diga per circa 75 m.

8 8 Tavola 4 SEZIONI DI COMPUTO

9 9 Tavola 5 SEZIONE TIPO Scanno esistente Scanno di nuova formazione Sovrastruttura e paraonde Infrastruttura a cassoni cellulari I cassoni hanno dimensioni m x x 16.40h e sono fondati su uno scanno costituito da tout- venant spianato alla quota di m sul l.m.m, con un primo strato di livellamento in pietrisco 50/80 mm. Sul lato mare la berma è protetta con due file di massi guardiani di dimensioni m 5 x 5 x 0.75, forati per lo smaltimento delle sovrapressioni nello scanno, e una mantellata in massi di 2° categoria è prevista a rivestimento della scarpata fino alla quota m sul l.m.m

10 10 Tavola 6 CARPENTERIA CASSONE Per il calcestruzzo dei cassoni cellulari sono stati adottati i valori proposti dalle Linee guida sul calcestruzzo strutturale che prevedono, per le classi di esposizione XS2,XS3, resistenza caratteristica minima 45 N/mm2, contenuto minimo di cemento 350 kg/m3, rapporto a/c 0,45, cemento tipo pozzolanico o daltoforno, copriferro minimo 40 mm

11 11 Tavola 7 CARPENTERIA SOLETTE

12 12 Tavola 8 CARPENTERIA SOVRASTRUTTURA Lopera è completata da una sovrastruttura costituita da un getto massivo in calcestruzzo, sino alla quota attuale di banchina pari a 2.5 m slm, con muro paraonde rasato a quota E prevista nel getto del muro la predisposizione di tubazioni per passaggio cavi con nicchie di ispezione e larredo della sovrastruttura con bitte in ghisa sferoidale con portata 100 t, parabordi cilindrici di dimensioni 1000x500x1000 mm e scalette alla marinara di emergenza in acciaio inox.

13 13 Tavola 9 ORDITURA CASSONE - Pianta

14 14 Tavola 10 ORDITURA CASSONE – Sezione longitudinale

15 15 Tavola 11 ORDITURA CASSONE – Sezione trasversale

16 16 Tavola 12 ORDITURA SOLETTE

17 17 Tavola 13 CARPENTERIA E ORDITURA MASSI GUARDIANI


Scaricare ppt "1 PROGETTO N° 221 DEL 15.03.1983 LAVORI DI REALIZZAZIONE DEL PIANO REGOLATORE DEL BACINO PORTUALE DI SAVONA: COMPLETAMENTO DEL MOLO SOPRAFLUTTI PROGETTO."

Presentazioni simili


Annunci Google