La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il CARTEGGIO e la STIMA Anche qualche giorno prima della partenza dal porto, sulle carte nautiche che saranno interessate dal passaggio della nostra nave.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il CARTEGGIO e la STIMA Anche qualche giorno prima della partenza dal porto, sulle carte nautiche che saranno interessate dal passaggio della nostra nave."— Transcript della presentazione:

1 Il CARTEGGIO e la STIMA Anche qualche giorno prima della partenza dal porto, sulle carte nautiche che saranno interessate dal passaggio della nostra nave si costruisce la stima, che, come dice la parola stessa, è unipotesi di dove la nave si dovrà trovare durante la navigazione. Utilizzando il portolano, lelenco fari e fanali, le tavole nautiche e aiutandosi con lelenco dei simboli in uso nelle carte dellI.I.M.M., si tracciano i vari tratti di rotta. Se la navigazione è molto lunga le carte saranno più di una e dovranno preventivamente essere controllate e nel caso aggiornate con lelenco degli avvisi ai naviganti. Dopo gli anni di servizio in M.M. e gli anni di insegnamento, mi sono reso conto che alcuni Ufficiali di Rotta prima ed alcuni Professori dopo avessero criteri soggettivi per la stima a seconda se scegliessero di mantenere la carta quanto più pulita possibile ma povera di informazioni o viceversa. Quindi, le lastrine che seguono, pur rispettando le norme generali del carteggio (fonte M.M.), rispecchiano il mio personale metodo e non intendono sostituirsi a quelle di altri valentissimi colleghi che non la pensano esattamente come me. Dal loro punto di vista hanno ovviamente ragione (molto dipende dal fatto che le carte costano e vanno conservate integre, pulite ed aggiornate più a lungo possibile, sia a bordo che a scuola).

2 1)Quando si mette il giorno ed il fuso vicino allorario? 102215/A 2230 2245 2300 2315 2330 2345 2348 110001/A 0015 0030 0037 0045 0100 0115 110130/A Sul primo punto stimato della carta In occasione del cambiamento di data Sullultimo punto stimato della carta

3 2) Cosa bisogna scrivere vicino ad ogni tratto di rotta? 102215/A 2230 2245 2300 2315 2330 2345 2348 110001/A 0015 0030 0037 0045 0100 0115 110130/A Pv 135 Vp 8 Pm 134,5 Pb 136,8 d +0,5 -2,3 Pv = Prora Vera Vp = Velocità Propria Pm =Prora Magnetica Pb = Prora Bussola d = Declinazione magnetica (facoltativa) = Deviazione magnetica (facoltativa) Pv 095 Vp 8 Pm 094.5 Pb 097,1 d +0,5 -2,6 Pv 140 Vp 8 Pm 139,5 Pb 141,6 d +0,5 -2,1

4 3) Nel caso in cui si rimanga in una zona limitata per un periodo di tempo e si fanno rotte e velocità varie (es. battuta di pesca, manovre evolutive, giri di bussola), come deve essere riportato sulla carta? 101815/A 1830 1845 2315 2330 Pv 135 Vp 8 Pm 134,5 Pb 136,8 d +0,5 -2,3 Le linee tratteggiate indicano che dalle 1845 alle 2315 e dalle 2330 alle 0400 si è rimasti in zona ma non si è proseguito per la prora indicata. È consigliabile mettere a matita il motivo della sosta prolungata in una data area. GIRI DI BUSSOLA 110400/A Pv 090 Vp 8 Pm 089.5 Pb 092,2 d +0,5 -2,7 041504300445 BATTUTA DI PESCA

5 4) Come deve essere riportato un cambio di fuso orario? (NB: di solito il cambio di fuso orario si decide preventivamente in funzione dei turni di guardia) 102115/Z 2130 2145 102300/A 2315 2330 2345 2348 110001/A 0015 0030 0037 0045 0100 0115 110130/A Pv 135 Vp 8 Pm 134,5 Pb 136,8 d +0,5 -2,3 Pv 095 Vp 8 Pm 094.5 Pb 097,1 d +0,5 -2,6 Pv 140 Vp 8 Pm 139,5 Pb 141,6 d +0,5 -2,1 007° 30 E Fuso ZFuso A 102200/Z Si mettono entrambi gli orari comprensivi di giorno e fuso sullo stesso punto con il simbolo grafico

6 5) Per agevolare la navigazione cosa è consigliabile riportare vicino alla stima? 102215/A 2230 2245 2300 2315 2330 2345 2348 110001/A 0015 0030 0037 0045 0100 0115 110130/A Pv 135 Vp 8 Pm 134,5 Pb 136,8 d +0,5 -2,3 Pv 095 Vp 8 Pm 094.5 Pb 097,1 d +0,5 -2,6 Pv 140 Vp 8 Pm 139,5 Pb 141,6 d +0,5 -2,1 Con un tratto di matita MOLTO LEGGERO tracciare le seguenti cose relative ad un faro: 1)Settore di visibilità (se presente) 2)Portata relativa alla nave (valutazione tra portata luminosa e geografica) 3)Caratteristica del faro 4)Rilevamenti di sicurezza 353 195 325 204 041

7 Simbologia da utilizzare per la stima e durante la navigazione Punto Stimato 1230. 320. 450. 280 Lindicazione dellora deve sempre essere scritta con le cifre accanto al simbolo del punto nave in senso orizzontale. 1230 1300 1330 1400

8 Simbologia da utilizzare per la stima e durante la navigazione Punto Costiero (2/3 rilevamenti) 1230. 320. 450. 280 Lo spezzone tratteggiato indica il rifasamento sulla rotta tra il punto stimato ed il contempo- raneo punto costiero 1230 1300 1330 1400 1300

9 Simbologia da utilizzare per la stima e durante la navigazione Punto GPS (radioelettrico / radiogoniometrico) 1230. 320. 450. 280 È necessario riportare sulla carta le coordinate geografiche fornite dal ricevitore GPS di bordo (con i vecchi sistemi LORAN e DECCA era ottenuto come intersezio- ne di luoghi di posizione radioelettrici) 1230 1300 1330 1400 1300

10 Simbologia da utilizzare per la stima e durante la navigazione Punto RADAR 1230. 320. 450. 280 Può essere ottenuto dalle seguenti misure: 2/3 distanze radar rilevamento e distanza radar rilevamento ottico e distanza radar 1230 1300 1330 1400 1300

11 Simbologia da utilizzare per la stima e durante la navigazione Punto ASTRONOMICO (Stellare) 2130. 320. 450. 280 Lindicazione dellora si riferisce allistante dellul- tima osservazione di stel- la effettuata (se non di- versamente stabilito) 2030 2057 2130 2200 2057.

12 Simbologia da utilizzare per la stima e durante la navigazione Punto ASTRONOMICO (Con rette isolate. Es. Antimeridiana – meridiana – Post meridiana del sole) 1430. 320. 450. 280 Si trasportano allistante dellultima osservazione le osservazioni precedenti. 1150 1310 1430

13 Simbologia da utilizzare per la stima e durante la navigazione Punto per DIFFERENZA di AZIMUTH 2130. 320. 450. 280 Dopo avere fatto la costruzione dei cerchi capaci o quella a vertice di piramide (metodo alternativo di Pothenot) si rileva il punto nave e si cancella quato costruito (rimane solo il simbolo). 2030 2100 2130 2200 2100

14 Simbologia da utilizzare per la stima e durante la navigazione Punto di FONDA e cerchio di FONDA 2130. 320. 450. 280 Il raggio del Giro della nave alla fonda è pari alla lunghezza della nave più le lunghezze della catena filata a mare (in metri). Il raggio del cerchio di fonda per il controllo del punto è pari alla distanza prora – plancia più le lunghezze della catena filata a mare (in metri).. 248 289 230 198 338 013

15 Simbologia da utilizzare per la stima e durante la navigazione Linee di RILEVAMENTO, di ACCOSTATA, di SICUREZZA, di GUIDA, ecc…. 320. 450. 280 Il Rilevamento si esprime sempre con tre cifre e si riporta nei pressi del punto cospicuo osservato 248 338 248 1030 1100 1130

16 Simbologia da utilizzare per la stima e durante la navigazione Il Vento NW - 15. 320. 450. 280 Il vento prende il nome dalla direzione di provenienza. La velocità del vento si esprime in nodi e si rappresenta tramite le barbette o le bandierine della freccia: barbetta corta 5 nodi barbetta lunga 10 nodi bandierina annerita 50 nodi 1230 1300 1330 1400 NW - 65 NW - 05 Nota bene: le barbette e le bandierine sono alla SN del vento nellemisfero NORD, ed alla DR del vento nellemisfero SUD (dalla parte della Bassa Pressione) SE - 15

17 Simbologia da utilizzare per la stima e durante la navigazione La Corrente. 320. 450. 280 La direzione della corrente è da- ta dallazimuth verso cui essa si dirige (Dc = Direzione corrente). La velocità della corrente marina è espressa in nodi (Ic = intensità corrente). La sigla Ic può essere sostituita da Vc (velocità corren- te) 1230 1300 1330 1400 Dc – 135 Ic – 2 Dc – 180 Ic – 3

18 Simbologia da utilizzare per la stima e durante la navigazione Elementi del moto della nave. 320. 450. 280 Nel caso in cui siano noti la corrente e/o il vento gli elementi del moto da riportare su ogni tratto di rotta sono i seguenti: Rv (Rotta Vera) Pv (Prora Vera) Pm (Prora Magnetica) Pb (Prora Bussola) Ve (Velocità Effettiva) Vp (Velocità Propria) N.B. Nella figura a lato la linea tratteggiata indica la Prora vera. N.B. La Rv, Pv, Pm, Pb si esprimono SEMPRE con 3 cifre. 1230 1300 1330 1400 Dc – 180 Ic – 3 Rv 045 Pv 039 Pm 038.5 Pb 040,1 Ve 9,2 Vp 11


Scaricare ppt "Il CARTEGGIO e la STIMA Anche qualche giorno prima della partenza dal porto, sulle carte nautiche che saranno interessate dal passaggio della nostra nave."

Presentazioni simili


Annunci Google