La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

G.D'UrsoITN Riposto - Navigation Lab Cinematica navale Si chiama Cinematica lo studio delle leggi che regolano il moto reciproco di due o più corpi che.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "G.D'UrsoITN Riposto - Navigation Lab Cinematica navale Si chiama Cinematica lo studio delle leggi che regolano il moto reciproco di due o più corpi che."— Transcript della presentazione:

1 G.D'UrsoITN Riposto - Navigation Lab Cinematica navale Si chiama Cinematica lo studio delle leggi che regolano il moto reciproco di due o più corpi che si muovono gli uni in presenza degli altri nello spazio. La Cinematica Navale limita il suo studio al moto reciproco di navi che si muovono sulla superficie del mare Si chiama Cinematica lo studio delle leggi che regolano il moto reciproco di due o più corpi che si muovono gli uni in presenza degli altri nello spazio. La Cinematica Navale limita il suo studio al moto reciproco di navi che si muovono sulla superficie del mare Nave Propria (Np) Nave bersaglio o target (T)

2 G.D'UrsoITN Riposto - Navigation Lab Nord Vero Rilevamento Polare ( è langolo formato tra la prua della nave e la congiungente nave-Oggetto Rilevamento Vero (Rilv) è langolo misurato tra il Nord vero e la congiungente Nave-Oggetto Prora Vera (Pv) Angolo formato tra il Nord vero e il piano diametrale della nave Target Np Rilv = Pv + dr E opportuno richiamare i concetti di Prora vera, Rilevamento vero e Rilevamento polare. Nella figura sono rappresentati tali elementi con le relative definizioni E opportuno richiamare i concetti di Prora vera, Rilevamento vero e Rilevamento polare. Nella figura sono rappresentati tali elementi con le relative definizioni Rilv = Pv - sn

3 G.D'UrsoITN Riposto - Navigation Lab Congiungente nave Oggetto Prora vera Target Prora vera nave propria Meridiano vero

4 G.D'UrsoITN Riposto - Navigation Lab Angoli fra le Rotte A B B1B1 A1A1 Pv nave A Pv nave B Siano A (Nave propria) e B (Bersaglio) due navi con rotte che si incrociano e sia C il punto di incrocio delle due rotte. I tre angoli del triangolo sono tradizionalmente noti come : (Alfa) Rilevamento polare del bersaglio (Beta) Orientamento Beta del bersaglio (gamma) Intersezione delle rotte Se le due navi sono in rotta di collisione tali angoli rimangono costanti al diminuire della distanza; diversamente l'angolo a (alfa) può: - diminuire il bersaglio passerà di prua ad una distanza che è funzione della velocità di rotazione del rilevamento - aumentare il bersaglio passerà di poppa ad una distanza che è funzione della velocità di rotazione del rilevamento. Si noti che, restando invariato l'angolo (gamma)( nessuna variazione nelle rotte) al diminuire (aumentare) di (alfa) corrisponde una diminuzione (aumento) di (beta) della stessa entità; infatti la somma dei tre angoli è 180

5 G.D'UrsoITN Riposto - Navigation Lab Angoli fra le Rotte A B B1B1 A1A1 Pv nave A Pv nave B Se nei punti A e B si hanno due navi con i seguenti elementi dimoto vero: Pv(A) =320 Pv(B) = 250 e allistante iniziale la nave A (Np) rileva B per Rilv=008 a distanza di 10 miglia si ha la seguente situazione dei tre angoli : La somma dei tre angoli è 180°

6 G.D'UrsoITN Riposto - Navigation Lab Traverso di Dritta Traverso di Sinistra Prua Poppa 45° a Dritta 45° a Sinistra Poppavia del Traverso di Dritta Pruavia del Traverso di Dritta

7 G.D'UrsoITN Riposto - Navigation Lab 40° 25° Rilevamento in diminu- zione il Bersaglio passa di prua Np Target Rp = 360 Rt = 335 Rp = 360 Rt = 335 A1A1 B1B1 A B

8 G.D'UrsoITN Riposto - Navigation Lab 40° Rilevamento costante e distanza in diminuzione il Bersaglio è in collisione Np Target Rp = 360 Rt = 335 Rp = 360 Rt = 335 A1A1 B1B1 A B

9 G.D'UrsoITN Riposto - Navigation Lab 40° 60° Rilevamento in aumento il Bersaglio passa di poppa Np Target Rp = 360 Rt = 335 Rp = 360 Rt = 335 A A1A1 B1B1 B

10 G.D'UrsoITN Riposto - Navigation Lab Moto relativo Nella cinematica Radar quasi tutti i problemi vengono risolti in rappresentazione relativa considerando, cioè, ferma la nave propria. Tale tipo di rappresentazione permette di conoscere subito il grado di pericolosità del bersaglio attraverso la determinazione del CPA (Closest Point of Approach). Al fine di mantenere ferma al centro del PPI la Np occorre applicare al vettore Vp della nave propria un vettore orientato in direzione opposta alla Pv e con intensità uguale alla Vp. Occorre cioè applicare al vettore Vp un vettore -Vp che lo annulli. Vp -Vp Appare evidente però che tutti gli oggetti presenti sul PPI dovranno essere assoggettati allinfluenza del vettore -Vp siano essi fissi sia in movimento. E chiaro che in presenza di un corpo dotato di moto proprio, per effetto dellapplicazione del vettore -Vp esso si muoverà sul PPI secondo lindicatrice risultante dei due vettori Appare evidente però che tutti gli oggetti presenti sul PPI dovranno essere assoggettati allinfluenza del vettore -Vp siano essi fissi sia in movimento. E chiaro che in presenza di un corpo dotato di moto proprio, per effetto dellapplicazione del vettore -Vp esso si muoverà sul PPI secondo lindicatrice risultante dei due vettori

11 G.D'UrsoITN Riposto - Navigation Lab Moto relativo Vt -Vp Al fine di mantenere ferma al centro del PPI la Np occorre applicare al vettore Vp della nave propria un vettore orientato in direzione opposta alla Pv e con intensità uguale alla Vp. Occorre cioè applicare al vettore Vp un vettore -Vp che lo annulli. Nella cinematica Radar quasi tutti i problemi vengono risolti in rappresentazione relativa considerando, cioè, ferma la nave propria. Tale tipo di rappresentazione permette di conoscere subito il grado di pericolosità del bersaglio attraverso la determinazione del CPA (Closest Point of Approach). Appare evidente però che tutti gli oggetti presenti sul PPI dovranno essere assoggettati allinfluenza del vettore -Vp siano essi fissi sia in movimento. E chiaro che in presenza di un corpo dotato di moto proprio, per effetto dellapplicazione del vettore -Vp esso si muoverà sul PPI secondo lindicatrice risultante dei due vettori Appare evidente però che tutti gli oggetti presenti sul PPI dovranno essere assoggettati allinfluenza del vettore -Vp siano essi fissi sia in movimento. E chiaro che in presenza di un corpo dotato di moto proprio, per effetto dellapplicazione del vettore -Vp esso si muoverà sul PPI secondo lindicatrice risultante dei due vettori

12 G.D'UrsoITN Riposto - Navigation Lab Tipi di rappresentazione Vera (True Motion) Vera (True Motion) Relativa (Relative Motion) Relativa (Relative Motion) Stabilizzata (North Up) Polare (Bow Up) Stabilizzata (North Up)

13 G.D'UrsoITN Riposto - Navigation Lab Tipi di rappresentazione Relativa (Relative Motion) Relativa (Relative Motion) Stabilizzata (North Up) Polare (Bow Up) North Bow Bow Up North Heading Line Rilevamenti Polari Rilevamenti Veri Heading Line


Scaricare ppt "G.D'UrsoITN Riposto - Navigation Lab Cinematica navale Si chiama Cinematica lo studio delle leggi che regolano il moto reciproco di due o più corpi che."

Presentazioni simili


Annunci Google