La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 PERCORSI TERRITORIALI DI ORIENTAMENTO IN RETE ENGIM VENETO – CFP TURAZZA TREVISO Isituto Comprensivo di Breda di Piave Isituto Comprensivo di Carbonera,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 PERCORSI TERRITORIALI DI ORIENTAMENTO IN RETE ENGIM VENETO – CFP TURAZZA TREVISO Isituto Comprensivo di Breda di Piave Isituto Comprensivo di Carbonera,"— Transcript della presentazione:

1 1 PERCORSI TERRITORIALI DI ORIENTAMENTO IN RETE ENGIM VENETO – CFP TURAZZA TREVISO Isituto Comprensivo di Breda di Piave Isituto Comprensivo di Carbonera, Isituto Comprensivo di Maserada, Isituto Comprensivo di Spresiano, Isituto Comprensivo di Silea, Isituto Comprensivo di Zero Branco, Scuola Media Coletti di Treviso Scuola Media Stefanini di Treviso Scuola Media Serena di Treviso Scuola Media Manzoni di Lancenigo CFP Turazza TV, Liceo Ginnasio Canova TV IM Duca degli Abruzzi LLP Galilei TV IPSIA Giorgi TV ITST Mazzotti TV ITIS Planck di Lancenigo ISISS Besta TV CTP Treviso uno TV SCUOLE MEDIESCUOLE SUPERIORI PARTNERS DELLA RETE

2 2 Azione 1: Incontri e attività con le famiglie Azione 2: Incontri e attività per agevolare il passaggio dal 1° al 2° ciclo Azione 3: Orientamento e riorientamento per offrire la possibilità di cambiare indirizzo Azione 4: Percorsi personali per assolvere al diritto- dovere allistruzione Azione 5: Attività per giovani svantaggiati Azione 6: Attività per orientare nella scelta di completamento dei percorsi formativi LA TIPOLOGIA DI AZIONI DI ORIENTAMENTO

3 3 INDAGINE SUL FABBISOGNO FORMATIVO DEI GENITORI 1. Quale di queste proposte/temi ritiene sia utile approfondire: 1.1 Il sistema scolastico nazionaleSi:31No: Obbligo di istruzioneSi:27No: Gli indirizzi di studio del territorioSi:54No:2 1.4 I fattori fondamentali dell'apprendimento scolastico Si:43No: Gli aspetti psico-sociali del successo scolastico Si:50No:5 1.6 Il ruolo dei genitori nell'orientamento scolastico Si:55No:6 1.7 Il sistema delle professioniSi:48No:8 1.8 Il mercato del lavoroSi:56No:7 3. Fra le seguenti proposte formative quale vorrebbe qpprofondire: 3.1 Tecniche di colloquio orientativoSi:36No:3 3.2 Aiutare a raccogliere informazioni per la scelta scolasticaSi:48No:4 3.3 Aiutare a decidere razionalmenteSi:38No:8 3.4 Aiutare a gestire le emozioniSi:30No: Aiutare a gestire gli impegni scolasticiSi:39No:6 4. Come vorrebbe approfondire queste tematiche? Non adeguato Adegua to Molto adeguato 4.1 Materiale informativo Incontri con esperti Confronto a piccoli gruppi232010

4 4 AZIONE 1: INCONTRI E ATTIVITA CON LE FAMIGLIE Informazione: Incontri con i genitori: Il sistema scolastico e lobbligo formativo Informazione: Incontri con i genitori: il sistema delle professioni Formazione: Come aiutare mio figlio a scegliere razionalmente Formazione: Come aiutare mio figlio a raccogliere informazioni Formazione: Come aiutare mio figlio attraverso tecniche di colloquio adeguate Formazione: Come aiutare mio figlio a individuare sue risorse e criticità …e dopo la Scuola Media? …e dopo la Scuola Media? Opuscolo informativo con informazioni di dettaglio sulle scuole della Rete

5 5 Servizio Testing: testing on-line sulle discipline scolastiche e sui costrutti psico-sociali implicati nella scelta scolastica. Informazione Rete: Servizio informazioni per il passaggio dal 1° al 2° ciclo presso istituti superiori della Rete Formazione: Come aiutare a individuare punti forti e punti deboli dei costrutti psico-sociali implicati nella scelta, in vista del consiglio orientativo [laboratorio di orientamento educativo] Formazione: Accompagnare nella transizione [laboratori esperienziali legati a specifiche attività di studio e/o aree di professionalità che prefigurano possibili percorsi di scelta, con particolare riferimento soprattutto agli studenti incerti] AZIONE 2: INCONTRI PER AGEVOLARE IL PASSAGGIO DAL 1° AL 2° CICLO

6 6 DIECI PASSI INSIEME: OBIETTIVI DI PROCESSO 1. Condivisione e delibera del Consiglio di Classe: aree disciplinari e psico-sociali da esplorare e aree di benessere individuale e di gruppo da formare nel nuovo contesto scolastico 2. Attività in ingresso: test disciplinari (italiano, matematica, inglese) + test psico-sociali (es. processo di apprendimento e impegno-motivazione) + attività finalizzate alla conoscenza del nuovo contesto (classe, istituto); 3. Presentazione dei risultati alle famiglie: in apposita assemblea stabilire il contratto formativo tra Scuola e famiglia; 4. Restituzione dei profili : profilo personalizzato a ciascun alunno e profilo di sintesi della classe al Coordinatore di Classe in vista del primo Consiglio di Classe; 5. Elaborazione dei dati degli alunni per livelli: report per la Commissione che ha formato le classi, per eventuale ricomposizione della classe alla luce dei risultati di tipo disciplinare e di tipo psicosociale; 6. Delibera del Consiglio di Classe su interventi di equilibrio formativo del singolo alunno o del gruppo-classe su aspetti disciplinari e trasversali; 7. Attivazione degli interventi didattici su argomenti/discipline e verifiche condivise in Dipartimento e/o proposte dalla Rete di orientamento; 8. Elaborazione dei risultati delle verifiche e restituzione dei profili al Coordinatore del Consiglio di Classe, agli alunni e alle famiglie; 9. Individuazione dei casi a rischio e comunicazione alle famiglie; 10. Counseling scolastico per i casi difficili. AZIONE 3: ORIENTAMENTO PER OFFRIRE LA POSSIBILITA DI CAMBIARE INDIRIZZO

7 7 4. PERCORSI PERSONALI: COUNSELING SCOLASTICO-PROFESSIONALE Che cos'è? Uno strumento di aiuto per tutti coloro che incontrano difficoltà durante la propria esperienza formativa e/o che devono decidere il proprio percorso di studi. A chi è rivolto? Agli studenti e ai genitori che : devono scegliere la scuola o luniversità più vantaggiosa rispetto alle loro risorse personali, familiari e contestuali; si trovano in difficoltà nello studio o nei rapporti con gli insegnanti; vogliono conoscere meglio le loro risorse e competenze. necessitano di un aiuto in seguito a percorsi scolastici critici; desiderano una consulenza per definire un progetto professionale; Dove si trova? C.F.P. Turazza Via Turazza, 1 - Treviso I.T.S.T. G. Mazzotti Via Tronconi, 1 – Treviso Come funziona? Per appuntamento, telefonando al numero Dopo un primo colloquio, il professionista proporrà allalunno e/o al genitore il percorso che meglio risponde ai suoi bisogni. Il servizio, per tutto l'arco della durata necessaria, è completamente GRATUITO. Quali attività propone? E' un percorso di colloqui individuali finalizzati a: attivare un processo di potenziamento delle capacità di farsi carico delle decisioni che riguardano la propria vita formativa; ricostruire e valorizzare le risorse individuali (caratteristiche personali, competenze, interessi, valori, ecc.) da investire nel superamento della situazione difficile o di transizione; favorire un processo di riorganizzazione del rapporto fra soggetto ed esperienza formativa e riattivare un processo di progettualità bloccata.

8 8 Che cosè? Uno strumento di aiuto volto a fornire informazioni sulla offerta formativa del territorio e migliorare la padronanza della lingua italiana grazie alla mediazione culturale e linguistica A chi è rivolto? Agli studenti e ai genitori stranieri che : non possiedono informazioni adeguate sul sistema scolastico italiano: incontrano difficoltà (di tipo linguistico) a raccogliere informazioni sul sistema scolastico italiano; Dove si trova? Presso la Scuola Media Stefanini In via III Armata, 35 – Treviso O Presso la Scuola Media Martini In via Dorigo, 10 - Treviso Come funziona? Per appuntamento telefonando ai numeri: 0422 – Dopo un primo colloquio, il professionista proporrà allalunno e/o al genitore il percorso che meglio risponde ai suoi bisogni. Il servizio, per tutto l'arco della durata necessaria, è completamente GRATUITO. Quali attività propone? Con laiuto di un mediatore culturale e linguistico lintervento propone di: fornire informazioni sulle opportunità scolastiche e formative del territorio; ricostruire la storia scolastica e le conoscenze/abilità scolastiche acquisite; migliorare la conoscenza della lingua italiana; accompagnare allinserimento scolastico nel territorio. 5. ATTIVITA PER GIOVANI SVANTAGGIATI: SPORTELLO STRANIERI

9 9 Formazione: Dal desiderio al progetto scolastico- professionale (in quarta) Formazione: Decidere razionalmente (in quinta) AZIONE 6: ORIENTARE NELLA SCELTA DI COMPLETAMENTO DEI PERCORSI FORMATIVI


Scaricare ppt "1 PERCORSI TERRITORIALI DI ORIENTAMENTO IN RETE ENGIM VENETO – CFP TURAZZA TREVISO Isituto Comprensivo di Breda di Piave Isituto Comprensivo di Carbonera,"

Presentazioni simili


Annunci Google