La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 COL FERRO E COL SILICIO il futuro dellindustria e le tecnologie informatiche Imprenditori ed esperti a confronto Le parole chiave delle nuove tecnologie.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 COL FERRO E COL SILICIO il futuro dellindustria e le tecnologie informatiche Imprenditori ed esperti a confronto Le parole chiave delle nuove tecnologie."— Transcript della presentazione:

1 1 COL FERRO E COL SILICIO il futuro dellindustria e le tecnologie informatiche Imprenditori ed esperti a confronto Le parole chiave delle nuove tecnologie e le connesse opportunità di business Paolo Angelucci Presidente Assinform

2 2 Il Profilo dellAssociazione La rappresentanza Produttori di software, sistemi e apparecchiature Fornitori di soluzioni applicative reti e servizi Fornitori di servizi a valore aggiunto Provider di contenuti digitali Il comparto addetti società di capitali mercato da 20 miliardi di euro, pari al 2% del PIL italiano Aziende Associate 210 soci effettivi 301 soci di gruppo Tramite le Associazioni di Ancona, Genova, Torino Aderente a: soci tramite Patto Globale Confindustria

3 3 L INDUSTRIA IT IN ITALIA

4 4 media Confronto tra i principali settori industriali delleconomia italiana (2006) Fonte: 1° Rapporto Assinform settore IT in Italia % addetti e valore aggiunto sul totale Industria e servizi

5 5 % Capitale umano per unità di prodotto (2006) media Valore delle risorse umane Fonte: 1° Rapporto Assinform settore IT in Italia *Fonte: elaborazioni uff. Studi CSIT su dati Istat, Forze Lavoro 2008 *Lincidenza di addetti laureati nel settore IT è del 30%

6 6 IL MERCATO IT

7 7 Il mercato dellICT in Italia per semestre (1°H °H 2010) Fonte: Assinform / NetConsulting (settembre 2010) % -2.4% -2.5% -2.3% -9.0% -2.5% Valori in Mln di Euro e %

8 8 Il mercato dellIT in Italia per semestre (1°H °H2010) Fonte: Assinform / NetConsulting (settembre 2010) Valori in Mln di Euro e % % -1.2% -1.1% -3.2% -3.7% -4.1% -15.7% -6.2% -7.3% -2.5%

9 9 LE PREVISIONI: VERSO UNA RIPRESA?

10 10 USA GiapponeGermaniaFranciaRegno Unito Italia Andamento trimestrale delleconomia nei principali Paesi (previsioni su 3° e 4° Q 2010) Δ % su trimestre precedente a prezzi costanti Fonte: OECD (settembre 2010)

11 11 USAGiapponeArea EUROGermaniaFranciaRegno UnitoItalia Andamento del PIL nei principali Paesi ( E) Δ % su anno precedente a prezzi costanti Spagna Fonte: OECD (settembre 2010)

12 12 Il mercato dellICT in Italia ( E) % -2.3% -8.1% Valori in Mln di Euro e % Fonte: Assinform / NetConsulting (settembre 2010) % +0.2% -2.7%

13 13 IT COME DRIVER PER LINNOVAZIONE

14 14 IT: leva fondamentale per la produttività e la crescita Fonte: Assinform / NetConsulting e OECD Occorre un progetto sistemico di lungo periodo, una roadmap per la diffusione delle nuove tecnologie in Italia e far avanzare la società digitale nel nostro paese Crescita media annua della spesa IT e della produttività del lavoro nei principali Paesi (

15 15 Correlazione fra il trend del PIL e quello del mercato IT in Italia ( ) Crescita dellIT e del PIL IT 0% % su anno precedente PIL Fonte: Assinform/NetConsulting; per economia ISTAT

16 16 Variazione % annua Svizzera Performance dellinnovazione nei Paesi europei (2009) Innovazione Fonte: Commissione Europea, Summary innovation index Italia Norvegia Ungheria Turchia Slovacchia Bulgaria Romania Spagna Francia Regno Unito Germania Grecia Islanda Svezia 0.750

17 17 I big spender IT: landamento della spesa nellIndustria, nelle Banche e nella PA dal 2005 al 2009 Fonte: Assinform/NetConsulting Valori in milioni di euro e in %

18 18 Il mercato italiano IT per dimensione di impresa ( E) Milioni di euro, % su totale e % al netto del consumer Piccole Medie Grandi Fonte: NetConsulting (marzo 2010) Grandi >250 addetti Medie addetti Piccole 1-49 addetti (57,03%) 10,068 (25,33%) (17,64%) : mln Distribuzione spesa IT Totale imprese imprese imprese imprese Distribuzione imprese (0.1%) (0.5%) (99.4%)

19 19 Informatizzazione nelle imprese per dimensione (2009) Fonte: Istat - Le tecnologie dellinformazione e della comunicazione nelle imprese, Dicembre 2009

20 20 Gli accessi a Banda Larga in Italia ( ) e confronto con i principali Paesi europei ( ) Valori in migliaia di accessi - Variazioni % Fonte: Assinform / NetConsulting % +12.3% % 9.3% 2.6% 5.7% Percentuale famiglie con almeno un componente tra i 16 e i 64 anni con accesso a banda larga Fonte: ISTAT (Dicembre 2009)

21 21 LICT è ancora poco associato allo sviluppo del business… La percezione dellIT finalizzata alla riduzione costi è ancora troppo radicata Solo per 1/3 ca. delle aziende lICT è visto come miglioramento della conoscenza dei clienti, miglioramento dellassistenza, incremento della visibilità sul mercato. Fonte: Elaborazioni Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici su dati Between, 2008 Base: aziende con 1+ dipendenti. Interviste ad un campione rappresentativo di imprese ICT motore di sviluppo per il business - Benefici attesi dallICT

22 22 Fonte: Unioncamere Nel 2010, il 45% svilupperà nuovi progetti o attività utilizzando servizi e tecnologie informatiche % di risposte fornite dalle medie imprese che hanno investito nel 2009 o investiranno nel 2010 …ma qualcosa sta cambiando. PMI industriali: investimenti in IT nel 2010, riduzione della quantità, forte sviluppo di nuovi progetti Gli investimenti in IT sono al secondo posto

23 23 IT A SUPPORTO DEL BUSINESS

24 24 Nuove tecnologie per linnovazione Information Technology Per una innovazione praticabile nel nostro paese

25 25 Scenario LICT nellattuale contesto Complessità Gap competitivo Eterogeneità e frammentazione del tessuto imprenditoriale Transizione verso la post-crisi Evoluzione verso nuovi modelli competitivi Utilizzo dellICT inferiore alle medie europee Scarso uso dellICT per la creazione di valore Elevati costi operativi

26 26 Grado di interesse Livello di adozione Basso Medio Alto Medio IT Governance Unified communication BPM SOA Green IT Cloud Open source RFID HPC 2009 Trend Le evoluzioni previste nelladozione di nuove tecnologie e modelli architetturali e di governance Fonte: NetConsulting, CIO Survey 2010

27 27 Il decollo social in Italia e nel Mondo Numero di utenti Facebook in Italia Utenti facebook in Italia (milioni) 17 mln utenti a Maggio 2010: lItalia è la sesta nazione nel Mondo e la terza in Europa (dopo UK e Francia) Numero di video vista su You Tube nel Mondo Video visti ogni giorno (miliardi) Maggio 2010: 2 mld di video visti ogni giorno Ottobre2009: 1 mld di video Luglio mln di video Maggio 2005: lancio del sito Fonte: Facebackers.com, stampa

28 28 Le caratteristiche del Cloud Computing Fonte: NetConsulting su NIST (National Institute of Standards and Technology), 2009 Ciascuno può impostare le richieste senza mediazioni e senza laiuto di nessuno. Ciascuno può impostare le richieste senza mediazioni e senza laiuto di nessuno. Le funzionalità del cloud sono fruibili in rete tramite meccanismi che promuovono l'uso di client eterogenei quali i telefoni cellulari, laptop, PDA. Le funzionalità del cloud sono fruibili in rete tramite meccanismi che promuovono l'uso di client eterogenei quali i telefoni cellulari, laptop, PDA. Le risorse di calcolo sono messe insieme per servire clienti multipli utilizzando differenti risorse fisiche e virtualiin base alle effettive richieste dei clienti. Le risorse di calcolo sono messe insieme per servire clienti multipli utilizzando differenti risorse fisiche e virtualiin base alle effettive richieste dei clienti. Le Funzionalità possono essere fornite rapidamente ed elasticamente. Le Funzionalità possono essere fornite rapidamente ed elasticamente. L'utilizzo delle risorse può essere monitorato, controllato e segnalatoper offrire trasparenza sia per il provider sia per lutente del servizio. L'utilizzo delle risorse può essere monitorato, controllato e segnalatoper offrire trasparenza sia per il provider sia per lutente del servizio.

29 29 Principali vantaggi derivanti dall'utilizzo di tecnologie di Cloud Computing Valori medi da 1 (basso impatto) a 5 (elevato impatto) Risparmio energetico Risorse hardware e software condivise Pagamento basato sull'effettivo utilizzo Reattività delle infrastrutture Flessibilità delle infrastrutture Scalabilità delle infrastrutture Accesso a servizi applicativi senza acquisizione di asset durevoli Fonte: NetConsulting, indagine Novembre 2009

30 30 Il mercato delle soluzioni di Business Intelligence in Italia Evoluzione tecnologica sempre più sofisticata di sistemi analitici, di reporting e di pianificazione a supporto dellattività aziendale il segmento della Business Intelligence è quello che mostra la performance migliore rispetto allandamento delle altre soluzioni applicative, registrando un rallentamento inferiore alla media dellintero comparto Software nel corso del Molte aziende hanno ricominciato ad investire nelle aree pianificazione e controllo Fonte: Assinform / NetConsulting Valori in Mln di Euro e %

31 31 Soluzioni CRM 2.0

32 32 EIM - Informazione come fattore strategico per le aziende Crescente competitività Instabilità Riduzione cicli di vita dei prodotti Costante riduzione dei margini Crisi della domanda Crisi finanziaria Ridurre i costi espliciti non basta più Necessità di trovare nuovi modelli di business Instabilità e crisi dei mercati Ridefinizione continua dei vantaggi competitivi Il valore di unazienda risiede sempre più nel differenziale di informazioni che ha accumulato, utilizza e ricrea rispetto ai concorrenti Risolvere il binomio efficienza/innovazione Dal focus sul prodotto A focus sullaccesso diffuso, real time e collaborativo alle informazioni e conoscenze da parte delle persone Fonte: Osservatorio EIM Assinform/Sirmi 2010

33 33 Aree progettuali degli investimenti attuati e previsti in ambito EIM % Aziende Risposte multiple 1.Gestione della carta e del documento digitale 2.Accessibilità ed integrazione con i processi 3.Conservazione di lungo periodo 4.Collaborazione intra e interaziendale Aree di progetto attuali e previste Fonte: Osservatorio EIM Assinform/Sirmi 2010

34 34 Il Mobile Business Cell Phone PC Smart Phone Palmare Le nuove tecnologie consentono di integrare su un singolo apparato di piccole dimensioni tutte o quasi le funzionalità di cui si è abituati a fruire quando si è in ufficio Portale/Internet Sistema I.T. Azienda Mobile User Sistema I.T. Azienda Mobile Svcs

35 35 E-commerce: un mercato che torna a crescere Fonte: Osservatorio B2C Netcomm-School of Management Politecnico di Milano

36 36 LE PROPOSTE ASSOCIATIVE

37 37 Considerazioni LIT favorisce il cambiamento dei sistemi industriali, del sistema pubblico e dei sistemi paese LIT è una industria importante del nostro paese, ed è al centro di tutti i processi di innovazione I servizi e le applicazioni informatiche sono il motore e la benzina per le infrastrutture a banda larga

38 38 Valori del settore Massimizzare il valore industriale dellIT e il Made in Italy tecnologico IT È INDUSTRIA Supportare lo sviluppo del sistema paese e dellindustria nazionale, pubblica e privata IT PER LITALIA

39 39 Decidere subito Le aggregazioni e le fusioni aziendali Il Made in Italy tecnologico Per sostenere Le imprese che innovano In raccordo con il mondo bancario

40 40 Incentivi stabili Ammortamenti brevi per gli avviamenti In ottica di politica industriale Credito dimposta per la ricerca Industria 2015 settore IT

41 41


Scaricare ppt "1 COL FERRO E COL SILICIO il futuro dellindustria e le tecnologie informatiche Imprenditori ed esperti a confronto Le parole chiave delle nuove tecnologie."

Presentazioni simili


Annunci Google