La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Giorgio Bianciardi Università degli Studi di Siena.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Giorgio Bianciardi Università degli Studi di Siena."— Transcript della presentazione:

1 Giorgio Bianciardi Università degli Studi di Siena

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14 Composti organici dal Cosmo IDPs =10 9 – 10 6 Kg C/yr Airbust = Airbust = Comete = Comete = Meteoriti = Meteoriti = Sintesi da impatti Post- impatto = 10 4 – 10 Kg C/yr = 10 4 – 10 Kg C/yr Meteore = < 1 Meteore = < 1 Airbust = <1 Airbust = <1 Composti organici dalla Terra Fulmini = 3 7 Kg C/yr Coronal Discharge = 2 6 Coronal Discharge = 2 6 UV = 3 8 UV = % H 2 0

15 Cosè la Vita? La vita è un sistema chimico, complesso, ordinato, capace di replicare se stesso attraverso autocatalisi e di compiere errori che permettono di incrementarne lefficienza (A. Brack, modificato) G = H - T S S < 0 AND G<0 if H << 0 G = H - T S S < 0 AND G<0 if H << 0 (liquido) (liquido) Celle di Bènard. (vasi sanguigni) La Vita è soft matter La Vita è soft matter

16 ECG L-Z = 0.66 = 1/f Fisica non deterministica: la vita è stocasticità strutturata Frattali

17 Dyson, 1982 R. Popa, 2004

18 EVOLUZIONE

19

20

21 VITA: TRA CASO E NECESSITA VITA: CASO O NECESSITA? VITA: CASO O NECESSITA? VITA: CASO e necessità (eventi probabilistici) E (leggi non deterministiche) (leggi dei fenomeni collettivi) DALLA CHIMICA STATISTICA ALLA QUASISPECIE (selezione darwiniana) (selezione darwiniana) (Monod)

22 COSE LA VITA? (I) COSE LA VITA? (I) Non esiste un software (DNA) e un hardware (il citoplasma, la cellula). Solo il 2% del DNA e memoria genetica, il DNA e una foresta pluviale, con nicchie occupate da una gamma di elementi (i geni), ogni parte della quale si trova in uno stato dinamico di mutamento Edward Wilson, Lecturer Cambridge University.

23 COSE LA VITA? (II) La vita nasce complessa (rete metabolica). Non e mai esistito un passaggio dal semplice al complesso. (v. oggi il cervello e il sistema immunitario di ogni bam- bino che viene alla luce) Si costituisce sin dall inizio come strutture complesse quasi-casuali > leggi stocastiche dei fenomeni colletti- vi dissipativi. L evoluzione, tramite selezione darwi- niana, simbiosi, e altri processi non deterministici an- cora da definire, ha costruito complessità sempre crescenti.

24 COSE LA VITA? (III) Il DNA costituisce con il citoplasma un unica rete metabolica, gerarchica e complessa, ad impronta della protocellula (colonia di protocellule) nata 4 miliardi di anni fa. La vita e uno stato della materia, piu affine alle nubi e alla musica che ad una (inesistente) macchi-na programmata dal DNA

25 VITA NEGLI ALTRI PIANETI (oltre la Terra e Marte) Cambiare in tal senso il paradigma e premessa indispensabile per trovare la strada che conduce alla nascita della vita in un ambiente planetario adatto. Cambiare in tal senso il paradigma e premessa indispensabile per trovare la strada che conduce alla nascita della vita in un ambiente planetario adatto.


Scaricare ppt "Giorgio Bianciardi Università degli Studi di Siena."

Presentazioni simili


Annunci Google