La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Dott. Silvano Marchegiani - Segretario Generale Provincia di Macerata 1 Nuovi vincoli alla spesa degli Enti Locali Dott. Silvano Marchegiani Segretario.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Dott. Silvano Marchegiani - Segretario Generale Provincia di Macerata 1 Nuovi vincoli alla spesa degli Enti Locali Dott. Silvano Marchegiani Segretario."— Transcript della presentazione:

1 Dott. Silvano Marchegiani - Segretario Generale Provincia di Macerata 1 Nuovi vincoli alla spesa degli Enti Locali Dott. Silvano Marchegiani Segretario Generale della Provincia di Macerata

2 Dott. Silvano Marchegiani - Segretario Generale Provincia di Macerata 2 Riduzione dei costi della politica locale Art. 5 comma 6 d.l. 78/2010 (convertito in L. 122/2010) All'articolo 82 del testo unico delle leggi sull'ordinamento degli enti locali di cui al decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, sono apportate le seguenti modificazioni:articolo 82 del testo unico delle leggi sull'ordinamento degli enti locali di cui al decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267 a) il comma 2 è sostituito dal seguente: "2. I consiglieri comunali e provinciali hanno diritto di percepire, nei limiti fissati dal presente capo, un gettone di presenza per la partecipazione a consigli e commissioni. In nessun caso lammontare percepito nellambito di un mese da un consigliere può superare limporto pari ad un quarto dellindennità massima prevista per il rispettivo sindaco o presidente in base al decreto di cui al comma 8. Nessuna indennità è dovuta ai consiglieri circoscrizionali ad eccezione dei consiglieri circoscrizionali delle città metropolitane per i quali lammontare del gettone di presenza non può superare limporto pari ad un quarto dellindennità prevista per il rispettivo presidente." b) al comma 8: 1) è soppressa la lettera e) (indennità spettante al presidente della provincia non inferiore al trattamento economico fondamentale del segretario generale)

3 Dott. Silvano Marchegiani - Segretario Generale Provincia di Macerata 3 Riduzione dei costi della politica locale Art. 5 comma 7 d.l. 78/2010 (convertito in L. 122/2010) Con decreto del Ministro dell'interno, adottato entro centoventi giorni dalla data di entrata in vigore del presente decreto-legge, ai sensi dell'articolo 82, comma 8, del testo unico delle leggi sull'ordinamento degli enti locali di cui al decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, gli importi delle indennità già determinate ai sensi del citato articolo 82, comma 8, sono diminuiti, per un periodo non inferiore a tre anni, di una percentuale pari al 3 per cento per i comuni con popolazione fino a abitanti e per le province con popolazione fino a abitanti, di una percentuale pari al 7 per cento per i comuni con popolazione tra e abitanti e per le province con popolazione tra e un milione di abitanti e di una percentuale pari al 10 per cento per i restanti comuni e per le restanti province. Sono esclusi dall'applicazione della presente disposizione i comuni con meno di abitanti. Con il medesimo decreto è determinato altresì l'importo del gettone di presenza di cui al comma 2 del citato articolo 82, come modificato dal presente articolo. Agli amministratori di comunità montane e di unioni di comuni e comunque di forme associative di enti locali, aventi per oggetto la gestione di servizi e funzioni pubbliche non possono essere attribuite retribuzioni, gettoni, o indennità o emolumenti in qualsiasi forma siano essi percepiti.articolo 82, comma 8

4 Dott. Silvano Marchegiani - Segretario Generale Provincia di Macerata 4 Riduzione dei costi della politica locale Art. 5 comma 7 d.l. 78/2010 (convertito in L. 122/2010) U.P.I. – Nota di lettura sulle norme di natura finanziaria che riguardano le Province – 3 agosto 2010; Parere ANCITEL 26/08/2010 e 15/12/2010; Comunicato sulliter di emanazione del decreto ministeriale che determinerà anche la decorrenza delle nuove misure di indennità e gettoni di presenza; Appare opportuno attendere la sua emanazione per ladozione di provvedimenti amministrativi.

5 Dott. Silvano Marchegiani - Segretario Generale Provincia di Macerata 5 Riduzione dei costi della politica locale Art. 5 comma 8 d.l. 78/2010 (convertito in L. 122/2010) La norma che modifica lart. 83 del TUEL stabilisce che i parlamentari nazionali ed europei ed i consiglieri regionali non hanno diritto ad alcun emolumento comunque denominato derivante dal ruolo di amministratore provinciale. Inoltre viene soppressa lindennità di missione a cui avevano diritto gli amministratori locali in relazione alla partecipazione ad organi o commissioni connessa allesercizio delle proprie funzioni.

6 Dott. Silvano Marchegiani - Segretario Generale Provincia di Macerata 6 Riduzione dei costi della politica locale Art. 5 comma 9 d.l. 78/2010 (convertito in L. 122/2010) Attraverso una novella dellart. 84 del TUEL si sopprime il rimborso forfetario ed omnicomprensivo delle spese diverse da quelle di viaggio, dovuto agli amministratori che, in ragione del loro mandato, sono autorizzati a recarsi fuori dal capoluogo del Comune ove ha sede il rispettivo ente. In data 6/10/2010 è stato siglato un accordo in sede di Conferenza Stato-Città e Autonomie che, nelle more del decreto previsto dallArt. 84 comma 1del TUEL, stabilisce la misura del rimborso delle spese di viaggio.

7 Dott. Silvano Marchegiani - Segretario Generale Provincia di Macerata 7 Riduzione dei costi della politica locale Art. 5 comma 11 d.l. 78/2010 (convertito in L. 122/2010) Unico Emolumento Chi è eletto o nominato in organi appartenenti a diversi livelli di governo non può comunque ricevere più di un emolumento, comunque denominato, a sua scelta.

8 Dott. Silvano Marchegiani - Segretario Generale Provincia di Macerata 8 Riduzione dei costi della politica locale Art. 5 comma 11 d.l. 78/2010 (convertito in L. 122/2010) Unico Emolumento Fermo restando la disciplina vigente in tema di incompatibilità, la norma, pur se non specificato, sembrerebbe applicabile ai soli amministratori locali, in quanto lart. 83 del TUEL, come modificato dal comma 8 dellarticolo in esame, dispone lassoluto divieto di cumulo da parte di parlamentari nazionali ed europei e dei consiglieri regionali con le indennità dovute agli amministratori locali. La nuova disciplina ha precluso la possibilità di percepire indennità di funzione e gettoni di presenza previste per le cariche presso enti diversi, consentito precedentemente dalla giurisprudenza nonostante lavvenuta abrogazione dal 2008 dellart. 82, comma 6 del TUEL.

9 Dott. Silvano Marchegiani - Segretario Generale Provincia di Macerata 9 Contenimento delle spese di carattere generale delle amministrazioni pubbliche inserite nel conto PA Art. 6 comma 7 d.l. 78/2010 (convertito in L. 122/2010) Al fine di valorizzare le professionalità interne alle amministrazioni, a decorrere dall'anno 2011 la spesa annua per studi ed incarichi di consulenza, inclusa quella relativa a studi ed incarichi di consulenza conferiti a pubblici dipendenti, sostenuta dalle pubbliche amministrazioni di cui al comma 3 dell'articolo 1 della legge 31 dicembre 2009 n. 196, incluse le autorità indipendenti, escluse le università, gli enti e le fondazioni di ricerca e gli organismi equiparati nonché gli incarichi di studio e consulenza connessi ai processi di privatizzazione e alla regolamentazione del settore finanziario, non può essere superiore al 20 per cento di quella sostenuta nell'anno L'affidamento di incarichi in assenza dei presupposti di cui al presente comma costituisce illecito disciplinare e determina responsabilità erariale.

10 Dott. Silvano Marchegiani - Segretario Generale Provincia di Macerata 10 Contenimento delle spese di carattere generale delle amministrazioni pubbliche inserite nel conto PA Art. 6 comma 7 d.l. 78/2010 (convertito in L. 122/2010) Circolare Dipartimento della funzione Pubblica n. 3/2011 del 14/03/2011: Lart. 6, comma 7, del d.l. 78/2010, introduce un vincolo di riduzione della spesa con decorrenza dal 2011 e si applica agli enti ed agli altri soggetti che costituiscono il settore istituzionale della amministrazioni pubbliche, tra cui sono ricompresi gli Enti Locali. Vedi ISTAT comunicato del 24/07/2010 pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 24/07/2010 n. 171.

11 Dott. Silvano Marchegiani - Segretario Generale Provincia di Macerata 11 Contenimento delle spese di carattere generale delle amministrazioni pubbliche inserite nel conto PA Art. 6 comma 7 d.l. 78/2010 (convertito in L. 122/2010) Corte dei Conti Sezioni Riunite, delibera del 15/02/2005 n. 6/contr/05. gli incarichi di studio si realizzano nella consegna di una relazione scritta finale, nella quale sono illustrati i risultati dello studio e le soluzioni proposte. gli incarichi di ricerca presuppongono la preventiva definizione del programma da parte dellamministrazione. le consulenze riguardano le richieste di pareri ad esperti. sono compresi: lo studio e la soluzione di questioni inerenti allattività dellamministrazione committente; le prestazioni professionali finalizzate alla resa di pareri valutazioni espressione di giudizi; le consulenze legali rese al di fuori della rappresentanza processuale e del patrocinio dellamministrazione; gli studi per lelaborazione di schemi di atti amministrativi o normativi. Non rientrano nella nozione di consulenza, studio e ricerca gli incarichi conferiti per gli adempimenti obbligatori per legge, mancando, in tali ipotesi, qualsiasi facoltà discrezionale dellamministrazione

12 Dott. Silvano Marchegiani - Segretario Generale Provincia di Macerata 12 Contenimento delle spese di carattere generale delle amministrazioni pubbliche inserite nel conto PA Art. 6 comma 8 d.l. 78/2010 (convertito in L. 122/2010) A decorrere dall'anno 2011 le amministrazioni pubbliche […] non possono effettuare spese per relazioni pubbliche, convegni, mostre, pubblicità e di rappresentanza, per un ammontare superiore al 20 per cento della spesa sostenuta nell'anno 2009 per le medesime finalità. Le disposizioni del presente comma non si applicano ai convegni organizzati dalle università e dagli enti di ricerca, agli incontri istituzionali connessi all'attività di organismi internazionali o comunitari, alle feste nazionali previste da disposizioni di legge e a quelle istituzionali delle Forze Armate e delle Forze di Polizia.

13 Dott. Silvano Marchegiani - Segretario Generale Provincia di Macerata 13 Contenimento delle spese di carattere generale delle amministrazioni pubbliche inserite nel conto PA Art. 6 comma 8 d.l. 78/2010 (convertito in L. 122/2010) Corte dei Conti Lombardia, delibera del 03/03/2011 n. 116/2011/PAR Ratio legis: … il legislatore non ha inteso perseguire lobiettivo di ridurre in modo automatico la spesa riferita agli specifici compiti e competenze amministrative di ciascun ente, ma ha dettato alcune disposizioni dirette a contenere le spese di carattere generale degli enti pubblici al fine di razionalizzare linsieme della spesa pubblica. Al fine di verificare se una spesa rientra nellambito delle limitazioni previste dallart. 6, comma 8, ogni ente deve esaminare ogni spesa e verificare se rientra nellambito dellattività tipica e delle competenze dellente locale e nei programmi sviluppati da questultimo.

14 Dott. Silvano Marchegiani - Segretario Generale Provincia di Macerata 14 Contenimento delle spese di carattere generale delle amministrazioni pubbliche inserite nel conto PA Art. 6 comma 9 d.l. 78/2010 (convertito in L. 122/2010) A decorrere dall'anno 2011 le amministrazioni pubbliche inserite nel conto economico consolidato della pubblica amministrazione, come individuate dall'Istituto nazionale di statistica (ISTAT) ai sensi del comma 3 dell'articolo 1 della legge 31 dicembre 2009, n. 196, incluse le autorità indipendenti, non possono effettuare spese per sponsorizzazioni.

15 Dott. Silvano Marchegiani - Segretario Generale Provincia di Macerata 15 Contenimento delle spese di carattere generale delle amministrazioni pubbliche inserite nel conto PA Art. 6 comma 9 d.l. 78/2010 (convertito in L. 122/2010) Due interpretazioni Ambito oggettivo del concetto di sponsorizzazione in senso positivo: include soltanto le spese di pubblicità, realizzata in forma indiretta, alla propria immagine e che non coinvolga la forme di sostegno economico da realizzarsi in base allart. 12 L. 241/90; Ambito oggettivo del concetto di sponsorizzazione in senso negativo: la norma vieterebbe non solo i contratti richiamati nel punto precedente ma, anche, tutte le erogazioni ed i contributi concessi annualmente per il sostegno di manifestazioni ed iniziative di varia natura in cui non è presente un elemento teleologico finalizzato al sostegno di iniziative di un soggetto terzo rientrante nei compiti dellente sulla base dei principi di sussidiarietà. SUSSISTE ANCOR OGGI UNA CERTA INCERTEZZA Corte dei Conti Marche, del. N. 13/2011/PAR del 29/03/2011 – Proposta di deferimento alle Sezioni Riunite.

16 Dott. Silvano Marchegiani - Segretario Generale Provincia di Macerata 16 Contenimento delle spese di carattere generale delle amministrazioni pubbliche inserite nel conto PA Art. 6 comma 12 d.l. 78/2010 (convertito in L. 122/2010) A decorrere dall'anno 2011 le amministrazioni pubbliche[…] non possono effettuare spese per missioni, anche all'estero […] per un ammontare superiore al 50 per cento della spesa sostenuta nell'anno Gli atti e i contratti posti in essere in violazione della disposizione contenuta nel primo periodo del presente comma costituiscono illecito disciplinare e determinano responsabilità erariale. Il limite di spesa stabilito dal presente comma può essere superato in casi eccezionali, previa adozione di un motivato provvedimento adottato dall'organo di vertice dell'amministrazione, da comunicare preventivamente agli organi di controllo ed agli organi di revisione dell'ente. Il presente comma non si applica alla spesa effettuata per lo svolgimento di compiti ispettivi […].

17 Dott. Silvano Marchegiani - Segretario Generale Provincia di Macerata 17 Contenimento delle spese di carattere generale delle amministrazioni pubbliche inserite nel conto PA Art. 6 comma 12 d.l. 78/2010 settimo periodo (convertito in L. 122/2010) A decorrere dalla data di entrata in vigore del presente decreto gli articoli 15 della legge 18 dicembre 1973 n. 836 e della legge 26 luglio 1978 n. 417 e relative disposizioni diattuazione, non si applicano al personale contrattualizzato di cui al d.lgs. 165 del 2001 e cessano di avere effetto eventuali analoghe disposizioni contenute nei contratti collettivi.

18 Dott. Silvano Marchegiani - Segretario Generale Provincia di Macerata 18 Contenimento delle spese di carattere generale delle amministrazioni pubbliche inserite nel conto PA Art. 6 comma 13 d.l. 78/2010 (convertito in L. 122/2010) A decorrere dall'anno 2011 la spesa annua sostenuta dalle amministrazioni pubbliche[…] per attività esclusivamente di formazione deve essere non superiore al 50 per cento della spesa sostenuta nell'anno Le predette amministrazioni svolgono prioritariamente l'attività di formazione tramite la Scuola superiore della pubblica amministrazione ovvero tramite i propri organismi di formazione. Gli atti e i contratti posti in essere in violazione della disposizione contenuta nel primo periodo del presente comma costituiscono illecito disciplinare e determinano responsabilità erariale […].

19 Dott. Silvano Marchegiani - Segretario Generale Provincia di Macerata 19 Contenimento delle spese di carattere generale delle amministrazioni pubbliche inserite nel conto PA Art. 6 comma 14 d.l. 78/2010 (convertito in L. 122/2010) A decorrere dall'anno 2011, le amministrazioni pubbliche […] non possono effettuare spese di ammontare superiore all' 80 per cento della spesa sostenuta nell'anno 2009 per l'acquisto, la manutenzione, il noleggio e l'esercizio di autovetture, nonché per l'acquisto di buoni taxi; il predetto limite può essere derogato, per il solo anno 2011, esclusivamente per effetto di contratti pluriennali già in essere. La predetta disposizione non si applica alle autovetture utilizzate dal Corpo nazionale dei vigili del fuoco e per i servizi istituzionali di tutela dell'ordine e della sicurezza pubblica

20 Dott. Silvano Marchegiani - Segretario Generale Provincia di Macerata 20 Contenimento delle spese di carattere generale delle amministrazioni pubbliche inserite nel conto PA Art. 6 comma 14 d.l. 78/2010 (convertito in L. 122/2010) Circolare n. 40 del 23/12/2010 del Ministero delleconomia e delle Finanze In merito allapplicazione delle norme di contenimento della spesa pubblica interessanti le pubbliche amministrazioni inserite nel conto economico consolidato della P.A. […] si chiarisce che ricadono nellambito applicativo delle citate disposizioni le spese sostenute da ciascun ente, oggetto delle predette misure di contenimento, finanziate con le risorse trasferite dal bilancio dello Stato o acquisite tramite altre fonti di finanziamento al proprio bilancio senza alcun vincolo di destinazione. Si ritiene che, ai fini della determinazione dellammontare delle spese sostenibili nel rispetto dei limiti consentiti, possano escludersi le spese necessariamente sostenute nellambito della realizzazione di specifici progetti, ivi comprese le spese per missioni, per la quota finanziata con fondi provenienti dallUnione europea o da altri soggetti pubblici o privati. In tali casi la valutazione in merito allinerenza e necessità delle spese di cui trattasi per la realizzazione dei progetti è demandata alla responsabilità degli amministratori ed alla verifica dellorgano interno di controllo.

21 Dott. Silvano Marchegiani - Segretario Generale Provincia di Macerata 21 Conferma della riduzione della spesa di personale e vincoli alle assunzioni Art. 14 comma 7 d.l. 78/2010 (convertito in L. 122/2010) L'art.1, comma 557, della legge 27 dicembre 2006, n. 296 e successive modificazioni è sostituito dai seguenti: "557. Ai fini del concorso delle autonomie regionali e locali al rispetto degli obiettivi di finanza pubblica, gli enti sottoposti al patto di stabilità interno assicurano la riduzione delle spese di personale, al lordo degli oneri riflessi a carico delle amministrazioni e dell'IRAP, con esclusione degli oneri relativi ai rinnovi contrattuali, garantendo il contenimento della dinamica retributiva e occupazionale, con azioni da modulare nell'ambito della propria autonomia e rivolte, in termini di principio, ai seguenti ambiti prioritari di intervento:

22 Dott. Silvano Marchegiani - Segretario Generale Provincia di Macerata 22 Conferma della riduzione della spesa di personale e vincoli alle assunzioni Art. 14 comma 7 d.l. 78/2010 (convertito in L. 122/2010) a) riduzione dell'incidenza percentuale delle spese di personale rispetto al complesso delle spese correnti, attraverso parziale reintegrazione dei cessati e contenimento della spesa per il lavoro flessibile; b) razionalizzazione e snellimento delle strutture burocratico- amministrative, anche attraverso accorpamenti di uffici con l'obiettivo di ridurre l'incidenza percentuale delle posizioni dirigenziali in organico; c) contenimento delle dinamiche di crescita della contrattazione integrativa, tenuto anche conto delle corrispondenti disposizioni dettate per le amministrazioni statali.

23 Dott. Silvano Marchegiani - Segretario Generale Provincia di Macerata 23 Conferma della riduzione della spesa di personale e vincoli alle assunzioni Art. 14 comma 7 d.l. 78/2010 (convertito in L. 122/2010) 557-bis. Ai fini dellapplicazione del comma 557, costituiscono spese di personale anche quelle sostenute per i rapporti di collaborazione coordinata e continuativa, per la somministrazione di lavoro, per il personale di cui all'articolo 110 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, nonché per tutti i soggetti a vario titolo utilizzati, senza estinzione del rapporto di pubblico impiego, in strutture e organismi variamente denominati partecipati o comunque facenti capo all'ente. 557-ter. In caso di mancato rispetto del comma 557, si applica il divieto di cui all'art. 76, comma 4, del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133.".

24 Dott. Silvano Marchegiani - Segretario Generale Provincia di Macerata 24 Conferma della riduzione della spesa di personale e vincoli alle assunzioni Art. 14 comma 9 d.l. 78/2010 (convertito in L. 122/2010) Il comma 7 dell'art. 76 del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n.133 è sostituito dal seguente: "È fatto divieto agli enti nei quali l'incidenza delle spese di personale è pari o superiore al 40% delle spese correnti di procedere ad assunzioni di personale a qualsiasi titolo e con qualsivoglia tipologia contrattuale; i restanti enti possono procedere ad assunzioni di personale nel limite del 20 per cento della spesa corrispondente alle cessazioni dell'anno precedente". La disposizione del presente comma si applica a decorrere dal 1 ° gennaio 2011, con riferimento alle cessazioni verificatesi nell'anno 2010.

25 Dott. Silvano Marchegiani - Segretario Generale Provincia di Macerata 25 Conferma della riduzione della spesa di personale e vincoli alle assunzioni Riassumendo:


Scaricare ppt "Dott. Silvano Marchegiani - Segretario Generale Provincia di Macerata 1 Nuovi vincoli alla spesa degli Enti Locali Dott. Silvano Marchegiani Segretario."

Presentazioni simili


Annunci Google