La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 di Raffaele Pallotta di Acquapendente La Fondazione Rotary: impegno non alibi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 di Raffaele Pallotta di Acquapendente La Fondazione Rotary: impegno non alibi."— Transcript della presentazione:

1 1 di Raffaele Pallotta di Acquapendente La Fondazione Rotary: impegno non alibi

2 2 La missione della Fondazione Rotary Fondazione Rotary Rotary International PaceComprensione Mondiale La missione della Fondazione Rotary è quella di appoggiare lattività di servizio svolta dal Rotary International in favore della Pace e della Comprensione Mondiale mediante Programmi locali, nazionali e internazionali in campo Assistenziale, Culturale ed Educativo.

3 3 Perché è stato necessario creare la RF? la necessità di: 1.promuovere e sostenere azioni umanitarie. 2.finanziare e coordinare lo scambio culturale tra i Club 3.creare le sinergie necessarie a realizzare grandi opere professionali. spinse alla creazione di una entità che potesse raccogliere i finanziamenti per distribuirli in modo da promuovere e sostenere gli sforzi dei Club e dei singoli rotariani.

4 4 Le origini della RF Archibald KLUMPH, rotariano di Cleveland (Ohio) e sesto Presidente del Rotary International, fu lideatore del fondo di dotazione rotariana, che venne approvato nel congresso di Atlanta del 1917, per poter essere adoperato in favore di programmi utili sul piano assistenziale ed educativo.

5 5 I primi passi della RF Nel congresso di Minneapolis del 1928 il fondo ottenne la configurazione di Fondazione con un Consiglio di Amministrazione per i motivi fiscali che imponeva la legge dello stato dellIllinois. Nacque così ufficialmente la Fondazione Rotary Il primo contributo al Fondo di dotazione rotariana di 26,50 $US fu devoluto dal Rotary Club di Kansas City. Dopo 6 anni il Fondo aveva raggiunto appena 700 $US.

6 6 Il lancio della RF La II Guerra Mondiale bloccò la Fondazione ma, nel 1947, grazie alle donazioni fatte dai rotariani in onore della scomparsa di Paul Harris, si aprì una nuova era: nel 1954, in un solo anno, la Fondazione ricevette mezzo milione di dollari in contributi e, nel 1965, 1 milione di dollari. 18 borse di studio vennero assegnate in quella occasione, primo nucleo di un programma che tuttora aiuta i giovani nella formazione professionale.

7 7 La vita della RF Oggi, per quanto incredibile possa essere immaginarlo da quegli scarsi inizi, la Fondazione riceve oltre 100 milioni $US ogni anno per promuovere programmi educativi ed umanitari in tutto il mondo. La Fondazione in cifre. Amici di Paul Harris: Benefattori della Fondazione: Grandi Donatori: 6.812

8 8 Come funziona la RF ? Trasforma i contributi versati in azioni umanitarie e culturali.

9 9 Programmi educativi PolioPlus (Programmi speciali) Sovvenzioni umanitarie Finanziamenti Fondo Distrettuale (FODD) 50 % Fondo Mondiale (FM) 50 % Ad uso esclusivo dei Club del Distretto Ad uso di tutti i Club del mondo 50% contributi di tutti i Club del mondo Ciclo triennale

10 10 Struttura della RF Programmi educativi PolioPlus Sovvenzioni umanitarie Finanziamenti

11 11 Programmi educativi Servono ad avvicinare i giovani al Rotary, educarli al rispetto delle differenze culturali, sostenerli negli studi e creare dei dirigenti in grado di far fronte alle esigenze umanitarie della Comunità Internazionale. I principali programmi culturali sono: FM * FODD # 1. Borse per la Pace * (2 anni – $) 2.Borse Ambasciatori # (1 o 2 anni $) 3. Borse Culturali # (3 o 6 mesi – $) 4. Scambi Gruppi di Studio * (4 giovani per 1 mese + Team leader) 5. Sovvenzioni per Docenti Universitari # (3-10 mesi) Più di Borse di Studio sono state elargite dal Rotary fino ad oggi.

12 12 Struttura della RF Programmi educativi PolioPlus Sovvenzioni umanitarie Finanziamenti

13 13 PolioPlus Nel 1985 il Rotary International ha lanciato il programma PolioPlus per l'eradicazione della poliomielite. La campagna PolioPlus è uno dei più ambiziosi programmi umanitari che siano mai stati intrapresi da un'entità privata. Rimarrà come un esempio di collaborazione privato-pubblico nella lotta alle malattie anche per il 21° secolo.

14 14 Contributi globali lotta alla Polio

15 15 I progressi nella PolioPlus casi in 128 Paesi 2001: 480 casi in 10 Paesi

16 Il numero delle nazioni, ancora con qualche caso di polio, è sceso a tre con un complessivo numero di nuovi casi di circa 300. Il numero delle nazioni, ancora con qualche caso di polio, è sceso a tre con un complessivo numero di nuovi casi di circa 300.

17 17 Per giungere al traguardo finale della totale eradicazione della malattia occorrono ancora molti milioni di dollari e noi rotariani continueremo, come stiamo facendo, a fare la nostra parte. Per giungere al traguardo finale della totale eradicazione della malattia occorrono ancora molti milioni di dollari e noi rotariani continueremo, come stiamo facendo, a fare la nostra parte.

18 18 Struttura della RF Programmi educativi PolioPlus Sovvenzioni umanitarie Finanziamenti

19 19 Sovvenzioni 3H (Health, Hunger, Humanity) Servono a finanziare progetti a lungo termine (2 – 5 anni) destinati a migliorare le condizioni sanitarie, alimentari ed economiche di regioni in via di sviluppo. La Fondazione contribuisce con una somma che va da a $. I Club e il Distretto richiedenti devono contribuire con il 10% della somma richiesta. Possono essere anche richieste sovvenzioni per preparare i progetti (Viaggi, progetti, etc.)

20 20 Sovvenzioni paritarie Servono a finanziare progetti di servizio internazionali (durata 1 anno) promossi dai Club e/o dal Distretto. I contributi del Distretto vengono raddoppiati dalla Fondazione, mentre i contributi dei Club vengono aumentati del 50%

21 21 Sovvenzioni semplificate Il 20% dei fondi FODD spettanti al Distretto possono essere gestiti autonomamente per finanziare progetti locali ovviamente soddisfacenti i criteri e i requisiti dettati dalla Fondazione.

22 22 Sovvenzioni individuali Servono a finanziare i viaggi di servizio di rotariani, coniugi di rotariani, rotaractiani ed ex borsisti del Rotary coinvolti nella pianificazione o attuazione di progetti internazionali (Volontari del Rotary). Lentità della sovvenzione (max. due per anno) è di $ massimo per singolo volontario e di $ massimo per gruppo.

23 23 Schema sovvenzioni Sovvenzioni semplificate Per progetti locali Sovvenzioni paritarie (per progetti internazionali) Maggiori (non competitive)Maggiori(competitive) Sovvenzioni 3-H

24 24 Struttura della RF Programmi educativi PolioPlus Sovvenzioni umanitarie Finanziamenti

25 25 Raccolta finanziaria Un aiuto oggiPer garantire il domani

26 26 Il Fondo Permanente rendita salvo spese e inflazione Benefattore

27 27 Donazioni finalizzate Altri finalizzati Paul Harris Fellow

28 28 Fondi annuali 50 % Fondo Distrettuale borse SGS 3H e altri GRANTS APIM Altri Volontari PHF semplice o multipla 50 % Fondo Mondiale

29 29 Che cosa dobbiamo fare? 1.Contribuire maggiormente alla vita e alle attività della Fondazione Rotary; 2.Elaborare progetti locali insieme ad altri Club e richiedere il sostegno economico della Fondazione; 3.Elaborare progetti umanitari o aggregarsi a progetti in corso di elaborazione e richiedere il sostegno economico della Fondazione; 4.Programmare attività di raccolta fondi per la PolioPlus; 5.Stimolare la partecipazione di Volontari del Rotary. 6.Sostenere la RF con un contributo di almeno 100$/socio

30 30 Ruolo della RF Molti soci, erroneamente, credono che la Rotary Foundation sia solo un salvadanaio che raccoglie e finanzia progetti benefici Invece la RF è lo strumento che i rotariani hanno per unire i loro sforzi e realizzare iniziative umanitarie e sociali di elevato spessore e di diffusione mondiale.

31 31

32 32 Non dimentichiamo, però che il Rotary ha come primo impegno quello verso la comunità in cui è presente ed opera.

33 33 La seconda via rotariana del Servire è lazione professionale sul territorio, come si rileva dalla nostra storia istitutiva, ed è la prima via di servizio verso lesterno dei nostri club.

34 34

35 35

36 36

37 37

38 38

39 39

40 40

41 41

42 42

43 43

44 44

45 45

46 46

47 47

48 48

49 49

50 50

51 51

52 52

53 53

54 54

55 55

56 56

57 57

58 58 Impegnarsi a sostenere la Fondazione è, quindi, per noi rotariani un dovere perché ci consente di portare pace, conoscenza e amicizia nel mondo Ci consente di migliorare le condizioni di vita in Paesi incredibilmente bisognosi daiuto. Ci consente di sviluppare la cultura e i rapporti interpersonali tra persone di varie razze, religioni e tradizioni.

59 59 Ma il merito derogare denaro alla Rotary Foundation non può costituire un comodo ALIBI, verso la nostra coscienza, per giustificare una colpevole inerzia nel Servizio attivo a favore della comunità.

60 60

61 61

62 62

63 63

64 64

65 65

66 66


Scaricare ppt "1 di Raffaele Pallotta di Acquapendente La Fondazione Rotary: impegno non alibi."

Presentazioni simili


Annunci Google