La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Regno delle piante Prof.ssa Elena Truffo Anno scolastico 2004/05.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Regno delle piante Prof.ssa Elena Truffo Anno scolastico 2004/05."— Transcript della presentazione:

1 Regno delle piante Prof.ssa Elena Truffo Anno scolastico 2004/05

2 Caratteristiche Hanno cellule eucariote Sono autotrofe Sono pluricellulari Hanno una parete cellulare costituita da cellulosa Hanno cloroplasti contenenti clorofilla Hanno riserve di amido

3 Classificazione Il regno è suddiviso in divisioni, equivalenti ai phyla Le piante si differenziano per diversi aspetti: –Presenza o assenza di tessuti vascolari –Generazione dominante del ciclo riproduttivo –Produzione di polline, spore, semi, frutti, fiori –La necessità o meno dellacqua per la riproduzione

4 Tessuto vascolare Il tessuto vascolare consiste di canali per trasportare la linfa attraverso la pianta Solo le piante vascolari hanno vere radici, fusto e foglie, i principali organi vegetativi delle piante superiori Lo xilema è il tessuto che trasporta acqua e sali minerali dalle radici alle foglie Il floema è il tessuto che trasporta lo zucchero dalle foglie a tutto il resto della pianta

5 Cellule floematiche e xilematiche

6 Alternanza di generazioni Il ciclo vitale delle piante comprende due fasi di cui una è dominante –La generazione gametofitica produce gameti che con la fecondazione si fondono e formano lo zigote –La generazione sporofitica produce cellule chiamate spore allinterno degli sporangi

7 Alternanza di generazioni nella felce Gametofito Sporofito

8 Principali gruppi di piante La divisione briofite comprende i muschi, le epatiche e le antocerote

9 Principali gruppi di piante La divisione briofite comprende i muschi, le epatiche e le antocerote

10 Principali gruppi di piante La divisione briofite comprende i muschi, le epatiche e le antocerote

11 Le briofite Sono piante non vascolari; non hanno radici, fusto e foglie I rizoidi sono strutture simili alle radici che ancorano la piante al terreno e assorbono acqua e sali minerali dal suolo. Richiedono acqua per la riproduzione (i gameti maschili nuotano sino alle cellule uovo) Hanno generazione gametofitica dominante

12 Ciclo delle briofite

13 Principali gruppi Le piante senza semi, comunemente conosciute come pteridofite, sono suddivise nelle 4 divisioni: Psilophyta (psilofite) Lycopodiophyta (licopodi) Equisetophyta (equiseti) Polipodiophyta (felci) Le piante con semi, comunemente conosciute come spermatofite, sono a loro volta suddivise in due divisioni: Magnoliophyta (Gimnosperme) Pinophyta (Angiosperme)

14 Psilofite Hanno scaglie fotosintetiche al posto delle vere foglie

15 Equiseti Lo strato cellulare esterno contiene silice Crescono in ambienti umidi

16 Licopodi Hanno vere radici, fusti e foglie Formano tappeti sempreverdi nei sottoboschi delle foreste temperate

17 Felci Sono piante vascolari che producono spore Richiedono acqua per la riproduzione La generazione dominante è sporofitica La parte fogliare verde è la generazione sporofitica Le foglie si chiamano fronde Le spore sono prodotte da ammassi di sporangi (sori) che si trovano sulla pagina inferiore della fronda

18 Ciclo vitale di una felce

19 Le piante con seme Sia gimnosperme che angiosperme sono vascolari e hanno la generazione sporofitica dominante Non richiedono acqua per la riproduzione; producono polline Entrambi i gruppi producono 2 diversi tipi di spore: –Microspore: spore maschili; diventano polline –Macrospore: spore femminili; diventano ovuli

20 Gimnosperme La parola significa semi nudi Queste piante producono semi che sono totalmente esposti o si trovano sulle squame dei coni Comprendono le classi: –Conifere –Cicadine –Gingkoine –Gnetine

21 Gimnosperme La parola significa semi nudi Queste piante producono semi che sono totalmente esposti o si trovano sulle squame dei coni Comprendono le classi: –Conifere –Cicadine –Gingkoine –Gnetine

22 Gimnosperme La parola significa semi nudi Queste piante producono semi che sono totalmente esposti o si trovano sulle squame dei coni Comprendono: –Conifere –Cicadine –Gingkoine –Gnetine

23 Ginkgo E una gimnosperma che è decidua (perde le foglie in inverno) ed è dioica (ha strutture riproduttive maschili e femminili su alberi diversi) Lalbero femminile produce semi nudi che non sono neanche protetti dai coni E nativa della Cina dove è stata coltivata per secoli. E un fossile vivente!

24 Gimnosperme La parola significa semi nudi Queste piante producono semi che sono totalmente esposti o si trovano sulle squame dei coni Comprendono: –Conifere –Cicadine –Gingkoine –Gnetine

25 Ciclo delle gimnosperme

26 Angiosperme La parola angiosperme significa semi racchiusi Queste piante producono semi allinterno dei frutti Ad es. iris, rosa, erba, quercia, acero,ranuncolo, geranio. Le angiosperme sono anche conosciute come piante con fiori Sono suddivise nelle due classi: –Monocotiledoni –Dicotiledoni

27 Monocotiledoni e dicotiledoni Lembrione possiede una sola fogliolina (cotiledone) Hanno foglie con nervature parallele Gli elementi fiorali sono 3 o multipli di 3 I fasci vascolari sono sparsi Lembrione possiede 2 cotiledoni Le foglie sono a nervatura reticolata Gli elementi fiorali sono 4-5 o multipli di 4- 5 I fasci vascolari sono ad anello

28

29 La riproduzione Lorgano riproduttivo nelle angiosperme è il fiore I fiori si sviluppano nel periodo dellanno favorevole allimpollinazione

30 Parti di un fiore

31 Impollinazione I granuli di polline variano in struttura, forma e aspetto a seconda delle specie a cui appartengono Limpollinazione è il processo mediante il quale il polline è trasferito dalla antera allo stigma Il polline è portato dal vento o dagli animali (uccelli, insetti, ecc..)

32 Tipi di impollinazione Ci sono 2 tipi di impollinazione –Autoimpollinazione; avviene quando il polline di unantera raggiunge lo stigma del medesimo fiore –Impollinazione incrociata; avviene quando il polline di unantera raggiunge lo stigma di un altro fiore

33 Fecondazione Le angiosperme hanno un unico processo di fecondazione detto doppia fecondazione che interessa 2 cellule spermatiche Una volta che il granulo di polline raggiunge lo stimma di un fiore (impollinazione) inizia a formarsi il tubetto pollinico che arriva allovario percorrendo lo stilo; il granulo di polline si divide in 2 nuclei spermatici che entrano nellovulo dove è localizzata la cellula uovo

34 Fecondazione Un nucleo si fonde con la cellula uovo e forma lo zigote (fecondazione) Laltro si fonde con il nucleo secondario e forma lendosperma, tessuto di riserva dellembrione Una volta che è avvenuta la fecondazione il fiore ha terminato la sua funzione, la riproduzione, e quindi gli elementi fiorali cominciano a morire

35 Formazione di seme e frutto Lovulo si trasforma nel seme che racchiude e protegge lembrione Lovario del fiore diventa il frutto che protegge il seme (e lembrione) e aiuta la disseminazione

36 Ciclo delle angiosperme

37 Disseminazione E il processo mediante il quale i semi giungono dal fiore in un luogo adatto per crescere e svilupparsi E realizzata dagli animali o dal vento Molti frutti possono essere mangiati dagli animali; passano attraverso il tubo digerente e sono eliminati nel terreno

38 I frutti Sono costituiti da: –Epicarpo (parte esterna) –Mesocarpo (parte intermedia) –Endocarpo (parte interna) Possono essere –Carnosi: morbidi e idratati (ad es. mela, arancia, banana, pesca) –Secchi: duri e non idratati (ad es. fagioli e grano)

39 Frutti carnosi Sono classificati in: –Bacca con endocarpo e mesocarpo indistinti e carnosi e epicarpo membranoso (ad es il pomodoro) –Drupa con epicarpo sottile, mesocarpo carnoso e endocarpo legnoso detto nocciolo (ad es. ciliegia) –Esperidio ha epicarpo fuso con il mesocarpo bianco (buccia), mentre lendocarpo carnoso è suddiviso in spicchi (ad es. larancia) –Peponide è una bacca con pericarpo resistente (ad es. zucca) –Falso frutto è un frutto derivato da parti fiorali che non costituiscono lovario, come ad es. la fragola, il pero, il melo …

40 Frutti secchi Sono detti: –Deiscenti, se il frutto a maturità si apre spontaneamente per permettere ai semi di uscire spontaneamente. sono: Follicoli Legumi Siliqua Capsula –Indeiscenti quando mancano dei meccanismi di apertura e i semi restano nel frutto. Sono: Achenio Cariosside Noce

41 Tipi di frutti

42 Evoluzione delle piante


Scaricare ppt "Regno delle piante Prof.ssa Elena Truffo Anno scolastico 2004/05."

Presentazioni simili


Annunci Google