La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Scuola e alfabetizzazione nellItalia Unita Scuola Secondaria di Primo Grado Ada Negri, Lodi - Classe 2 I – A.S. 2010/11.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Scuola e alfabetizzazione nellItalia Unita Scuola Secondaria di Primo Grado Ada Negri, Lodi - Classe 2 I – A.S. 2010/11."— Transcript della presentazione:

1 Scuola e alfabetizzazione nellItalia Unita Scuola Secondaria di Primo Grado Ada Negri, Lodi - Classe 2 I – A.S. 2010/11

2 Problemi dellItalia LItalia nell'800, rispetto ad altri paesi, aveva gravi problemi di analfabetismo; il 50% delle persone (forse anche di più) non sapeva né leggere né scrivere Scuola Secondaria di Primo Grado Ada Negri, Lodi - Classe 2 I – A.S. 2010/11

3 I troppi alunni in una sola aula Nelle aule ci potevano essere anche più di alunni fino ad arrivare a 70 alunni in una sola classe. Scuola Secondaria di Primo Grado Ada Negri, Lodi - Classe 2 I – A.S. 2010/11

4 Legge Casati del 1859 La legge riformò in modo organico l'intero ordinamento scolastico, dall'amministrazione all'articolazione per ordini e gradi ed alle materie di insegnamento. Scuola Secondaria di Primo Grado Ada Negri, Lodi - Classe 2 I – A.S. 2010/11

5 Materie di insegnamento legge Casati Tra le materie era prevista la "dottrina religiosa" il cui insegnamento era affidato nelle scuole elementari al maestro sotto il controllo del parroco, nelle scuole tecniche e classiche ad un direttore spirituale nominato dal vescovo (abolito nel 1877) e nelle scuole normali, dove costituiva materia d'esame, ad un docente titolare di cattedra (norme abolite nel 1880); fu però data alle famiglie la possibilità di chiederne l'esonero. Scuola Secondaria di Primo Grado Ada Negri, Lodi - Classe 2 I – A.S. 2010/11

6 Materie di insegnamento legge Casati La legge non si ispirò ai modelli stranieri, determinando un distacco anche dal sistema educativo italiano. Propose diversi principi: il riconoscimento dell'autorità paterna, l'intervento statale e l'iniziativa privata. La legge sancì la gestione diretta delle scuole statali, così come la libertà dei privati di aprire e gestire proprie scuole, pur riservando a quella pubblica la possibilità di rilasciare diplomi e licenze. Scuola Secondaria di Primo Grado Ada Negri, Lodi - Classe 2 I – A.S. 2010/11

7 Legge Coppino del 1877 Questa legge servì soprattutto per formare i nuovi cittadini: oltre ad imparare a leggere, a scrivere ed a far di conto, agli alunni veniva insegnata leducazione civica in modo da introdurre i giovani nella società. Venne dato anche molto spazio alle materie scientifiche e venne cambiata la metodologia di insegnamento: Scuola Secondaria di Primo Grado Ada Negri, Lodi - Classe 2 I – A.S. 2010/11 da un rigido dogmatismo alla concretezza, infatti questa legge fu influenzata dalla filosofia positivista del momento.

8 Programmi di Aristide Gabelli Nel 1888 furono emanati nuovi programmi per la scuola elementare: sottolineavano la necessità di un insegnamento attento al metodo sperimentale, alimentato da lezioni di cose. Scuola Secondaria di Primo Grado Ada Negri, Lodi - Classe 2 I – A.S. 2010/11

9 Legge Orlando 1904 La legge Orlando prolungò l'obbligo scolastico fino al dodicesimo anno di età, prevedendo listituzione di un corso popolare formato dalle classi quinta e sesta. Impose ai Comuni di istituire scuole almeno fino alla quarta classe e di assistere i ragazzi più poveri per i quali elargì fondi, anche se modesti. Scuola Secondaria di Primo Grado Ada Negri, Lodi - Classe 2 I – A.S. 2010/11

10 Legge Daneo Credaro 1911 Rese la scuola elementare, fino ad allora gestita dai comuni, un servizio statale, ponendo a carico dello stato il pagamento degli stipendi dei maestri elementari, consentendo una corretta organizzazione della scuola. Ma la sua applicazione fu problematica, anche per il sopraggiungere della prima guerra mondiale. Scuola Secondaria di Primo Grado Ada Negri, Lodi - Classe 2 I – A.S. 2010/11

11 La riforma di Giovanni Gentile Nel 1923 è Ministro della Pubblica Istruzione il filosofo Giovanni Gentile. La sua riforma prevedeva cinque anni di scuola elementare uguale per tutti, che era preceduta da un grado preparatorio di tre anni (scuola materna) e seguita da un grado successivo chiamato scuola media inferiore, seguito a sua volta dalla scuola media superiore: liceo classico, liceo scientifico, istituto tecnico, istituto magistrale e conservatori. Scuola Secondaria di Primo Grado Ada Negri, Lodi - Classe 2 I – A.S. 2010/11

12 Scuola di avviamento professionale 1928 Nel 1928 il ministro Giuseppe Belluzzo istituì la Scuola di avviamento professionale che sostituiva i corsi postelementari e la scuola complementare. Scuola Secondaria di Primo Grado Ada Negri, Lodi - Classe 2 I – A.S. 2010/11

13 La scuola nel dopoguerra Nella Costituzione della Repubblica italiana viene stabilita l'istruzione pubblica, gratuita e obbligatoria per almeno 8 anni. Viene sancita la libertà di istituire scuole "senza oneri per lo stato", formula che avrà una interpretazione controversa nei decenni successivi. Tuttavia restava il sistema scolastico precedente: scuola elementare quinquennale e i tre anni successivi divisi in scuola media (che permetteva di proseguire gli studi grazie alla materia del latino) e scuola di avviamento professionale. Scuola Secondaria di Primo Grado Ada Negri, Lodi - Classe 2 I – A.S. 2010/11

14 Riforma della scuola media unica 1962 Viene approvata la legge che prevede l'abolizione della scuola di avviamento al lavoro con la creazione di una scuola media unificata che permette l'accesso a tutte le scuole superiori. Vengono aumentate le classi miste, che progressivamente sostituiranno le classi maschili e femminili. In seconda Media si studia il latino, che diventa materia facoltativa nel terzo anno. Scuola Secondaria di Primo Grado Ada Negri, Lodi - Classe 2 I – A.S. 2010/11

15 Scuola materna statale 1968 Nel 1968 viene istituita la Scuola materna statale e nel 1969 vengono emanati gli Orientamenti per la scuola materna. Scuola Secondaria di Primo Grado Ada Negri, Lodi - Classe 2 I – A.S. 2010/11

16 Anni Settanta Persistono alti tassi di evasione scolastica; inoltre si manifesta in maniera drammatica il fenomeno delle bocciature. La gravità del problema venne evidenziata da Don Lorenzo Milani. I movimenti studenteschi contribuirono al cambiamento di mentalità e alla graduale diminuzione del fenomeno della selezione esplicita. Scuola Secondaria di Primo Grado Ada Negri, Lodi - Classe 2 I – A.S. 2010/11 I "decreti delegati" del 1974 introducono nella vita della scuola una rappresentanza dei genitori, del personale ATA (Amministrativo, Tecnico, Ausiliario) e degli studenti (solo nella scuola superiore). Nel 1971 nasce la scuola elementare a tempo pieno.

17 Proposta Berlinguer, 1996 L'ex rettore dellUniversità di Siena Luigi Berlinguer si propone importanti obbiettivi: l'innalzamento dell'obbligo scolastico, la riforma dell'esame di maturità, l'autonomia scolastica ed il riordino dei cicli, con la scomparsa della scuola media. Scuola Secondaria di Primo Grado Ada Negri, Lodi - Classe 2 I – A.S. 2010/11 Con le elezioni e il cambiamento del ministro prende il via la riforma Moratti.

18 Oggi la scuola è … ….. migliorata rispetto allOttocento. A capo dellistruzione cè lon. Mariastella Gelmini, che però ha scatenato la rivolta degli studenti a causa delle sue riforme. Scuola Secondaria di Primo Grado Ada Negri, Lodi - Classe 2 I – A.S. 2010/11

19 FINE Scuola Secondaria di Primo Grado Ada Negri, Lodi - Classe 2 I – A.S. 2010/11


Scaricare ppt "Scuola e alfabetizzazione nellItalia Unita Scuola Secondaria di Primo Grado Ada Negri, Lodi - Classe 2 I – A.S. 2010/11."

Presentazioni simili


Annunci Google