La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Corso formativo per proprietari di cani IL PATENTINO Nizza Monferrato, 23-24 SETTEMBRE 2011 Foro Boario – Piazza Garibaldi GLI OBBLIGHI DI LEGGE DEL BUON.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Corso formativo per proprietari di cani IL PATENTINO Nizza Monferrato, 23-24 SETTEMBRE 2011 Foro Boario – Piazza Garibaldi GLI OBBLIGHI DI LEGGE DEL BUON."— Transcript della presentazione:

1 Corso formativo per proprietari di cani IL PATENTINO Nizza Monferrato, SETTEMBRE 2011 Foro Boario – Piazza Garibaldi GLI OBBLIGHI DI LEGGE DEL BUON PROPRIETARIO Dott. Ettore GHIGGI Specialista in Sanità Animale, Allevamento e Produzioni Zootecniche Dirigente Veterinario – SOC Sanità Animale Servizio Veterinario - ASL AT ASTI

2 ANAGRAFE CANINA: evoluzione normativa Regolamento Polizia Veterinaria – DPR 320/54 – Art 83 –Notifica possesso cani al Comune –Registrazione generalità del proprietario e del cane –Piastrina da applicare al collare –Tassa comunale

3 Legge 14 agosto 1991, n. 281 (Legge quadro in materia di animali di affezione e prevenzione del randagismo) - no kill : divieto di soppressione cani vaganti accalappiati - anagrafe canina locale - identificazione mediante tatuaggio ANAGRAFE CANINA: evoluzione normativa

4 Legge Regionale 13 Aprile 1992, n. 20 (Istituzione dellanagrafe canina) - Iscrizione alla A. C. entro il secondo mese di età o 60 gg dallinizio della detenzione del cane presso il comune di residenza del proprietario - Rilascio scheda segnaletica con codice identificativo ( es. 68AT000001) - Tatuaggio codice identificativo entro 4 mesi dalliscrizione del cane ( alla coscia destra o allorecchio destro) da parte Vet. ASL o Vet. L.P. - Sanzioni (da lire a ) ANAGRAFE CANINA: evoluzione normativa

5 Legge Regionale 18 Luglio 2004, n. 18 (Identificazione elettronica degli animali da affezione e banca dati informatizzata) ANAGRAFE CANINA: evoluzione normativa MICROCHIP

6 REGIONE PIEMONTE ANAGRAFE CANINA REGIONALE (L.R. n.18 del 19/07/2004) SCHEDA DI IDENTIFICAZIONE (art. 4) Al Servizio Veterinario ASL N……………………. Il/La Sig./ra ______________________________________________________________________ Codice Fiscale______________________________ nato/a_________________________________ Prov.________ il ____/____/________, residente a ______________________________________, Prov. _______ in Via_______________________________________ tel. ___________________, documento di identità tipo_____________________________ numero ______________________, dichiara di detenere il cane sottodescritto di sua proprietà nel comune di ______________________ __________________, Prov. _______, in Via __________________________________________ presso___________________________________________________________________________ per il quale chiede la registrazione ed identificazione tramite microchip come stabilito dalla L.R. n. 18/2004. Dichiara altresì di essere a conoscenza delle informazioni e degli obblighi indicati a tergo del presente modulo. ATTESTAZIONE DI REGISTRAZIONE ED IDENTIFICAZIONE (art. 6) Il/La sottoscritto/a Dr.___________________________________________ in qualità di: r Medico Veterinario Ufficiale ASL_______________________ r Medico Veterinario libero professionista autorizzato, iscritto allalbo provinciale di_________________________, con il n° ___________________ CERTIFICA   che il cane di proprietà del/la Signor/a sopra identificato/a presenta le seguenti caratteristiche: nome del cane ______________________________, razza____________________________ sesso ____ castrato/sterilizzato q si q no taglia_________________, tipologia pelo_________________, colore mantello ___________________ data di nascita ____/_____/_________, eventuale tatuaggio____________________________________ segni particolari________________________________________________________________________ cane iscritto allENCI con certificato genealogico n. __________________________________________ in possesso di passaporto n. __________________rilasciato il ____/____/_______ dallASL _________ di aver applicato il microchip riportante il seguente codice di non aver potuto applicare il microchip per il seguente motivo: Luogo e data _____________________________ IL MEDICO VETERINARIO identificatore Firma del Proprietario ___________________________________ (timbro e firma)

7 REGIONE PIEMONTE ANAGRAFE CANINA REGIONALE (L.R. n. 18 del 19/7/2004) DENUNCIA DI SMARRIMENTO (art. 9) Alla Polizia Municipale del Comune di____________ Il/la sottoscritto/a ______________________________________________________________ ___ nato/a il____________________ a ___________________________________ prov. ___________ residente a ______________________________________________________________ ________ indirizzo completo documento di identità tipo _______________________ numero ____________________________ in qualità di proprietario/detentore del cane, di seguito descritto, iscritto allanagrafe canina regionale (L.R. n. 18 del 19/7/2004) DENUNCIA di aver smarrito in data _____________ il cane di nome __________________________________ razza ________________________________ sesso _______ taglia _________________________ tipologia pelo ___________________ colore mantello____________________________________ data di nascita _____________ tatuaggio n. ____________________________________________ microchip n. _________________________ segni particolari ______________________________ Circostanze e particolari dello smarrimento:_____________________________________________ ______________________________________________________________ __________________ Luogo e data ______________ Firma del proprietario/detentore ___________________________

8 REGIONE PIEMONTE ANAGRAFE CANINA REGIONALE (L.R. n. 18 del 19/7/2004) SEGNALAZIONE DI CESSIONE DEL CANE (Art. 3) AUTOCERTIFICAZIONE Al Servizio Veterinario dellASL n. ___________ (di registrazione del cane) Il/la sottoscritto/a__________________________________________________________________ nato/a il____________________ a __________________________________ prov. ___________ residente a ______________________________________________________________________ indirizzo completo telefono_________________documento di identità tipo ______numero _____________________ codice fiscale ___________________________________________________________________ in qualità di proprietario/detentore di un cane iscritto allanagrafe canina regionale (L.R. n. 18 del 19/7/2004) identificato con il microchip n. ______________________________________________________ identificato con il tatuaggio n. ______________________________________________________ DICHIARA di cederlo al Signor/alla Signora _____________________________________________________ nato/a il ____________________ a _______________________________________ prov. _______ residente a ______________________________________________________________________ indirizzo completo telefono_________________documento di identità tipo ______numero _____________________ codice fiscale ____________________________________________________________________ che si impegna ad accettarlo ed a prendersene cura, assumendosi tutte le responsabilità che ne derivano nel rispetto della normativa vigente. Firma nuovo proprietario/detentore (1) Firma proprietario/detentore cedente (1) ______________________________ Data______________________

9 REGIONE PIEMONTE ANAGRAFE CANINA REGIONALE (L.R. n 18 DEL 19/07/2004) DENUNCIA DI MORTE DEL CANE (art. 39) Al Servizio Veterinario della ASL n……….. (di registrazione del cane) Il/la sottoscritto/a ……………………………………………………………………………………... nato/a il …./…../……….. a…………………………………………………….prov………………… residente a……………………………………………………………………………………………... indirizzo completo tel………………………………. Docum. Identità……………………n°……………………………. in qualità di proprietario/detentore del cane iscritto alla Anagrafe Canina Regionale identificato con tatuaggio/ microchip n°………………………………………………………. DENUNCIA Nel rispetto dei tempi previsti dalla L.R. 18/2004 Lavvenuta morte del cane di cui sopra in data ……../……/……….. causa…………………………. allego dichiarazione del medico veterinario che lha constatata non allego dichiarazioni veterinarie Luogo e data………………………………… Firma del proprietario/detentore …………………………………. Reg. CE 1069/09 …..sotterramento in terreno di proprietà

10 REGIONE PIEMONTE ANAGRAFE CANINA REGIONALE (L.R. n. 18 del 19/7/2004) SEGNALAZIONE DI UN CANE VAGANTE O RANDAGIO (art. 9) Alla Polizia Municipale del Comune di____________ Il/la sottoscritto/a ______________________________________________________________ ___ nato/a il____________________ a __________________________________ prov. ___________ residente a ______________________________________________________________ ________ indirizzo completo tel________________ documento di identità tipo ______ numero ___________________________ SEGNALA che in data ________________ in località _____________________________ è stato avvistato un cane vagante o randagio con le seguenti caratteristiche:___________________________________ ______________________________________________________________ _________________ Il cane attualmente: 1 è ancora vagante in zona ________________________________________________________ 1 è detenuto presso ______________________________________________________________ 1 non è noto dove sia Osservazioni:………………………………………………………………………… ……………… ………………………………………………………………………………………… ……………. Luogo e data _______________ Firma del dichiarante ______________________

11 REGIONE PIEMONTE ANAGRAFE CANINA REGIONALE (L.R. n. 18 del 19/7/2004) VARIAZIONE DELLA RESIDENZA / DELLA SEDE ABITUALE DI DETENZIONE DEL CANE (art. 3) AUTOCERTIFICAZIONE Al Servizio Veterinario dellASL N. ___________ Il/la sottoscritto/a ______________________________________________________________ ___ nato/a il____________________ a __________________________________ prov. ___________ residente a ______________________________________________________________ ________ indirizzo completo tel. ____________documento di identità tipo _________ numero ___________________________ codice fiscale ______________________________________________________________ ______ in qualità di proprietario/detentore di un cane iscritto allanagrafe canina regionale (L.R. n. 18 del 19/7/2004) identificato con il microchip n. ______________________________________________________ tatuaggio n. ___________________________________________________ SEGNALA, nel rispetto dei tempi previsti dalla L.R. 18/2004, di aver variato: la propria residenza : Comune _______________________________________________ via _______________________________________________ tel. ____________________ la sede abituale di detenzione delcane: Comune _________________________________ via _______________________________________________ tel. ____________________ Luogo e data __________________ Firma del proprietario/detentore(1) ___________________________

12 REGIONE PIEMONTE ANAGRAFE CANINA REGIONALE (L.R. n. 18 del 19/7/2004) REGISTRAZIONE DI CANE NATO ED IDENTIFICATO FUORI DALLA REGIONE PIEMONTE (Artt. 1 e 3) Al Servizio Veterinario dellASL N. ___________ Il/la sottoscritto/a ______________________________________________________________ ___ nato/a il____________________ a __________________________________ prov. ____________ residente a ______________________________________________________________ ________ indirizzo completo documento di identità tipo _______________________ numero ____________________________ codice fiscale ______________________________________________________________ ______ SEGNALA lavvenuta acquisizione di un cane di razza ____________________________ sesso __________ taglia _____________________ tipologia pelo _________________________________________ colore mantello_______________ data di nascita ____________ segni particolari _____________ già identificato con microchip n. _________________________ già identificato con tatuaggio n. __________________________ Luogo e data Firma del proprietario allego certificazione di origine ATTESTAZIONE DEL MEDICO VETERINARIO(1) Io sottoscritto Dott. ______________________________________________________________ _ in qualità di veterinario ufficiale dellASL n.______ di _________________________________ in qualità di medico veterinario libero professionista autorizzato, confermo la corrispondenza dei dati di cui sopra. In fede. Luogo e data __________________ Timbro e firma del veterinario

13 REGIONE PIEMONTE ANAGRAFE CANINA REGIONALE (L.R. n. 18 del 19/7/2004) CANI INTRODOTTI IN PIEMONTE NON IDENTIFICATI (artt. 1 e 3) Al Servizio Veterinario dellASL N. ___________ Il / La sig./ra____________________________________________________________________ Codice fiscale _________________________________ nato/a ___________________________ prov.____ il __________________ residente a _____________________________ (cap.______) prov ____ in via _________________________________ tel. ____________________________ documento di identità tipo ______________________ numero____________________________ dichiara di aver acquisito il cane sottodescritto proveniente da_____________________________ __________________________________________________in data ______________________ detenuto nel comune di(1)____________________________________________ prov.________ in via _________________________________________________________________________ presso(2)_______________________________________________________________________ per il quale richiede la registrazione e identificazione tramite microchip come stabilito dalla legge Regionale n. 18/2004. Dichiara altresì di essere a conoscenza delle informazioni e degli obblighi indicati a tergo del presente modulo. ATTESTAZIONE DI REGISTRAZIONE ED IDENTIFICAZIONE (art. 6) Il / La sottoscritto/a Dr. _______________________________________ in qualità di: Medico Veterinario ufficiale ASL n. __________ Medico Veterinario libero professionista autorizzato, iscritto allalbo provinciale di____________ con il n°________________________ CERTIFICA che il cane di proprietà del/la signore/a sopra identificato/a presenta le seguenti caratteristiche: nome del cane ____________________________________ razza(3) __________ sesso _______ castrato/sterilizzato si no taglia(3) _______________ tipologia pelo(3)_______________ colore mantello(3)_______________ data di nascita _____________ eventuale tatuaggio ____________________________________ segni particolari_________________________________________________________________ cane iscritto allENCI con certificato genealogico n. _____________________________________ in possesso del passaporto n.______________________ rilasciato il ____________ dallASL____ di aver applicato il microchip riportante il seguente codice di non aver potuto applicare il microchip per il seguente motivo: ___________________________________________________________________________ Luogo e data ____________________ Il Medico Veterinario identificatore Firma del Proprietario _____________________________ ____________________________

14 O.M. 06/08/2008 – Ordinanza contingibile e urgente concernente misure per lidentificazione e la registrazione della popolazione canina Art. 2 : è vietata la vendita di cani di età inferiore ai due mesi, nonché di cani non identificati e registrati

15 Numero di cani registrati nel territorio della ASL AT di ASTI circa, di cui circa identificati con microchip In Piemonte: al 15/09/2011

16 PASSAPORTO (CANI –GATTI-FURETTI) Decisione della Commissione n. 803 del 26/11/2003 Regol. CE n. 998/2003 FINALITA : armonizzare a livello comunitario il controllo dei rischi sanitari legati alla circolazione degli animali da compagnia a seguito dei viaggiatori

17 Spostamenti in Paesi UE + Andorra, Svizzera, Liechtenstein, Monaco, Croazia, San Marino, Città del Vaticano –Età > di tre mesi –Tatuaggio leggibile (fino al 02/7/2012) o Microchip –Vaccinazione antirabbica (eseguita da più di 21 giorni e meno di 11 mesi) eccezione: per ingressi in Irlanda, UK, Svezia, Malta, Finlandia -Test sierologico antirabbico -Trattamento antiparassitario per zecche ed echinococco IL PASSAPORTO

18 Vietato comunque lingresso in UK, Irlanda, Svezia, Malta, Italia. eccezione: movimentazione in ambito comunitario di cani/gatti/furetti di età inferiore a tre mesi e non vaccinati per rabbia »Microchip »Passaporto »Aver soggiornato dalla nascita dove sono nati senza aver avuto contatti con animali selvatici oppure essere accompagnati dalla madre da cui sono ancora dipendenti

19 Introduzione da Paesi extra CE –Paesi inclusi nellallegato II Reg. CE 998/2003 Certificato sanitario (Dec. Comm. 2004/824/CE) Tatuaggio/Microchip Vaccinazione antirabbica (>21 gg. ; < 11 mesi) –Paesi non inclusi nellallegato II Reg. CE 998/2003 Certificato sanitario (Dec. Comm. 2004/824/CE) Tatuaggio/Microchip Vaccinazione antirabbica (>21 gg. ; < 11 mesi) Test sierologico antirabbico (titolo > o = 0,5 U.I./ml) effettuato OLTRE TRE MESI PRIMA dellingresso in Italia

20

21 Spostamenti verso Paesi extra CE –Informazioni presso Ambasciate/Consolati del Paese interessato Es: REPUBBLICA del SUD-AFRICA –Test sierologici negativi effettuati nei confronti di: »Brucella canis »Trypanosoma evansi »Babesia gibsoni »Dirofilaria immitis »Leishmaniosis

22 Restrizioni per la movimentazione di cani appartenenti a razze pericolose FRANCIA : ammessa la permanenza sul territorio per un periodo massimo di 30 GIORNI per i cani di razza PitBull, A. Staffordshire, BullTerrier, Mastiff, Tosa Inu, Rottweiler ; obbligatorio uso di guinzaglio e museruola sempre; GERMANIA : ammessa la permanenza sul territorio per un periodo massimo di 4 SETTIMANE per i cani di razza PitBull Terrier, Staffordshire e A. Staffordshire BullTerrier, BullTerrier, Alano, A. Bulldog, Bullmastiff, Mastiff, Cane Corso, Dogo Argentino, Dogue de Bordeaux, Fila Brazileiro, Mastiff Español, Mastino Napoletano, Perro da Presa Canario, Rodhesian Ridgeback, Tosa Inu ; certificato veterinario che attesti lequilibrio caratteriale del soggetto UK, MALTA, NORVEGIA : non ammessi in ogni caso: PitBull Terrier, Dogo Argentino, Fila Brazileiro, Japanese Tosa.

23 Norme di responsabilità Regolamento di Polizia Veterinaria DPR 320/54 - Art. 83 –…… obbligo di museruola per i cani non condotti al guinzaglio quando si trovano nelle vie o in altro luogo aperto al pubblico –……. obbligo della museruola e del guinzaglio per i cani condotti nei locali pubblici e nei pubblici mezzi di trasporto

24 Codice Civile – Art – Danno cagionato da animali - il proprietario di un animale o chi se ne serve per il tempo in cui lo ha in uso, è responsabile dei danni cagionati dallanimale sia che fosse sotto la sua custodia, sia che fosse smarrito o fuggito, salvo che provi il caso fortuito Norme di responsabilità

25 Codice Penale – art. 672 – Omessa custodia e malgoverno animali (oggi depenalizzato) - chiunque lascia libero, o non custodisce con le debite cautele animali pericolosi da lui posseduti, o ne affida la custodia a persona inesperta, è punito con lammenda da 25 euro a 258 euro …. (omissis) …… Norme di responsabilità

26 Codice Penale – art. 727 – Abbandono di animali - chiunque abbandona animali domestici o che abbiano acquisito abitudini della cattività è punito con larresto fino a un anno o con lammenda da a euro. Alla stessa pena soggiace chiunque detiene animali in condizioni incompatibili con la loro natura e produttive di gravi sofferenze Norme di responsabilità

27 Nuovo Codice della Strada – art. 189, comma 9bis – Comportamento in caso di incidente - obbligo di soccorso agli animali daffezione, da reddito o protetti feriti in incidenti stradali SANZIONE amministrativa al responsabile del sinistro (da 386 a euro) SANZIONE amministrativa alla persona comunque coinvolta nel sinistro (da 78 a 311 euro) Norme di responsabilità

28 Nuovo Codice della Strada – art. 169, comma 6 trasporto di persone, animali e oggetti sui veicoli a motore - consentito il trasporto di un solo animale domestico purché non crei condizioni di impedimento o pericolo per la guida - consentito il trasporto di più animali domestici purché custoditi in idonea gabbia o contenitore o nel vano posteriore al posto guida appositamente diviso da rete o da altro mezzo idoneo che, se installati in modo permanente, devono essere autorizzati dallAutorità competente SANZIONE amministrativa (da 80 a 318 euro) Norme di responsabilità

29 O. M. 03/03/09 – Ordinanza contingibile e urgente concernente la tutela dellincolumità pubblica dallaggressione dei cani (G.U. Serie Generale n° 68 del 23/03/09; prorogata da O.M. 22/03/11) –Art. 1 Responsabilità civile e penale per il proprietario/detentore Utilizzo di guinzaglio non superiore a mt. 1,50 (aree urbane e luoghi aperti al pubblico) Obbligo di museruola al seguito da usarsi in caso di rischio Acquisire un cane assumendo informazioni sulle sue caratteristiche fisiche ed etologiche Istituzione di percorsi formativi per proprietari dei cani (PATENTINO)

30 O. M. 03/03/09 – Ordinanza contingibile e urgente concernente la tutela dellincolumità pubblica dallaggressione dei cani (G.U. Serie Generale n° 68 del 23/03/09) Art. 2 –Sono vietati: –Addestramento che esalti laggressività –Selezione o incrocio di cani con lo scopo di svilupparne laggressività –Interventi chirurgici destinati a modificare la morfologia di un cane e non finalizzati a scopi curativi »Recisione corde vocali »Taglio orecchie »Taglio coda (eccezioni….) – Obbligo raccolta feci (Ordinanza n° 51 02/05/08 Comune di Asti – sanzione da 25 a 500 euro)

31 –Art. 3 Misure di prevenzione particolari in caso di rischio potenziale elevato e in base alla gravità delle eventuali lesioni provocate a persone, animali, cose: –il Servizio Veterinario della ASL »Verifica la corretta gestione del cane da parte del proprietario »Prescrive eventuale terapia comportamentale »Detiene presso lASL un registro dei cani pericolosi –Il proprietario ha lobbligo di stipulare idonea assicurazione O. M. 03/03/09 – Ordinanza contingibile e urgente concernente la tutela dellincolumità pubblica dallaggressione dei cani (G.U. Serie Generale n° 68 del 23/03/09)

32 Art. 4 –Divieto di detenzione/possesso dei cani di cui al precedente art. 3 da parte di Delinquenti abituali o per tendenza A chi è sottoposto a misure di prevenzione personale Ai condannati….. Ai minori di 18 anni O. M. 03/03/09 – Ordinanza contingibile e urgente concernente la tutela dellincolumità pubblica dallaggressione dei cani (G.U. Serie Generale n° 68 del 23/03/09)

33 Art. 5 –Lordinanza non si applica a cani di: Forze Armate Polizia Protezione Civile Vigili del Fuoco Persone diversamente abili Cani al seguito di greggi Altri cani individuati dalle Regioni e Comuni con apposito atto O. M. 03/03/09 – Ordinanza contingibile e urgente concernente la tutela dellincolumità pubblica dallaggressione dei cani (G.U. Serie Generale n° 68 del 23/03/09)

34 –Art. 6 Sanzioni »le violazioni delle disposizioni della presente ordinanza sono sanzionate dalle competenti Autorità secondo le disposizioni in vigore O. M. 03/03/09 – Ordinanza contingibile e urgente concernente la tutela dellincolumità pubblica dallaggressione dei cani (G.U. Serie Generale n° 68 del 23/03/09)

35 O.M. 26/11/2009 – Ordinanza ministeriale contingibile e urgente recante misure per prevenire la diffusione della rabbia nelle regioni del nord-est italiano –Cani, gatti e furetti al seguito di persone dirette anche temporaneamente nel territorio delle regioni FVG, Veneto e provincie di Trento e Bolzano devono essere sottoposti a vaccinazione antirabbica pre-contagio (>21 gg < 11 mesi) –…devono essere condotti al guinzaglio e tenuti sempre sotto sorveglianza da parte del proprietario N° casi di rabbia accertati dal 10/2008 al 02/2011 = 287 CASI

36 ....IN CONCLUSIONE, AL DI LA DELLE LEGGI…….. –BUON SENSO –RISPETTO PER GLI ALTRI

37 GRAZIE PER LA VOSTRA ATTENZIONE


Scaricare ppt "Corso formativo per proprietari di cani IL PATENTINO Nizza Monferrato, 23-24 SETTEMBRE 2011 Foro Boario – Piazza Garibaldi GLI OBBLIGHI DI LEGGE DEL BUON."

Presentazioni simili


Annunci Google