La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

I minerali Definizione Struttura Formazione Proprietà Classificazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "I minerali Definizione Struttura Formazione Proprietà Classificazione."— Transcript della presentazione:

1 I minerali Definizione Struttura Formazione Proprietà Classificazione

2 Definizione Il minerale è un corpo omogeneo, formatosi naturalmente, facente parte della litosfera. Il minerale deve essere reperibile in natura allo stato solido. Possiede una composizione chimica ben definita; ha specifiche proprietà fisiche uguale in tutte le sue parti.

3 Proprietà Colore Peso specifico Sfaldatura Durezza

4 Formazione I minerali si formano in seguito al raffreddamento del magma, che essendo liquido contiene i vari composti in modo totalmente disordinato. Se il raffreddamento avviene molto lentamente, le molecole assumono una configurazione geometrica, se il raffreddamento avviene in modo veloce le molecole assumono una struttura vetrosa.

5 Struttura I minerali possono avere una struttura cristallina,cioè hanno i propri atomi sono disposti in modo ordinato e regolare, cosi da formare dei solidi geometrici. Possono avere una struttura amorfa, cioè quando gli atomi sono disposti in modo disordinato.

6 Colore I Sali di sodio, fluoro e iodio sono privi o quasi di colore, mentre i minerali contenenti ferro, manganese e rame hanno colorazioni specifiche. Spesso il colore dipende dalla presenza di impurità, anche in dosi minime. Non sempre il colore permette il riconoscimento di un minerale.

7 Peso Specifico E il rapporto tra il peso di una certa quantità di minerale e un uguale volume di acqua distillata. Ogni minerale presenta un valore differente, quindi la sua misura accurata rappresenta spesso il fattore decisivo per il riconoscimento sicuro di un minerale.

8 Sfaldatura E la proprietà che hanno i minerali di rompersi lungo ben definiti piani preferenziali, dove i legami chimici presentano minore intensità. Alcuni minerali, la cui struttura è particolarmente omogenea in tutte le direzioni, non si sfaldano, ma si rompono in maniera irregolare e si chiama frattura.

9 Durezza E una delle proprietà fisiche più usate per il riconoscimento dei minerali. Esiste infatti una scala delle durezze, detta scala di Mohs. La durezza di un minerale viene misurata con un apposito strumento chiamato sclerometro.scala di Mohs

10 La scala di Mohs fa riferimento alla proprietà fisica dei minerali di resistere alla scalfittura e quindi ne individua la durezza. Per verificare ciò è possibile utilizzare una serie di punte composte da minerali le quali rigano i minerali più teneri e vengono a loro volta rigate da quelli più duri. Scala di Mohs

11 La scala di seguito riportata mostra come i minerali con il numero più basso vengano rigati da quelli con il numero più alto fino ad arrivare al diamante che è la pietra più dura. Scala di Mohs

12 12345 talcogessocalcitefluoriteapatite ortoclasioquarzotopaziorubinodiamante

13 Classificazione Silicati Non silicati

14 Silicati I silicati derivano dalla combinazione di due elementi principali, lossigeno e silicio ai quali possono aggiungersi ioni metallici tra cui il ferro, lalluminio, il calcio, il magnesio, il sodio e il potassio. Lossigeno e silicio si legano in una minuscola unità strutturale a forma di tetraedro con al centro uno ione di silicio circondato da quattro ioni di ossigeno, che occupano i vertici del tetraedro.

15 Non silicati Sono minerali che non contengono silice e sono nativi, cioè si formano allo stato elementare. Per esempio loro, ferro, rame, argento, mercurio e zolfo.


Scaricare ppt "I minerali Definizione Struttura Formazione Proprietà Classificazione."

Presentazioni simili


Annunci Google