La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PRESENTAZIONE del PIANO dellOFFERTA FORMATIVA per lanno scolastico 2013/14 Scuola Primaria.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PRESENTAZIONE del PIANO dellOFFERTA FORMATIVA per lanno scolastico 2013/14 Scuola Primaria."— Transcript della presentazione:

1 PRESENTAZIONE del PIANO dellOFFERTA FORMATIVA per lanno scolastico 2013/14 Scuola Primaria

2 Linee guida dellazione formativa I principi che sono alla base delle scelte formative della nostra scuola traggono ispirazione dai valori della Costituzione Italiana e dalletica socialmente condivisa. In particolare la nostra visione è incentrata su tre nuclei essenziali: Il rispetto della legalità e della non violenza Il rispetto della legalità e della non violenza La cultura dellintegrazione e del confronto La cultura dellintegrazione e del confronto La tutela dellautonomia di giudizio e di pensiero critico. La tutela dellautonomia di giudizio e di pensiero critico.

3 Traguardi formativi Favorire nei bambini la conquista dellautonomia e la maturazione dellidentità Favorire nei bambini la conquista dellautonomia e la maturazione dellidentità Sviluppare le competenze degli alunni innalzandone il livello e valorizzando azioni di sostegno, recupero, percorsi di eccellenza Sviluppare le competenze degli alunni innalzandone il livello e valorizzando azioni di sostegno, recupero, percorsi di eccellenza Valorizzare le diversità garantendo a tutti pari opportunità Valorizzare le diversità garantendo a tutti pari opportunità Contribuire alla conservazione della memoria storico/ culturale Contribuire alla conservazione della memoria storico/ culturale Promuovere comportamenti sociali di solidarietà e di cooperazione Promuovere comportamenti sociali di solidarietà e di cooperazione Diffondere la cultura della salute, della legalità, della tutela ambientale Diffondere la cultura della salute, della legalità, della tutela ambientale

4 PROGETTI DI ATTIVITA CURRICOLARE Progetto Accoglienza Progetto Continuità Scuola dellInfanzia-Scuola Primaria Progetti di Educazione alla Legalità Attività di Cittadinanza e Costituzione Progetti di Educazione ambientale e alla Salute Progetti di attività motoria Progetti di attività manipolative PROGETTI DI ATTIVITA CURRICOLARE Progetto Accoglienza Progetto Continuità Scuola dellInfanzia-Scuola Primaria Progetti di Educazione alla Legalità Attività di Cittadinanza e Costituzione Progetti di Educazione ambientale e alla Salute Progetti di attività motoria Progetti di attività manipolative

5 PROGETTI DI ATTIVITA EXTRA-CURRICOLARE La scuola dal 2007 è sede di progetti attuati con risorse dei P.O.N. Progetto di lingua Inglese con Madrelingua Progetto di lingua Inglese con Madrelingua Laboratori di Ceramica Laboratori di Ceramica Laboratori di Informatica Laboratori di Informatica Laboratori di Matematica Laboratori di Matematica Laboratori Ludici Laboratori Ludici Laboratori Creativi e Manipolativi Laboratori Creativi e Manipolativi Laboratori Teatrali Laboratori Teatrali Laboratori Scientifici Laboratori Scientifici

6 Quadro normativo D.P.R. n. 89 del 2009 D.P.R. n. 89 del 2009 Circolare n. 96 del 17 dicembre 2012 Circolare n. 96 del 17 dicembre 2012 Possibilità di frequenza anticipata per gli alunni che compiono i 6 anni di età entro il 30 aprile del 2014 Organizzazione delle classi prime secondo il modello del maestro prevalente Organizzazione del tempio scuola su 27 ore settimanali

7 Organizzazione oraria 27 ore su 5 giorni (sabato libero) 4 giorni Tempo scuola antimeridiano giorno Tempo prolungato Tempo prolungato

8 Articolazione tempo scuola classi prime 22 h frontali docenti prevalenti 22 h frontali docenti prevalenti 2 h frontali docente Religione cattolica 2 h frontali docente Religione cattolica 3 h frontali docenti impiegati su più classi in attività curricolari 3 h frontali docenti impiegati su più classi in attività curricolari Lingua inglese1 ora settimanale (compresa nelle 27 ore settimanali) (compresa nelle 27 ore settimanali)

9 Uffici di segreteria apertura al pubblico per le iscrizioni Dal lunedì al venerdì Dal lunedì al venerdì dalle ore alle ore dalle ore alle ore Martedì e giovedì Martedì e giovedì dalle ore alle ore dalle ore alle ore Recapito telefonico Tel.: Recapito telefonico Tel.:

10 Istruzioni per accedere alla procedura telematica per le iscrizioni Sito ministeriale Sito ministeriale Accedere al portaleIscrizioni on line Accedere al portaleIscrizioni on line Indicare una casella di posta elettronica e completare la procedura di registrazione Indicare una casella di posta elettronica e completare la procedura di registrazione Compilare la domanda in ogni sua parte Compilare la domanda in ogni sua parte Procedere con linoltro ad un solo istituto scolastico Procedere con linoltro ad un solo istituto scolastico

11 Procedura telematica È possibile, in ordine di preferenza, la scelta di altri due plessi scolastici Il sistema informatico comunicherà, via posta elettronica, laccettazione definitiva della domanda da parte della scuola Gli uffici amministrativi sono a disposizione per il supporto alle famiglie nella procedura on line

12 Termine ultimo per liscrizione ON LINE entro il 28 febbraio 2013 CODICI MECCANOGRAFICI DEI PLESSI Da indicare sulla domanda di iscrizione CAPASSONAEE23101D CAPASSONAEE23101D PERTININAEE23102E PERTININAEE23102E CIARINAEE23103G CIARINAEE23103G

13 Criteri per laccoglimento delle domande di iscrizione Delibera del Consiglio di Istituto del 18/01/2013 LE ISCRIZIONI DEGLI ALUNNI SARANNO ACCOLTE ENTRO IL LIMITE DEI POSTI COMPLESSIVAMENTE DISPONIBILI SEGUENDO I SEGUENTI REQUISITI DI PRECEDENZA : 1. RESIDENZA NEL COMUNE DI SAN SEBASTIANO AL VESUVIO 1. RESIDENZA NEL COMUNE DI SAN SEBASTIANO AL VESUVIO 2. FRATELLI FREQUENTANTI LA MEDESIMA ISTITUZIONE SCOLASTICA 2. FRATELLI FREQUENTANTI LA MEDESIMA ISTITUZIONE SCOLASTICA 3. ESERCIZIO DI ATTIVITA' LAVORATIVA DEI GENITORI NEL COMUNE DI S.SEB.AL VES. 3. ESERCIZIO DI ATTIVITA' LAVORATIVA DEI GENITORI NEL COMUNE DI S.SEB.AL VES. 4. PROVENIENZA DA ALTRO COMUNE 4. PROVENIENZA DA ALTRO COMUNE Le assegnazione ai plessi del circolo avverranno secondo l'appartenenza alla platea scolastica deliberata dal consiglio di istituto e pubblicata sul sito web della scuola. Le assegnazione ai plessi del circolo avverranno secondo l'appartenenza alla platea scolastica deliberata dal consiglio di istituto e pubblicata sul sito web della scuola. Gli alunni non residenti saranno assegnati ai plessi in cui si registra la maggiore disponibilita' di posto. Gli alunni non residenti saranno assegnati ai plessi in cui si registra la maggiore disponibilita' di posto.


Scaricare ppt "PRESENTAZIONE del PIANO dellOFFERTA FORMATIVA per lanno scolastico 2013/14 Scuola Primaria."

Presentazioni simili


Annunci Google