La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Progetto Tango- WP3 Presentazione sulla revisione degli obiettivi e attività già svolte Periodo di riferimento:Novembre - Gennaio Raffaele Bolla.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Progetto Tango- WP3 Presentazione sulla revisione degli obiettivi e attività già svolte Periodo di riferimento:Novembre - Gennaio Raffaele Bolla."— Transcript della presentazione:

1 Progetto Tango- WP3 Presentazione sulla revisione degli obiettivi e attività già svolte Periodo di riferimento:Novembre - Gennaio Raffaele Bolla

2 Tango WP3 WP3 Task 1 Tecniche di ottimizzazione per il progetto di reti IP multiservizio Task2 Tecniche di routing e di ottimizzazione per la protezione e il ripristino in caso di guasto

3 Tango WP3 Task1 Tecniche di ottimizzazione per il progetto di reti IP multiservizio Studio e sperimentazione(? Sviluppo strumenti software/ simulazione?) di tecniche di ottimizzazione per il progetto di –reti IP multiservizio –caricate con sorgenti di tipo eterogeneo autosimile In particolare si considereranno approcci –di ottimizzazione lineare –di tipo euristico o metaeuristico

4 Tango WP3 Task1 Tecniche di ottimizzazione per il progetto di reti IP multiservizio Si svilupperà il software relativo agli algoritmi considerati per fornire strumenti che supportino ed agevolino le operazioni di progettazione, pianificazione e dimensionamento. Gli sviluppi si baseranno sui risultati del WP1 e WP2

5 Tango WP3 Task1 Task1 Struttura Economica SedeMesi/ uomo Costo- Euro Genova618%3118% Milano926%5129% Catania926%4426% Torino1029%4727% Totale34173

6 Tango WP3 Task1 Task1 Elementi caratterizzanti Dai contributi delle UR, linea di massima si possono distinguere due livelli su cui si propone di operare a livello di progetto/pianificazione –Livello di rete virtuale realizzata in corrispondenza di una rete fisica ottica e delle diverse tecnologie su di essa presenti (tipicamente WDM, ma eventualmente SDH/ATM) Ad es. Rete di trasporto di un gestore di TLC. –Livello di rete IP, che si colloca al di sopra della rete virtuale (considerando la presenza di MPLS anche come eventuale mezzo di interazione) Rete di un ISP che non possiede infrastrutture.

7 Tango WP3 Task1 Task1 Elementi caratterizzanti Altri aspetti importanti da evidenziare: –Il diretto riferimento di alcune sedi al lavoro fatto nel WP1 e WP2 (in particolare per il progetto del livello di rete IP) –Luso di tecniche euristiche, meta-eristiche o di ottimizzazione lineare –La presenza di lavori pregressi in corso o linizio di un nuovo filone – Lintenzione esplicita di sviluppare degli strumenti software

8 Tango WP3 Task1 Task1 Catania Rete IP Definizione di una architettura comune di riferimento Base di partenza WP1 e WP2 Sviluppo di strumenti software esplicitamente citato. Stato attuale: Prima definizione dellarchitettura di riferimento

9 Tango WP3 Task1 Task1 Milano Rete virtuale Due scenari considerati –Statico –Dinamico Due approcci allottimizzazione –Euristiche (per applicazione su reti di medio grandi dimensione) –Lineare (reti piccole e confronto) Stato attuale: Tecniche statiche parzialmente sviluppate, completamento fase di analisi

10 Tango WP3 Task1 Task1 Torino Rete IP Partiti da reti di backbone, orientati verso reti di medie dimensioni Metodologie Meta-euristiche Sviluppo di strumenti software Stato attuale: Prima definizione dellarchitettura di riferimento

11 Tango WP3 Task1 Task1 Genova Rete IP Modifica dei meccanismi del WP1 ed uso dei risultati WP2 Orientata in prima analisi al dimensionamento Come in WP1 due approcci –Basato su prestazioni –Basato su considerazioni di pricing Sviluppo di strumenti software privi di interfacce sofisticate Eventuale estensione allottimizzazione topologica Stato attuale: parziale sviluppo di un metodo basato su prestazioni

12 Tango WP3 Task1 Considerazioni Gli obiettivi previsti avevano una generalità tale per cui gli obiettivi e le attività rimodulati rientrano in quanto proposto Sia gli argomenti della parte legata alla rete IP che al livello di rete ottico sono coperti ragionevolmente. Mi pare molto importante lo sforzo intrapreso da Catania per la definizione di una architettura di riferimento comune, sollecito tutti a supportarli in questa operazione Suggerimenti –Andrebbe chiarito meglio cosa si sviluppa (strumenti completi, librerie o solo software di prova ad uso interno) e in che ambito –Ci sono poche indicazioni esplicite in relazione al ruolo della parola Multiservizio ed ai legami fra i due livelli –I legami con il WP1 e WP2 sono abbastanza evidenti, non altrettanto quelli con il WP4 (se ci devono essere)

13 Tango WP3 Task2 Task2 Tecniche di routing e di ottimizzazione per la protezione e il ripristino in caso di guasto Nei diversi strati in una rete IP in presenza di eventi di guasto verranno studiate e sperimentate tecniche di riconfigurazione ottima del routing di tipo –lineari intere –euristiche –con approssimatori parametrici. Si considera –guasti sia nei nodi che nelle linee –possibili interventi di ripristino a livello di connessione –La possibilità di ottenere la riduzione dello spazio delle soluzioni

14 Tango WP3 Tas2 Tas2 Struttura Economica SedeMesi/uomoCosto-Euro Genova69%3411% Milano1015%4615% Pisa711%3612% Roma3655%15552% Torino69%269% Totale65297

15 Tango WP3 Task2 Task2 Milano Tre scenari –Statico –Statico nel backbone e dinamico sui bordi –Dinamico Estensione delle tecniche proposte nel Task1 a scenari con presenza di guasti –Analisi piano di controllo per segnalazione ai router –Definizione di politiche di assegnazione delle risorse utilizzando linformazione di cui sopra Stato attuale: studio della problematica ed in particolare estensione algoritmi di instradamento con metriche legate allaffidabilità

16 Tango WP3 Task2 Task2 Pisa Università Analisi di prestazioni di algoritmi per il calcolo di percorsi disgiunti Stato attuale: In corso studio e simulazione dell'algoritmo di Bhandari

17 Tango WP3 Task2 Task2 Roma (1) Integrazione di strategie di Protezione/Ripristino nellambito della stessa piattaforma per differenziare lofferta di servizio per quanto riguarda il grado di affidabilità nella fornitura dello stesso. –In una prospettiva di più lungo termine, si vogliono quindi analizzare i problemi relativi alla differenziazione delle strategie di P/R –Considerando nel contempo anche la protezione da doppio guasto (tra gli obiettivi a breve termine) In uno scenario integrato commutazione IP - trasmissione Ottica (WDM) con piano di controllo unificato (GMPLS) si ci orienta verso –algoritmi di protezione che possano tenere conto della stratificazione della rete a due livelli.

18 Tango WP3 Task2 Task2 Roma (2) Stato Attuale –Contesto: reti di trasporto orientate alla connessione, –problema della protezione da doppio guasto. –aspetti di scalabilità e ai costi implementativi del modello, alla luce dei protocolli allo studio per il piano di controllo MPLS-TE. –modello centralizzato e off-line (decentralizzato già sviluppato) –Uso di tecniche euristiche basate su algoritmi di complessità polinomiale per di produrre un modello che sia applicabile a reti di dimensioni di interesse pratico. –Confronto centralizzato e decentralizzato

19 Tango WP3 Task2 Task2 Torino Ampliamento del modello proposto nel task 1 a situazioni con guasto Problema già parzialmente affrontato per reti ad elevatissima velocità Stato attuale: Nessuna attività in corso (inizio legato ai risultati task 1)

20 Tango WP3 Task2 Task2 Genova Estensione degli algoritmi del WP1 per tener conto di condizioni di guasto Introduzione nella metrica di elementi legati alla affidabilità e di aspetti legati allinterazione con meccanismi di protezione ripristino dei livello ottico. Stato attuale: Inizio attività di studio (inizio legato ai risultati WP1)

21 Tango WP3 Task2 Task2 Considerazioni In generale gli obiettivi previsti mi sembrano vengano sostanzialmente confermati Mi pare utile la distinzione fra scenari statici e dinamici (Milano) Mi è sembrata anche significativa, in relazione alla caratterizzazione Multiservizio del progetto, la distinzione fra diversi livelli di affidabilità (Roma) Anche in questo caso si presenta la distinzione fra i due piani della rete complessiva

22 Tango WP3 Task2 Task2 Considerazioni Andrebbe chiarito meglio, talvolta, se si opera in ambito pianificazione (protezione), rispristino o instradamento dinamico. Larchitettura di Catania potrà essere adottata anche per le finalità del task2? (direi di si) Produciamo strumenti software? Ci si accorda su come produrre tali strumenti. Come ci si lega (se ci si lega) al WP4?


Scaricare ppt "Progetto Tango- WP3 Presentazione sulla revisione degli obiettivi e attività già svolte Periodo di riferimento:Novembre - Gennaio Raffaele Bolla."

Presentazioni simili


Annunci Google