La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Costante Elisa393/000125 Pennino Igino393/000129 Polese Marina393/000111 Pratola Roberto393/000130 Misure su Reti di Calcolatori Docente Prof. Luca De.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Costante Elisa393/000125 Pennino Igino393/000129 Polese Marina393/000111 Pratola Roberto393/000130 Misure su Reti di Calcolatori Docente Prof. Luca De."— Transcript della presentazione:

1 Costante Elisa393/ Pennino Igino393/ Polese Marina393/ Pratola Roberto393/ Misure su Reti di Calcolatori Docente Prof. Luca De Vito

2 Introduzione SNMP MIB-II RMON Limitazioni di RMON Funzionalità Cattura e filtraggio Mapping della rete Gestione degli eventi Statistiche di rete Sommario

3 Lobiettivo è la realizzazione di una N ETWORK M ANAGEMENT S TATION (NMS) per monitorare lo stato della rete e del traffico dati che la attraversa Le interazione tra la NMS e gli host della rete avvengono mediante le operazioni definite dal protocollo SNMPv2 La strumentazione adoperata è costituita da una workstation con supporto per la JVM e da sei router Cisco di cui due 1751 e quattro 1721 Introduzione

4 Appartiene alla suite di protocolli Internet definita dalla IETF (Internet Engineering Task Force) ed opera a livello 7 del modello ISO-OSI Utilizza generalmente il protocollo UDP Larchitettura di riferimento è la seguente: SNMP (Simple Network Management Protocol) Managed device SNMP Network Manager Monitoraggio remoto dei nodi Analisi delle informazioni raccolte Presentazione delle informazioni SNMP Network Manager Monitoraggio remoto dei nodi Analisi delle informazioni raccolte Presentazione delle informazioni SNMP Agent Riceve richieste Raccoglie le informazioni richieste Restituisce le informazioni Genera trap per effettuare notifiche Management Information Base Request (Get, GetNext, Set, …) Response Trap UDP Port 162 UDP Port 161

5 Un Management Information Base (MIB) è un tipo di database (virtuale) che comprende una collezione di oggetti, usato per gestire le entità appartenenti ad una rete Il formato dei MIB è definito come parte di SNMP Structure Management Information (SMI) è una notazione che definisce come devono essere strutturate le informazioni e la loro gerarchia per essere inserite nel database MIB Il MIB ha una struttura ad albero detta MIB-Tree: ad ogni nodo dellalbero viene associato un numero ogni oggetto ha un identificatore univoco (OID) dato dalla sequenza dei valori numerici che compongono il percorso dalla radice alloggetto stesso Management Information Base (MIB) root iso (1) org (3) ccitt (0) joint-iso-ccitt (3) internet (1) experimental (3) directory (1) mgmt (2) mib (1) system (1) interfaces (2) ip (4) snmp (11) RMON (16) RMON2 (17)

6 RMON (Remote MONitoring) è una particolare MIB che fornisce allNMS statistiche a livello rete e livello applicazione sullinterna LAN o WAN. Esistono due versioni di RMON: RMON1 si focalizza sul livello 2 della pila OSI e fornisce statistiche aggregate in diversi modi. Inoltre fornisce la generazione di allarmi qualora si superano attraversano dei valori di soglia. E costituita da dieci gruppi tra cui si trovano alarm, statistics, event, history, hosts RMON2 (RMONv2), invece, si focalizza sugli strati alti del traffico e, in particolare, su quelli che si trovano sopra il livello datalink, ponendo laccento sul traffico IP e su quello a livello applicazione Remote MONitoring Application Layer Presentation Layer Session Layer Transport Layer Network Layer Datalink Layer Physical Layer Modello OSI RMON 1 RMON 2 Monitorato da:

7 Data la sua complessità, una completa implementazione di RMON richiede molte risorse; in particolare per la raccolta e la gestione delle informazioni sono necessarie elevate capacità computazionali e di storage La strumentazione di laboratorio adoperata per realizzare la rete da monitorare supporta solo una versione lite di RMON. Con tale termine si indica la disponibilità di soli 2 gruppi RMON ( ALARM ed EVENTS ). Tali limitazioni hanno influenzato sia la definizione che limplementazione delle funzionalità offerte dal monitor realizzato. Limitazioni di RMON

8 Mapping della rete Raccolta e presentazione delle informazioni sui nodi di una rete e sulle loro connessioni Cattura e filtraggio dei pacchetti Cattura del traffico di rete eventualmente indicando delle regole di filtraggio Statistiche sul traffico di rete Raccolta e presentazione di informazioni statistiche sul traffico di rete Gestione degli eventi Monitoraggio dello stato delle variabili del MIB, rispetto a valori di threshold. Allattraversamento di tali soglie lhost genera un evento che, catturato dal monitor, viene riportato allutente Funzionalità

9 Si basa sulla libreria Cattura e Filtraggio di Pacchetti

10

11

12

13

14 ELISA

15 Il GRUPPO A LARM ogni qual volta un campionamento rileva che è stata superata una soglia genera un evento Il GRUPPO E VENT determina come gestire tale evento in base ai valori assunti dal campo Type: none snmpTrap Log logAndTrap RMON: Alarm & Event RMON 1 GruppoObiettivo Statistics Contiene le statistiche misurate balla sonda per ogni interfaccia monitorata su questa periferica. History Registra campioni statistici periodicamente da una rete e li salva per un recupero. Alarm Periodicamente prende campioni statistici e li confronta con le soglie impostate per la generazione di eventi. Host Contiene statistiche associate ad ogni host scoperto sulla rete. HostTopNPrepara le tabelle che descrivono i Top host. Matrix Memorizza e recupera le statistiche per le conversazioni tra insiemi di due indirizzi. Filters Abilita I pacchetti ad essere comparati con unequazione di filtraggio per la cattura di eventi. Packet Capture Abilita i pacchetti ad essere catturati dopo che hanno attraversato il canale. Events Controlla la generazione e la notifica di eventi da questa interfaccia. Token RingIndica il supporto al Token Ring Rising Threshold Falling Threshold Intervallo di campionamento Alarm Entry Index Interval Variable SampleType Value StartupAlarm RisingThreshold FallingThreshold Owner Status Event Entry Index Description Type Community LastTimeSent Owner Status

16 Il tool offre il supporto alla creazione degli alarm consentendo di indicare: Variabile da monitorare Valori di soglia Tipo di campionamento Tipo di alarm Intervallo di campionamento Gestione Alarm E anche possibile rimuovere gli alarm che si sono registrati al fine di non ricevere ulteriori notifiche

17 Statistiche Sfruttando le informazioni presenti nel MIB-Tree è stato possibile ricavare delle statistiche, tra cui: Throughput: stima del numero di pacchetti inviati (e ricevuti) da un nodo al secondo Rapporto tra numero PDU SNMP ricevuti (inviati) con errori dallagente e il numero totale Rapporto tra PDU SNMP ricevuti dallagente e quelli inviati Rapporto tra PDU SNMP con richieste di tipo Get ricevuti dallagente e quelli inviati I nodi del MIB-Tree interrogati per realizzare questa funzionalità sono stati i seguenti:

18 Accesso alla funzionalità


Scaricare ppt "Costante Elisa393/000125 Pennino Igino393/000129 Polese Marina393/000111 Pratola Roberto393/000130 Misure su Reti di Calcolatori Docente Prof. Luca De."

Presentazioni simili


Annunci Google