La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Architetture di rete Lo standard de facto TCP/IP Appunti da Barbero, Canonico, Vaschetto Corso di Informatica – DB, SQL, Reti Prof. Carla Fanchin – L.S.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Architetture di rete Lo standard de facto TCP/IP Appunti da Barbero, Canonico, Vaschetto Corso di Informatica – DB, SQL, Reti Prof. Carla Fanchin – L.S."— Transcript della presentazione:

1 Architetture di rete Lo standard de facto TCP/IP Appunti da Barbero, Canonico, Vaschetto Corso di Informatica – DB, SQL, Reti Prof. Carla Fanchin – L.S. Tron

2 Modello TCP/IP e ISO/OSI

3 1 - Livello rete (Network) Funzioni: 1)Trasmissione/ricezione sul MEZZO FISICO di sequenze di bit dette FRAMEFRAME 2)Controllo degli errori con il CRC (Controllo a ridondanza ciclica)CRC 3)Identificazione della scheda di rete del mittente e del destinatario (indirizzi MAC ),MAC nella forma esadecimale 6A-C2-AB D9 (hyphenated octet representation) (con FF-FF-FF-FF-FF-FF indirizzo di broadcast)

4 2 - Livello Internet Protocolli: 1)IP (per capire, dato lindirizzo di un nodo o host, a quale rete il nodo appartiene, tramite la subnet mask) - da p.292 (DHCP e comando ipconfig a p. 299) 2)Protocollo ARP (Address Resolution Protocol) per collegare lindirizzo IP allindirizzo MAC - p.303 (comando arp) 3)Protocollo ICMP per gestire gli errori (comando ping e comando tracert) – da p 305

5 Comando arp

6 3 – Livello di trasporto Protocollo TCP p. 311: 1)Instaurazione della sessione (handshaking) 2)Trasmissione dati (con scambio di segnali di acknoledge (ACK e NACK) 3) Chiusura sessioneACK Protocollo UDP (User Datagram Protocol) più snello, non orientato alla connessione e non confermato, per trasmettere audio o video in streaming p. 314

7 4 – Livello applicazione (da p. 341) URL DNS

8 4 – Livello applicazione (da p. 341) Richiesta pagina web (p. 342): Lutente digita sul browser 1)Il Client cerca lindirizzo del server DNS locale (v. ipconfig) e gli manda una richiesta di risoluzione del nome (DNS request)www.pluto.com 2)Attraverso lo switch la DNS request arriva al server locale che non lo trova nella sua tabella e inoltra la richiesta, tramite il router, allesterno, verso il server DNS primarioserver DNS primario

9 4 – Livello applicazione 3) Il DNS primario trova pluto.com nella sua tabella e risponde inviando lindirizzo IP (DNS Reply) 4) Il DBS server locale prende nota dellindirizzo, aggiorna la sua tabella, e invia lIP al Client 5) Il Client invia la richiesta della home page di pluto.com, di cui ora conosce lindirizzo IP e i router di rete instradano correttamente la richiesta di get 6) Il sito riceve la richiesta di get e invia la pagina attraverso i router al Client che lha richiesta, che riceve la trama e finalmente visualizza la paginawww.pluto.com

10 I servizi del livello Applicazione Nel modello Client/Server i server stanno in ascolto passivo, su porte diverse, a seconda dei servizi. Per distinguere le varie sessioni si utilizza la combinazione indirizzoIP:porta (socket) Gli indirizzi socket del client e del server corrispondono ai due punti estremi della connessione dati e permettono di distinguerla dalle altre Vedi Tabella delle porte p. 346 (es. HTTP porta 80)

11 Elenco dei servizi a livello applicazione: FTP p. 347 HTTP p. 351 (Proxy server) SMTP (invio posta) p. 354 POP3 e IMAP (ricezione posta) p. 356 TELNET (terminale remoto) p. 358


Scaricare ppt "Architetture di rete Lo standard de facto TCP/IP Appunti da Barbero, Canonico, Vaschetto Corso di Informatica – DB, SQL, Reti Prof. Carla Fanchin – L.S."

Presentazioni simili


Annunci Google