La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1-1 La rete in dettaglio: rete esterna (edge): applicazioni e host rete interna (core): m router m interconnessione di reti reti di accesso, mezzi fisici:

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1-1 La rete in dettaglio: rete esterna (edge): applicazioni e host rete interna (core): m router m interconnessione di reti reti di accesso, mezzi fisici:"— Transcript della presentazione:

1 1-1 La rete in dettaglio: rete esterna (edge): applicazioni e host rete interna (core): m router m interconnessione di reti reti di accesso, mezzi fisici: link di comunicazione

2 1-2 Elementi di una rete dial-up Nodo Host End System Client Server Host End System Link o Mezzo Trasmissivo Circuito o Canale Percorso o Circuito End-to-End

3 1-3 La rete esterna (edge): Host, end system, terminali: m eseguono programmi applicativi m es. Web, m al bordo della rete Modello client/server m il client host richiede e riceve servizi da un server m es. Web browser/server; client/server Modello peer-peer: m utilizzo minimo (o nullo) di server dedicati m es. Gnutella, KaZaA

4 1-4 Network edge: servizio connection-oriented Obiettivo: trasferimento di dati tra sistemi handshaking: setup iniziale per il trasferimento dati m Ciao, come va? protocollo umano m stato di set up nei due host che devono comunicare TCP - Transmission Control Protocol m servizio di Internet orientato alla connessione Servizio TCP [RFC 793] Trasferimento di flusso di byte affidabile e in ordine m perdita: riscontri e ritrasmissioni controllo di flusso: m la sorgente non satura il destinatario controllo di congestione: m le sorgenti diminuiscono la velocità di trasmissione quando la rete è congestionata

5 1-5 Network edge: servizio connectionless Obiettivo: trasferimento di dati tra sistemi m lo stesso di prima! UDP - User Datagram Protocol [RFC 768]: servizio di Internet senza connessione m trasferimento dati inaffidabile m nessun controllo di flusso m nessun controllo di congestione Applicaz. che usano TCP: HTTP (Web), FTP (file transfer), Telnet (remote login), SMTP ( ) Applicaz. che usano UDP: Audio/video streaming, videoconferenza, DNS, Internet telephony

6 1-6 Rete interna (core network) Maglia di router inteconnessi la domanda fondamentale: Come vengono trasferiti i dati attraverso la rete? m Commutazione di circuito (circuit switching): circuito dedicato alla chiamata: rete telefonica m Commutazione di pachetto) packet-switching: dati trasmessi a pezzi (pacchetti) attraverso la rete

7 1-7 Rete interna: Commutazione di circuito Risorse riservate end-to- end per lintera sessione Instaurazione della chiamata I commutatori di rete creano un circuito su un link di comunicazione Canale e larghezza di banda riservati Velocità di trasferimento dati costante e garantita

8 1-8 Risorse di rete (es., banda) divisa in parti ogni parte allocata ad una chiamata parte della risorsa inattiva quando non utilizzata dalla chiamata (non cè condivisione) divisione della banda di frequenze del link in parti m divisione di frequenza m divisione di tempo Rete interna: Commutazione di circuito

9 1-9 Commutazione di circuito: FDM e TDM FDM frequenza tempo TDM frequenza tempo 4 utenti Esempio: parte della banda per tutto il tempo tutta la banda per parte del tempo

10 1-10 FDM : Frequency Division Multiplexing banda di frequenza dedicata m Es. 4 kHz per comunicazione telefonica TDM : Time Division Multiplexing frame (trama) e slot (blocco) Velocità circuito = Velocità frame * n. bit in uno slot Esempio: m link trasmette a 8000 frame/s m 1 slot contiene 8 bit m Velocità di trasmissione = 8000 * 8 = 64 kbps Commutazione di circuito: FDM e TDM link con n circuiti m banda circuito = 1/n banda link

11 1-11 Commutazione di pacchetto ogni messaggio è suddiviso in pacchetti i pacchetti di più utenti condividono le stesse risorse di rete ogni pacchetto utilizza il link alla massima velocità (banda) appena possibile (best effort) risorse utilizzate quando necessario contesa delle risorse: domanda di risorse può eccedere disponibilità store and forward: i pacchetti si muovono di un hop (salto) alla volta m ricezione dellintero pacchetto in ingresso m accodamento e trasmissione sul link di uscita m ritardo di store and forward congestione: coda di pacchetti (buffer in uscita), attesa per utilizzare il link => ritardo di coda Divisione della banda in parti Allocazione dedicata Risorse riservate

12 1-12 A B C 10 Mbps Ethernet 1.5 Mbps D E statistical multiplexing coda di pacchetti in attesa sul link di uscita Comm. di pacchetto: Multiplazione statistica La sequenza dei pacchetti di A e B non segue un ordine preciso statistical multiplexing. Differente dal TDM

13 1-13 Comm. di pacchetto: store-and-forward Necessari L/R secondi per trasmettere pacchetti di L bit su un link di R bps Lintero pacchetto deve arrivare al router prima di essere trasmesso al link successivo: store and forward ritardo (delay) = 3L/R Esempio: L = 7.5 Mbits R = 1.5 Mbps delay = 15 sec Ritardi di propagazione e di coda trascurabili R R R L

14 1-14 Comm. di pacchetto vs. comm. di circuito 1 Mbps link ogni utente: m 100 kbps quando è attivo m attivo il 10% del tempo circuit switching: m 10 utenti packet switching: m con 35 utenti, probabilità 11+ utenti attivi <.0004 m stesse prestazioni con numero di utenti tre volte superiore La commutazione di pacchetto consente lutilizzazione della rete a un numero più alto di utenti N utenti 1 Mbps link

15 1-15 Packet switching ottimale per i dati di tipo a burst m migliore suddivisione delle risorse m più semplice, senza setup della chiamata Congestione eccessiva: ritardi e perdite dei pacchetti m protocolli specifici necessari per trasferimento dati affidabile, controllo della congestione Come fornire un comportamento tipo circuito? m garanzia sulla banda necessaria per applicazioni audio/video Comm. di pacchetto vs. comm. di circuito

16 1-16 Comm. pacchetto: Frammentazione messaggio Frammentazione dei messaggi in pacchetti a livello applicazione nellhost Commutazione di messaggio vs. commutazione di pacchetto Il commutatore deve ricevere lintero messaggio prima di inviarlo al link di uscita Esempio: L = 7.5 Mbits R = 1.5 Mbps delay = 15 sec

17 1-17 Comm. pacchetto: Frammentazione messaggio Spezziamo il messaggio in 5000 pacchetti Ogni pacchetto: 1500 bit 1 msec per trasmettere un pacchetto in un link pipeline: ogni link lavora in parallelo Ritardo ridotto da 15 sec a sec Eventuale ritrasmissione di un solo pacchetto Svantaggi Informazioni di controllo, inserite nellheader (intestazione), necessarie per ogni pacchetto Sovraccarico (overhead) maggiore

18 1-18 Comm. di pacchetto: Inoltro pacchetti Obiettivo: muovere i pacchetti attraverso i router dalla sorgente alla destinazione Reti a circuito virtuale (VC – Virtual Circuit): m ogni pacchetto porta unetichetta (virtual circuit ID), letichetta (tag) determina lhop successivo m percorso stabilito allinizio della sessione (setup), rimane fissato durante la sessione m i router mantengono le informazioni di stato sulle connessioni CP3CP4 CP1 1 CP A B Interf. ingresso n. Vc ingresso Interf. uscita n. Vc uscita …………

19 1-19 Reti datagram: m Lindirizzo di destinazione (destination address) nel pacchetto determina lhop successivo m struttura gerarchica dellindirizzo m analogia: servizio postale m ogni pacchetto può seguire un percorso diverso m i router non mantengono le informazioni di stato sulle connessioni (stateless) m Internet è una rete datagram Comm. di pacchetto: Inoltro pacchetti

20 1-20 Tassonomia della rete Reti per telecomunicazioni Reti a commut. di circuito FDM TDM Reti a commut. di pacchetto Reti con VC Reti datagram Le reti Datagram non sono nè connection-oriented nè connectionless. Internet fornisce alle applicazioni sia servizi connection- oriented (TCP) che connectionless (UDP)


Scaricare ppt "1-1 La rete in dettaglio: rete esterna (edge): applicazioni e host rete interna (core): m router m interconnessione di reti reti di accesso, mezzi fisici:"

Presentazioni simili


Annunci Google