La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Porto Marghera – Giornata di studio LE BONIFICHE Il punto di vista tecnico del Comune A. Costantini.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Porto Marghera – Giornata di studio LE BONIFICHE Il punto di vista tecnico del Comune A. Costantini."— Transcript della presentazione:

1 1 Porto Marghera – Giornata di studio LE BONIFICHE Il punto di vista tecnico del Comune A. Costantini

2 2 DA DOVE SIAMO PARTITI (DM 22/02/2000)

3 3

4 4 I^ FASE LACCORDO DI PROGRAMMA 16 aprile 2004 per la bonifica e la riqualificazione ambientale del S.I.N. di Porto Marghera e aree limitrofe (MATTM, Min.LLPP (MAV), Regione, Comune, Provincia, Aut.Porto) quello che abbiamo fatto…. come lo abbiamo fatto.... ….. quello che dobbiamo ancora fare…..

5 5 Artt. 242 e 252 Piano di Caratterizzazione (progetto) Segreteria Tecnica Accordo di Programma Chimica Conferenza di Servizi Nazionale istruttoria Conferenza di Servizi Nazionale decisoria Protocollo Operativo Decreto Ministero Decreto Ministero Piano di Caratterizzazione (esecutivo) Sopralluogo congiunto Enti pubblici Protocollo campionamento Arpav Progetto Operativo di Bonifica suolo e/ o acque di falda Decreto Approvazione del Ministro Svincolo Aree Transazione Contro campionamento e validazione Arpav Certificazione Avvenuta Bonifica Monitoraggio Post Bonifica Master Plan Esecuzione indagini Piano di Caratterizzazione Contro campionamento e validazione Arpav Chiusura del Procedimento Analisi di Rischio Sanitaria ed Ambientale Segreteria Tecnica Accordo di Programma Chimica Conferenza di Servizi Nazionale istruttoria Conferenza di Servizi Nazionale decisoria Decreto Ministero Decreto Ministero Protocollo ISPRA Segreteria Tecnica Accordo di Programma Chimica Conferenza di Servizi Nazionale istruttoria Conferenza di Servizi Nazionale decisoria Decreto Ministero Decreto Ministero Verifica aree di non intervento Arpav Fideussione (Provincia) Progetto Esecutivo di Bonifica suolo Esecuzione Progetto Di Bonifica Svincolo Aree Autorizzazione Unica Tipologie Standard Adesione Sistema Pubblico di Bonifica della Falda 6 mesi Nuovo Protocollo Operativo

6 6 Segreteria Tecnica Accordo di Programma Chimica Conferenza di Servizi Nazionale istruttoria Conferenza di Servizi Nazionale decisoria Decreto Ministero Decreto Ministero Artt. 242 e 252 Protocollo Operativo Sopralluogo congiunto Enti pubblici Protocollo campionamento Arpav Progetto Operativo di Bonifica suolo e/ o acque di falda Decreto Approvazione del Ministro Svincolo Aree Transazione Contro campionamento e validazione Arpav Certificazione Avvenuta Bonifica Monitoraggio Post Bonifica Master Plan Esecuzione indagini Piano di Caratterizzazione Contro campionamento e validazione Arpav Chiusura del Procedimento Analisi di Rischio Sanitaria ed Ambientale Segreteria Tecnica Accordo di Programma Chimica Conferenza di Servizi Nazionale istruttoria Conferenza di Servizi Nazionale decisoria Decreto Ministero Decreto Ministero Protocollo ISPRA Segreteria Tecnica Accordo di Programma Chimica Conferenza di Servizi Nazionale istruttoria Conferenza di Servizi Nazionale decisoria Decreto Ministero Decreto Ministero Verifica aree di non intervento Arpav Fideussione (Provincia) Progetto Esecutivo di Bonifica suolo Esecuzione Progetto Di Bonifica Svincolo Aree Autorizzazione Unica Tipologie Standard Adesione Sistema Pubblico di Bonifica della Falda Nuovo Protocollo Operativo Piano di Caratterizzazione (progetto) Piano di Caratterizzazione (esecutivo) 6 mesi

7 7 ASPETTI EDILIZI URBANISTICI Semplificazione dei riferimenti procedimentali per il rilascio dei titoli abilitativi edilizi (art. 7, p. 2b) Conferma dello svincolo della procedura di approvazione degli strumenti urbanistici dalla procedura di bonifica dei siti, rif. art. 22 NTA VPRG (art. 7 p. 2c); Immediata restituzione agli usi legittimi delle aree non contaminate (art. 5, p. 15).

8 8 II^ FASE I PROTOCOLLI OPERATIVI (AdP art. 5) del 21 gennaio ) - Modalità di intervento di bonifica e di messa in sicurezza dei suoli e delle acque di falda; 2) – Caratterizzazione dei siti; 3) – Modalità di presentazione progetti di attività sperimentali di bonifica dei siti contaminati; 4) - Criteri per la determinazione delle garanzie finanziarie. Anche con Confindustria, ISS Istituto Superiore di Sanità, ISPRA Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, ARPAV, ULSS.

9 9 III^ FASE Riperimetrazione SIN (DGR 58/13, DM 23/04/13) e applicazione Protocolli allex-SIN (DGR 1732/13)

10 10 IV^ FASE LE COSE DA FARE 1)- Completamento dei Protocolli mancanti (1. controlli in cdo ed a completamento bonifiche; 2. valutazione rischio sanitario su base misurazioni effettive delle emissioni in atmosfera degli inquinanti); 2)– Certezza applicativa dei Protocolli Operativi vigenti (limitare/condividere eventuali pareri applicativi); 3)- Impegno a conclusione procedimenti amministrativi progetti di bonifica entro il 2014, poi rispetto tempi di legge (Dlgs 152/06, art. 242);

11 11 segue… 4) - Regolamento di funzionamento delle CdS (AdP art. 9.5), in cui si possono esplorare anche ulteriori spunti di semplificazione; 5)- Presenza nelle CdS Decisorie degli Enti sottoscrittori (AdP p.9.3 e Dlgs 152/06 art ); 6)- Conferma di tutti i finanziamenti stabiliti con DGR 4533/04 + DM 468/01, per gli interventi nelle aree pubbliche potenzialmente contaminateindipendentemente dalla riperimetrazione (v. DGR 58/13, all. B); 7) -Velocizzazione della immediata restituzione agli usi legittimi delle aree non contaminate post caratterizzazione (AdP p.5.15).

12 12 GRAZIE PER LATTENZIONE


Scaricare ppt "1 Porto Marghera – Giornata di studio LE BONIFICHE Il punto di vista tecnico del Comune A. Costantini."

Presentazioni simili


Annunci Google