La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Frtelli di Gesù «LECTIO DIVINA » La Genealogia di Gesù Matteo 1, 1-17.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Frtelli di Gesù «LECTIO DIVINA » La Genealogia di Gesù Matteo 1, 1-17."— Transcript della presentazione:

1 Frtelli di Gesù «LECTIO DIVINA » La Genealogia di Gesù Matteo 1, 1-17.

2 1. Lectio. Matteo - Capitolo 1, [1]Genealogia di Gesù Cristo figlio di Davide, figlio di Abramo. [2]Abramo generò Isacco, Isacco generò Giacobbe, Giacobbe generò Giuda e i suoi fratelli, [3]Giuda generò Fares e Zara da Tamar, Fares generò Esròm, Esròm generò Aram, [4]Aram generò Aminadàb, Aminadàb generò Naassòn, Naassòn generò Salmòn, [5]Salmòn generò Booz da Racab, Booz generò Obed da Rut, Obed generò Iesse, [6]Iesse generò il re Davide. Davide generò Salomone da quella che era stata la moglie di Urìa, [7]Salomone generò Roboamo, Roboamo generò Abìa, Abìa generò Asàf, [8]Asàf generò Giòsafat, Giòsafat generò Ioram, Ioram generò Ozia, [9]Ozia generò Ioatam, Ioatam generò Acaz, Acaz generò Ezechia, [10]Ezechia generò Manasse, Manasse generò Amos, Amos generò Giosia, [11]Giosia generò Ieconia e i suoi fratelli, al tempo della deportazione in Babilonia. [12]Dopo la deportazione in Babilonia, Ieconia generò Salatiel, Salatiel generò Zorobabèle, [13]Zorobabèle generò Abiùd, Abiùd generò Elìacim, Elìacim generò Azor, [14]Azor generò Sadoc, Sadoc generò Achim, Achim generò Eliùd, [15]Eliùd generò Eleàzar, Eleàzar generò Mattan, Mattan generò Giacobbe, [16]Giacobbe generò Giuseppe, lo sposo di Maria, dalla quale è nato Gesù chiamato Cristo. [17]La somma di tutte le generazioni, da Abramo a Davide, è così di quattordici; da Davide fino alla deportazione in Babilonia è ancora di quattordici; dalla deportazione in Babilonia a Cristo è, infine, di quattordici.

3 1. Lectio. Perché una genealogia? Il numero quattordici Quattro donne Il mistero di Cristo

4 2. Meditatio Gesù è il Messia, il vero discendente di Giuda, erede delle promesse di Dio fatte ad Abramo; è il secondo Adamo entrato nella nostra vicenda umana segnata dal peccato non per punire lumanità ma per trasformarla e ricondurla allamicizia con Dio. Noi siamo parte di questa storia che ci lega saldamente ad Abramo e Davide, filo doro che spesso abbiamo spezzato con il nostro peccato e che Dio riannoda in Gesù, avvicinandoci sempre di più al suo cuore. Egli che conosce la fragilità dellanimo umano sa comprendere e perdonare sempre la nostra debolezza, ma si attende la conversione continua del cuore e il riconoscimento di colui a cui appartiene ogni regalità e a cui tutti i popoli devono obbedienza, fedeltà e amore.

5 3. Oratio. O Signore, tu che sei il Dio di Abramo, di Isacco e di Giacobbe, il Dio di Gesù Cristo e il nostro Dio, tu hai promesso a Giuda un regno senza tramonto e una regalità su tutti i popoli. Fa che noi riconosciamo sinceramente che tutta la storia umana, attraverso il popolo eletto e poi tramite la Chiesa, erede delle benedizioni di Israele, è orientata verso Cristo, latteso dei popoli, e fa che ognuno di noi sia strumento valido per portare a Lui ogni fratello e sorella che incontriamo nella via. Che i nostri tanti peccati che, di cui tante volte facciamo esperienza, non ci allontanino da te, che sei la luce che illumina il nostro cammino, ma ci rendano consapevoli del nostro limite e aperti aduna sincera conversione del cuore. Ma soprattutto fa che riconosciamo nel tuo Figlio Gesù il Messia atteso cui appartengono il potere la gloria e cui tutti i popoli obbediranno con amore.

6 4. Contemplatio. RIMANGO IN SILENZIO PER ASCOLTARE IL SIGNORE CHE PARLA AL MIO CUORE

7 5. Actio Ripeto e vivo la Parola: O Sapienza vieni ad insegnarci la via della vita

8


Scaricare ppt "Frtelli di Gesù «LECTIO DIVINA » La Genealogia di Gesù Matteo 1, 1-17."

Presentazioni simili


Annunci Google