La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

26° incontro 10 maggio 2012. Oggi parliamo del La parola "rosario" deriva da un'usanza medioevale che consisteva nel mettere una corona di rose sulle.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "26° incontro 10 maggio 2012. Oggi parliamo del La parola "rosario" deriva da un'usanza medioevale che consisteva nel mettere una corona di rose sulle."— Transcript della presentazione:

1 26° incontro 10 maggio 2012

2 Oggi parliamo del

3 La parola "rosario" deriva da un'usanza medioevale che consisteva nel mettere una corona di rose sulle statue della Vergine; queste rose erano simbolo delle preghiere "belle" e "profumate" rivolte a Maria. Così nacque l'idea di utilizzare una collana di grani (la corona) per guidare la meditazione.

4 Nel 13° secolo, i monaci cistercensi elaborarono, a partire da questa collana, una nuova preghiera che chiamarono rosario, dato che la comparavano ad una corona di rose mistiche offerte alla Vergine.13° secolocistercensi

5 Questa devozione fu resa popolare da San Domenico, il quale, secondo la tradizione, ricevette nel 1214 il primo rosario dalla Vergine Maria, nella prima di una serie di apparizioni, come un mezzo per la conversione dei non credenti e dei peccatori.

6

7 Nel 1571, anno della Battaglia di Lepanto, Papa Pio V chiese alla cristianità di pregare con il rosario per chiedere la liberazione dalla minaccia turco-ottomana. La vittoria della flotta cristiana, avvenuta il 7 ottobre, venne attribuita all'intercessione della Vergine Maria, invocata con il rosario. In seguito a ciò il papa introdusse nel Calendario liturgico la festa della Madonna del Rosario per quello stesso giorno.

8 Una etimologia della parola Rosario, meno poetica e suggestiva di quella presentata sopra, ma sicuramente più documentata e verificabile, è da rintracciare nella parola sanscrita japa-mālā ( ), letteralmente ghirlanda - mālā, per preghiere, japa-. La parola japa-mālā è in uso da millenni per indicare la corona per le preghiere presso le popolazioni dell'India. Come scoperto dallo studioso di lingue indiane A.F. Weber ( ), cambiando la "a" breve di japa ( ) con la "ā" lunga, si ottiene japā ( ), che non significa più "preghiera", ma "rosa". Quindi japā- mālā viene a significare ghirlanda o corona di rose, da cui il latino Rosarium.

9 Apparizione Fatima

10 Santuario Fatima

11 Apparizione Lourdes

12 Santuario Lourdes

13 Apparizione Medjugorie

14 Santuario Medjugorie

15 La corona, a volte chiamata anch'essa rosario, si adopera per tenere il conto delle preghiere che si recitano. Oggetti simili al rosario sono rintracciabili in varie religioni: nell'induismo, nel buddhismo, nell'islam e nell'oriente cristiano.Per i grani venivano tradizionalmente usati i semi dell'albero del mogano, o perle, ma ora si usano altri materiali più economici e artificiali ma in passato erano comuni anche rosari fatti con noccioli di olive. A volte i rosari incorporano sacre reliquie.induismobuddhismoislammoganoperleolivesacre reliquie

16 Il Rosario è composto di venti "misteri" (eventi, momenti significativi) della vita di Gesù e di Maria, divisi dopo la Lettera Apostolica di Papa Giovanni Paolo II Rosarium Virginis Mariae, in quattro Corone.Rosarium Virginis Mariae La prima Corona comprende i misteri gaudiosi (lunedì e sabato), la seconda i luminosi (giovedì), la terza i dolorosi (martedì e venerdì) e la quarta i gloriosi (mercoledì e domenica).

17

18 Ora con il rosario che avete costruito reciteremo una decina

19 Alla fine della corona si recita o si canta il Salve Regina

20 Ed essendo giovedì inizieremo proprio dai Misteri della luce, istituiti dal Papa Giovanni Paolo II

21 Madonna del rosario del Caravaggio


Scaricare ppt "26° incontro 10 maggio 2012. Oggi parliamo del La parola "rosario" deriva da un'usanza medioevale che consisteva nel mettere una corona di rose sulle."

Presentazioni simili


Annunci Google