La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Azienda Ospedaliera G. Salvini Garbagnate Milanese Unità Operariva Neuropischiatria Infantile e Adolescenziale (U.O.N.P.I.A.) Direttore Prof. G. A. Chiarenza.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Azienda Ospedaliera G. Salvini Garbagnate Milanese Unità Operariva Neuropischiatria Infantile e Adolescenziale (U.O.N.P.I.A.) Direttore Prof. G. A. Chiarenza."— Transcript della presentazione:

1 Azienda Ospedaliera G. Salvini Garbagnate Milanese Unità Operariva Neuropischiatria Infantile e Adolescenziale (U.O.N.P.I.A.) Direttore Prof. G. A. Chiarenza

2 Attività U.O.N.P.I.A. dellA.O. - G.Salvini Lattività dellU.O. di Neuropsichiatria per lInfanzia e l Adolescenza è rivolta alla prevenzione, alla diagnosi e alla cura dei disturbi neuropsichici delletà evolutiva (0-18 anni). La metodologia di lavoro è quella dellequipe multidisciplinare costituta da: neuropsichiatri infantili, psicologi, logopedisti, fisioterapisti, psicomotricisti, educatori, tecnici di neuropsicopatologia, assistenti sociali, personale infermieristico e amministrativo, ausiliari.

3 U.O.N.P.I.A. A.O - G. Salvini POLI OSPEDALIERI RHO GARBAGNATE BOLLATE PADERNO DUGNANO GARBAGNATE LIMBIATERHO POLI TERRITORIALI

4 UNITA OPERATIVA NEUROSICHIATRIA INFANTILE E ADOLESCENZIALE DELLAZIENDA OSPEDALIERA G. SALVINI 1Direttore UONPIA 2Coordinatore di Comparto 17 Neuropsichiatri Infantili 6 Psicologi 6 Psicologi per Progetti Innovativi DSA e Parent Training 2 Assistenti sociali 7 Infermieri 20 Educatori 33 Terapisti della Riabilitazione 3Logopedisti per progetto DSA 4 Tecnici di Neurofisiologia 4O.s.s. 4 Amministrativi Risorse Umane Impiegate

5 Attività U.O.N.P.I.A. nei Poli Ospedalieri CONSULENZA REPARTI ATTIVITÀ AMBULATORIALE ATTIVITA DI FOLLOW-UP (neonatale) ATTIVITA DI RICERCA E SVILUPPO CLINICO LABORATORIO DI NEUROFISIOLOGIA DAY - HOSPITAL RHO GARBAGNATE BOLLATE RHO

6 Attività U.O.N.P.I.A. nei Poli Territoriali Centro terapeutico Residenziale MARCO POLO per adolescenti 8 posti letto _ Centro Semiresidenziale a ciclo diurnoALICE _ Centro Diagnosi e Cura per la Dislessia Centro di riferimento regionale di Diagnosi e Cura per la ADHD Centro terapeutico Residenziale MARCO POLO per adolescenti 8 posti letto _ Centro Semiresidenziale a ciclo diurnoALICE _ Centro Diagnosi e Cura per la Dislessia Centro di riferimento regionale di Diagnosi e Cura per la ADHD Centro Semiresidenziale a ciclo diurnoITACA Centro Semiresidenziale a ciclo diurnoITACA PADERNO DUGNANO GARBAGNATE LIMBIATE RHO

7 Attività U.O.N.P.I.A. nei Centri Semiresidenziali Terapie individuali o in piccoli gruppi ITACA Limbiate ALICE Rho Comportamentale/relazionale Potenziamento cognitivo Autonomie personali Autostima Accessi superiori alle 4 ore con ragazzi più gravi e più grandi Metodo Feuerestein Arteterapia Tessitura STRUMENTO TERAPEUTICO ATELIER di ARTI ESPRESSIVE Pittura Informatica Creta/tornio Teatro Giardinaggio Arti applicate Burattini Cucina

8 Struttura intermedia di transizione che si colloca tra il ricovero ospedaliero e il rientro in famiglia o linserimento in altre comunità residenziali. Rivolta a ragazzi di età tra i anni, con gravi difficoltà psico-patologiche. Equipe multidisciplinare composta da medico NPI,psicologo, educatori, infermiera, assistente sociale. SERVIZI INVIANTI: Servizi U.O.NPIA intra o extra regione S.S. intra o extraregione S. tutela dei minori intra o extra regionale S. territoriali (NOA,SERT ecc.) che hanno in carico i genitori Presentazione caso allequipe del centro Osservazione residenziale che varia dai 15 ai 30 giorni Presa in carico con definizione del Piano Terapeutico Riabiltativo integrato(PTR) condiviso con inviante, famiglia ed utente. Ha una durata massima di 24 mesi Centro Residenziale Marco Polo

9 Sostegno NPI Colloqui e monitoraggio farmacologico Sostegno psicologico tramite colloqui o psicoterapia Sostegno psico- educativo alla famiglia Sostegno educativo INTERVENTO Tutti gli interventi risocializzanti rivolti allesterno (es. sport) DIMISSIONE ( conclusione del PTR) tramite progetto integrato condiviso con i servizi invianti e la famiglia INTERVENTI INSERIMENTO IN ALTRE COMUNITA PER MINORI RIENTRO IN FAMIGLIA con interventi dintegrazione sociale, educativi, medici, lavorativi e scolastici PASSAGGIO allU.O.P ambulatoriale o residenziale Sostegno scolastico con possibilità di attivare la scuola in ospedale o un supporto allo studio fornito da insegnanti

10 La U.O.N.P.I.A. e la rete dei SERVIZI U.O.N.P.I.A. ASL-SERT Consultori Familiari Comm. Invalidi Civili Reparti Ospedalieri: Pediatria P.S. Neonatologia Comunità Terapeutiche Comunità educative per minori Autorità giudiziarie COOP Sociali Strutture scolastiche ed educative di ogni ordine e grado Servizi Sociali Comunali Tutela Minori Comunali CPS SPDC Centri Territoriali e Residenziali Pediatri di Base

11 U.O.N.P.I.A. Multidisciplinarietà e lavoro di rete RACCOLTA SCHEDA DI SEGNALAZIONE (INFERMIERA O ASS. SOCIALE) PRIMA VISITA (Colloqui con genitori e/o bambino) NPI PSICOLOGO PERCORSO DIAGNOSTICO STUTTURE EDUCATIVE SERVIZI TERRITORIALI STRUTTURE OSPEDALIERE DIRETTO RIUNIONE CLINICA (Pianificazione degli interventi di valutazione necessari per i minori e/o la famiglia) ACCESSO

12 SEMPLICE INTEGRATO Genitori BambinoGenitori Insegnanti NPI/PSI TDR AS LOG FKT PSM ALTRE ISTITUZIONI SCUOLA COMUNITÀ ASL - COMUNE PROGETTO TERAPEUTICO SEMPLICE TERAPIA FARMACOLOGICA/PSICOTERAPIA COLLOQUI GENITORI COLLOQUI INSEGNANTI PARENT TRAINING TEACHER TRAINING X ADHD CHILD TRAINING INTEGRATO TERAPIA RIABILITATIVA SOSTEGNO/CONTROLLO DEL BAMBINO COLLOQUIO GENITORI DIAGNOSI FUNZIONALE CONSULENZA INSEGNANTI INCONTRI ASL/COMUNE/TM INCONTRI CON COMUNITÀ ALTRE STRUTTURE DSM PROGETTO DIAGNOSTICO U.O.N.P.I.A. Multidisciplinarietà e lavoro di rete

13 U.O.N.P.I.A. Multidisciplinarietà e lavoro di rete Per conclusione del percorso terapeutico Accompagnamento del minore e della famiglia verso altri Servizi Completa Continua con controlli Comunità terapeutiche Comunità educative COOP Sociali Strutture residenziali SPDC DIMISSIONE

14 Attività terapeutiche dirette ed indirette anni 2008 – 2009 – 2010 UNITA OPERATIVA NEUROSICHIATRIA INFANTILE E ADOLESCENZIALE DELLAZIENDA OSPEDALIERA G. SALVINI ANNO 2008 PRESTAZIONI TERAPEUTICHE Ore Lavorate ANNO 2009 PRESTAZIONI TERAPEUTICHE Ore Lavorate ANNO 2010 PRESTAZIONI TERAPEUTICHE Ore lavorate 66029

15 UNITA OPERATIVA NEUROSICHIATRIA INFANTILE E ADOLESCENZIALE DELLAZIENDA OSPEDALIERA G. SALVINI Il sistema informativo sviluppato presso la UONPIA consente di monitorare lefficienza del processo produttivo mediante appositi macroindicatori di processo, tra cui lindice Q definito come segue: indice Q = (Ore Lavorate – Ore di Macroattività dichiarate dalloperatore)/Prestazioni Totali Lindice regionale ottenuto dalla media dei tempi medi regionali di tutte le prestazioni è di 1,05.

16 UNITA OPERATIVA NEUROSICHIATRIA INFANTILE E ADOLESCENZIALE DELLAZIENDA OSPEDALIERA G. SALVINI MEDICI PSICOLOGI TERAPISTI INDICE DI EFFICIENZA

17 UNITA OPERATIVA NEUROSICHIATRIA INFANTILE E ADOLESCENZIALE DELLAZIENDA OSPEDALIERA G. SALVINI

18 UNITA OPERATIVA NEUROSICHIATRIA INFANTILE E ADOLESCENZIALE DELLAZIENDA OSPEDALIERA G. SALVINI

19 UNITA OPERATIVA NEUROSICHIATRIA INFANTILE E ADOLESCENZIALE DELLAZIENDA OSPEDALIERA G. SALVINI

20 UNITA OPERATIVA NEUROSICHIATRIA INFANTILE E ADOLESCENZIALE DELLAZIENDA OSPEDALIERA G. SALVINI PROGETTI INNOVATIVI REGIONALI Urgenza/emergenza in età evolutiva PARENT TRAINING READER

21 UNITA OPERATIVA NEUROSICHIATRIA INFANTILE E ADOLESCENZIALE DELLAZIENDA OSPEDALIERA G. SALVINI Il progetto si focalizza sulla fascia di età compresa tra i 12 e i 18 anni e considera anche i livelli precedenti e successivi a quelli dellemergenza/urgenza psichiatrica (pre e post acuzie), in modo da permettere la definizione di un progetto terapeutico basato sulle migliori opportunità e sulle risorse effettivamente disponibili tali da ridurre al minimo lesigenza e i tempi della degenza in acuzie. Il progetto si integra anche con i programmi per lintervento precoce nelle psicosi avviati presso le UO di Psichiatria dei DSM della AO Salvini e AO di Legnano nellambito dei quali è garantita la valutazione e presa in cura di soggetti a rischio di sviluppare o già affetti da disturbi psichici a partire dalletà di 16 anni. Tale soluzione richiede una soluzione organizzativa e strutturale specifica.

22 UNITA OPERATIVA NEUROSICHIATRIA INFANTILE E ADOLESCENZIALE DELLAZIENDA OSPEDALIERA G. SALVINI EMERGENZA/URGENZA IN ETA EVOLUTIVA Prevenzione, individuazione e trattamento precoce dei disturbi psichici gravi in età giovanile coordinato dalle Unità Operative di Psichiatria delle AO G. Salvini e AO di Legnano. Risorse Umane Impiegate: n. 2 Educatori n. 2 Infermiere prof.. n. 2 Psicologi n. 2 Neuropischiatri Infantili

23 UNITA OPERATIVA NEUROSICHIATRIA INFANTILE E ADOLESCENZIALE DELLAZIENDA OSPEDALIERA G. SALVINI PARENT-TRAINING Il Parent-Training per genitori con figlio/a con diagnosi ADHD si struttura in due parti con una doppia valenza terapeutica. 1°) PRIMA PARTE (TCI): PARENT-TRAINING INDIVIDUALE (N.3/5 INCONTRI) 2°) SECONDA PARTE (BARKLEY): PARENT - TRAINING DI GRUPPO (N. 10 INCONTRI) IL PRIMO GRUPPO DI 8 GENITORI INIZIERA IL GIORNO 22 NOVEMBRE 2011

24 UNITA OPERATIVA NEUROSICHIATRIA INFANTILE E ADOLESCENZIALE DELLAZIENDA OSPEDALIERA G. SALVINI Riabilitazione a favore di Minori con DSA tramite Software Reader

25 Lettura a schermo di materiale verbale con tempo di esposizione proporzionale alla velocità di lettura del soggetto (Iozzino, 2004) OBIETTIVI CLINICI Aumento della Velocità e Correttezza della lettura Lettura e Studio Autonomo del testo STATISTICHE Pazienti attualmente in terapia129 Pazienti con terapia Conclusa57

26 Progetto: Riabilitazione a favore di Minori con DSA tramite Software Reader EFFICACIA DEL TRATTAMENTO Il trattamento lessicale e sublessicale con software Reader garantisce una diminuzione significativa della forbice tra normolettori e soggetti dislessici nei parametri di velocità e correttezza della lettura Il raggiungimento della velocità di 2 sill/sec al termine del trattamento per il 70% circa dei soggetti conferma lefficacia del protocollo riabilitativo nellobiettivo di garantire uno studio autonomo del testo. Evoluzione rapidità in 3 mesi 0.56 sillabe/secondo La correttezza rientra nei parametri stabiliti dalle norme < 12 errori

27


Scaricare ppt "Azienda Ospedaliera G. Salvini Garbagnate Milanese Unità Operariva Neuropischiatria Infantile e Adolescenziale (U.O.N.P.I.A.) Direttore Prof. G. A. Chiarenza."

Presentazioni simili


Annunci Google