La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Dire STOP in caso di pericolo!. Pagina 2 Campagna «Elettricità sicura»: organizzazioni partecipanti Regole vitali.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Dire STOP in caso di pericolo!. Pagina 2 Campagna «Elettricità sicura»: organizzazioni partecipanti Regole vitali."— Transcript della presentazione:

1 Dire STOP in caso di pericolo!

2 Pagina 2 Campagna «Elettricità sicura»: organizzazioni partecipanti Regole vitali

3 Pagina 3 Sommario Due esempi di infortunio tratti dalla realtà Dinamiche degli infortuni, cause degli infortuni Le «5 + 5 regole vitali per chi lavora con l'elettricità» Compito: analizzare un esempio di infortunio L'essenziale in breve

4 Pagina 4 Ustioni dovute all'arco voltaico Non sono state rispettate le 5 regole di sicurezza!

5 Pagina 5 Scossa elettrica mortale Armadio dei comandi aperto senza autorizzazione! Levetta assente Riparo smontato Sportello dell'armadio dei comandi aperto d

6 Pagina 6 Negli ultimi dieci anni 28 elettricisti sono morti in seguito a infortuni con la corrente elettrica All'anno: 430 elettricisti hanno subito un infortunio di natura elettrica di cui 3 decessi 50 casi con lesioni molto gravi 28

7 Pagina 7 Azioni contrarie alle regole di sicurezza che provocano infortuni di natura elettrica Analisi statistica degli infortuni professionali

8 Pagina 8 Molteplici cause Superiori scarsa pianificazione o preparazione dei lavori addestramento assente o carente mancato controllo sul luogo di lavoro Dipendenti impianto non disinserito «correttamente» manipolazione dei dispositivi di protezione stress, fretta improvvisazione Distributore carenze tecniche, come nessun comando per l'esercizio particolare

9 Pagina 9 In caso di pericolo dico STOP Se un qualche pericolo minaccia la nostra vita o la nostra salute, la parola d'ordine è STOP! In questi casi abbiamo il diritto e il dovere di sospendere i lavori. La tua salute e la tua vita sono molto più preziose e importanti di qualsiasi lavoro.

10 Pagina regole vitali per chi lavora con l'elettricità

11 Pagina 11 Regola 1: incarichi precisi Lavoriamo con un incarico preciso e sappiamo chi è il responsabile. Lavoratore Inizio il lavoro solo quando ho capito chiaramente l'incarico e so chi è il responsabile. In caso di dubbio mi rivolgo al superiore. Superiore Assegno incarichi precisi e non tollero improvvisazioni. Verifico regolarmente se si rispettano le regole vitali per la sicurezza.

12 Pagina 12 Lavoriamo con un incarico preciso. Preparazione del lavoro con valutazione dei rischi Incarichi per iscritto Lavori sotto tensione: - solo con apposita formazione - motivazione scritta - solo in coppia

13 Pagina 13 Cosa devono comprendere gli incarichi? persona responsabile delle misure di protezione necessarie e dell'esecuzione sicura dei lavori in loco lavori da eseguire metodo di lavoro luogo di lavoro (posizione delle singole parti dell'impianto, ad es. con piani di situazione) svolgimento scritto dei lavori (lista di controllo) dispositivi di protezione individuale necessari pericoli particolari, misure di protezione da adottare

14 Pagina 14 Regola 2: personale adeguato Eseguiamo i lavori solo se siamo autorizzati e qualificati. Lavoratore Eseguo solo i lavori per i quali sono stato formato e autorizzato. Altrimenti dico STOP e informo il mio superiore. Superiore Impiego personale qualificato e autorizzato. Esorto i miei dipendenti a interrompere i lavori e ad informarmi in caso di dubbio.

15 Pagina 15 Non sopravvalutarsi! Sono istruito per questo incarico e sono autorizzato a svolgerlo? Mi sento pronto fisicamente e mentalmente? Conosco i pericoli e le misure di protezione? Dire STOP per tempo.

16 Pagina 16 Regola 3: attrezzature di lavoro in perfetto stato Utilizziamo solo attrezzature di lavoro in perfetto stato. Lavoratore Utilizzo solo attrezzature di lavoro adatte, intatte e isolate. Riparo subito le attrezzature difettose oppure segnalo il problema al mio superiore. Superiore Faccio in modo che i miei dipendenti utilizzino attrezzature di lavoro in perfetto stato. Mi occupo anche della loro manutenzione periodica.

17 Pagina 17 Regola 4: dispositivi di protezione Utilizziamo i dispositivi di protezione individuale. Lavoratore Utilizzo dispositivi di protezione intatti e adatti all'attività che sto svolgendo secondo le specifiche del superiore. Superiore Faccio in modo che i miei dipendenti ricevano i dispositivi di protezione necessari e li utilizzino correttamente.

18 Pagina 18 Regola 5: controlli Mettiamo in funzione gli impianti solo quando sono stati eseguiti i controlli prescritti. Lavoratore Prima di inserire un impianto mi assicuro che i controlli prescritti siano stati eseguiti e documentati. Superiore Mi assicuro che i miei dipendenti effettuino i controlli prescritti e li documentino. Prima di inserire l'impianto verifico la completezza dei documenti di controllo.

19 Pagina regole vitali Rispettiamo sempre le 5 regole di sicurezza per i lavori in assenza di tensione. Lavoratore Applico sempre le 5 regole di sicurezza. Superiore Faccio in modo che i miei dipendenti conoscano e applichino correttamente le regole di sicurezza. Metto a disposizione gli strumenti necessari.

20 Pagina 20 Non lavorare sotto tensione 1. Disinserire e sezionare da tutti i lati. 2. Prendere le misure necessarie per impedire il reinserimento.

21 Pagina 21 Non lavorare sotto tensione 3. Verificare l'assenza di tensione. 4. Mettere a terra e cortocircuitare.

22 Pagina 22 Non lavorare sotto tensione 5. Proteggersi dagli elementi vicini sotto tensione.

23 Pagina 23 Infortunio con arco voltaico: compito Cause dell'infortunio? Regole violate? Come si sarebbe potuto evitare questo infortunio?

24 Pagina 24 Infortunio con arco voltaico: compito Cos'è successo? Su un cantiere, un montatore elettricista aveva ricevuto l'incarico di allacciare la gru al quadro di distribuzione. Al momento di inserire il cavo della gru nel quadro di distribuzione si è formato un arco voltaico che ha ustionato il viso e le mani dell'uomo. Dinamica dell'infortunio Il montatore elettricista ha cercato di inserire il cavo della gru nel quadro di distribuzione. Durante l'operazio- ne il cavo ha colpito i morsetti di connessione della linea di alimenta- zione al quadro di distribuzione. Siccome i morsetti erano sotto tensione e non erano muniti di una schermatura aggiuntiva, si è pro- dotto un cortocircuito e si è formato un arco voltaico che ha ustionato il montatore elettricista. L'infortunato non stava utilizzando i DPI. Cause dell'infortunio? Regole violate? Come si sarebbe potuto evitare questo infortunio?

25 Pagina 25 L'essenziale in breve In caso di pericolo dico STOP al lavoro: pensa a chi ti vuole bene. Non sottovalutare mai i pericoli sul posto di lavoro. Lavora in assenza di tensione, a meno che l'incarico richieda un altro metodo di lavoro. Chiarisci sempre le responsabilità e le procedure di lavoro. Rispetta sistematicamente le regole vitali.

26 Pagina 26 La tua salute e la tua vita sono molto più preziose e importanti di qualsiasi lavoro. Un infortunio colpirebbe anche la sua giovane famiglia!


Scaricare ppt "Dire STOP in caso di pericolo!. Pagina 2 Campagna «Elettricità sicura»: organizzazioni partecipanti Regole vitali."

Presentazioni simili


Annunci Google