La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

SCUOLA SECONDARIA DI 1^ GRADO DI GRAMOLAZZO a.s. 2007/2008 PROGETTO DI PLESSO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "SCUOLA SECONDARIA DI 1^ GRADO DI GRAMOLAZZO a.s. 2007/2008 PROGETTO DI PLESSO."— Transcript della presentazione:

1 SCUOLA SECONDARIA DI 1^ GRADO DI GRAMOLAZZO a.s. 2007/2008 PROGETTO DI PLESSO

2 COSA VOGLIAMO OTTENERE. CON QUALI RISORSE. CON QUALE ORGANIZZAZIONE e CON QUALI ATTIVITA. Regolamento internoCOSA VOGLIAMO OTTENERE. CON QUALI RISORSE. CON QUALE ORGANIZZAZIONE e CON QUALI ATTIVITA. Regolamento interno. COSA VOGLIAMO OTTENERE. CON QUALI RISORSE. CON QUALE ORGANIZZAZIONE e CON QUALI ATTIVITA. Regolamento interno

3 la promozione del pieno sviluppo della persona La finalità del primo ciclo distruzione (scuola elementare e media) è la promozione del pieno sviluppo della persona.

4 Per questo la scuola accompagna gli alunni: n ellelaborare il senso della propria esperienza (capire se stesso, prendere consapevolezza delle proprie potenzialità e risorse); nel promuove la pratica consapevole della cittadinanza attiva (costruzione del senso di legalità e lo sviluppo di unetica della responsabilità); nellacquisizione degli alfabeti di base della cultura.

5 Alla fine del percorso triennale si auspica di aver avviato lacquisizione di quelle che sono considerate le 8 competenze chiave di cittadinanza. Imparare ad imparare Progettare Comunicare Collaborare e partecipare Agire in modo autonomo e responsabile Risolvere problemi Individuare collegamenti e relazioni Acquisire ed interpretare linformazione

6 Ogni giovane deve acquisire un proprio metodo di studio e di lavoro.

7 Ogni giovane deve essere capace di utilizzare le conoscenze apprese per darsi obiettivi significativi e realistici. Questo richiede la capacità di individuare priorità, valutare i vincoli e le possibilità esistenti, definire strategie di azione, fare progetti e verificarne i risultati.

8 Ogni giovane deve poter comprendere messaggi di genere e complessità diversi nelle varie forme comunicative e deve poter comunicare in modo efficace utilizzando i diversi linguaggi.

9 Ogni giovane deve saper interagire con gli altri comprendendone i diversi punti di vista.

10 Ogni giovane deve saper riconoscere il valore delle regole e della responsabilità personale.

11 Ogni giovane deve saper affrontare situazioni problematiche e saper contribuire a risolverle.

12 Ogni giovane deve possedere strumenti che gli permettano di affrontare la complessità del vivere nella società globale del nostro tempo.

13 Ogni giovane deve poter acquisire ed interpretare criticamente l'informazione ricevuta valutandone lattendibilità e lutilità, distinguendo fatti e opinioni.

14 RISORSE UMANE Alunni Insegnanti Collaboratrici scolastiche RISORSE MATERIALI AlunniInsegnanti Collaboratrici scolastiche RISORSE MATERIALI

15 - 3 aule per le classi dotate di computer, televisore e lettore dvd. - aula multimediale (con 4 computers con sistema operativo windows XP in rete e con collegamento internet, masterizzatore cd e cd/dvd; tre computers con sistemi operativi precedenti; una stampante laser in rete e una stampante ink jet; 2 televisori con parabola, 2 videoregistratori, fotocopiatrice con funzione stampante, proiettore per diapositive, lavagna luminosa, videocamera, ecc.). Questaula è attualmente utilizzata anche come sala insegnanti. - aula di scienze con dotazione di base e zona compostaggio (con attrezzature per giardinaggio). - aula di musica (con pianoforte verticale). - aula di artistica e tecnologia (con arredi di recente acquisizione). - aula del gusto (con cucina elettrica e forno, piani di lavoro e utensili da cucina). - aula della memoria (in allestimento). - mensa scolastica. - palestra attrezzata e spogliatoio. - biblioteca scolastica. Dallo scorso anno 2 stanze sono occupate dalla biblioteca comunale.

16 NUMERO ALUNNI: 40 CLASSI: 1^ - alunni 13 (Maschi 7, Femmine 6) 2^ - alunni 16 (Maschi 6, Femmine 10) 3^ - alunni 11 (Maschi 4, Femmine 9)

17 CESARETTI MARIA – ore 18ITALIANO, STORIA E GEOGRAFIA – classe 1^ MENCHELLI ROBERTA – ore 18 ITALIANO, STORIA E GEOGRAFIA – classe 2^ LORENZONI ANNA MARIA – ore 18ITALIANO, STORIA E GEOGRAFIA – classe 3^ FERRI ANTONELLA - ore 18MATEMATICA E SCIENZE – classi 1^ e 2^ COLLOCA MAURO - ore 8MATEMATICA E SCIENZE – classe 3^ TICCIATI CECILIA – ore 12 PENNACCHI SILVIA INGLESE– classi 1^, 2^ e 3^ FRANCESE – classi 1^ - 2^ -3^ PANCETTI DANIELA – ore 8ED. ARTISTICA – classi 1^ - 2^ - 3^ FONTANINI LIANA - ore 3ED. MUSICALE – classe 3^ PECCIOLI ALBERTO - ore 5ED. MUSICALE – classi 1^ e 2^ LUCCHESI SANDRA – ore 3 ED. MOTORIA – classi 1^ GEMIGNANI MONICA – ore 5ED. MOTORIA – classi 2^ e 3^ TODARO ILENIA – ore 6 ED. TECNOLOGICA– classi 1^, 2^ e 3^ PEDRESCHI ROBERTA - ore 3RELIGIONE – classi 1^, 2^ e 3^ GADDI – PRESEPI -STRUMENTO MUSICALE

18 ORARIO RICEVIMENTO DOCENTI I singoli docenti, ricevono durante lanno scolastico, una volta al mese, nella prima settimana. Le famiglie saranno informate su giorno ed ora tramite apposita comunicazione. Nel mese di Dicembre e nel mese di Aprile ci saranno anche gli incontri generali con le famiglie. I docenti sono comunque disponibili ad incontrare i genitori in altri momenti diversi, da concordare preventivamente.

19 Coordinatrice di plesso: Ferri Antonella Coordinatrici dei Consigli di classe: Classe I A: Cesaretti Maria Classe II A: Menchelli Roberta Classe III A: Lorenzoni Anna Maria Responsabile della sicurezza : Cesaretti Maria e Fontanini Daniela Responsabile della legge antifumo: Cesaretti Maria Responsabile privacy: Ferri Antonella Responsabile Materiale Laboratorio Scientifico: Ferri Antonella Responsabile Materiale Laboratorio Multimediale: Peccioli Alberto Responsabile Materiale Laboratorio Musicale: Peccioli Alberto Responsabile Materiale Laboratorio Teatrale: Lorenzoni Anna Maria Responsabile Biblioteca: Menchelli Roberta Responsabili Banca del Libro: Cesaretti Maria, Lorenzoni Anna Maria Responsabile progetto legalità: Ferri Antonella Responsabile Orientamento: Lorenzoni Anna Maria ORGANIGRAMMAORGANIGRAMMA

20 INIZIO E TERMINE DELLE LEZIONI Le lezioni iniziano alle 8,15 e terminano alle 13,15 nei giorni di Lunedì, Martedì, Mercoledì, Giovedì e Sabato. Il Venerdì le lezioni terminano alle 17,15 per le tre classi. Lintervallo è previsto dalle 11,10 alle 11,20. La pausa mensa è dalle 13,15 alle 14,15.

21 PERMESSI Gli alunni che desiderano uscire anticipatamente dalla scuola, possono farlo solo se prelevati dai propri genitori o da chi ne fa le veci. Uscite anticipate e entrate in ritardo sono giustificate dai genitori su appositi registri tenuti dalle collaboratrici scolastiche. Le uscite sul territorio, a piedi e in orario scolastico, sono autorizzate preventivamente ad inizio anno dai genitori, con apposito modulo. Le autorizzazioni a non usufruire del servizio mensa e a recarsi a casa per il pranzo sono rilasciate ad inizio anno scolastico.

22 Le assenze dallattività scolastica di uno o più giorni, vanno giustificate dallinsegnante della prima ora di lezione nel giorno di rientro o entro tre giorni da esso. Per assenze per malattia superiori ai 5 giorni, gli alunni devono presentare oltre alla giustificazione, il certificato di riammissione del medico curante. I libretti personali di giustificazione delle assenze si possono ritirare presso la nostra scuola, chiedendoli alle collaboratrici scolastiche.

23 Vigilanza INGRESSO - gli alunni che arrivano con i servizi pubblici prima dellorario di inizio delle lezioni sono sorvegliati dalle collaboratrici scolastiche; una volta entrati nelledificio scolastico non possono più uscirne. USCITA - al termine delle lezioni gli alunni sono accompagnati alluscita dagli insegnanti dellultima ora di lezione. Nel caso in cui un pulmino sia in ritardo, i ragazzi interessati lo aspetteranno allinterno delledificio scolastico vigilati dalle collaboratrici scolastiche. INTERVALLO - sono responsabili della vigilanza i tre insegnanti assegnati a svolgere, a rotazione, tale compito. I turni sono affissi alla bacheca insegnanti. MENSA – sono responsabili i tre insegnanti che prestano servizio durante lora di mensa.

24 Classi 1^ - 2^ - 3^ E stato adottato un orario, stabilizzato per lintero anno scolastico, basato su 29 ore curriculari obbligatorie e 4 ore di attività opzionali, per un totale di 33 ore settimanali. Monte ore annuo previsto: Lunico rientro pomeridiano è il venerdì. Le attività opzionali, note come laboratori si effettuano la 3^ ora del martedì e il venerdì pomeriggio (3 ore). Gli insegnanti effettueranno inoltre attività di gruppo, collegate a specifici moduli didattici, da stabilire e calendarizzare a cura dellequipe pedagogica sulla base delle necessità degli alunni. Per essere ammessi allanno successivo gli alunni devono aver frequentato almeno i ¾ del monte ore annuo personale. curriculari obbligatorie laboratorimoduli didattici ORARIO

25 Le ore obbligatorie per tutti gli alunni vengono suddivise nel modo seguente: 9 ore di lettere, 6 ore di matematica e scienze, 2 ore di tecnologia e informatica, 3 ore di inglese, 2 ore di francese, 2 ore per ciascuna educazione (musicale, motoria, artistica), 1 ora di religione. 3 ore di strumento musicale (per gli alunni che hanno deciso di usufruire di questa opportunità offerta dallIstituto Comprensivo)

26 ORGANIZZAZIONE DELLE ATTIVITA OPZIONALI 3^ ora del Martedì (durata quadrimestrale) Laboratorio del Gusto: Lorenzoni Anna Maria Laboratorio di Latino (2^ e 3^): Cesaretti Maria Laboratorio della parola: Menchelli Roberta Laboratorio di Compostaggio: Ferri Antonella Laboratorio Linguistico: Ticciati Cecilia

27 6^ ora del Venerdì (durata quadrimestrale) Laboratorio Musicale: Peccioli Alberto Laboratorio del Gusto: Lorenzoni Anna Maria Laboratorio Medicina nel Tempo: Cesaretti Maria Laboratorio di Educazione Stradale: Menchelli Roberta Laboratorio Linguistico: Ticciati Cecilia

28 7^ e 8^ ora del Venerdì (durata annuale) Laboratorio Teatrale: Lorenzoni Anna Maria, con la collaborazione di Fontanini Liana (per 1 ora settimanale). Laboratorio Scientifico: Colloca Mauro Laboratorio di Storia del Territorio: Cesaretti Maria Laboratorio di Educazione Artistica: Pancetti Daniela. Laboratorio KOALA (legalità, giornalismo): Menchelli Roberta

29 Al momento sono previsti i seguenti moduli Area linguistico-artistico-espressiva (Italiano. Lingue comunitarie. Musica. Arte e immagine. Corpo, movimento, sport). Modulo di LATINO per la classe 1^ (Prof.ssa Cesaretti e Prof.ssa Lorenzoni) Area storico-geografica (Storia. Geografia.) Area matematico-scientifico-tecnologica (Matematica. Scienze naturali e sperimentali. Tecnologia) Modulo di INFORMATICA per le tre classi (Prof.ssa Ferri e Prof.ssa Todaro) Moduli trasversali di COMPRENSIONE del TESTO per le tre classi (Prof.ssa Cesaretti, Prof.ssa Lorenzoni e Prof.ssa Menchelli) In preparazione, in continuità con le scuole dellinfanzia e primaria, un modulo di Ed. alla Legalità sulle regole.

30 Il piano dellofferta formativa prevede anche: Indirizzo musicale Indirizzo musicale (per la classe prima e seconda) Progetti Patentino Uscite sul territorio, Gite e Attività sportive Banca del libro

31 Progetto Galileo (consulenze del dott. Giuntoli su appuntamento e psicologo in classe; formazione per una comunicazione più efficace docenti-genitori) Progetto COMENIUS (scambio culturale con la Polonia) Progetto Legalità. Progetto multidisciplinare su Pinocchio. Progetto ENAIP – Orientamento. Progetti AUSL. Progetto Cinema e Teatro. SONO PREVISTI INOLTRE: Partecipazione a giochi matematici (giochi dautunno – Un. Bocconi). Partecipazione a manifestazioni e concorsi. Sportello di ascolto. Comitato alunni attivi (KO.AL.A)

32 Da diversi anni ormai è presente nella scuola la Banca del libro. Con questo servizio gli alunni ricevono in prestito dalla scuola i testi scolastici dellanno in corso e li restituiscono, in parte, al termine dellanno e, completamente, al termine del triennio. I libri devono essere ben conservati, foderati e sottolineati solo a matita; sarà cura di ognuno cancellare le sottolineature prima della consegna dei testi. Unapposita commissione consegnerà i testi allinizio delle attività didattiche e li controllerà al momento della consegna. Attualmente i genitori collaborano al servizio con un spesa di 50 euro per ogni anno.

33 Si tratta di una attività rivolta alle classi terze, svolta in collaborazione con le autoscuole e con la Polizia Municipale, che permette il conseguimento del certificato di idoneità alla guida del ciclomotore. Possono frequentare i corsi, che hanno validità di un anno, i ragazzi che compiono 14 anni entro la fine del mese di agosto (dellanno scolastico in corso).

34 Uscite Sono previste uscite secondo le programmazioni dei singoli Consigli di classe; queste verranno comunicate ai genitori che dovranno rilasciare la loro autorizzazione. Per le uscite nel territorio circostante invece lautorizzazione verrà rilasciata allinizio dellanno scolastico e sarà valida per tutto lanno. Gite La meta della gita di fine anno verrà comunicata ai rappresentanti dei genitori entro il mese di Novembre. La durata e il coinvolgimento delle varie classi sarà stabilito in base a quanto verrà richiesto dai genitori. Possibili gite: ville lucchesi – sedi istituzionali di Roma – Firenze (sinagoga, museo matematica)- Pisa - Gardone Riviera Attività sportive Durante il corso dellanno gli alunni delle varie classi possono partecipare a diverse attività sportive (tornei di pallavolo, giochi della gioventù, piscina, tornei di calcetto) secondo quanto concordato allinizio dellanno scolastico con il docente di educazione fisica.

35 Orario di entrata e di uscita I campanella ore 08:10 II campanella ore 08:15 Dopo il suono della seconda campanella gli alunni devono trovarsi dentro le classi. Uscita alle ore (lunedì, martedì, mercoledì, giovedì, sabato) Uscita ore (venerdì) Gli alunni verranno accompagnati alluscita dagli insegnanti dellultima ora di lezione Orario di rientro pomeridiano: ore

36 Regolamentazione delle entrate e delle uscite Per le entrate dopo le ore 08:15 è necessario che un genitore accompagni il/la figlio/a e firmi l'apposito registro tenuto dai collaboratori scolastici, così come per le eventuali uscite anticipate. Per la non fruizione occasionale del servizio mensa valgono le stesse modalità.

37 Regolamentazione dell'accesso all'edificio e alle aule scolastiche I genitori che desiderano comunicare con il personale docente o con i propri figli devono rivolgersi al collaboratore scolastico che conseguentemente provvederà ad informare l'interessato.

38 Comportamento degli alunni durante l'attività didattica Intervenire al momento opportuno, alzando la mano per chiedere la parola. Ascoltare l'insegnante. Ascoltare le interrogazioni in silenzio nel rispetto dell'alunno coinvolto. Eseguire i compiti assegnati. Non dimenticare il materiale indispensabile. Rispettare gli arredi e le attrezzature. I responsabili degli eventuali danni saranno tenuti al risarcimento economico, nonché (se ciò risulterà possibile) al ripristino dello stato di fatto. Se non sarà possibile risalire al responsabile, i costi saranno ripartiti tra tutti gli alunni. Limitare le uscite al bagno ai casi di necessità, al massimo tre alunni per ora. Non alzarsi dal proprio posto senza l'autorizzazione dell'insegnante. Rispettare il personale docente e non docente e i compagni. Tenere spento il telefono cellulare. Si potranno eseguire gratuitamente solo le fotocopie che linsegnante riterrà necessarie allo svolgimento della lezione. La giustificazione delle assenze va consegnata il giorno del rientro a scuola o al massimo nei tre giorni successivi. Se ciò non avvenisse, il collaboratore scolastico contatterà i genitori dellalunno/a, per ottenere la giustificazione verbale e sollecitare quella scritta.

39 Intervallo Lintervallo si effettua nellatrio, senza correre, senza picchiarsi e senza sporcare; non si può sostare nelle aule. Inizio ricreazione: Fine ricreazione: Sono responsabili dei ragazzi durante il periodo della ricreazione i tre insegnanti assegnati a tale compito.

40 Comportamento mensa I buoni-pasto devono essere consegnati al collaboratore scolastico prima dell'inizio delle lezioni per assicurare un buon funzionamento della mensa stessa. I ragazzi devono essere accompagnati alla mensa dall'insegnante dell'ultima ora. Non parlare ad alta voce. Non rompere le stoviglie e rispettare gli arredi della mensa. Non sprecare il cibo. Non alzarsi dal proprio posto senza il permesso dell'insegnante. Finito di mangiare i ragazzi possono sostare nell'atrio fino al suono della campanella, sotto la responsabilità degli insegnanti addetti alla sorveglianza nel periodo della mensa. Chi si comporta in modo non corretto nellora della mensa effettuerà lintervallo pomeridiano in classe o in bidelleria.

41 COMITATO DI ALUNNI ATTIVI - KO.AL.A Avvio alla pratica della democrazia partecipata e della cittadinanza attiva – giornalismo. Il comitato è formato da 2 rappresentanti di ogni classe, eletti dagli alunni della stessa classe, magari a seguito della presentazione di un miniprogramma. Tra questi vengono eletti un presidente e un segretario. Alle riunioni del comitato partecipa un insegnante con ruolo di supporto, osservazione, mediazione, non direttivo! Il comitato dura in carica un anno scolastico ed ha lo scopo di formulare proposte in tema di sicurezza dellambiente scolastico, vivibilità dello stesso, tutela ambientale, tutela della persona, legalità, solidarietà ecc. Produce un giornalino con la partecipazione di tutti gli alunni interessati. Si riunisce almeno una volta al mese in orario scolastico.

42 Tre collaboratrici scolastiche in comune con la scuola dellinfanzia: Canini MariaPia, Canozzi Franca e Fontanini Daniela, alle quali si aggiunge, per tre giorni alla settimana, una collaboratrice in comune con la scuola primaria di Gorfigliano: Romei Daniela.

43 Dallanno scolastico , è attivo lindirizzo musicale, che permette di frequentare gratuitamente un corso strumentale triennale finalizzato alla conoscenza e alluso di uno strumento, tra: PIANOFORTE, VIOLONCELLO, VIOLINO, FLAUTO, che diventa materia dinsegnamento. Gli alunni sono indirizzati secondo le loro preferenze e capacità verso uno degli strumenti. Nelle prime settimane sono possibili eventuali passaggi da uno strumento allaltro. LIstituto Comprensivo ha a disposizione alcuni strumenti musicali per gli alunni. Saranno impartite lezioni individuali di strumento e lezioni collettive finalizzate ad esperienze dorchestra. Limpegno settimanale per lanno in corso è di circa 3 ore. Chi aderisce alla sperimentazione musicale, potrà comunque frequentare le attività di laboratorio proposte dalla scuola.


Scaricare ppt "SCUOLA SECONDARIA DI 1^ GRADO DI GRAMOLAZZO a.s. 2007/2008 PROGETTO DI PLESSO."

Presentazioni simili


Annunci Google