La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

A cura dei docenti: C. Caiffa, C. Contu, G. Pili, M. Notarangelo C. Caiffa, C. Contu, G. Pili, M. Notarangelo Opuscolo Informativo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "A cura dei docenti: C. Caiffa, C. Contu, G. Pili, M. Notarangelo C. Caiffa, C. Contu, G. Pili, M. Notarangelo Opuscolo Informativo."— Transcript della presentazione:

1 a cura dei docenti: C. Caiffa, C. Contu, G. Pili, M. Notarangelo C. Caiffa, C. Contu, G. Pili, M. Notarangelo Opuscolo Informativo

2 Premessa Linsegnamento di uno strumento musicale nella scuola, si colloca allinterno di un progetto complessivo di formazione della persona, secondo i principi generali della scuola media. I docenti di strumento lavorano per accompagnare lalunno nella formazione e nella scoperta di sé e delle proprie potenzialità, per renderlo consapevole, partecipe e responsabile, attento ai valori della tradizione e della cultura musicale, inserito e integrato nella nostra società in continua evoluzione. Nella Scuola Secondaria di Primo Grado E.Puxeddu di Villasor dallanno scolastico 2007/2008 è istituito un Corso ad Indirizzo Musicale Ministeriale, ai sensi del D.M. 201/99 (quale potenziamento dellofferta formativa ed arricchimento dell'insegnamento obbligatorio dell'educazione musicale), che da agli alunni lopportunità di studiare il Clarinetto, il Flauto, il Pianoforte e la Chitarra all'interno dellattività curriculare.

3 A ciascun alunno iscritto al Corso ad Indirizzo Musicale della Scuola Secondaria di Primo Grado E. Puxeddu di Villasor viene offerta, a titolo completamente gratuito, la possibilità di svolgere (oltre alle due ore di educazione musicale) altre 3 ore settimanali, destinate alle lezioni di strumento, all'ascolto partecipativo, alle attività di musica di insieme, nonché alla teoria e alla lettura della musica. A ciascun alunno iscritto al Corso ad Indirizzo Musicale della Scuola Secondaria di Primo Grado E. Puxeddu di Villasor viene offerta, a titolo completamente gratuito, la possibilità di svolgere (oltre alle due ore di educazione musicale) altre 3 ore settimanali, destinate alle lezioni di strumento, all'ascolto partecipativo, alle attività di musica di insieme, nonché alla teoria e alla lettura della musica. La pratica strumentale verrà impartita suddividendo la classe in 4 gruppi di alunni, uno per ogni specialità strumentale, che svolgeranno lattività in spazi diversi. La pratica strumentale verrà impartita suddividendo la classe in 4 gruppi di alunni, uno per ogni specialità strumentale, che svolgeranno lattività in spazi diversi. Per essere ammessi alla frequenza del corso ad indirizzo musicale gli alunni dovranno fare apposita richiesta (allatto delliscrizione alla classe prima della scuola secondaria di 1° grado) e sostenere una prova orientativo - attitudinale per cui non occorre saper già suonare uno strumento musicale. Per essere ammessi alla frequenza del corso ad indirizzo musicale gli alunni dovranno fare apposita richiesta (allatto delliscrizione alla classe prima della scuola secondaria di 1° grado) e sostenere una prova orientativo - attitudinale per cui non occorre saper già suonare uno strumento musicale. Gli insegnanti di strumento sono tutti altamente qualificati nelle diverse specialità strumentali previste nel corso e di indubbia esperienza artistica e didattica. Una volta che gli alunni acquisiranno padronanza esecutivo - musicale sono previste (allinterno e al di fuori della scuola) attività musicali di vario genere con diverse formazioni (è in programma anche listituzione dellorchestra e del coro della scuola). Gli insegnanti di strumento sono tutti altamente qualificati nelle diverse specialità strumentali previste nel corso e di indubbia esperienza artistica e didattica. Una volta che gli alunni acquisiranno padronanza esecutivo - musicale sono previste (allinterno e al di fuori della scuola) attività musicali di vario genere con diverse formazioni (è in programma anche listituzione dellorchestra e del coro della scuola). Alla fine del triennio gli alunni dovranno dimostrare, nell'ambito del previsto colloquio pluridisciplinare in sede di esame di licenza, anche le competenze musicali acquisite nellarco del triennio e riceveranno un attestato di frequenza del corso ad indirizzo musicale con la relativa valutazione. Tale attestato potrà essere presentato alle scuole superiori come credito formativo. Alla fine del triennio gli alunni dovranno dimostrare, nell'ambito del previsto colloquio pluridisciplinare in sede di esame di licenza, anche le competenze musicali acquisite nellarco del triennio e riceveranno un attestato di frequenza del corso ad indirizzo musicale con la relativa valutazione. Tale attestato potrà essere presentato alle scuole superiori come credito formativo.

4 Impegni musicali Durante il triennio si organizzano alcune iniziative di carattere musicale che hanno come protagonisti gli alunni del corso ad Indirizzo Musicale: Durante il triennio si organizzano alcune iniziative di carattere musicale che hanno come protagonisti gli alunni del corso ad Indirizzo Musicale: Saggio di Natale; Saggio di Natale; Lezioni-concerto rivolte alle classi quinte elementari; Lezioni-concerto rivolte alle classi quinte elementari; Eventuale partecipazione a rassegne e concorsi riservati agli alunni di scuola media ad Indirizzo Musicale; Eventuale partecipazione a rassegne e concorsi riservati agli alunni di scuola media ad Indirizzo Musicale; Uscite didattiche di carattere musicale (Concerti, Musei, Mostre); Uscite didattiche di carattere musicale (Concerti, Musei, Mostre); Saggio di fine anno scolastico; Saggio di fine anno scolastico; Gemellaggi con altre scuole di musica. Gemellaggi con altre scuole di musica.

5 Struttura oraria Una lezione individuale alla settimana, comprensiva di teoria musicale e pratica strumentale, in orario pomeridiano. Una lezione individuale alla settimana, comprensiva di teoria musicale e pratica strumentale, in orario pomeridiano. Una lezione collettiva settimanale di laboratorio dorchestra e musica dinsieme, in orario pomeridiano e/o antimeridiano. Una lezione collettiva settimanale di laboratorio dorchestra e musica dinsieme, in orario pomeridiano e/o antimeridiano.

6 AD OGNI DOMANDA UNA RISPOSTA Devo conoscere la scrittura musicale per iscrivermi al corso? Devo conoscere la scrittura musicale per iscrivermi al corso? No, non è necessaria nessuna preparazione musicale, è sufficiente un interesse generale alla materia. No, non è necessaria nessuna preparazione musicale, è sufficiente un interesse generale alla materia. Posso scegliere lo strumento musicale che più mi piace? Posso scegliere lo strumento musicale che più mi piace? In linea di massima sì, considerando che le classi di strumento, Clarinetto, Flauto traverso, Pianoforte e Chitarra, devono essere formate da un numero di alunni sufficiente a creare unorchestra scolastica. In base alla disponibilità dei posti e allesito delle prove attitudinali gli alunni vengono inseriti nelle varie classi tenendo conto, ove possibile, dello strumento richiesto dallalunno. In linea di massima sì, considerando che le classi di strumento, Clarinetto, Flauto traverso, Pianoforte e Chitarra, devono essere formate da un numero di alunni sufficiente a creare unorchestra scolastica. In base alla disponibilità dei posti e allesito delle prove attitudinali gli alunni vengono inseriti nelle varie classi tenendo conto, ove possibile, dello strumento richiesto dallalunno. Devo comprarmi lo strumento? Devo comprarmi lo strumento? Lo strumento, essendo personale, è bene che venga acquistato da ciascun allievo. Lo strumento, essendo personale, è bene che venga acquistato da ciascun allievo. Chi sceglie lindirizzo musicale, quanto deve frequentare? Chi sceglie lindirizzo musicale, quanto deve frequentare? Due lezioni settimanali: Due lezioni settimanali: Una individuale di strumento comprensiva di teoria musicale e pratica strumentale (durata massima di un ora ad alunno in orario pomeridiano), lorario di lezione individuale si concorda, allinizio dellanno scolastico, con linsegnante di strumento; Una individuale di strumento comprensiva di teoria musicale e pratica strumentale (durata massima di un ora ad alunno in orario pomeridiano), lorario di lezione individuale si concorda, allinizio dellanno scolastico, con linsegnante di strumento; laltra di musica dinsieme e d orchestra (della durata di due ore in orario antimeridiano e/o pomeridiano); laltra di musica dinsieme e d orchestra (della durata di due ore in orario antimeridiano e/o pomeridiano);


Scaricare ppt "A cura dei docenti: C. Caiffa, C. Contu, G. Pili, M. Notarangelo C. Caiffa, C. Contu, G. Pili, M. Notarangelo Opuscolo Informativo."

Presentazioni simili


Annunci Google