La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

INVALSI: MISURARE PER MIGLIORARE Raffaella Di Lisi Marghera, 3 Aprile 2012 S.M.S L. EIUNAUDI, Incontro di autoformazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "INVALSI: MISURARE PER MIGLIORARE Raffaella Di Lisi Marghera, 3 Aprile 2012 S.M.S L. EIUNAUDI, Incontro di autoformazione."— Transcript della presentazione:

1 INVALSI: MISURARE PER MIGLIORARE Raffaella Di Lisi Marghera, 3 Aprile 2012 S.M.S L. EIUNAUDI, Incontro di autoformazione

2 CONTENUTO COS E INVALSI CHE DATI RESTITUISCE IL VALORE AGGIUNTO LA RISPOSTA GOVERNATIVA

3 INVALSI (D.L.vo n. 258/1999) Istituto Nazionale VALutazione Sistema Istruzione

4 NATURA DELLINVALSI LISTITUTO E ENTE DI RICERCA CON PERSONALITA GIURIDICA DI DIRITTO PUBBLICO ED AUTONOMIA AMMINISTRATIVA, CONTABILE, PATRIMONIALE, REGOLAMENTARE E FINANZIARIA (Decreto legislativo 19 novembre 2004, n. 286) Ricci 2010

5 OBIETTIVO valutare lefficacia e lefficienza del sistema educativo di istruzione e formazione, inquadrando la valutazione nel contesto internazionale.

6 VERIFICHE PERIODICHE E SISTEMATICHE * conoscenze e abilità degli studenti e sulla qualità dellofferta formativa predispone e gestisce le prove a carattere nazionale per lesame di stato conclusivo dei cicli distruzione RICERCA svolge attività di ricerca nellambito delle proprie finalità istituzionali studia le cause dellinsuccesso e della dispersione scolastica cura la partecipazione italiana a progetti di ricerca europea e internazionale SUPPORTO ED ASSISTENZA svolge attività di formazione del personale docente e dirigente COMPITI (D.Lvo. 286/2004)

7 CONTENUTO COS E INVALSI CHE DATI RESTITUISCE IL VALORE AGGIUNTO LA RISPOSTA GOVERNATIVA

8 SNV

9 PREDISPOSIZIONE DELLE PROVE ELABORAZIONE DEI QUADRI DI RIFERIMENTO PRODUZIONE DEGLI ITEM PRIMA REVISIONE QUALITATIVA PROVA SUL CAMPO PRODUZIONE DEFINITIVA

10 IL QUADRO DI RIFERIMENTO DI ITALIANO Oggetto precipuo delle prove Invalsi sono le sottocompetenze dellambito della lettura TESTUALE comprensione locale e globale del testo organizzazione logica entro e oltre la frase aspetti formali e retorici GRAMMATICALE ortografia e punteggiatura morfologia e sintassi LESSICALE

11 IL QUADRO DI RIFERIMENTO DI MATEMATICA I NUCLEI TEMATICI NUMERI SPAZIO E FIGURE RELAZIONI E FUNZIONI (solo a partire dalla V primaria) MISURE, DATI E PREVISIONI

12 RESTITUZIONE COMPLESSIVOSINGOLA CLASSE Per nazionalità Per regolarità percorso Per genere Per argomento Dettaglio risposte XX XX XX XX X

13 COMPLESSIVO classi

14 COMPLESSIVO, genere M-F

15 COMPLESSIVO, nazionalità ITALIANI S1 S2

16 COMPLESSIVO, regolarità studi REGOLARI ANTICIP. POSTICIP.

17 Restituzione singola classe

18 TRE PUNTI DI OSSERVAZIONE 1. degli insegnanti nella loro attività in classe 2. del dirigente (responsabilità di indirizzo) 3. dei decisori politici (responsabilità di governo)

19 QUALITA DELLE RILEVAZIONI Qualità delle prove Qualità della somministrazione Qualità della elaborazione dei dati

20 CRITICITA E RISCHI DA EVITARE Rischi di comportamenti opportunistici Rischi di eccessivo indirizzamento culturale e allenamento al test R. Ricci, Responsabile del Servizio Nazionale di Valutazione

21 CONTENUTO COSE INVALSI CHE DATI RESTITUISCE IL VALORE AGGIUNTO LA RISPOSTA GOVERNATIVA

22 IL VALORE AGGIUNTO LEFFETTO POSITIVO PRODOTTO DALLA SCUOLA IN UN DETERMINATO INTERVALLO DI TEMPO I RISULTATI DI APPRENDIMENTO DEPURATI DALLE VARIABILI ESTERNE ALLA SCUOLA CHE LO CONDIZIONANO

23 Gavosto, 23 marzo 2012

24 Esempio punteggi grezzi (Martini e Ricci )

25 Esempio punteggi con calcolo valore aggiunto (Martini e Ricci-2008)

26 CONTENUTO COSE INVALSI CHE DATI RESTITUISCE IL VALORE AGGIUNTO LA RISPOSTA GOVERNATIVA

27 RILEVAZIONI INVALSI 2010/2011 ITALIANO

28 RILEVAZIONI INVALSI 2010/2011 MATEMATICA

29 RISPOSTA GOVERNATIVA PROGETTI DI FORMAZIONE/ SOSTEGNO SPERIMENTAZIONI DI VALUTAZIONE

30 2007: PON nel Centro-Sud (fondi europei) 2009: PQM nel Nord (fondi ministeriali) PROGETTI DI FORMAZIONE/SOSTEGNO

31 PON-PQM ANALISI RISULTATI INVALSI AUTODIAGNOSI CONDIVISIONE BUONE PRATICHE INTEGRAZIONE CURRICOLARE FORMAZIONE INSEGNANTI

32 RACCOLTA DI BUONE PRATICHE:

33 SPERIMENTAZIONI Cosa valuta Come valutaObiettivo Valorizza insegnantiReputazione docenti Premio migliori VSQ scuolaINVALSI Scuola* Premio migliori/sosteg no peggiori Vales scuolaDirigenti INVALSI Scuola* Finanziamento a tutti, studio dei migliori per condivisione buone pratiche

34 A.Gavosto, Bologna 23 Marzo 2012

35 Premiamo i migliori Impariamo dai migliori VALORIZZA VSQ VALES


Scaricare ppt "INVALSI: MISURARE PER MIGLIORARE Raffaella Di Lisi Marghera, 3 Aprile 2012 S.M.S L. EIUNAUDI, Incontro di autoformazione."

Presentazioni simili


Annunci Google