La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Piano esecutivo del POF A.S. 2013 / 2014.   Progetti comuni a tutti gli indirizzi  Progetti del Liceo Coreutico  Progetti del Liceo Linguistico 

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Piano esecutivo del POF A.S. 2013 / 2014.   Progetti comuni a tutti gli indirizzi  Progetti del Liceo Coreutico  Progetti del Liceo Linguistico "— Transcript della presentazione:

1 Piano esecutivo del POF A.S / 2014

2   Progetti comuni a tutti gli indirizzi  Progetti del Liceo Coreutico  Progetti del Liceo Linguistico  Progetti del Liceo delle Scienze Umane  Progetti del Liceo S.U. opzione Economico-sociale I progetti

3  I progetti comuni a tutti gli indirizzi

4   Accoglienza  Sportello di ascolto psicologico  Prevenzione e contrasto della dispersione scolastica  Salute, sostegno e handicap  Educazione alla salute e al benessere psicofisico  Sport e giornate sportive  Orientamento  Peer to peer – Ti prendo per mano  Continuità – Tirocinio  ECDL  PET  Crescere in compagn(i)a  Teatro Gobetti Indice dei progetti comuni

5   Referenti: tutti i coordinatori di classe  Destinatari: tutte le classi  Tempi: la prima settimana di scuola  Articolazione e caratteristiche:  Conoscenza reciproca docenti-allievi  Presentazione della struttura e dell’organizzazione della scuola, delle figure di riferimento per gli allievi e di tutto ciò di cui gli stessi necessitano per riuscire ad orientarsi e sapere a chi rivolgersi secondo le esigenze occorrenti  Breve visita guidata al plesso per favorire l’orientamento dei neoiscritti delle classi prime  Lettura ed illustrazione del Regolamento di Istituto (con obbligatoria e letterale attenzione agli articoli e relative sanzioni che riguardano RITARDI e GIUSTIFICAZIONI, DIVIETO DI FUMO, USO DEI TELEFONI CELLULARI, RISPETTO E CURA DEGLI ARREDI SCOLASTICI)  Presentazione del Piano per la Sicurezza  Presentazione delle linee generali del programma di ciascuna materia ACCOGLIENZA

6   Referente: Prof. Sabatini  Destinatari: allievi, docenti e genitori di tutte le classi  Tempi: l’intero anno scolastico  Articolazione e caratteristiche:  Promozione del benessere e del successo scolastico degli studenti  Potenziamento delle competenze relazionali degli insegnanti  Sostegno al ruolo educativo dei genitori  Il docente referente e la psicologa Dott.ssa Sivori sono a disposizione degli studenti, previo appuntamento riservato e discreto, secondo un calendario prefissato. SPORTELLO DI ASCOLTO PSICOLOGICO

7   Referente: il Dirigente Scolastico  Descrizione sintetica: Il progetto vuole essere un contributo al contrasto della dispersione scolastica intesa come fenomeno composito che riguarda in generale più tipologie: i cacciati, i disaffiliati, le mortalità educative, i drop out capaci, gli studenti che stanno fuori  Interventi: Agire sulle competenze relazionali e metodologiche al fine di migliorare la qualità del benessere nel gruppo classe finalizzato anche ad una migliore motivazione all’apprendimento  Elementi qualificanti: Sostegno delle attività didattiche in aula; rafforzamento delle life skills e riflessione sull’uso dei news media; attività laboratoriali in piccolo gruppo; role-playing e scrittura creativa; sportello di ascolto; attività di rinforzo scolastico individuale o in piccolo gruppo con gli insegnanti; attività integrative; servizi rivolti alla famiglia; attività di sostegno nella progettazione e gestione di attività educative di volontariato.  Partner: Associazione Withe Dove; Cooperativa ASCUR  Risultati attesi: qualitativi, mediante l’aumento del benessere a scuola e con se stessi, attraverso un monitoraggio e una valutazione dell’intervento educativo in itinere e al termine dell’anno scolastico; quantitativi, mediante una riduzione in percentuale dell’insuccesso scolastico e abbandono rispetto agli anni precedenti. PREVENZIONE E CONTRASTO DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA

8   Referente: Prof.ssa Tomà  Destinatari: tutte le classi con presenza di allievi svantaggiati (handicap, DSA, BES)  Tempi: tutto l’arco dell’anno scolastico  Articolazione e caratteristiche:  Valorizzazione del ruolo educativo e formativo della scuola specie nelle situazioni di svantaggio, con introduzione progettata di elementi di flessibilità nell’insegnamento  Promozione di una cultura dell’ handicap attenta alle sue esigenze e alle sue potenzialità, sottolineando il dato di normalità all’interno della realtà quotidiana  Realizzazione di interventi d’integrazione efficace  Definizione del PEP e del PEI  Coinvolgimento delle componenti interessate: Istituto Gobetti, C.d.C., genitori, enti locali preposti  accoglienza dell’allievo; osservazione del suo comportamento in relazione agli ambienti ed alle persone; valutazione delle conoscenze e delle capacità; grogettazione specifica dell’attività didattica.  Il percorso di tipo A prevede il raggiungimento di una preparazione conforme agli obiettivi didattici previsti dai programmi ministeriali, o comunque ad essi globalmente corrispondenti (Art.15 comma 3 dell’O.M.n°90 del 21/5/2001)  Il percorso di tipo B prevede che il Consiglio di classe appronti un P.E.P. individualizzato relativo al percorso formativo dell’alunno. SALUTE, SOSTEGNO E HANDICAP

9   Referente: Prof.ssa Cantini  Destinatari: tutti gli studenti e i docenti del Liceo Gobetti  Tempi: da gennaio a maggio  Articolazione e caratteristiche:  campagna informativa che metta l’alunno al centro delle sue scelte per la propria salute  formazione per i docenti sui disturbi alimentari  EDUCAZIONE SESSUALE CLASSI PRIME (Dott.ssa Galliani, ASL 3)  EDUCAZIONE SESSUALE CLASSI SECONDE (Dott.ssa D’Avenia, AIED Genova)  TECNICHE PRIMO SOCCORSO CLASSI TERZE (Croce d’Oro di Sampierdarena)  PROGETTO “MARTINA” PREVENZIONE TUMORI CLASSI QUARTE (Medici Lion’s)  PROGETTO “EDUCAZIONE ALLA LEGALITA’”CLASSI QUINTE (Dott. Pesce, avvocatura di Genova)  PROGETTO “MALATTIE A TRASMISSIONE SESSUALE” CLASSI CAMPIONATE LINGUISTICO E SCIENZE UMANE (Dott.ssa Zangrillo, Osp. San Martino, Genova)  PROGETTO “PANATHLON”PER LA PREVENZIONE CONTRO GLI INCIDENTI DEL SABATO SERA E IN MOTORINO (Dott. Migone, presidente Ass. Panathlon)  PROGETTO “STUDIO HBSC(HEALTH BEHSVIOUR IN SCHOOL-AGE CHILDREN”CLASSI CAMPIONATE LICEO LES (Dott.ssa Finzi, Centro Giovani Levante ASL3)  PROGETTO "INFORMATO E CONNESSO,"IL TEATRO DEL CORPO:CLASSI SECONDE (Dott.ssa Morando, ASL3)  CORSO DI FORMAZIONE DOCENTI (Dott.ssa Arata, Centro disturbi alimentari, ASL 3) EDUCAZIONE ALLA SALUTE E AL BENESSERE PSICOFISICO

10   Referenti: Prof.ssa Cantini, Prof. Carosso  Destinatari: tutti gli studenti del Liceo Gobetti  Tempi: da ottobre a maggio  Articolazione e caratteristiche:  Attività fisica/ sportiva vista nella sua interezza, non solo per migliorare le proprie capacità fisiche, ma per vivere in modo più sano e corretto lo sport e parteciparvi in ogni sua forma: dal gioco al tifo all'organizzazione di tornei all'arbitraggio delle partite e delle gare proposte  Possibilità di creare lezioni specifiche di avviamento alla pratica sportiva nell'attesa di un riscontro ufficiale da parte del M.I.U.R. per finalizzare l'attività svolta alla partecipazione ai Giochi sportivi studenteschi e alle manifestazioni collaterali delle federazioni sportive.  Presso il Centro Civico Buranello; MARTEDI: torneo interno di p.volo e preparazione squadra per c. studenteschi; preparazione squadra basket maschile per la partecipazione ai campionati studenteschi  Presso la Sede del Liceo; MERCOLEDI: torneo interno di calcetto maschile e femminile ; preparazione squadre per i c. studenteschi e preparazione classe per il progetto "SuperClasse FIGC PUMA Cup”; GIOVEDI: attivazione gruppo per il progetto "ginnasticarte", manifestazione che si svolgerà nel mese di dicembre  attivazione gruppo di ginnastica e danza sportiva  progetto danza: sarà attivato in orario curriculare e sarà tenuto da tecnico federale  progetto scherma: sarà attivato in orario curriculare e sarà tenuto da tecnici federali del "Club Scherma Associati"  progetto hockey: corso curriculare tenuto da tecnico federale. SPORT E GIORNATE SPORTIVE

11   Referente: Prof.ssa Dellepiane  Destinatari: alunni delle scuole medie e delle classi quarte e quinte del Liceo  Tempi: da ottobre a maggio  Articolazione e caratteristiche:  Attraverso l’orientamento si vogliono fornire elementi di continuità fra i diversi cicli di studio e di conoscenza della realtà nella sua complessità e nelle sue variabili umane, tecniche, economiche, organizzative.  Predisposizione del materiale informativo da diffondere presso le Scuole Medie /Scuole di Danza sia della provincia che di quelle limitrofe  Organizzazione delle presenze degli alunni e dei docenti del nostro liceo al Salone Orientamento(Novembre 2013)  Organizzazione dei contatti con le Scuole Medie per coordinare gli incontri dei nostri docenti presso i singoli istituti  Organizzazione dei contatti con le Scuole Medie per coordinare le “lezioni aperte” rivolte agli alunni di 3° media nei nostri plessi  Organizzazione delle attività di Scuola Aperta in tre giornate di dicembre 2013 e gennaio 2014 con attivazione dello Sportello dello studente nello stesso periodo  Predisposizione e controllo del materiale occorrente per la prova di ammissione al Liceo Coreutico da inviare alle scuole Medie  Collaborazione nell’organizzazione della prova di ammissione al Liceo Coreutico  Raccolta dati iscrizioni classe 1° presso la segreteria  Realizzazione del PROGETTO ORIONS, iniziativa della Provincia di Genova, che prevede l'organizzazione presso le scuole di brevi seminari tematici di orientamento della durata di 5 ore. E’ rivolto alle classi 4° di tutti gli indirizzi.  Realizzazione del PROGETTO ARIOS,un'iniziativa della Provincia di Genova, che prevede l'organizzazione di colloqui di orientamento presso le scuole e l'organizzazione durante l'anno scolastico di brevi stage aziendali della durata di circa una settimana. E' rivolto alle classi 5° di tutti gli indirizzi  Realizzazione del PROGETTO " BUSSOLE”, un tirocinio orientativo di Agenzia Liguria Lavoro nell'ambito del Salone ORIENTAMENTI,rivolto agli studenti della Sc. Sec. Sup. con l'obiettivo di accogliere, fornire informazioni, aiutare a una visita ragionata e consapevole i giovani visitatori e partecipare alle iniziative formative organizzate nel salone. L'impegno comprenderà oltre le tre giornate della manifestazione due giorni di formazione pre-salone, per un impegno complessivo di 36 ore lavorative. ORIENTAMENTO

12   Referente : Prof.ssa Viotti  Altri responsabili: DSGA Dott.ssa Angela Ciliberto, Proff. Cantini, Grattarola, Mancuso, Ravazza  Destinatari: alunni delle classi prime e seconde (tutorandi) e delle classi quarte (tutors)  Ente partner : Regione Liguria  Docente formatore: Prof. Sabatini  Nell’ambito del progetto di formazione peer to peer si prevede un percorso formativo per i futuri tutor degli studenti cha abbia come finalità principale quella di preparare gli studenti all’intervento di supporto implementando le competenze pro-sociali e di problem solving. Per tale motivo il percorso formativo si avvarrà di una metodologia laboratoriale volta a mettere in situazione lo studente per produrre osservazioni sul proprio modo di relazionarsi e di affrontare la soluzione di problemi con particolare riferimento agli aspetti dell’apprendimento.  I contenuti del corso saranno: - La comunicazione interpersonale; - Il problem solving; - Le strategie di intervento  Ogni incontro prevede la durata di due ore.  Tempi: da ottobre ad aprile  Articolazione e caratteristiche:  gli allievi delle classi quarte “Liceo ”P. Gobetti”, opportunamente formati, seguono i tutorandi del biennio in maniera il più possibile individualizzata. Alcuni dei docenti responsabili del progetto si occupano di fare l’appello, verificare la presenza degli alunni e quella dei tirocinanti (è prevista la registrazione delle presenze sia degli alunni tutors sia degli alunni del biennio). Gli alunni portano con sé i materiali con i compiti/ le esercitazioni da svolgere. La responsabilità degli alunni tutorandi è a carico dei docenti della scuola stessa. In itinere e al termine del corso sono previsti test di progresso. Al termine dell’attività, viene rilasciato un attestato che il Liceo Gobetti riconosce come credito formativo ai fini dell’attribuzione del credito scolastico, purché ve ne siano le condizioni secondo i criteri adottati dal Liceo stesso. PEER TO PEER TI PRENDO PER MANO

13   Referenti: Prof.ssa Viotti, Prof. Mancuso  Destinatari: : alunni delle scuole partners, primarie e secondarie inferiori, come tutorandi e alunni delle classi del triennio del Liceo Gobetti come tutors  Enti partner : IC di Campomorone, IC di Certosa, Ass. “Levrero” della Chiesa delle Grazie, IC di Oregina, IC Sampierdarena 2, IC Barabino di Sampierdarena, IC di Prà  Tempi: da gennaio ad aprile  Articolazione e caratteristiche:  - Supportare gli allievi stranieri della scuola primaria e secondaria inferiore nell’acquisizione di un valido metodo di studio e di alcune regole relative alla convivenza civile nel nostro sistema scolastico.  - Orientare gli studenti del Liceo “P.Gobetti” in vista della scelta del percorso formativo post liceale, in seguito ad un’esperienza pratica di carattere educativo.  -Fornire aiuto e supporto per l’alfabetizzazione dei tutorandi di recente immigrazione;  -Fornire ai tutorandi con competenze linguistiche più ampie la possibilità di acquisire una conoscenza più sicura della lingua italiana;  -Soddisfare l’esigenza degli studenti del “Liceo Gobetti” di fare tirocinio nell’ambito della mediazione linguistica e culturale. CONTINUITA’ - TIROCINIO

14   Referente: Prof.ssa Bacchi  Altri responsabili: Tecnico Librandi  Destinatari: tutti gli studenti del Liceo  Tempi: 7 moduli; tre incontri di due ore settimanali  Articolazione e caratteristiche:  Il completamento dei 7 esami può avvenire anche nel corrente anno scolastico (tramite studio individuale dei moduli non svolti). Nel corso dell’A.S. saranno organizzati 7 incontri di consulenza didattica pre-esame  Gli esami avverranno presso un Test Center convenzionato che organizza una sessione all’incirca ogni mese  Gli studenti possono organizzare gli esami seguendo il corso oppure nell’ordine che preferiscono e iscriversi ad un numero massimo di tre esami per sessione  La partecipazione al corso è gratuita  L’iscrizione all’AICA può avvenire contestualmente all’iscrizione al primo esame ECDL

15   INGLESE: PROGETTO PET ( Preliminary English Test, livello B1 )  Referente: Proff. De Bei e Ferretto  Destinatari: tutti gli studenti del Liceo (escluse le prime)  Tempi: Corso preparatorio extracurricolare pomeridiano di 25 ore con cadenza settimanale. ogni mercoledì dalle 14 alle 15 per la durata di un’ora e di un’ora e mezza nell’ultime settimane di corso  Esame finale con addetti dell’ente certificatore  Articolazione e caratteristiche:  Per l’anno scolastico si prevede di attivare i seguenti corsi che permettano di conseguire i diplomi di certificazione linguistica nell'ambito del Quadro Europeo di Riferimento. Il livello B1 attesta la competenza linguistica sufficiente per comprendere e reagire in modo idoneo nelle situazioni abituali della vita quotidiana e per comunicare desideri e necessità essenziali. Il livello B2 attesta la competenza linguistica sufficiente ad interagire con relativa scioltezza in una più ampia gamma di situazioni della vita normale.  Test di valutazione prima dell'inizio dei corsi per tutti gli indirizzi eccetto il Liceo Linguistico i cui studenti verranno segnalati dai professori di lingua inglese.  Rilascio del Certificato Internazionale da parte della Cambridge University entro i tre mesi successivi alla data dell’esame Certificazione lingue straniere PET

16   Referente: Prof. Mancuso  Destinatari: tutte le classi del Liceo  Tempi: ottobre - marzo  Articolazione e caratteristiche:  Concorso letterario  Il nostro liceo ha aderito all’iniziativa dell’Associazione “A COMPAGNA”, fondata nel 1923 per incentivare il recupero e la valorizzazione della lingua, della cultura e della storia genovese, che promuove ormai da molti anni un concorso di narrativa e saggistica rivolto agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado e intitolato “Crescere in Compagnia”.  Tale concorso, per il biennio consta di un laboratorio, dal titolo RACCONTARE CON 5 FOTO, per partecipare al quale gli studenti delle classi prime e seconde di tutti gli indirizzi dell’Istituto dovranno formare dei gruppi (da un minimo di 2 ad un massimo di 6 studenti), ciascuno dei quali realizzerà un elaborato “foto-letterario”: 5 fotografie per illustrare il proprio modo di vedere, percepire e trasmettere ad un ipotetico turista le emozioni legate ad una località di genova o della sua provincia. Per gli studenti delle ultime tre classi il concorso prevede invece la partecipazione di singoli allievi con un elaborato di NARRATIVA o di SAGGISTICA che contenga evidenti richiami alla “terra genovese”, intesa non solo come insieme delle conoscenze che realizzano l’identità di un gruppo attraverso la condivisione delle stesse, ma anche con il suo rapportarsi ad una collettività più ampia come quella ligure o mediterranea.  Gli studenti che desiderano partecipare, dovranno compilare l’apposito modulo di iscrizione (da richiedere insieme al regolamento del concorso al referente, o da scaricare dal sito della scuola o da quello dell’Associazione “A COMPAGNA” e inviarlo entro il 30 novembre 2013 all’indirizzo di posta  Gli elaborati dovranno invece essere consegnati, nelle modalità indicate dal regolamento, entro e non oltre il 2 marzo 2014 al docente referente Prof. Mancuso, a cui potranno rivolgersi tutti gli allievi che necessitano di ulteriori chiarimenti o di consigli circa la partecipazione all’iniziativa.  Per tutte le altre notizie si rimanda al regolamento del concorso. CRESCERE IN COMPAGN(I)A

17   Referente: Prof. Trento  Destinatari: tutte le classi del Liceo  Tempi: ottobre - marzo  Articolazione e caratteristiche:  La finalità del progetto teatro Gobetti consiste nel formare una “compagnia” in grado di armonizzare le diverse competenze richieste per realizzare uno spettacolo: Attori, ballerini, registi, scenografi, ideatori e scrittori del testo, tecnici delle luci e dei suoni, truccatori e costumisti, offrono ampi spazi educativi. Nel gioco dei ruoli la Scuola diviene quindi l’ impresario teatrale e i docenti coinvolti assistenti di produzione per la messa in scena di uno spettacolo da rappresentare al termine dell’anno scolastico. Rafforzare l’autonomia e l’autostima individuale, cooperando al percorso sperimentale socializzante, è l’obiettivo formativo proposto dal progetto.  Avviare un progetto teatrale senza il supporto di esperienze precedenti presenta notevoli difficoltà organizzative ma, insieme, fornisce stimoli per sperimentare modalità didattiche necessariamente più elastiche, considerando anche i supporti a disposizione.  Le fasi operative proposte sono le seguenti:  Segnalazione, tramite modulo di iscrizione, del ruolo dei partecipanti; incontro di definizione dei gruppi di lavoro e presentazione delle variabili del progetto; formazione dei gruppi di lavoro; scelta dello spettacolo e segnalazione delle competenze necessarie per rappresentarlo; preparazione e attuazione dei compiti; rappresentazione finale nell’ambito della “Biennale di Venezia” in marzo. TEATRO GOBETTI

18   Per un apprendimento tecnico-pratico della musica e della danza e del loro ruolo nella storia e nella cultura “Danzare non è ciò che faccio, è ciò che sono”  Il Liceo Coreutico fa parte della rete nazionale dei Licei Coreutici che permette ad ogni singolo Istituto di inserire sul portale tutte le attività e iniziative presenti e future. I progetti del Liceo Coreutico

19   13 Novembre esibizione delle quattro classi nell'ambito del Salone dell'Orientamento ABCD di Genova. Salone dell’Orientamento ABCD di Genova

20   18 Novembre, partecipazione con una esibizione all'iniziativa “Riti di passaggio” presso il Teatro Carlo Felice di Genova. Riti di passaggio

21   Da febbraio a maggio partecipazione di tutte le classi con esibizioni specifiche nell’ambito delle iniziative legate al progetto “Ville storiche di San Pier d’Arena” (Conferenze, visite guidate, rievocazioni storiche).  Il calendario delle esibizioni nel 2014:  - 10 febbraio : esibizione di apertura della conferenza sulle Ville di San Pier d’Arena  - 17 febbraio : installazioni di danza itineranti per visita guidata di Villa Spinola di S. Pietro  - 22 febbraio : esibizioni in cinque diverse ville storiche nell’ambito della manifestazione “Carnevale in villa”.  - 22 marzo : installazioni di danza itineranti per visita guidata di Villa Spinola di S. Pietro rivolta agli studenti dello scambio francese della classe IV C del Liceo Linguistico.  - 7 maggio : installazioni di danza itineranti per visita guidata di Villa Spinola di S. Pietro nell’ambito della giornata dedicata alla rievocazione del soggiorno di Filippo V Re di Spagna (novembre 1702). Colori-amo Sampierdarena e Laboratorio Ville storiche

22   17 Novembre partecipazione delle classi terza e quarta in collaborazione con l'associazione  D'Angel e il Festival dell'eccellenza al femminile al Workshop di danza e incontro spettacolo dal titolo “La danza e il mito” con il coreografo Micha Van Hoeche, attuale direttore del Corpo di Ballo del Teatro dell'Opera di Roma e della compagnia Ensamble.  Sempre organizzato dall'associazione D'Angel le classi del triennio del Liceo coreutico parteciperanno al progetto “Il Teatro visto dagli studenti” che prevede una serie di incontri presso il Liceo Ginnasio D'Oria, capofila del progetto.  L'associazione D'Angel, rispondendo ad una nostra richiesta specifica, ha creato un percorso ad hoc per il Coreutico mettendo a disposizione il loro staff di giornalisti che hanno concordato due incontri con i nostri studenti a seguito della visione di spettacoli di danza nei teatri genovesi.  Infatti il progetto“Il Teatro visto dagli studenti” propone la visione di due spettacoli di danza classica e neoclassica con le relative prove aperte al teatro Carlo Felice de “Lo schiaccianoci” il 29 novembre e “Biancaneve” il 23 maggio con un modulo tematico dal titolo ”La danza rilegge la fiaba”, mentre per la danza contemporanea un approfondimento, dedicato esclusivamente al liceo Gobetti, dal titolo “Il teatro danza tedesco” con la collaborazione anche del Goethe Institute di Genova che si svolgerà presso il teatro Modena il 17 aprile.  A conclusione del progetto i singoli studenti elaboreranno una critica che saranno valutate dai critici per un'eventuale pubblicazione sul web. D’Angel e il Festival dell’eccellenza al femminile

23   Il 18 Dicembre partecipazione del Liceo Coreutico alla manifestazione presso il centro civico di Sampierdarena nell'ambito della manifestazione “Ginnasticarte”. Ginnasticarte

24   Nel periodo tra fine Gennaio e inizio Febbraio il Teatro Modena in collaborazione con la rete “danzacontempoligure” ed il Liceo Coreutico organizzerà una serie di incontri, presso la struttura del Teatro, nei quali gli studenti seguiranno delle lezioni teorico -pratiche con i professionisti della rete di danza contemporanea che si esibiranno presso il Teatro dell'Archivolto nei mesi successivi. Danza “Contempoligure”

25   Il progetto interdisciplinare e trasversale, individuato durante le riunioni di inizio anno scolastico, prevede l'approfondimento del tema della Bellezza e si concluderà con la messa in scena del saggio didattico di fine anno del Liceo Coreutico presso il teatro Govi di Genova. LA BELLEZZA

26   Per conoscere e integrare più sistemi linguistici e culturali I progetti del Liceo Linguistico

27   Docenti referenti: italiano Prof. Canale, inglese Prof. Villa, francese Prof. Ghigliotti, spagnolo Prof. Viotti, tedesco Prof. Lugetti.  Partecipazione a spettacoli teatrali in lingua straniera e/o a laboratori organizzati dagli enti preposti (Palchetto Stage, Goethe Zentrum, France Théâtre, ecc.), in orario curricolare.  Obiettivi del progetto: esposizione degli studenti alle lingue straniere oggetto di studio- approfondimento di tematiche letterarie inserite nel curricolo di studi  Da anni ormai gli alunni del Liceo Linguistico assistono a spettacoli in lingua straniera, allestiti dalla Compagnia Palchetto in lingua inglese e francese. L’esperienza riscuote sempre grande successo grazie alla bravura degli attori e all’allestimento scenico. Tra gli spettacoli più recenti la commedia brillante: “Pride and Prejudice”, tratta dal romanzo di Jane Austen, “Hamlet in Concert” versione rock del classico scespiriano, “Waiting for Godot” brillante messa in scena del Teatro dell’Assurdo di Beckett e, infine una trasposizione teatrale del famosissimo romanzo di Oscar Wilde “The Picture of Dorian Gray” a cui hanno assistito i ragazzi del triennio all’inizio scolastico. Per l’anno in corso i ragazzi del triennio assisteranno allo spettacolo in lingua francese “Revolution 68” allestito dalla Compagnia France Théatre. Teatro in italiano e in lingua straniera

28   Docente referente: Prof. Silvana Lugetti  Lo scambio culturale si svolge in due anni: si inizia a preparare nelle classi terze, in cui s'individua il partner europeo con cui collaborare e si attua la "fase d'aula" attraverso la corrispondenza epistolare tra gli studenti e la condivisione della tematica; nelle classi quarte lo scambio con la scuola partner si realizza con una settimana di ricezione degli studenti stranieri ed una di trasferta presso la città straniera. Gli studenti risiedono presso le famiglie e frequentano con i partner parte delle lezioni. Lo scambio prevede l’elaborazione di un prodotto finale (video, dossier, cd rom...) riassuntivo dell'attività svolta; la lingua veicolare è quella del paese prescelto.  Obiettivi : Potenziare e migliorare l'uso della lingua straniera oggetto di studio; Entrare in contatto con coetanei dell'Unione Europea; Conoscere nuove realtà scolastiche e sociali; Corrispondere su tematiche d'interesse comune: Verificare in loco quanto progettato in aul.  SCAMBIO CON LA GERMANIA  Classe coinvolta: 4CL  Scuola partner : Droste-Hülshoff-Gymnasium di Friburgo (http://www.dhg-freiburg.de); Tema dello scambio: “Genova sul mare tra antico e moderno – itinerario nella musica, nell'arte, nella poesia e nella storia, nei sapori e nei colori”. Gli studenti tedeschi hanno trascorso una settimana a Genova dal 12 al 19 ottobre 2013 come ben documenta il bellissimo video pubblicato su sito della scuola. Gli studenti italiani si recheranno a Friburgo dal 22 al 29 marzo Scambio culturale con la Germania

29   Referente: Prof. Ghigliotti  Classi coinvolte: 3AL - 4BL  Scuola partner : Liceo ST Michel, St Etienne (Francia) (www. saint - michel -enseignement.fr). Gli studenti italiani si recheranno in Francia nel mese di febbraio per poi ospitare a loro volta gli studenti francesi in Italia nel mese di marzo. I rispettivi soggiorni saranno di una settimana e saranno definiti secondo le esigenze delle due scuole partners.www. saint - michel -enseignement.fr  Tema dello scambio “Come eravamo, come siamo” - itinerario nella storia e nel presente delle città partners. Scambio culturale con la Francia

30   Docente referente: Prof. Sara Viotti  Classi coinvolte: 3 BL e 3 CL  Corso di lingua spagnola della durata di 6 giorni a Rosas.  - Potenziare e migliorare l'uso della lingua straniera oggetto di studio attraverso una settimana di corso intensivo e attività ricreative ( cinema in lingua straniera, bowling )  - Entrare a contatto con le peculiarità del territorio di destinazione e svolgere attività significative quali la visita di luoghi di interesse artistico e culturale: la Sagrada Familia il centro storico di Barcellona, opere di Gaudì; Gerona e il suo centro storico; Cadaqués e Figueras, luoghi daliniani; il romanico del Monaastir de Sant Pere de Rodes.  Corso di lingua inglese della durata di 6 giorni a Malta.  Classi coinvolte: 2B L, 5C L e 4A L Stage all’estero Spagna e Malta

31   Docente referente: Prof. Sara Viotti  Alcuni tirocinanti della facoltà di lingue e letterature straniere moderne terranno gratuitamente dei corsi di italiano L2 a vari livelli con i seguenti obiettivi :  arricchire l’offerta formativa del Liceo Gobetti con un’ulteriore intervento a favore degli alunni stranieri  promuovere la conoscenza dell’italiano come lingua di studio, il senso di appartenenza alla comunità scolastica attraverso la valorizzazione del sé, l’educazione alla cittadinanza attraverso lo studio della civiltà italiana  favorire il successo scolastico degli alunni con scarse competenze in italiano come lingua di comunicazione attraverso una rapida acquisizione del livello A2 di conoscenza della lingua.  Risorse umane: tirocinanti della Facoltà di Lingue e Letterature Straniere di Genova  Durata : 6 ore settimanali per ogni corso  Corsi di: italiano come L2 - 2 tirocinanti  accoglienza e alfabetizzazione di studenti di recente immigrazione (alunni con scarse competenze in italiano come lingua di comunicazione) – 2 tirocinanti  Tempi del progetto : I tirocinanti presteranno servizio part-time, con un monte ore settimanale di due ore. Alunni stranieri

32   Docente referente: Prof. Luciana Fellini   Le classi III B e III C riceveranno settimanalmente il Secolo XIX per approfondire i temi principali della cronaca, economia o politica. Si prevede anche una visita alla redazione e la possibilità di partecipare a seminari di scrittura. Il quotidiano in classe

33   Docenti referenti: Proff. Campora e Lamastra  Attività di accoglienza alle classi prime del Liceo linguistico Finalità: favorire un approccio piacevole alla matematica, aumentando la motivazione Risorse umane: studenti delle classi IV A e B del Liceo Linguistico in veste di animatori Contenuti: giochi a sfondo matematico; riflessione sulla comunicazione Modalità: peer-to-peer education  Attività ludica svolta all’inizio dell’anno scolastico sotto la guida della prof.ssa Lamastra (matematica) e di arte (prof.ssa Campora): alcuni studenti delle classi quarte, opportunamente istruiti dalle docenti, hanno insegnato giochi a sfondo matematico e creativo agli alunni delle classi prime nel periodo di accoglienza delle prime due settimane di scuola. Matematicando

34   Docenti referenti: Lingua Inglese: Proff. De Bei e Ferretto, Lingua spagnola Proff. De Lucchi Lopez-Tapia, Maria Patricia Per l’anno scolastico si prevede di attivare i seguenti corsi che permettano di conseguire i diplomi di certificazione linguistica nell'ambito del Quadro Europeo di Riferimento. Il livello B1 attesta la competenza linguistica sufficiente per comprendere e reagire in modo idoneo nelle situazioni abituali della vita quotidiana e per comunicare desideri e necessità essenziali. Il livello B2 attesta la competenza linguistica sufficiente ad interagire con relativa scioltezza in una più ampia gamma di situazioni della vita normale.  INGLESE: PROGETTO PET ( Preliminary English Test, livello B1 )  Tipologia : Extracurricolare (con esame finale eventualmente in orario curricolare)  Destinatari : Studenti  Classi interessate : Tutte le classi del Liceo Linguistico e tutte le classi degli altri indirizzi escluse le classi prime; Docenti dell'istituto (presenza come uditori)  Numero partecipanti : Classi di 15/20 persone  Criteri di selezione degli studenti : Test di valutazione prima dell'inizio dei corsi per tutti gli indirizzi eccetto il Liceo Linguistico i cui studenti verranno segnalati dai professori di lingua inglese.  Modalità di svolgimento : Corso preparatorio extracurricolare pomeridiano di 25 ore con cadenza settimanale: ogni mercoledì dalle 14 alle 15 per la durata di un’ora e di un’ora e mezza nell’ultime settimane di corso. Esame finale con addetti dell’ente certificatore.  Documentazione in uscita : Rilascio del Certificato Internazionale da parte della Cambridge University entro i tre mesi successivi alla data dell’esame. Certificazione lingue straniere: inglese (PET)

35  Certificazione lingue straniere: spagnolo (DELE)  SPAGNOLO: PROGETTO DELE ( Diploma Espanol Lengua Extranjera, livello B1 e B2 )  Tipologia : corsi extra-curricolari pomeridiani  Destinatari : tutte le classi del Liceo Linguistico  Numero partecipanti : classi di 15/20 persone per ciascuno dei due livelli previsti  Criteri di selezione : segnalazione dei docenti degli alunni idonei  Modalità di svolgimento : corsi di 20 ore suddivisi in 10 incontri, un corso o per ciascun livello. Esame finale: si svolgerà a maggio presso il Liceo Linguistico Montale, via Timavo  Documentazione in uscita : Rilascio della certificazione Internazionale da parte dell’Istituto Cervantes di livello B1 o B2  Verranno inoltre attivati da enti Esterni – scuole di Lingue presso la Sede del Liceo Gobetti i seguenti corsi:  Inglese – liv. B2 (FCE) Tedesco – liv. A2 (Fit 2) e B1 (ZD) Francese – liv. A2 B1 e B2 (DELF) Le modalità, i costi e le date degli esami verranno concordate con i singoli docenti designati dagli enti esterni – scuole di lingue. A tali corsi potranno accedere (solo in veste di uditori) i docenti del Liceo Gobetti che desiderassero perfezionare le proprie competenze linguistiche in previsione dell'attivazione di una CLIL nelle loro discipline.

36   Docente referente: Prof. Sara Viotti  Obiettivi : arricchire l’offerta formativa del Liceo Gobetti con corsi pomeridiani gratuiti di lingue straniere assenti nel curricolo e sul territorio  promuovere l’orientamento in uscita con un’esperienza culturale significativa;  consolidare il senso della cittadinanza europea e fondare una dimensione interculturale basata sul rispetto e la comprensione nei confronti dall’altro da sè.  Risorse umane : docenti esterni  Durata : 2 ore settimanali per ogni corso  Corsi di : arabo, portoghese, russo.  Tempi del progetto : 15 settimane circa. I tirocinanti presteranno servizio part-time, con un monte ore settimanale di due ore.  Mansioni richieste ai tirocinanti : tenere un corso di introduzione alle lingue araba, portoghese e russa, rivolto a studenti del Liceo che vi aderiscano e, se vi sarà posto, agli eventuali docenti che volessero parteciparvi.  Requisiti richiesti : studenti con una buona conoscenza della lingua araba, portoghese o russa, frequentanti il curriculum Lingue, letterature e culture moderne. Nuovi orizzonti

37   Docente referente: Prof. Silvana Lugetti  Il Liceo Gobetti, accogliendo un progetto comunitario europeo, intende “dare la possibilità agli alunni di effettuare un’esperienza di apprendimento europea, sviluppare la loro comprensione della diversità culturale e linguistica presente in Europa, e acquisire le competenze necessarie al loro sviluppo personale”  I pionieri di tale esperienza sono, per l’anno scolastico , gli studenti della IV C, che stanno per accogliere un gruppo di studenti della classe 11 del Liceo di Friburgo ( con il quale si è già stabilito rapporto di collaborazione durante lo scambio culturale ). Un gruppo di studenti di Friburgo verranno ospitati da alcuni studenti di IV C nel prossimo autunno per consolidare la loro competenza dell’italiano e acquisire contenuti nella lingua italiana privilegiando comunque l’apprendimento e quindi la valutazione delle lingue straniere.  Durante la permanenza gli studenti ospitati avranno un docente tutor che manterrà i contatti con la famiglia di origine e sarà punto di riferimento per i colleghi. Al termine dell’esperienza la nostra scuola, in base alla durata del soggiorno, riconoscerà al ragazzo il numero delle ore di mobilità internazionale e le competenze raggiunte nelle varie discipline.  Vantaggi per gli studenti ospitanti: l’attività viene riconosciuta come credito formativo.  Inoltre la famiglia del ragazzo straniero può proporsi per ospitare a sua volta per un periodo uno studente del Liceo Gobetti della classe ospitante o di altra classe purché abbia i seguenti requisiti:  Abbia almeno 15 anni e un profitto sufficiente in tutte le materie e buono sia nella lingua del paese ospitante sia in inglese.  Sia ritenuto dai docenti idoneo a condividere la vita della comunità scolastica ospitante.  Sia disposto in futuro a ricambiare l’ospitalità ricevuta.  Tale esperienza è un’occasione per sviluppare la dimensione europea della scuola e per stabilire una cooperazione sostenibile tra l’istituto di provenienza e quello ospitante. Si auspica che tale collaborazione possa essere in futuro avviata anche con altri paesi europei. M.I.I. - Mobilità Internazionale Individuale

38   Docente referente: Prof. Silvana Lugetti  La nostra scuola ha partecipato quest’anno per la prima volta ad un’esperienza nuova promossa dall’AIESEC, organizzazione internazionale presente in 113 paesi e gestita interamente da studenti universitari.  Tra le varie attività svolte da tale organizzazione il progetto Educhange si propone di promuovere il rispetto per il diverso e favorire l’integrazione culturale in un mondo in cui molteplici etnie vivono sempre più vicine le une alle altre. Da questa semplice considerazione è scaturita l’idea di fare incontrare giovani universitari provenienti da ogni parte del mondo con studenti di altri paesi.  Nel mese di novembre e dicembre alcuni studenti universitari provenienti dalla Grecia, dalla Cina, dalla Romania e dall’Ucraina hanno incontrato gli studenti di due classi quarte e due classi quinte del Liceo Linguistico secondo un programma che prevede la presentazione da parte degli stagisti universitari del loro paese e delle loro tradizioni e successivamente lo sviluppo di una tematica proposta dall’organizzazione di grande rilievo sociale.  Gli incontri hanno riguardato il tema dell’alimentazione con tutte le implicazioni che esso comporta sulla salute, con particolare attenzione alla vita dei giovani e ai disordini alimentari più diffusi.  La scelta del progetto, non solo promuove la multiculturalità, ma incoraggia la comunicazione in lingua inglese che è la lingua usata dagli stagisti durante gli incontri ed è effettivamente la lingua usata nella maggior parte dei paesi del mondo.  Per queste motivazioni il progetto è stato apprezzato dagli studenti e si auspica di rinnovare l’esperienza allargandola a più classi e migliorandola nella prassi. Educhange

39   Docenti referenti: Proff. Silvana Lugetti e Sara Viotti  Destinatari : classi quarte e quinte del Liceo Linguistico  High School Game è un Quiz-Game didattico rivolto agli studenti 17-19enni (classi IV-V di LICEI e IST. SUP. di II GRADO pubblici e paritari) di tutta Italia ideato e organizzato da Planet Multimedia.  Il concorso ha l’ obiettivo di promuovere la cultura, anche su temi specifici di interesse dei partner, con tecnologie interattive e multimediali che coinvolgono i ragazzi, secondo il modello dell’“EDUTAINMENT – Imparare divertendosi”. Ogni classe è una squadra, l’iscrizione è gratuita.  Gli studenti sono coinvolti in “FASI DI ALLENAMENTO” tramite social App ed e-learning ( da settembre a dicembre ) ed un vero e proprio “TORNEO NAZIONALE LIVE” ( da Gennaio a Maggio ) con quiz game multidisciplinari realizzati nelle scuole a cui è affiancata la parte EDUCATIONAL. Gli eventi sono realizzati con tecnologie innovative e sistemi wireless ARS Power che semplificano la realizzazione di test e di verifica dell’apprendimento, piccoli set per la realizzazione dello show e delle riprese tv, un presentatore che coinvolge i vari protagonisti.  Le finali provinciali/areali/regionali e la finalissima nazionale sono ospitate in importanti location e realizzate come eventi pubblici dove migliaia di persone vivono un’ESPERIENZA UNICA ed INDIMENTICABILE.  Sulla scia dei più grandi giochi a quiz televisivi che hanno tenuto incollati alla TV generazioni di persone in tutto il mondo, High School Game è la grande sfida culturale tra le migliori scuole d’Italia e trasporta le stesse emozioni vissute dai concorrenti, direttamente nelle scuole e nelle prestigiose location ospitanti le fasi finali. Emergeranno le classi più preparate e sarà occasione di socializzazione tra ragazzi coetanei provenienti da diverse regioni italiane. High School Game

40  I progetti del Liceo delle Scienze Umane Per conoscere i fenomeni collegati alla costruzione dell’identità personale e delle relazioni umane e sociali “Homo sum: humani nil a me alienum puto” (Terenzio)

41   Docente referente: Prof. Angela Maria Nano  Destinatari : Classi 3 BU,5 AP, 5BP, 5CP coinvolte nella lezione sull'articolo di giornale (due ore) Classe 4BU coinvolta anche nelle fasi successive del progetto  Obiettivi : Acquisire competenze relative al linguaggio giornalistico e all'impostazione del testo giornalistico in funzione della prova d'esame (tema tipologia b). Acquisire competenza nella lettura dei quotidiani, imparando a decodificare linguaggio, titoli ecc. Stimolare lo spirito critico attraverso la rilettura dell'attualità. Scoprire i meccanismi usati per indurre il lettore ad un “certo” percorso di lettura  Contenuti : Strategie comunicative (linguaggio giornalistico, figure retoriche...) Testo giornalistico: caratteristiche. Titolo. Apertura. Contenuti. Conclusione Come comporre un testo giornalistico efficace  Fasi del progetto : – Intervento esterno: lezione di due ore tenuta dal responsabile del progetto “Buona la prima”  – un'ora mensile in aula LIM per utilizzo della piattaforma didattica (visione e confronto di testate giornalistiche,  analisi del linguaggio utilizzato...)– attività di produzione di testi  Personale coinvolto : – docente di italiano – giornalista responsabile del progetto “Buona la prima” Buona la prima

42   Docente referente: Prof.ssa Paola Tomà  Destinatari: Alunni della classe 5C del Liceo Psicopedagogico  Tempi: Da 1 a 2 ore al termine delle lezioni delle mattinate di lunedì o martedì, secondo le personali esigenze  Materiali: Guanti protettivi e mascherine.  Finalità/obiettivi : Sensibilizzare gli alunni alla valorizzazione del bene comune e in particolare del patrimonio culturale della scuola.  Educare al rispetto degli ambienti e degli arredi attraverso il valore formativo di un lavoro svolto in prima persona  Guidare all’osservazione del “bello” e dell’”ordine”, soprattutto nei luoghi in cui molte persone operano quotidianamente.  Promuovere un’operazione condivisa attraverso la partecipazione ad un lavoro collettivo  Articolazione e caratteristiche: Riordinamento e catalogazione dei libri della biblioteca scolastica  Decisione sull’acquisto dei materiali.  Autogestione nella distribuzione degli incarichi e nella suddivisione del lavoro  Guida del docente in tutte le operazioni.  Prima semplice catalogazione dei volumi e razionalizzazione degli spazi sugli scaffali  Riflessione e discussione nel corso del lavoro collettivo. Riordinamento biblioteca della Sede

43   Docente referente: Prof. Alessandro Mancuso  Destinatari: Alcune allieve della classi 3° e 4C  Finalità/obiettivi : Approfondire percorsi di conoscenza storico-sociale e architettonico- urbanistica del luogo in cui sorgono i plessi del nostro Istituto, per rendere gli allievi consapevoli dell’importanza del territorio che, da svariate provenienze, frequentano quotidianamente per ragioni di studio o abitano  Fornire competenze comunicative preziose legate alla necessità di relazionare in pubblico, gestire conferenze e visite guidate, coinvolgere un uditorio in un quadro ricostruttivo accattivante e divulgativo  Caratteristiche del progetto e fasi operative:  Lezioni frontali (nell’ambito di alcune ore delle materie storia-geografia e italiano o in orario extracurricolare) e uscite didattiche sia in orario curricolare che extracurricolare, per consultazione di materiale documentario e per indagini sul campo  Partecipazione attiva, in qualità di relatori, ad incontri / conferenze / visite guidate in orario prevalentemente extracurricolare e con la collaborazione e partecipazione di enti, associazioni o istituzioni  Organizzazione di eventi in collaborazione con enti locali e associazioni. Laboratorio permanente sulle ville storiche di San Pier d’Arena

44   Docente referente: Prof.ssa Angela Maria Nano  Destinatari: Alunni della classe 4 BSU che hanno optato per insegnamento alternativo alla religione  Obiettivi (Descrivere gli obiettivi misurabili che si intendono perseguire, le finalità e le metodologie utilizzate. Illustrare eventuali rapporti con altre istituzioni). Rafforzare il senso civico. Riflettere sui Diritti umani, in particolare sui diritti delle donne e sulla loro violazione  Stimolare la creatività  Fasi del progetto (descrivere l’arco temporale nel quale il progetto si attua) Il progetto verrà realizzato nei mesi di novembre-dicembre-gennaio. Dopo l'analisi e la raccolta dei dati necessari ad una corretta ed esaustiva conoscenza del problema, le alunne procederanno alla ideazione e alla sceneggiatura di uno spot che sensibilizzi adolescenti e giovani sul tema del femminicidio. Si passera ̀ quindi alla ripresa delle scene, interpretate dalle alunne stesse, quindi al montaggio. Noi e le donne

45   Docente referente: Prof.ssa Elisabetta Manuelli  Destinatari: alcuni allievi delle classi quinte del Liceo Sociopsicopedagogico  Tempi: gennaio-marzo 2014  Articolazione e caratteristiche: Nati per leggere è un progetto attivo su tutto il territorio nazionale che ha l’obiettivo di promuovere la lettura ad alta voce nei bambini di età prescolare per le importanti ricadute registrate sotto il profilo cognitivo-relazionale. Gli studenti del liceo sono coinvolti in un percorso che, attraverso una formazione apposita, consente loro di effettuare stages di lettura ad alta voce nei nidi e nelle scuole per l’infanzia.  La referente per la Liguria del progetto, Dott.ssa Donatella Curletto, si è resa disponibile sia ad illustrare contenuti e finalità del progetto, che a presentare la produzione editoriale per l’infanzia insegnando tecniche di lettura ad alta voce.  Il progetto ha usufruito della collaborazione della Dott.sse Langella della Biblioteca civica “Gallino” che ha messo a disposizione i libri e i locali, della funzionaria Dott.ssa Perrotta e delle insegnanti delle Scuiole di riferiemnto del Centro Ovest.  Incontro formativo, presso la sede del Liceo, in data 29 novembre 2013 e in orario curricolare  Altro incontro, in orario extracurricolare, nelle settimane successive  Stages nei nidi e nelle scuola per l’infanzia degli studenti divisi in piccoli gruppi (gennaio – marzo 2014). Nati per leggere

46   Docente referente: Prof.ssa Angela Maria Nano  Destinatari: allievi della classe 4B  Obiettivi: realizzare un elaborato letterario sul concetto di legalità  Contenuti: lezioni di scrittura creativa. Indagine sui problemi del quartiere di Sampierdarena, in particolare sull'immigrazione e l'integrazione  Articolazione e caratteristiche: Nell’ambito delle attività di promozione della cultura della legalità nel quartiere di Sampierdarena, promosso dalla Regione Liguria e dal Comune di Genova Assessorato alla Cultura e Assessorato alla Legalità e Diritti, coordinato dal Job Centre e realizzato dal Teatro dell’Archivolto è stato pensato di coinvolgere le scuole del territorio proponendo un concorso sul tema della legalità, del consolidamento del senso civico e dello spirito di comunità. Le classi della scuola primaria che partecipano al concorso dovranno presentare un elaborato grafico; quelle della scuola secondaria di primo e secondo grado un elaborato letterario sul concetto di legalità, il suo valore intrinseco e la sua applicazione nella vita di tutti i giorni, nell’ambiente familiare, in quello scolastico e nel quartiere dove vivono. I lavori dovranno essere presentati (in forma cartacea o tramite mail) al Teatro dell’Archivolto entro il 3 dicembre, per essere poi valutati da una giuria (composta da Guido Fiorato, Claudio Oliva, Pina Rando, Giorgio Scaramuzzino, un giornalista e un rappresentante di Libera Liguria) ed essere premiati il 10 dicembre in un momento pubblico/istituzionale al Teatro Modena, a cui seguirà la rappresentazione dello spettacolo ispirato a una storia vera di mafia “Dentro gli spari” con Giorgio Scaramuzzino  lezioni di scrittura creativa. Indagine sui problemi del quartiere di Sampierdarena, in particolare sull'immigrazione e l'integrazione  brevi lezioni frontali seguite da esercitazioni scritte. Lettura di articoli da quotidiani relativi alle problematiche affrontate. Dibattiti  Motivazione del premio assegnato dalla giuria al lavoro di Sara Grattarola: "La scelta della concorrente di trattare il tema attraverso un linguaggio letterario è stata molto apprezzata. In realtà l'elaborato è una sorta di scambio epistolare tra due mondi lontani: una famiglia divisa per necessità e il tentativo difficile del ricongiungimento. Attraverso l'analisi di una piccola realtà di integrazione e immigrazione la concorrente riesce a definire in modo originale ed esaustivo le grandi problematiche che affliggono il quartiere e i suoi nuovi abitanti"  Io ci sono

47   Docente referente : Prof. Sergio Sabatini  Destinatari : classi quarte del Liceo delle Scienze Umane  Tempi : un incontro generale presso il museo delle Culture dei popoli D’Albertis sull’etnomusicologia e un seminario pomeridiano della durata di quattro ore suddiviso in due giornate.  Descrizione dell’attività :  il primo incontro è interamente dedicato alla comprensione di cosa si intenda per “fare musica” presso le popolazioni del mondo. A tal scopo oltre alla presentazione generale e alla visita permanente degli strumenti musicali presenti nel museo, si fa esperienza diretta con strumenti musicali provenienti da diverse nazioni.  Questo primo momento serve da “lancio” per la prosecuzione dell’esperienza seminariale pomeridiana volta ad approfondire il rapporto esistente tra musica, corporeità (body percussion), canto armonico ecc. Al termine si realizza una vera e propria improvvisazione musicale diretta dall’esperto.  Molti sono gli aspetti che vengono toccati e tra gli altri quello della musicoterapia. Etnomusicologia

48   Docente referente : Prof. Sergio Sabatini  Destinatari : classi prime del Liceo delle Scienze Umane  Tempi : VISITA GUIDATA  Durata: 1 ora e 20 minuti.  Quest’esperienza può diventare un valido supporto per insegnanti, educatori, operatori pedagogici e per chi è interessato a un approfondimento dei contenuti presenti ne La città dei bambini e dei ragazzi di Genova. Allo stesso modo può divenire uno strumento utile per gli studenti di tutti gli istituti superiori per la varietà dell’offerta educativa e didattica di questa struttura.  Finalità/obiettivi : Offrire una maggiore informazione preventiva, ma anche ulteriori stimoli all’approfondimento, all’elaborazione, alla problematizzazione dell’esperienza.  Metodologia :  La visita guidata è condotta da personale altamente qualificato che metterà in luce tutti gli aspetti peculiari della struttura. La città dei bambini

49   Docente referente: Prof. Sergio Sabatini  Destinatari : Studenti delle classi prime  Metodologia : Provando a rispondere alle domande presenti sui fogli di osservazione, davanti alle vasche, viene stimolata la discussione tra allievi ed educatrice per l’approfondimento dei seguenti argomenti: i diversi aspetti del mimetismo nel mondo animale, con particolare riferimento agli ambienti acquatici; omocromia e omomorfia, le colorazioni criptiche e quelle evidenzianti, le truffe da parte di organismi inoffensivi che ne imitano altri pericolosi, i colori di avvertimento e il mimetismo  Caratteristiche del progetto e fasi operative : Durata: 1h 30’  Spazio: percorso espositivo dell’Acquario di Genova  Un’educatrice coordina l’attività e stimola i ragazzi all’osservazione e alla  partecipazione attiva  Materiale: il percorso si svolge davanti ad alcune (8/10) vasche espositive dell’Acquario di Genova, selezionate a seconda del tema scelto; schede di osservazione. Acquario. Colori e forme per vivere: il mimetismo del mondo acquatico

50   Referente: Prof. Sergio Sabatini  Descrizione dell’attività “MEM: MEMORIE E MIGRAZIONI  Destinatari: Studenti delle classi terze, quarte e quinte  Il percorso inizia dalla ricostruzione ideale di una casa contadina di metà Ottocento: su un tavolo si aprono le ‘’lettere di chiamata’’, le missive che i parenti già all’estero, inviavano ai familiari perché’ li raggiungessero. Queste lettere, con le fotografie dei famigliari, con le immagini dei “nuovi mondi”, con i dollari e i biglietti di viaggio prepagati, si aprono virtualmente e attori appaiono a magnificare le sorti nella Merica o comunque, la fuga dalla fame. Museo Galata

51   Referente: Prof. Sergio Sabatini  Destinatari : Studenti delle classi terze  Descrizione dell’attività : Visita alla dimora e alla raccolta degli oggetti sacri nordamericani.  Sospese nel vuoto di uno spazio a doppia altezza che attraversa longitudinalmente il bastione cinquecentesco e che rimane a contatto con la luce del sole come con le tenebre notturne, queste immagini dialogano con le collezioni etnologiche degli Indiani delle Pianure nordamericane e degli Indiani Hopi dell’Arizona esposte al primo piano del bastione, e avvolgono il visitatore, permeandone l’ambiente a livello fisico ed a livello spirituale.  Destinatari : Studenti delle classi quarte e quinte  Descrizione dell’attività : Nuova sezione permanente dedicata all’esplorazione della filosofia, della storia, dei principi, della fisiologia e delle tecniche delle medicine tradizionali dei popoli, con particolare riferimento alle tradizioni principali di Cina, India, Tibet e Mondo Arabo-islamico.  Oggetti, materiali, strumenti, installazioni, testi, materiali iconografici, video e documenti scientifici.  Medicina tradizionale dei popoli.  Nuova sezione permanente dedicata all’esplorazione della filosofia, della storia, dei principi, della fisiologia e delle tecniche delle medicine tradizionali dei popoli, con particolare riferimento alle tradizioni principali di Cina, India, Tibet e Mondo Arabo-islamico.  Oggetti, materiali, strumenti, installazioni, testi, materiali iconografici, video e documenti scientifici.  Gli strumenti musicali  Il Museo delle Musiche dei Popoli documenta la musica, le tecniche e le forme espressive della produzione musicale dell’uomo in relazione a precisi contesti culturali, religiosi e sociali nei caratteri storico-geografici e nelle prospettive multiculturali. Museo culture dei popoli e del mondo

52   Per analizzare i fenomeni sociali e acquisire gli strumenti comunicativi utili alla comprensione della contemporaneità I progetti del Liceo S.U. opzione Economico-sociale

53   Docente referente: Prof. Annamaria Anfosso   Il futuro parte dai giovani e dalla capacità di costruire il mondo e il proprio carattere sviluppando le competenze per la vita per vivere e lavorare nel 21° secolo. Il progetto Meet No Neet, promosso dalla Fondazione Mondo Digitale in collaborazione con Microsoft, Roma Capitale e le scuole del territorio nazionale, parte da questo presupposto.  Il progetto Meet No Neet offre a giovani studenti tra i 18 e i 24 anni di 9 regioni italiane un percorso di formazione che unisce tecnologia, innovazione sociale e competenze professionali per entrare nel mondo del lavoro dalla porta dell’impegno sociale. Guida indispensabile dei ragazzi saranno i docenti di 18 scuole secondarie di 2° grado e 2 università distribuite sul territorio nazionale, formati alla metodologia del progetto.  Il Liceo Gobetti ha partecipato al percorso di formazione attraverso la metodologia del “learning by doing”, ha seguito una seconda fase di creazione con la elaborazione di progetti concreti che cercano di dare soluzione a bisogni sociali non ancora soddisfatti individuando un problema presente nel proprio contesto di vita quotidiana e una terza fase di Contatto in cui i giovani, pronti a presentare i propri progetti, entreranno in contatto con il mondo del lavoro, con associazioni, enti, aziende e istituzioni del territorio con l’obiettivo di generare interesse e cercare possibili partner e finanziatori.  Il liceo Gobetti ha partecipato a tutte le tre fasi del progetto e la classe del Liceo economico sociale 4 AS ha raggiunto il 5° posto fra i 20 progetti finalisti presentati con il progetto Peer counselling.  Il progetto premiato verrà inserito nella piattaforma Phyrtual.org. PEER COUNSELING L’ASCOLTO ON LINE DA GIOVANE A GIOVANE (Meet No Neet)

54   Docente referente: Prof. Annamaria Anfosso  Tutor : proff. Annamaria Anfosso, Giuseppina Catenuto, Luigi Nittolo.   Il Liceo delle Scienze Umane opzione Economico-Sociale, per brevità Liceo economico L.E.S.,si configura come un liceo della contemporaneità in stretto rapporto esperienziale con la realtà economico-sociale del territorio locale.  In questo contesto pertanto la conoscenza ed il contatto diretto con il mondo del lavoro diventano condizioni indispensabili e risulta altresì fondamentale confrontarsi con una società sempre più complessa con cui interagire in modo consapevole e responsabile.  Per rispondere a quanto richiesto dalle indicazioni ministeriali, il Liceo Economico Sociale del Liceo Statale “P.Gobetti” si avvale di una solida tradizione di stage di carattere formativo riguardante il triennio del Liceo delle Scienze Sociali. Nell’a.s , attraverso progetti mirati, il nuovo Liceo economico ha organizzato per le classi terze incontri “con rappresentanti del mondo del lavoro ed enti attivi in campo del sociale” (P.O.F.) attivi sul territorio quali la Lega delle Cooperative, la Banca Carige, la Camera di Commercio di Genova, il Porto di Genova, “Il Secolo XIX”, Radio Babboleo, aziende aderenti a Confindustria (ABB, Ggallery, Infinity Technology Solutions, Compagnia di Navigazione Messina), esponenti del settore delle libere professioni.  Considerati i positivi risultati ottenuti, nell’a.s. corrente 2013/2014 questo programma sarà riproposto alle classi terze e contemporaneamente sarà avviato per ogni studente delle quarte (n.60) il Progetto di Alternanza scuola/lavoro.  Si attueranno stage di almeno una settimana lavorativa di 40 ore per tutti gli allievi, a cui affiancare l’attività in aula rivolta al mondo del lavoro, presentando testimonianze lavorative da parte di esterni, sviluppando in particolare gli argomenti del colloquio di selezione e della stesura del curriculum anche nelle lingue studiate (inglese, francese, spagnolo).  Si continuerà la collaborazione con i partner sia del settore pubblico sia di quello privato degli anni scorsi, a cui si aggiungeranno nuovi partner. In particolare gli stage avverranno presso gli studi Avvocati Laganaro, Navarra, Marino, Commercialista Minetti, Geologi ed Ingegneri Fantini, l’U.G.L., la Camera di Commercio di Genova, l’Agenzia Liguria Lavoro, la Regione Liguria, il Centro Servizi Minori e Famiglia Centro Ovest, GGallery, Omicron, Curiositas, Editore B. N. Marconi.  Conclusa l’esperienza lavorativa, gli studenti saranno valutati attraverso una apposita scheda compilata dall’azienda ospitante, che la trasmetterà ai tutor, e stenderanno una relazione dettagliata sull’attività svolta. Infine riceveranno la certificazione finale dell’Alternanza scuola-lavoro. ALTERNANZA SCUOLA/LAVORO

55   Docenti referenti: Proff. Giovanni Bongiovì e Annamaria Anfosso   L’iniziativa didattica dell’ Istituto Economico Bruno Leoni mira a fornire ai ragazzi gli strumenti per una migliore comprensione della realtà politica ed economica in cui vivono e a stimolarli a riflessioni su tali temi. Il progetto non reputa importante solo la promozione della cultura economica, ma considera le scienze sociali altamente educative perché aiutano gli studenti a comprendere “l’impossibilità di confinare entro schemi elementari realtà che sono complesse, frutto di innumerevoli interazioni”.  Le classi coinvolte sono le terze e le quarte L.E.S.  A gennaio due mattinate sono state dedicate interamente all’approfondimento di temi socio-economici e le classi sono state divise in gruppi, che hanno seguito le lezioni del dott. Carlo Stagnaro.  In particolare si è puntato a far intendere la natura dello scambio ed il ruolo dei prezzi, ma anche il rapporto tra scelte politiche (tassazione, regolazione, politica monetaria), gli effetti visibili e quelli meno visibili dell’azione pubblica per far capire meglio l’economia attuale, in particolare, la crisi economica che stiamo vivendo. IMPARIAMO L’ECONOMIA, LEZIONI DI ECONOMIA- ISTITUTO BRUNO LEONI di Torino

56   Docente referente: Prof. Giuseppina Catenuto  Percorso formativo all’interno di Aziende associate con Confindustria Genova  Il PROGETTO STAGE DOCENTI IN AZIENDA fa parte delle iniziative di Confindustria Genova per la scuola e all’interno del programma di azioni formative predisposto dalla Delivery Unit Regionale di Genova. Questo progetto è rivolto alle classi terze e consiste in un percorso formativo di stage di un gruppo – classe di docenti e di studenti del secondo biennio del LES che ha il compito di: Mettere il mondo dentro la scuola; Far coinvolgere tutti i docenti classe sia di discipline umanistiche sia di discipline scientifiche al mondo del lavoro  Far conoscere il territorio locale e le opportunità di alternanza scuola lavoro utile per conoscere la pratica lavorativa; Rapportarsi con esperti del settore lavorativo; Favorire nuove collaborazioni di stage in azienda o /e partecipazioni alla presentazione delle attività delle Imprese  Destinatari : Docenti di lettere, di filosofia, di economia,di scienze umane; Studenti delle classi terze LES  Gli obiettivi del progetto: Avviare una conoscenza per i docenti e per gli studenti del nuove prospettive lavorative in azienda attraverso i contatti con esperti; Rafforzare le relazioni tra scuola e impresa al fine di una condivisione di lavoro; Favorire uno scambio di idee, azioni educative e didattiche, scambio di informazioni e di conoscenze sulle attività specifiche del mondo del lavoro; Rafforzare la multidisciplinarietà: comprendere meglio la realtà e la sua complessità; Favorire la cooperazione all’interno del consiglio di classe attraverso il processo di integrazione tra le discipline  Tempi di attuazione: Febbraio – aprile - maggio  Svolgimento dell’attività formativa:: 1)Attività formativa per i docenti in Confindustria di Genova ( febbraio); 2)Attività formativa e orientativa per gli studenti con la presenza di esperti del settore marittimo Gruppo Messina (marzo); 3)Attività di laboratorio sul campo presso il Gruppo FIDES Centro Riabilitazione - Patrone Federico (marzo) con la presenza di esperti nel mondo sanitario e dei servizi riabilitativi; 4)Attività di verifica e di monitoraggio tra le scuole e le aziende  Seguirà una parte conclusiva di verifica tra il mese di aprile e di maggio nella sede della Confindustria per progettare altre future esperienze tra il mondo della scuola e del lavoro. CONFINDUSTRIA STAGE DOCENTI E STUDENTI IN AZIENDA

57   Docente referente: Prof. Luigi Nittolo  Il progetto si propone di facilitare la conoscenza quanto più approfondita possibile delle libere professioni che implicano l’iscrizione ad un ordine professionale e, nel contempo, di facilitare la conoscenza delle dinamiche che intervengono nel processo di formazione della carriera professionale per le donne, il tutto con particolare riferimento al territorio con le sue peculiarità nella “offerta” di lavoro per i lavori intellettuali.  Una ulteriore finalità che si intende raggiungere è quella di fornire una informazione quanto più possibile accurata sulle modalità di accesso alle diverse professioni, specificando i necessari adempimenti per ottenere l’iscrizione al rispettivo ordine professionale, il tutto per rendere quanto più possibile chiaro il percorso post-diploma eo post-laurea che gli studenti dovranno eventualmente compiere per accedere alla professione verso la quale intendono indirizzarsi anche in relazione alla scelta della facoltà universitaria.  Si vorrebbe poi offrire, alla nostra utenza, la possibilità di interfacciarsi con donne che hanno ottenuto significativi successi nel mondo del lavoro, anche nel campo imprenditoriale e del lavoro subordinato, mostrando come l’art 3 della Costituzione, sulla uguaglianza effettiva uomo-donna, non sia rimasta una mera dichiarazione di intenti, ma abbia trovato effettiva applicazione in casi concreti.  Si inviterebbero a partecipare: (l’elenco è suscettibile di variazioni) una consulente del lavoro, una avvocato marittimista (e civilista), una commercialista, una consulente finanziaria, un giornalista, una geologa, una imprenditrice, una dirigente scolastica (prof. Anna Gaetana Feniello).  Il progetto è aperto alle classi III del LES. LIBERE PROFESSIONI AL FEMMINILE

58   Docente referente: Prof. Annamaria Anfosso   La collaborazione con IL SECOLO XIX ha una duplice valenza:  acquisire la capacità di produrre testi scritti rispondenti a funzioni diverse con registri formali adeguati e con linguaggi specifici  conoscere la realtà lavorativa di un’impresa storica di comunicazione quale IL SECOLO XIX e di altre aziende aderenti al progetto.  L’attività è rivolta alle classi quarte del LES.  Il Progetto prevede  attività in classe con lettura del giornale ed esercitazioni sulle varie tipologie di testi scritti  partecipazione delle classi al laboratorio di scrittura  conoscenza delle figure professionali coinvolte nella preparazione del quotidiano dal responsabile delle vendite all’esperto di social network  incontro delle classi con gli esperti del mondo del lavoro, in particolare questo anno è prevista la collaborazione con CONFESERCENTI  visita delle classi alle aziende partner  analisi e riflessione sulle esperienze, le osservazioni compiute, i dati raccolti, e le competenze acquisite. IL SECOLO XIX ED IL MONDO DEL LAVORO

59   Docente referente: Prof. Annamaria Anfosso   Da ottobre 2013 a giugno 2014 sei classi ricevono settimanalmente e gratuitamente copie del Corriere della Sera, di una testata della POLIGRAFICI EDITORIALE, Il Sole 24 ORE, riservato alle quarte e quinte, l’ Osservatore Romano richiesto dal docente di Religione. Mensilmente a due classi arriva Focus. Generalmente, comunque, alcune copie sono distribuite a ogni classe del plesso.  Tutte le discipline sono coinvolte.  L’iniziativa, proposta dall’Osservatorio Permanente Giovani Editori, mira  a fornire una costante opportunità di conoscenza degli avvenimenti nazionali ed internazionali, di discussione sulle problematiche del presente,  guidare ad una lettura critica dei testi e delle immagini,  offrire la possibilità agli studenti di confrontarsi su tematiche di attualità che di solito non compaiono nei programmi scolastici e che spesso non sono oggetto di riflessione durante il loro tempo libero.  Quest’anno il progetto prevede anche l’attivazione di una redazione online a cui partecipano allievi di due classi ( IV A e IV B ) coordinati dalla prof.ssa Anfosso. In laboratorio di informatica o anche da casa propria i redattori si collegano al sito “Il quotidiano in classe” e scrivono articoli, commenti sul tema proposto ogni settimana dall’Osservatorio, acquisendo punti nel concorso nazionale delle redazioni online. L’attività risulta molto utile sul piano didattico per quanto concerne l’esercitazione scritta, ma soprattutto consente agli alunni di affrontare e dibattere argomenti di rilievo, di stabilire una relazione con i propri coetanei di tutte le regioni italiane. IL QUOTIDIANO IN CLASSE

60   Docenti referenti: Proff. Milena Mallamaci e Annamaria Anfosso   Il progetto intende promuovere fra i giovani la cultura e la conoscenza del mondo del lavoro sul mare e nel porto informando e formando sulle opportunità lavorative in questo settore. Infatti attualmente la Blue economy comprende 210mila aziende operative e 800mila occupati con prospettive di espansione.  L’iniziativa è stata rivolta agli studenti delle terze e quarte L.E.S.  Nel viaggio di istruzione dal porto di Genova a quello di Palermo, svoltosi dall’11 al 13 novembre 2013 a bordo delle motonavi GNV, l’attività è stata articolata su più piani:  informativo:  organizzazione di punti di ascolto/consulenza per illustrare le possibilità di lavoro offerte dal cluster marittimo;  culturale:  dialogo/confronto tra le città di Genova e Palermo, riflessione sulle contaminazioni nel Mediterraneo (lingue, religioni, valori e costumi) all’insegna dello scambio reciproco e della convivenza delle diversità;  counseling:  interventi di esperti sulle attitudini, le motivazioni, le competenze richieste con la compilazione di un questionario, da parte degli studenti, per individuare la propria adattabilità al lavoro marittimo. SAILOR ( La nave dell’Orientamento)

61   Docente referente: Prof. Domenico Saguato  L’iniziativa è stata concordata con l’ente partner Circolo “Luigi Rum” della CULMV ed è stata svolta dalla classe IV A L.E.S., che ha collaborato alla preparazione ed alla gestione dell’evento sotto l’alto patronato del Presidente della Repubblica : “Hàì Phong – Genova due porti una storia”, Genova, 18 novembre – 1 dicembre 2013, Palazzo San Giorgio. Tale manifestazione è stata patrocinata dalla Regione Liguria, dal Comune di Genova, dalla Autorità Portualedi Genova, Liguria International, Associazione nazionale Italia Vietnam, Centro di documentazione Logos e dal Liceo Statale “Piero Gobetti” di Genova.  Gli obiettivi proposti sono stati: collaborare alla preparazione ed alla gestione di un evento  conoscere la storia del Vietnam  conoscere le realtà lavorative dei porti di Genova e di Hài Phong.  Gli studenti hanno contribuito alla organizzazione, hanno svolto ruoli di addetto stampa con l’obiettivo di scrivere un articolo per il giornale del Circolo, elaborare una ricerca sulla storia economica del Vietnam ed un dèpliant per pubblicizzare la manifestazione, nonché di hostess nelle giornate del 18, 19, 20 novembre.  Inoltre tutta la classe ha partecipato: all’inaugurazione lunedì 18 novembre; alla rassegna cinematografica “Vietnam: il cinema di guerra e sulla guerra” giovedì 21 novembre; alla conferenza “Vietnam ieri ed oggi” a cura del prof. Roberto Sinigaglia, direttore del DAFIST, Università di Genova, venerdì 29 novembre. HAI PHONG – GENOVA DUE PORTI UNA STORIA

62   Docente referente: Prof. Domenico Saguato  Il progetto si propone come finalità di  fare accostare i giovani al mondo del lavoro del Porto di Genova osservando e comprendendo i suoi modelli organizzativi nel contesto della globalizzazione,  fare conoscere come nel corso degli anni le tecnologie, gli imballaggi, le condizioni di lavoro cambino in modo radicale e rapido e come la CULMV operi costantemente per adeguarsi al cambiamento e rispondere alle esigenze operative e commerciali del porto.  E’ riservato alle classi terze L.E.S.  Referente: prof. Domenico Saguato  Il Console della CULMV illustrerà agli studenti del Liceo Economico Sociale “P.Gobetti”  la storia della Compagnia,dal medioevo ad oggi;  il suo ruolo nel porto di Genova, nel commercio internazionale nella fase della globalizzazione;  la funzione, la struttura, le modalità organizzative della Compagnia; le prospettive occupazionali in questo ambito.  Inoltre sarà possibile organizzare una visita guidata alla sede della CULMV e nel Porto di Genova. IL PORTO DI GENOVA

63   Docenti referenti: Monica Neri (Scienze Naturali), Alba Cantini (Scienze Motorie), Paola Grattarola (Geostoria), Delia Bellotti (Scienze Sociali)  Destinatari: Classi seconde del liceo delle scienze umane – opzione economico-sociale  Docenti coinvolti: Docenti di Scienze Motorie, Scienze Umane, Geostoria, Scienze Naturali  Finalità/obiettivi : Verrà svolto un lavoro multidisciplinare di approfondimento sull’alimentazione e le sue complesse relazioni con il benessere psicofisico. L’obiettivo é promuovere una maggiore consapevolezza riguardo le proprie abitudini alimentari, in una prospettiva anche storica.  Metodologia: Utilizzo di sussidi multimediali (lavagna interattiva multimediale, aula informatica, audiovisivi, periodici, riviste scientifiche e divulgative, libri e manuali); Lavoro in piccoli gruppi per la realizzazione di poster ; Lavoro in piccoli gruppi a classi parallele per la realizzazione di uno stand con materiali di recupero; Lavoro interdisciplinare; Lezioni frontali e partecipate  Modalità di verifica-valutazione: Saranno valutate verifiche di tipo classico (orali; scritte con domande del tipo vero o falso, quiz a risposta multipla, domande aperte e brevi esercizi); relazioni su approfondimenti o osservazioni personali; poster e stand. Prove multidisciplinari potranno essere concordate tra i docenti delle discipline coinvolte.  Caratteristiche del progetto e fasi operative: 1) Struttura e funzioni delle principali biomolecole: carboidrati, lipidi, proteine, acidi nucleici, con realizzazione di poster (docente di Scienze Naturali)  2) Principali nutrienti, lettura e interpretazione delle etichette nutrizionali di prodotti di uso comune, piramide alimentare (con poster). Realizzazione di uno stand nell’atrio della scuola sugli zuccheri e i dolcificanti contenuti in bevande di uso comune: “Mangeresti 5 cucchiai di zucchero solo per dissetarti?” (docenti di Scienze Motorie e di Scienze Naturali) - 3) L’alimentazione presso gli antichi Romani e nel Medioevo, con realizzazione di poster e raffronto con la piramide alimentare odierna (docente di Geostoria) - 4) Ruolo dell’alimentazione nella prevenzione dei tumori, decalogo degli stili di vita anti-cancro (docente di Scienze Naturali) - 5) Aspetti psicologici connessi all’alimentazione (docente di Scienze Umane) - 6) Apparato digerente, digestione meccanica e chimica (docente di Scienze Naturali).  Tempi di attuazione: Da novembre a febbraio. ALIMENTAZIONE E BENESSERE: MANGERESTI 5 CUCCHIAI DI ZUCCHERO SOLO PER DISSETARTI?


Scaricare ppt "Piano esecutivo del POF A.S. 2013 / 2014.   Progetti comuni a tutti gli indirizzi  Progetti del Liceo Coreutico  Progetti del Liceo Linguistico "

Presentazioni simili


Annunci Google