La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Dal 500 agli anni 30 Le caratteristiche dell uomo sapiente.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Dal 500 agli anni 30 Le caratteristiche dell uomo sapiente."— Transcript della presentazione:

1 Dal 500 agli anni 30 Le caratteristiche dell uomo sapiente

2 Nel 500 si praticava: MAGIA: il mago è colui che vendendo la propria anima al diavolo conosce la natura ASTROLOGIA: sapere esatto fondato su calcoli. Si pensa che il cielo opera sulla terra attraverso forze divine ALCHIMIA: sapere empirico che ha come oggetto la natura volto alla ricerca del principio attraverso le arti magiche. Secondo Pietro Bono la magia è un arte accessibile e pochi eletti. Si sviluppano così tre temi: Carattere del sapiente Carattere del sapiente Difficoltà dei riti Difficoltà dei riti Distinzione tra mago e massa. Distinzione tra mago e massa.

3 Secondo alcuni studiosi : Porto: nelle sue opere troviamo capitoli sul magnetismo e manifesta scetticismo per alcune credenze. Il mago non è un creatore. Porto: nelle sue opere troviamo capitoli sul magnetismo e manifesta scetticismo per alcune credenze. Il mago non è un creatore. Girolamo Giordani: è un medico ha sempre trascurato la chiromanzia e la magia che agisce mediante incantesimi. Girolamo Giordani: è un medico ha sempre trascurato la chiromanzia e la magia che agisce mediante incantesimi. Campanella: nell opera de sensu rerum et magia affema che luniverso appare come un grande animale nel quale è presente lo spirito di dio e il mondo è pieno di prodigi. Quindi la magia proviene da una grazia divina. Campanella: nell opera de sensu rerum et magia affema che luniverso appare come un grande animale nel quale è presente lo spirito di dio e il mondo è pieno di prodigi. Quindi la magia proviene da una grazia divina.

4 Nel 500 fu praticata lastrologia permetteva di pronunciare oroscopi e conoscere leclissi A FAVORE: Galilei: prediligeva il futuro per il Duca di Toscano Galilei: prediligeva il futuro per il Duca di Toscano Paracelso: nel 600 vide nella magia: grande saggezza e nella ragione: la follia. Attacca così i teologi che sostenevano che la magia fosse stregoneria. Paracelso: nel 600 vide nella magia: grande saggezza e nella ragione: la follia. Attacca così i teologi che sostenevano che la magia fosse stregoneria.OPPOSITORI: Pico della mirandola: critica lastrologia perché la considera una materia checorrompe la filosofia,inquina la medicina e genera superstizioni. Pico della mirandola: critica lastrologia perché la considera una materia checorrompe la filosofia,inquina la medicina e genera superstizioni.

5 Tra 500 & 600 si sviluppano due materie: MEDICINA: si fonda: Astrologia: determina linflusso degli astri Astrologia: determina linflusso degli astri Alchimia: preparazione di medicinali Alchimia: preparazione di medicinali Etica: lonesta delluomo Etica: lonesta delluomo Gli spiriti derivano da dio che creano le materie prime: acqua fuoco terra e aria TRIA PRIMA: corpo a nima e spirito. CHIMICA: chiave del mondo. La creazione è una separazione della chimica. ORIGINE ORIGINE Si dividono i quattro elementi: Si dividono i quattro elementi: Fuoco: dal firmamento Fuoco: dal firmamento Dall Aria gli spiriti Dall Aria gli spiriti Dall Acqua le piante Dall Acqua le piante Dalla Terra il legno. Dalla Terra il legno. Il mago è dunque cosiderato come SEMIDIVINO

6 Bacone padre della scienza moderna sosteneva che la magia era una raccolta di superstizioni. La magia: Bacone critica il modo di agire perché è u mezzo per alcuni uomini di dominare sugli altri. La magia: Bacone critica il modo di agire perché è u mezzo per alcuni uomini di dominare sugli altri. La scienza: deve essere una progressiva ricerca della verità. La scienza: deve essere una progressiva ricerca della verità. Troviamo dunque una scissione tra maghi e scienziati. Perche in passato i filosofi si erano dedicati alle cause universali Trascurando lo studio in particolare delle cose.

7 Negli anni 30 il sapere universale e basato su tre principi: Per accedere alla scienza e alla verità non occorre più essere eletti occorre solo appartenere al genere umano. Per accedere alla scienza e alla verità non occorre più essere eletti occorre solo appartenere al genere umano. Il processo di accesso è semplice grazie ad un linguaggio chiaro Il processo di accesso è semplice grazie ad un linguaggio chiaro TUTTI gli uomini possono accedere al sapere TUTTI gli uomini possono accedere al sapere POLEMICA CONTRO LA MAGIA E LALCHIMIA POLEMICA CONTRO LA MAGIA E LALCHIMIA NUOVO UOMO SCENTIFICO NUOVO UOMO SCENTIFICO

8 Realizzato da: Borgia Serena & Giannangeli Giulia Bibliografia:


Scaricare ppt "Dal 500 agli anni 30 Le caratteristiche dell uomo sapiente."

Presentazioni simili


Annunci Google