La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Forme di mercato La distinzione tra le diverse forme di mercato La determinazione dellequilibrio di concorrenza perfetta sia di breve che di lungo periodo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Forme di mercato La distinzione tra le diverse forme di mercato La determinazione dellequilibrio di concorrenza perfetta sia di breve che di lungo periodo."— Transcript della presentazione:

1

2 Forme di mercato La distinzione tra le diverse forme di mercato La determinazione dellequilibrio di concorrenza perfetta sia di breve che di lungo periodo La descrizione del monopolio e la determinazione dellequilibrio La differenziazione dei beni e la concorrenza monopolistica: determinazione dellequilibrio di breve e di lungo periodo Lequilibrio in un oligopolio nel caso sia di collusione che di non collusione Un confronto tra le implicazioni delle diverse forme di mercato sul benessere sociale

3 Quanta concorrenza deve affrontare unimpresa? Le forme di mercato sono distinte in base ai seguenti parametri Grado di libertà con cui nuove imprese possono entrare nellindustria Natura del prodotto Grado di controllo sul prezzo da parte delle imprese

4 Classificazione delle forme di mercato Allestremo del massimo grado di concorrenza cè la concorrenza perfetta (completa libertà di entrata, prodotto omogeneo, nessun grado di controllo da parte delle imprese sul prezzo) Allestremo opposto cè il monopolio (presenza di barriere allentrata, prodotto unico, massimo grado di controllo sul prezzo da parte del monopolista) Situazioni intermedie sono date dalla concorrenza monopolistica (libertà di entrata, prodotto differenziato) e dalloligopolio (barriere allentrata, prodotto differenziato o omogeneo)

5 Le ipotesi della concorrenza perfetta Le ipotesi fondamentali sono quattro 1.Esiste un numero molto elevato di imprese 2.Il prodotto è omogeneo 3.Cè perfetta informazione 4.Esiste completa libertà di entrata e uscita Le imprese e i loro clienti sono price-takers

6 Equilibrio di breve periodo 1.Il prezzo di equilibrio dellindustria, p e, si determina in corrispondenza dellintersezione tra la domanda e lofferta di mercato p Q D S QeQe pepe

7 La relazione tra costo totale, costo medio e marginale CMG è decrescente fino a che il costo totale aumenta in modo meno che proporzionale al crescere del livello di produzione; in seguito è crescente CME è dapprima decrescente fino allintersezione con la curva del costo marginale; poi diventa crescente CFME è sempre decrescente CVME si comporta come CME CT q A CME CMG q CME CFME CVME

8 Equilibrio di breve periodo 2.Limpresa è price-taker la sua curva di domanda è orizzontale in corrispondenza di p e. La condizione di massimo profitto è data da RMG=p=CMG In corrispondenza dellequilibrio limpresa consegue un extraprofitto: profitti unitariXquantità venduta RME-CME (area tratteggiata) p Qqeqe pepe CMG CME

9 Curva di offerta di breve periodo Nel breve periodo la curva di offerta dellimpresa coincide con il tratto crescente della curva di costo marginale (nella parte in cui questo è superiore alla curva di costo variabile medio CVME) P 1 =RMG 1,… p p Qq D1D1 S CMG p1p1 D2D2 p3p3 p2p2 D3D3 CVME no

10 Lequilibrio di lungo periodo La presenza di extraprofitti incoraggia nuove imprese a entrare nellindustria e/o quelle esistenti a produrre di più si determina uno spostamento della curva di offerta dellindustria che provoca una diminuzione del prezzo fino a che le imprese otterranno solo profitti normali (curva di domanda dellimpresa tangente alla curva dei Costi Medi di Lungo Periodo CMELP): CMELP=CMEBP=RMG=RME=p p p Qq S1S1 CMELP pLpL D p1p1 SLSL qLqL

11 La concorrenza perfetta esiste? Se esistono le economie di scala la c.p. non esiste (molte imprese, quindi piccole senza economie di scala) Perlomeno le economie di scala devono essere piccole, non significative

12 Vantaggi della concorrenza perfetta Il prezzo è uguale al costo marginale (se P> Cmg, il valore del bene sarebbe superiore al suo costo svantaggio per il consumatore) Nel lungo periodo le imprese ottengono solo profitti normali il prezzo è al livello minimo possibile Le imprese inefficienti saranno costrette a lasciare il mercato I mercati in concorrenza perfetta efficienza economica (costo minimo di produzione e massimo beneficio per il consumatore)

13 Cosa succede quando sul mercato opera una sola impresa? Si ha monopolio quando nellindustria opera una sola impresa; con bassa sostituibilità (anche se i confini di industria possono essere arbitrari- treno, auto, aereo ). Mentre limpresa competitiva è price taker, il monopolista è price maker La causa fondamentale del monopolio è la presenza di barriere allentrata

14 Affinché unimpresa mantenga la propria posizione di monopolista ci devono essere barriere allentrata sufficientemente elevate.

15 Barriere allentrata Possono assumere forme diverse Economie di scala (monopolio naturale) energia elettrica Economie di varietà (grande portafoglio prodotti ripartizione di costi generali) Differenziazione del prodotto e fedeltà alla marca Costi inferiori per limpresa già esistente (scarsa informazione maggiori conoscenze di tecniche di produzione) Proprietà o controllo di importanti fattori di produzione (unico fornitore) Proprietà o controllo delle reti di vendita al dettaglio o allingrosso Protezione legale (brevetti) Fusioni e acquisizioni OPA scoraggia lentrata nel mercato Tattiche aggressive e Intimidazione (queste ultime si basano su una minaccia credibile di comportamento aggressivo da parte del monopolista): guerra di prezzo

16 Monopolio vs. Concorrenza –Monopolio Unico produttore Si confronta con una curva di domanda inclinata negativamente (poco elastica) Determina il prezzo (price maker) Riduce il prezzo per aumentare le vendite –Impresa concorrenziale Uno dei tanti produttori Si confronta con una curva di domanda orizzontale (infinitamente elastica) Non determina il prezzo (price taker) Sells as much or as little at same price

17 Economie di scala causa del monopolio

18

19 Ricavo marginale, medio,totale del monopolista

20 Figure 3 Demand and Marginal-Revenue Curves for a Monopoly Copyright © 2004 South-Western Quantity of Water Price $ –1 –2 –3 –4 Demand (average revenue) Marginal revenue Curve di domanda e di ricavo marginale del monopolista

21 Quando il monopolista aumenta le vendite, si hanno due effetti: –Effetto quantità: più output venduto, più elevato è Q –Effetto prezzo: il prezzo diminuisce, cioè P più basso

22 Il monopolista massimizza il profitto producendo la quantità per la quale: ricavo marginale = costo marginale (come nelle altre forme di mercato) Il monopolista utilizzerà quindi la curva di domanda per trovare il prezzo che indurrà il consumatore ad acquistare quella quantità in cui Rmg = Cmg

23 Equilibrio in monopolio La curva di domanda dellimpresa coincide con la domanda di mercato variando la quantità offerta limpresa è in grado di influenzare il prezzo La condizione di massimo profitto è RMG=CMG Lextraprofitto (area tratteggiata) è tanto più elevato quanto meno elastica è la domanda p Q D RMG CMG QmQm CME pmpm

24 Un confronto tra concorrenza e monopolio Confronto tra equilibrio in unindustria monopolista e in una perfettamente concorrenziale (assumendo che abbiano le stesse configurazioni di costo) 1.nel breve periodo in concorrenza perfetta si produce un bene in quantità maggiore e a un prezzo inferiore 2.nel lungo periodo in concorrenza perfetta i prezzi sono al livello minimo possibile 3.il consumatore preferisce la concorrenza! 4.Con il monopolio si ha una perdita di benessere p Q D RMG CMG QmQm QcQc pmpm pcpc Perdita secca

25 La perdita di benessere causata dal monopolio è simile a quella causata da una tassazione, ma con una differenza: –Tassa: entrata per lo Stato –Monopolio: profitto per il monopolista Lo Stato può intervenire nei monopoli: –Rendendo lindustria più competitiva –Regolando il comportamento dei monopoli –Trasformando alcuni monopoli privati in imprese pubbliche –…non facendo nulla (se il mercato è troppo piccolo in rapporto alle politiche pubbliche)


Scaricare ppt "Forme di mercato La distinzione tra le diverse forme di mercato La determinazione dellequilibrio di concorrenza perfetta sia di breve che di lungo periodo."

Presentazioni simili


Annunci Google