La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lezione 10: La concorrenza perfetta Slide 1 Lezioni di Microeconomia Lezione 10 Le Forme di Mercato La Concorrenza Perfetta Le Forme di Mercato La Concorrenza.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lezione 10: La concorrenza perfetta Slide 1 Lezioni di Microeconomia Lezione 10 Le Forme di Mercato La Concorrenza Perfetta Le Forme di Mercato La Concorrenza."— Transcript della presentazione:

1 Lezione 10: La concorrenza perfetta Slide 1 Lezioni di Microeconomia Lezione 10 Le Forme di Mercato La Concorrenza Perfetta Le Forme di Mercato La Concorrenza Perfetta

2 Lezione 10: La concorrenza perfetta Slide 2 La scelta del livello ottimo di produzione di unimpresa è influenzata da: fattori interni allimpresa andamento dei costi e tipo di funzione di produzione fattori esterni REGIME DI MERCATO allinterno del quale limpresa è inserita Esempio: imprese con stessi costi produrranno quantità differenti in monopolio o in concorrenziale Le forme di mercato

3 Lezione 10: La concorrenza perfetta Slide 3 Le forme di mercato Le principali forme di mercato sono: concorrenza perfetta concorrenza monopolistica oligopolio monopolio

4 Lezione 10: La concorrenza perfetta Slide 4 La concorrenza perfetta La CONCORRENZA PERFETTA: moltissimi consumatori e moltissimi produttori la singola impresa non è in grado di influire sul prezzo e deve accettare di vendere al prezzo che si forma sul mercato La CONCORRENZA IMPERFETTA: vi sono moltissime imprese a differenza di quanto avviene in concorrenza perfetta, la singola impresa ha una leggera capacità di influire sul prezzo delloutput

5 Lezione 10: La concorrenza perfetta Slide 5 La concorrenza perfetta NellOLIGOPOLIO: le imprese che producono il bene sono poche e perciò hanno la capacità di influire sul prezzo Nel MONOPOLIO vi è ununica impresa produttrice che, essendo sola sul mercato, ha una grande capacità di influire sul prezzo

6 Lezione 10: La concorrenza perfetta Slide 6 La concorrenza perfetta Caratteristiche della concorrenza perfetta: 1. FRAZIONAMENTO DELLA DOMANDA E DELLOFFERTA molti piccoli acquirenti e produttori, incapaci di influire sul prezzo di mercato 2. OMOGENEITÀ DI PRODOTTO le imprese producono prodotti identici 3. ASSENZA DI BARRIERE non vi sono limiti istituzionali o economici allentrata o alluscita dal mercato 4. PERFETTA INFORMAZIONE tutti sanno quello che fanno gli altri

7 Lezione 10: La concorrenza perfetta Slide 7 La concorrenza perfetta La domanda di mercato è data dalla somma delle domande individuali dei singoli consumatori lofferta di mercato è la somma delle offerte di tutte le imprese La singola impresa NON PUÒ INFLUIRE SUL PREZZO DI MERCATO (price taker) Per effetto di tali caratteristiche, in un mercato concorrenziale il prezzo si determina sulla base dellinterazione tra la domanda e lofferta di MERCATO

8 Lezione 10: La concorrenza perfetta Slide 8 Price Taking Per il produttore/venditore Ciascuna impresa vende una quota molto piccola della produzione totale di mercato tale da non poter esercitare in alcun modo il prezzo di mercato Per il consumatore/acquirente Ciascun individuo acquista una quota così piccola della produzione di mercato tale da non riuscire ad influenzare il prezzo di mercato La concorrenza perfetta

9 Lezione 10: La concorrenza perfetta Slide 9 La massimizzazione del profitto In qualsiasi mercato operi lobiettivo dellimpresa è quello di massimizzare il profitto (differenza tra ricavi e costi) Analogamente a quanto fatto per i costi, anche nel caso dei ricavi è necessario analizzare la relazione che si stabilisce tra i ricavi e le quantità prodotte

10 Lezione 10: La concorrenza perfetta Slide 10 Le funzioni di ricavo Considereremo le seguenti funzioni di ricavo: 1. Ricavo totale (RT) = è dato dal prezzo del singolo bene moltiplicato per il numero di unità prodotte: RT = p٠q 2. Ricavo marginale (RMg) = è la variazione di ricavo totale che si ottiene al variare della quantità prodotta: RMg = ΔRT/Δq 3. Ricavo medio (RMe) = è il ricavo riferito ad una singola unità ed è dato dal rapporto tra ricavo totale e unità vendute (cioè quantità): RMe = RT/q = p ٠ q/q = p

11 Lezione 10: La concorrenza perfetta Slide 11 Le funzioni di ricavo In concorrenza perfetta limpresa non può influire sul prezzo qualsiasi quantità limprenditore immetta sul mercato, venderà sempre allo stesso prezzo! Questa caratteristica della concorrenza ha unimportante conseguenza in concorrenza perfetta il prezzo è uguale al ricavo medio e al ricavo marginale

12 Lezione 10: La concorrenza perfetta Slide 12 Le funzioni di ricavo Consideriamo unimpresa in concorrenza che vende il bene prodotto al prezzo di mercato RT Q Q P=RMg=RMe Il ricavo totale aumenta proporzionalmente allaumento delle unità prodotte: poiché RT aumenta proporzionalmente, graficamente genera una retta Il ricavo marginale è costante e uguale al prezzo perché ogni unità aggiuntiva è venduta sempre allo stesso valore, quello del prezzo di mercato. Inoltre il ricavo medio, essendo RT/q, è anchesso costante e uguale al prezzo

13 Lezione 10: La concorrenza perfetta Slide 13 Livelli di produzione: 0- q 0 : C(q)> R(q) Profitto negativo FC + VC > R(q) MR > MC Aumentando loutput aumenta il profitto Livelli di produzione : q 0 - q * R(q)> C(q) MR > MC Aumentando loutput aumenta il profitto Profitto è crescente 0 Costo, Ricavo, Profitto Output La concorrenza perfetta C(q) R(q) q0q0 q* π(q)

14 Lezione 10: La concorrenza perfetta Slide 14 Livelli di produzione : q * R(q)= C(q) MR = MC Il Profitto è massimo Livelli di produzione oltre q * : R(q)> C(q) MC > MR Il Profitto è decresc. 0 Costo, Ricavo, Profitto Output La concorrenza perfetta CT RT q0q0 q* π(q) A B

15 Lezione 10: La concorrenza perfetta Slide 15 Ricaviamo ora la massimizzazione del profitto usando le curve di: Ricavo marginale Costo marginale Massimizzazione del profitto

16 Lezione 10: La concorrenza perfetta Slide 16 Esempio di unimpresa in attivo (con positivo!) Prezzo (/unità) CMg RMe=RMg=P Output q*q* Quale è la condizione per max π? CMg=RMg Quale è la quantità ottima da produrre? q*=8

17 Lezione 10: La concorrenza perfetta Slide 17 Massimizzazione del profitto Che profitti avrà limpresa? Ricordiamo che: RT=p*Q CT=CMe*Q

18 Lezione 10: La concorrenza perfetta Slide 18 Esempio di unimpresa in attivo (con positivo!) Prezzo (/unità) CMg CVMe CTMe RMe=RMg=P Output q*q* Calcoliamo i RT RT=p*Q Calcoliamo i CT CT=CTMe*Q Calcoliamo in fine i profitti: π=RT-CT

19 Lezione 10: La concorrenza perfetta Slide 19 Output Esempio di unimpresa in perdita (con negativo!) Prezzo (/unità) RMg=CMg Individuiamo i RT RT=p*Q …ed i CT CT=CTMe*Q Possiamo ora trovare i profitti: π = RT-CT CVMe CTMe CMg q*q* P = RMg = RMe Attenzione! I CT eccedono i RT e quindi i profitti saranno negativi! q*

20 Lezione 10: La concorrenza perfetta Slide 20 Output Esempio di unimpresa in perdita (con negativo!) Prezzo (/unità) q* Potrebbe continuare a produrre unimpresa con tale tipo di perdita? Si, ma nel b/p. Se interrompesse subito la produzione avrebbe perdite maggiori … … pari ai CF … CF=CT-CV CVMe CTMe CMg q*q* P = RMg = RMe

21 Lezione 10: La concorrenza perfetta Slide 21 Sintesi delle decisioni di produzione Profitto è massimizzato quando MC = MR se P > CTMe limpresa realizza dei profitti. se CVMe < P < CTMe limpresa realizza una perdita se P < CVMe < CTMe allimpresa converrà chiudere i battenti La scelta del livello di produzione

22 Lezione 10: La concorrenza perfetta Slide 22 Lofferta dellimpresa è determinata dalla funzione di CMg Il tratto crescente del CMg individua il livello di output immesso sul mercato da un impresa per ciascun livello di prezzo La funzione di offerta dellimpresa CMg pepe pnpn qeqe qnqn

23 Lezione 10: La concorrenza perfetta Slide 23 Lofferta dellindustria è data dalla somma delle offerte delle imprese che operano sul mercato La funzione di offerta dellindustria CMg pepe pnpn qAeqAe qAnqAn Impresa A Impresa B CMg pepe pnpn qBeqBe qBnqBn Lofferta dellindustria è [p e, (q A e + q B e )] e [p n, (q A n + q B n )]

24 Lezione 10: La concorrenza perfetta Slide 24 Lofferta dellindustria è: [p e, (q A e + q B e )] e [p n, (q A n + q B n )] La funzione di offerta dellindustria Offerta industria pepe pnpn q A e + q B e q A n + q B n


Scaricare ppt "Lezione 10: La concorrenza perfetta Slide 1 Lezioni di Microeconomia Lezione 10 Le Forme di Mercato La Concorrenza Perfetta Le Forme di Mercato La Concorrenza."

Presentazioni simili


Annunci Google