La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il Governo è un organo costituzionale complesso, composto a sua volta da altri organi dotati di autonomia e di specifiche funzioni, ma che ne rappresentano.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il Governo è un organo costituzionale complesso, composto a sua volta da altri organi dotati di autonomia e di specifiche funzioni, ma che ne rappresentano."— Transcript della presentazione:

1

2

3

4 Il Governo è un organo costituzionale complesso, composto a sua volta da altri organi dotati di autonomia e di specifiche funzioni, ma che ne rappresentano gli elementi essenziali ed indispensabili. Il Governo è l'espressione della maggioranza parlamentare, cioè della coalizione di partiti che hanno ottenuto il maggior numero di seggi in Parlamento. E titolare del potere esecutivo e svolge sia una attività di governo, sia unattività amministrativa in senso stretto. la sua attività è diretta a realizzare un determinato programma politico; lattività amministrativa in senso stretto, invece, è diretta a soddisfare concretamente i bisogni pubblici e dare esecuzioni alle leggi. CONSIGLIO DEI MINISTRI ; PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTR ; MINISTRI. VICEPRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI ; I MINISTRI SENZA PORTAFOGLIO ; I SOTTOSEGRETARI ; I COMMISSARI STRAORDINARI. PALAZZO CHIGI - ROMA

5 Il CONSIGLIO DEI MINISTRI è formato dal Presidente del Consiglio dei ministri, dal Consiglio dei ministri e dai singoli ministri, che stabilisce lindirizzo politico e garantisce lunità dellazione del Governo. Il PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI dirige la politica generale del Governo e promuove e coordina lattività dei singoli ministri (rispetto ai quali ha un ruolo di superiorità dal punto di vista politico ma non dal punto di vista giuridico). I MINISTRI partecipano alle deliberazioni del consiglio dei ministri e dirigono il ministero cui sono preposti. La Carta costituzionale disciplina la formazione del Governo con una formula semplice e concisa: "Il Presidente della Repubblica nomina il Presidente del Consiglio dei ministri e, su proposta di questo, i ministri". Stando a tale formula sembrerebbe che la formazione del Governo non sia frutto di un vero e proprio procedimento. Invece, nella prassi, la sua formazione si compie mediante un complesso ed articolato processo, nel quale si può distinguere la fase delle consultazioni (fase preparatoria), da quella dell'incarico, fino a quella che caratterizza la nomina; a queste potrebbe aggiungersene una ulteriore che si risolve nell'effettuazione del giuramento prescritto dall'art. 93 e della fiducia dei due rami del Parlamento.

6 Il Presidente svolge le consultazioni, per prassi costituzionale, per individuare il potenziale Presidente del Consiglio in grado di formare un governo che possa ottenere la fiducia dalla maggioranza del Parlamento. Il conferimento dell'incarico può essere preceduto da un mandato esplorativo che si rende necessario quando le consultazioni non abbiano dato indicazioni significative. Al di fuori di questa ipotesi, il Presidente conferisce l'incarico direttamente alla personalità che può costituire un governo ed ottenere la fiducia dal Parlamento. L'incaricato, che di norma accetta con riserva, dopo un breve giro di consultazioni, si reca nuovamente dal capo dello Stato per sciogliere, positivamente o negativamente, la riserva. Prima di assumere le funzioni, il Presidente del Consiglio e i Ministri devono prestare giuramento. Entro dieci giorni dal decreto di nomina, il Governo è tenuto a presentarsi davanti a ciascuna Camera per ottenere il voto di fiducia. Giuro di essere fedele alla Repubblica, di osservarne lealmente la Costituzione e le leggi e di esercitare le mie funzioni nell'interesse esclusivo della nazione ! "

7 I membri del Governo sono responsabili politicamente nei confronti del Parlamento e quindi indirettamente del corpo elettorale, nel senso che devono ottenere e mantenere la fiducia di entrambe le Camere. I membri del governo sono responsabili politicamente nei confronti del parlamento e, indirettamente, nei confronti degli elettori. Il Presidente del Consiglio è responsabile per la politica generale del Governo: i singoli ministri sono responsabili collegialmente per le decisioni del Consiglio dei ministri e individualmente per gli atti del ministero cui sono preposti. I membri del governo sono responsabili giuridicamente per gli atti compiuti in violazione di norme giuridiche. Tale responsabilità è: CIVILE, per i danni causati ingiustamente a terzi; AMMINISTRATIVA, per i danni causati alla pubblica amministrazione; PENALE, per i reati commessi. In materia penale un membro del Governo può essere giudicato solo a seguito dellautorizzazione a procedere della Camera di appartenenza. HOME PAGE

8

9 Il bilancio dello stato è il documento giuridico – contabile che contiene le entrate che lo Stato prevede di incassare e le spese che prevede di erogare in un determinato periodo di tempo. Il bilancio ha 3 funzioni: GIURIDICO – POLITICA, TECNICO – AMMINISTRATIVA ed ECONOMICA. ANNUALITA : il bilancio viene redatto anno per anno. SPECIFICAZIONE : ogni entrata e spesa va iscritta in tutti i suoi elementi identificativi. UNITA : tutte le entrate e le spese vanno indicate nel bilancio. INTEGRITA : le entrate vanno iscritte al lordo delle spese che potrebbero generare, idem per le spese. VERIDICITA : non bisogna gonfiare artificiosamente le spese, né sopravvalutare le entrate. PUBBLICAZIONE : viene pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale.

10 DI PREVISIONE : Contiene le ENTRATE che lo Stato prevede di incassare e le SPESE che prevede di erogare riferite allanno che sta per iniziare chiamato ANNO FINANZIARIO che va dal 1° gennaio al 31 dicembre. Sia le entrate che le spese attraversano alcune fasi: le prime, laccertamento, la riscossione e il versamento; le seconde, limpegno, la liquidazione, lordinazione e il pagamento. CONSULTIVO : In esso sono indicate le entrate e le spese relative allanno già compiuto. ANNUALE : Comprende le entrate e le spese riferite ad un determinato anno. Assolve molto bene alla funzione tecnica e politica. PLURIENNALE : Copre un periodo di tempo non inferiore a 3 anni. Contemporaneament e a quello annuale viene presentato quello pluriennale. Questo è aggiornabile per scorrimento. DI COMPETENZA : Comprende le entrate che sono accertate e le spese impegnate nellambito dellesercizio finanziario indipendentemente dal fatto che quelle entrate saranno riscosse e le spese pagate in quello stesso anno o negli esercizi successivi. DI CASSA : Prevede le entrate che sono entrate nella fase della riscossione e le spese che entrano nella fase del pagamento durante lanno finanziario.

11 In passato nella redazione del bilancio veniva seguito un criterio PATRIMONIALE – AZIENDALISTICO, cioè le entrate e le spese venivano indicate tenendo conto del fatto che il patrimonio netto aumentava o diminuiva. … Poi, il criterio ECONOMICO – FUNZIONALE che teneva conto della funzione della spesa o dellentrata in relazione allobiettivo. Fino agli anni 90 questo criterio vedeva come unità elementare il CAPITOLO, e quindi lapprovazione del Parlamento avveniva sui singoli capitoli. Successivamente lunità elementare è diventata l UNITA PREVISIONALE DI BASE ossia un budget di risorse che viene attribuito ai singoli centri di responsabilità amministrativa dei funzionari pubblici addetti alla gestione della spesa e delle entrate. Le entrate si suddividono in UNITA PREVISIONALI, TITOLI, CATEGORIE e CAPITOLI. Le spese si dividono in FUNZIONI - OBIETTIVO, UNITA PREVISIONALI e CAPITOLI. Entrate tributarie Entrate extratributarie Entrate per alienazione e ammortamento di beni patrimoniali ed entrate per riscossione di crediti Entrate per accensi one di prestiti Spese correnti Spese in conto capitale Spese per il rimborso di prestiti

12 Il risultato differenziale è dato dalla somma algebrica fra le entrate e le spese in bilancio. FABBISOGN O INDEBITAMEN TO NETTO RISPARMI O PUBBLIC O RICORSO AL MERCATO ENTRATE CORRENTI SPESE CORRENTI ENTRATE EXTRATRIBUTARIE ENTRATE TRIBUTARIE SPESE FINALI ENTRATE FINALI TRIBUTARIE EXTRATRIBUTA RIE ALIEN. E AMM. DI BENI E RISC. DI CREDITI CORREN TI IN CONTO CAPITALE ENTRATE FINALI AL NETTO DELLE RISCOSSIONI DI CREDITI SPESE FINALI AL NETTO DELLE OPERAZIONI DI FINANZIAMENTO ENTRATE FINALI TOTALE DELLE SPESE CORREN TI IN CONTO CAPITALE PER RIMBORSO PRESTITI

13 Lo Stato è visto come unazienda di erogazione che deve coprire con le entrate il costo dei servizi pubblici. Lavanzo quindi è ingiustificato. (Finanza neutrale) Si basa sulla distinzione fra bilancio corrente e in conto capitale. Quello corrente dovrebbe chiudersi ogni anno in pareggio o in avanzo. Nellaltro, le spese per investimenti possono dare origine ad un disavanzo fronteggiato con il ricorso ai prestiti. (Economisti scandinavi) Il pareggio deve essere eseguito nellintero ciclo economico: nelle fasi di recessione deve essere diminuita la pressione fiscale e aumentata la spesa pubblica per sostenere la domanda globale, con un conseguente bilancio in disavanzo. Nelle fasi di espansione, viceversa. (Economisti tedeschi) Il deficit di bilancio viene visto come un mezzo per favorire la piena occupazione nelle fasi recessive. Lo Stato può programmare una maggiore spesa pubblica da finanziare con il ricorso ai prestiti e non con nuove imposte. Il risparmio non investito dai privati viene così assorbito dallo Stato e rimesso in circolazione in modo da favorire un aumento di produzione. (Keynes) Lo Stato nei periodi di recessione finanzia la spesa pubblica con lapplicazione di nuove imposte senza con ciò far diminuire la domanda dei privati, infatti il prelievo andrebbe ad assorbire il risparmio di questi ultimi che dato il ristagno delleconomia, non sarebbero disposti ad investire. (Haavelmo) Gli elevati deficit finiranno col porre a carico delle generazioni future il costo dei beni e servizi forniti alla generazione presente. Rimedio? Vincolo formale allazione del legislatore. (Buchanan)

14 « Le previsioni di bilancio devono essere impostate secondo il metodo della programmazione economico-finanziaria » Lo scopo è di far sì che gli stanziamenti di entrata e di spesa siano coerenti con gli obiettivi che lo Stato intende raggiungere nel periodo considerato. La determinazione degli obiettivi è contenuta nel documento di programmazione economico- finanziaria, che il Governo deve redigere ogni anno e presentare al Parlamento entro il 30 giugno. Si tratta di un atto politico che costituisce la base su cui deve fondarsi la manovra della finanza pubblica per il periodo corrispondente a quello compreso nel bilancio pluriennale. Esso fissa gli obiettivi della politica di bilancio, stabilisce gli indirizzi per la loro attuazione, indica l'articolazione degli interventi, fornisce i criteri per la formazione del bilancio annuale e pluriennale. Entro il 30 settembre il Ministro dell'Economia e delle Finanze presenta al parlamento, con unico disegno di legge, il progetto del bilancio annuale e di quello pluriennale. Il bilancio viene redatto dalla ragioneria generale dello Stato, sulla base dei dati forniti dagli uffici centrali del bilancio dei singoli ministeri. Le entrate sono previste in un unico stato di previsione; le spese in stati di previsione distinti, uno per ministero. I dati essenziali del bilancio vengono esposti nel quadro generale riassuntivo, che evidenzia anche i risultati differenziali.

15 La determinazione degli stanziamenti avviene secondo il sistema del bilancio a base zero, secondo il quale ogni anno le cifre da stanziare sono stabilite in base alle esigenze effettive e concretamente realizzabili di ciascuna amministrazione, senza alcun riferimento alla spesa dell'esercizio precedente. È stato abbandonato il criterio della spesa storica incrementale: le previsioni confermavano ogni anno gli stanziamenti dell'anno precedente aggiornandoli per adeguarli al tasso di infla­zione. Il progetto di bilancio contiene previsioni a legislazione vigente. Quindi, quando vengono indicate le entrate, si tratta di quelle che derivano dal gettito fiscale i vigore, e le spese invece previste da norme vigenti. Il bilancio è solo formale, ma non sostanziale perché non ha il carattere innovativo delle altre leggi. Per attuare la manovra economico- finanziaria va dunque modificata la legislazione vigente. « Con la legge di approvazione del bilancio non si possono stabilire nuovi tributi e nuove spese » Art. 81 Cost. Gli strumenti legislativi, che adeguano le norme vigenti alle esigenze della manovra di bilancio, sono la legge finanziaria e le leggi a essa collegate. Il disegno di legge finanziaria è presentato dal Ministro dell'Economia e delle Finanze entro il 30 settembre; i disegni di legge collegati sono presentati entro il 15 novembre. La legge finanziaria fa riferimento al periodo di tempo del bilancio pluriennale e consente di adeguare le poste in bilancio agli obiettivi indicati nel DPF.

16 … Con l'approvazione di entrambe le camere il bilancio diventa legge. Seguono la promulgazione da parte del Presidente della Repubblica e la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale. Entro dieci giorni dalla pubblicazione della legge di bilancio, i ministri, nell'ambito dei rispettivi ministeri, assegnano le risorse ai dirigenti generali titolari dei centri di responsabilità. Entro il 31 dicembre, dopo l'approvazione della legge finanziaria, il Parlamento provvede ad approvare il bilancio con il procedimento della legge ordinaria. Il progetto di legge, in ciascuna delle due camere, viene esaminato dalle commissioni per il Tesoro e per il Bilancio. Quindi ha luogo la discussione in assemblea, a cui segue il voto che viene espresso con riferimento a ogni singola unità previsionale … HOME PAGE

17

18 Lanalisi di bilancio è unattività significativa per la funzione amministrativo-finanziaria in quanto consente di apprezzare la situazione economica e patrimoniale di unazienda, attraverso la valutazione del risultato della gestione caratteristica, della gestione finanziaria e della struttura delle fonti di finanziamento. Inoltre, permette di dare informazioni allesterno sullandamento della gestione aziendale. I risultati di questa attività di analisi possono essere: Definire gli obiettivi verso i quali pilotare lazienda, attraverso la rilevazione di eventuali aree di inefficienza. Realizzare unanalisi competitiva, attraverso il confronto con i concorrenti, al fine di verificare in quale posizione si collochi lazienda. Fare ricorso al mercato dei capitali. Le fasi di cui si compone tale attività sono: La riclassificazion e dei bilanci. La determinazione degli indici di bilancio. Dal punto di vista reddituale viene focalizzata lattenzione sui due principali indicatori della capacità reddituale di una azienda, il ROE ed il ROI, analizzandone nello specifico le differenti componenti. Dal punto di vista patrimoniale viene valutata la struttura esistente, attraverso lanalisi delle grandezze dellattivo e del passivo, e viene analizzata la gestione finanziaria utilizzando gli indicatori di liquidità e di disponibilità ed i flussi di cassa.

19 __ % RE CP __ % RO TI __ TI CP RE CP __ % RE RO __ % RO RV __ RV TI __ CP CD ____ % DB+D C TI Struttura % del conto economico Composizion e % degli impieghi Composizion e % delle fonti Margini patrimoniali Indici di efficienza Indici di struttura

20 Lo strumento principale attraverso il quale si realizza lanalisi di bilancio è il calcolo degli indici. Luso non coordinato di tali indicatori può portare ad un esame frammentario della gestione con il rischio di trascurare aspetti importanti e di non cogliere i legami esistenti tra la situazione reddituale e finanziaria. Lazienda è un organismo complesso, costituito da settori interdipendenti: questi legami si traducono in precise relazioni di causa/effetto tra i diversi indici di bilancio. Al vertice della piramide viene collocato lindice che sinteticamente riassume i risultati della gestione aziendale: redditività dei mezzi propri o ROE, che risulta dal rapporto tra Reddito netto e Capitale proprio. Il ROE è espressione dellefficacia con la quale la società ha svolto lattività. … In particolare si rileva come nella determinazione della redditività aziendale rivesta un ruolo fondamentale la redditività della gestione caratteristica sintetizzata dallindice di redditività del capitale investito: ROI, calcolato rapportando il Reddito operativo al Capitale investito (impieghi). Il ROI sintetizza lefficienza con la quale si è utilizzato il capitale impiegato nellattività tipica dellimpresa. Il reddito operativo è infatti il risultato derivante dal contrapporsi di ricavi e costi legati alla gestione caratteristica dellimpresa; esso viene perciò influenzato solo dalle politiche intraprese per il reperimento e limpiego dei fattori di produzione e per la commercializzazione dei prodotti.

21 Per rendere più agevole la comprensione dei due indici fin qui presentati, introduciamo ora il ROD calcolato come rapporto tra il totale degli oneri finanziari e le risorse finanziarie di terzi utilizzate nella gestione aziendale. Questo parametro stima il costo del denaro preso a prestito nel corso dellanno, e, se percentualizzato, è assimilabile ad un tasso di interesse passivo medio pagato dallazienda. Dunque se il ROD esprime il costo dei finanziamenti, mentre il ROI il loro rendimento globale, la differenza tra i due indica se lazienda è stata in grado di generare un reddito sufficiente per pagare gli interessi sui debiti. La differenza tra ROI e ROD viene identificata con il termine EFFETTO LEVA FINANZIARIA in quanto consente di evidenziare in che modo lindebitamento concorre nella formazione del reddito aziendale. __ % OF CD Per rendere più agevole la comprensione dei due indici fin qui presentati, introduciamo ora il ROD calcolato come rapporto tra il totale degli oneri finanziari e le risorse finanziarie di terzi utilizzate nella gestione aziendale. Questo parametro stima il costo del denaro preso a prestito nel corso dellanno, e, se percentualizzato, è assimilabile ad un tasso di interesse passivo medio pagato dallazienda. Altro indice della redditività è il ROS, formato dal rapporto tra reddito operativo e ricavi di vendita, che misura la quota di reddito derivante dalla gestione tipica. Maggiore è il suo valore, migliore è stata la capacità dellazienda di conseguire prezzi di vendita remunerativi e/o di limitare i costi dei fattori di produzione. ( > 20%) Il LEVERAGE indica invece lentità degli investimenti effettuati per ogni euro di capitale conferito non a titolo di prestito. Se il suo valore è pari a 1, tutto il capitale investito è finanziato esclusivamente dai mezzi propri, se è superiore a 1, gli investimenti vengono finanziati anche con mezzi esterni. Il TASSO DI INCIDENZA DELLA GESTIONE NON CARATTERISTICA è positivo se i risultati della gestione accessoria, finanziaria e straordinaria sono positivi. Se i risultati di tali gestioni sono negativi, il reddito desercizio subisce unautomatica riduzione.

22 Lanalisi patrimoniale esamina la struttura del patrimonio, al fine di accertare le condizioni di equilibrio nella composizione degli impieghi e delle fonti di finanziamento. __ % IMIM TI __ % ACAC TI In generale, la struttura degli impieghi elastica consente allazienda maggiori flessibilità produttive e un conseguente maggiore adattamento alle mutevoli condizioni di mercato. Per verificare con maggiore immediatezza la correlazione con gli impieghi, anche le fonti di finanziamento devono essere rapportate in termini percentuali rispetto al totale delle fonti (uguale al totale degli impieghi). __ % DB TI __ % DCDC TI __ % CPCP TI La composizione degli impieghi ha lobiettivo di misurare il grado di rigidità o di elasticità del patrimonio e si collega strettamente alla lettura e alla interpretazione dei margini di struttura e di tesoreria.

23 Lanalisi finanziaria esamina lattitudine dellazienda a fronteggiare i fabbisogni finanziari senza compromettere lequilibrio economico delle gestione. __ CP IM DC+C P IM __ DB AC Linsieme del capitale proprio e dei debiti a medio/lungo termine è definito capitale permanente e il suo importo deve essere superiore a quello delle immobilizzazioni; in caso contrario le immobilizzazioni sono finanziate dai debiti a breve. In una situazione di equilibrio lindice di copertura globale delle immobilizzazioni deve assumere valori superiori a 1. Se limpresa ha una buona solidità patrimoniale, anche lindice di disponibilità segnala una corretta correlazione tra attività correnti e passività correnti e in questo caso il suo valore è compreso tra 1 e 2. DF+D L DB ___ DL DB Lindice di liquidità primaria è poco significativo, quello di liquidità secondaria invece non dovrebbe assumere valori inferiori ad 1. INDICI DI SOLIDITA: mettono in evidenza lutilizzo delle fonti di finanziamento per effettuare i diversi impieghi. In una situazione ideale (gli impieghi a medio/lungo ciclo di utilizzo sono finanziati con capitale proprio), lindice di autocopertura è uguale a 1. INDICI DI LIQUIDITA: valutano la solvibilità dellazienda. __ HOME PAGE

24

25 La RICERCA OPERATIVA nacque allinizio della seconda guerra mondiale in Inghilterra, per risolvere problemi di difesa antiaerea e negli Stati Uniti, di strategia militare. Infatti la denominazione RICERCA OPERATIVA deriva dallespressione inglese OPERATIONAL RESEARCH che sta ad indicare proprio la ricerca relativa a operazioni belliche. Alla conclusione della guerra, la ricerca operativa continuò ad essere applicata in diversi settori a problemi di tipo organizzativo. Con lavvento degli ELABORATORI ELETTRONICI, la ricerca operativa cominciò ad essere applicata a problemi sempre più complessi, sia per la loro natura, sia per lenorme quantità di dati da trattare. La ricerca operativa analizza i problemi economici e cerca di risolverli utilizzando tecniche matematiche. La ricerca operativa è una tecnica che affida il metodo scientifico allanalisi di problemi di organizzazione, allo scopo di fornire a coloro che devono prendere una decisione, gli strumenti più idonei per scelte di tipo operativo.

26 Il procedimento di analisi e di risoluzione di un problema può essere suddiviso in varie FASI : ESAME DELLA SITUAZIONE REALE e RACCOLTA DELLE INFORMAZIONI I dati raccolti dovranno essere sottoposti ad analisi critica. FORMULAZIO NE del PROBLEMA Individuazione delle variabili controllabili e non controllabili e scelta della funzione da ottimizzare. COSTRUZIONE del MODELLO MATEMATICO RICERCA della SOLUZIONE del MODELLO ANALISI e VERIFICA delle SOLUZIONI OTTENUTE ATTUAZION E Semplice da utilizzare, che rappresenti completamente il problema e fornisca tutte le informazioni per assumere decisioni razionali. Si parte da una prima soluzione che si cerca poi di migliorare mediante diversi metodi. Controllare se la soluzione teorica offre i vantaggi attesi e verificare la rappresentatività del modello. Eventualmente, lo si può correggere. Attuazione del progetto da parte dei responsabili della direzione.

27 La fase più importante dal punto di vista matematico è proprio la costruzione del MODELLO e la sua soluzione. Tali modelli sono rappresentativi della realtà in forma semplificata e i più importanti sono: Sono descrittivi della realtà. Utilizzano le proprietà di un insieme per rappresent are le proprietà di un altro insieme. Si esprimono con relazioni matematiche fra le variabili e le grandezze da ottimizzare.

28 UN MODELLO MATEMATICO SI ESPRIME CON: Soggetta ai vincoli: Vincolo tecnico Vincoli di segno I problemi di decisione si distinguono in relazione al numero delle variabili controllabili, dette VARIABILI DI AZIONE che sono condizionate dai vincoli, oltre ai consueti vincoli di segno. Per effetto dei vincoli le variabili possono assumere un insieme di valori detto CAMPO DI SCELTA che può essere: DISCRETO (i valori delle variabili sono in numero finito) ; CONTINUO (le variabili assumono valori di uno o più intervalli). I problemi di scelta si dividono poi in: PROBLEMI DI SCELTA IN CONDIZIONI DI CERTEZZA ; PROBLEMI DI SCELTA IN CONZIZIONI DI INCERTEZZA. A loro volta entrambi possono avere EFFETTI IMMEDIATI o EFFETTI DIFFERITI. HOME PAGE Funzione obiettivo

29

30 Le reti di computer sono composte da più computer collegati fra di loro. Si è avuta una evoluzione dai sistemi CONCENTRATI degli anni 60, a quelli DISTRIBUITI (reti di computer) degli anni 80, fino ad oggi. I calcolatori erano collegati fra di loro ad un MAIN FRAME (computer principale) ed erano apparecchiature non intelligenti. La capacità di memoria (potenza di calcolo) ce laveva solo il computer principale. Erano sistemi molto costosi.

31 Lo scopo di una rete è quello di condividere risorse hardware e software. I componenti di una rete sono i computer, detti anche NODI. I collegamenti fanno parte della sottorete di comunicazione e sono quei cavi che mettono in comunicazione i nodi della rete. Tutti i computer componenti la rete possono mettere a disposizione le proprie risorse e possono utilizzare anche quelle degli altri. Cè un computer che fa da server (mette a disposizione le proprie risorse) e tutti gli altri sono utilizzatori o client (utilizzano le risorse).

32 Esiste un canale fisico di comunicazion e fra due nodi della rete. Esiste un canale di comunicazion e condiviso fra i nodi della rete. VANTAGGI: Affidabilità della trasmissione; Facilità nella comunicazione; Velocità di comunicazione. Costo eccessivo. SVANTAGGI: Semplicità; Basso costo. Il canale di comunicazione potrebbe essere occupato. VANTAGGI: SVANTAGGI:

33 Fra i nodi che devono comunicare cè un unico canale di comunicazione che funziona solo in un senso. La comunicazione avviene nei due sensi, ma non contemporaneament e, in modo alternato. Ci sono due canali di comunicazione, uno per ricevere e uno per trasmettere. Numero di BIT che possono essere trasmessi nellunità di tempo (secondo) ossia il BAUD. che deve attraversare un canale di comunicazione: linea telefonica. Su di essa viaggiano DATI ANALOGICI, perciò deve esserci qualcosa che trasforma i DATI DIGITALI in analogici e viceversa, cioè il MODEM (attraverso un modulatore ed un demodulatore). MODEM IL TELEFONO CONNETTE AL MODEM PC MODEM

34 I nodi sono collegati in modalità punto- punto con un nodo centrale che è solitamente un HUB, uno SWITCH o un COMPUTER. I nodi sono collegati luno allaltro: il primo e lultimo sono collegati fra di loro. Fra i due nodi consecutivi, la modalità è punto-punto. Cè un unico cavo di collegamento al quale sono collegati i diversi nodi. Era utilizzato in passato.

35 Semplicità di realizzazione. Faul tollerance molto elevata. Basso costo. Velocità di trasmissione delle informazioni. Affidabilità. Se si rovina il nodo centrale, lintera rete non funzion a. TOPOLOGIE

36 Possibilit à di aggiunge re facilment e nodi alla rete. Più nodi ci sono, peggiori sono le prestazioni della rete. Fault tollerance quasi nulla. TOPOLOGIE

37 Non cè nessun limite ai nodi che si vogliono aggiunger e. Percorrere tutti i nodi della rete se sono tanti. Il canale è percorso sempre in un senso. Fault tollerance quasi pari a zero. TOPOLOGIE

38 Non passano per il suolo pubblico. Solitamente si trovano allinterno di un edificio o di un gruppo di edifici nella stessa zona. Sono reti di tipo broadcast. Coprono unarea illimitata, hanno dimensioni elevate. Questa rete collega più RETI LAN tra di loro, oppure singoli computer distanti centinaia o migliaia di Km. Questa rete è una via di mezzo perché copre una zona più estesa rispetto alla RETE LAN e usa una tecnologia di comunicazione ad alta velocità e prestazioni.

39 Consente di realizzare un circuito virtuale fra la due stazioni che devono comunicare. Viene utilizzata una linea telefonica. Il circuito si stabilisce nel momento in cui viene effettuata la chiamata e permane solo per la durata della chiamata. Se un computer deve comunicare con un altro geograficamente distante, invia il messaggio per intero attraverso un percorso costituito da nodi rimbalzando da nodo a nodo finché raggiunge il nodo destinatario. Questo intasava le linee di comunicazione se il messaggio era lungo. Il messaggio viene suddiviso in pacchetti che vengono inviati da una stazione allaltra finché non raggiungono quella destinataria. Sono indipendenti dagli altri pacchetti nel senso che possono viaggiare su linee diverse a seconda del traffico della rete. Poi il messaggio (numerato) viene ricostruito.

40 IL NOME LOGICO APPARTIENE AL COMPUTER, LINDIRIZZO MAC E UNIVOCO PER OGNI SCHEDA DI RETE ED E UNICO AL MONDO, LINDIRIZZO IP (INTERNET PROTOCOL) NON CORRISPONDE A NESSUN NODO RAGGIUNGIBILE ATTRAVERSO INTERNET. L indirizzo IP è costituito da una quaterna di numeri, ogni tripletta assume numeri che vanno da 1 a 255 ed è formata da 8 bit. xxx.xxx.xxx.xxx CE NE SONO DI CINQUE CLASSI (A – B – C – D – E ). A SECONDA DELLA PRIMA TERZINA, CAPIAMO A QUALE CLASSE LINDIRIZZO APPARTIENE: Viene utilizzata quando abbiamo poche reti, ed in ogni rete un elevato numero di computer. In questa classe aumenta il numero delle reti, ma diminuisce quello dei computer. In questa classe ci sono pochi computer ed un numero maggiore di reti rispetto alla classe B.

41 Collega un computer con un altro. E una apparecchiatura non intelligente. Con lHUB la trasmissione è di tipo broadcast, cioè parte da uno ed arriva a tutti. Analogo allhub, ma è in grado di inviare il messaggio solo al nodo interessato. Collega due RETI GEOGRAFICHE (WAN) strutturalmente incompatibili. Collega una RETE LAN ad INTERNET. E un dispositivo che collega due RETI LAN.

42 LE RETI, ESSENDO OGGETTI MOLTO COMPLESSI, SONO ORGANIZZATE A LIVELLI. Ogni livello fornisce a quello superiore i servizi richiesti e fa le proprie richieste al livello inferiore. La comunicazione fra livelli avviene attraverso protocolli di comunicazione. Internet utilizza il modello di rete TCP/IP che non è un unico protocollo, ma un insieme di protocolli, e si compone di 4 livelli: FISICO: i protocolli di questo livello si occupano della trasmissione di bit nel canale di comunicazione. RETE: i protocolli di questo livello si occupano dellinoltro dei pacchetti dal mittente al destinatario. TRASPORTO: i protocolli di questo livello si occupano della suddivisione del messaggio da inviare in pacchetti e di riassemblare i pacchetti ricevuti. APPLICAZIONE: è il livello attraverso il quale le applicazioni accedono direttamente ai servizi di rete (HTTP). HOME PAGE

43

44 The Internet is a computer network made up of thousands of networks worldwide. No one knows exactly how many computers are connected to the Internet. There are organisations which develop technical aspects of this network. It is owned by private companies. Every computers use the TCP/IP and a CLIENT – SERVER architecture, that allows servers to provide files and services to the client. An Internet user has access to a variety of services: SHOPPI NG ONLINE MAKE INVESTMEN TS CONSULTI NG DOCTORS

45 The World Wide Web has its own protocol: HTTP. The Internet consists of a variety of ACCESS PROTOCOLS that allows to search for material on the Net. You need also the right software that can be installed on your computer or you will have to lead it on yourself. The companies that connect people to the Internet are called ISPs. You can pay a fixed charge per month or pay per hour, but there are also free ISP. Some ISP are AOL or MSN. To connect to the Internet you need: a computer, a modem that connects you to the Internet or to other computers around the world, an Internet service provider and software. The World Wide Web is a system that supports hypertext s: document s that contains links that connect to other document s. Your computer sends digital data through the phone lines (ISDN or ADSL), that the modem transforms in dial-up data. The World Wide Web allows communication: thanks ISP, the server hosts digital data and routers or switches to direct the flow of information.

46 Web pages are written in a computer language called HTML and each page as a unique address called URL. If you browse a web page, you can see some words in the text in a different colour or underlined: they are LINKS. When you move your cursor over a text link, it changes from an arrow to a hand. To access the web you need web browser software such as You can download it from each companys website and they are similar. By double- clicking on the icon on your desktop, you can launch your web browser, so it will appear a predefined web page (or home page). This buttons are: the BACK BUTTON that a allows you to return to the previous page youve visited; HOME that takes you to your home page; RELOAD or REFRESH that loads the web page again; the STOP BUTTON that stops the browser from loading the current page; SEARCH that connects you to pages on the Microsoft or Netscape websites; and BOOKMARKS where you can record the website you want to revisit. There is a row of buttons at the top of your page: the toolbar that help you to move in the web.

47 Under the toolbar, there is a location box where you write the address of a website you want to visit. And if you click the small triangle to the right of this box, you can see a drop down list of the most recent websites you have visited. The speed of download process depends on your modem speed, your ISPs modem speed, the size of the files you want to download, how busy the sewer is and the traffic on the net. There are hundreds of millions of web pages on the net. To search information you must have skills, luck and art. You can search on Yahoo!, Excite, AltaVista, Google and other that help you to locate what you are looking for. They are called SEARCH ENGINE. It exist two type of them: directories that are good at identifying general information and indexes through which you search all the contents of a website. It exist an interesting feature of this search engine that is confidence rating: a relevance percentage. You can also search for images, video, mp3 files and a lot of information very fastly with keywords.

48 An important service of the Internet is the with which you can write letters or send and receive documents. To use this service you need some e- mail software that can be already part of your web browser or part of the software provided by your ISP. However they work in a similar way. To access the service you need your own address that is composed by a user name that may by you real name or a made up name, and a domain name that is the name of the computer connected to the Internet. You can choose the first bit: the bit before the snail is you, the bit after is your ISPs domain. Then, you can access to your mailbox from any computer or country. The new wired world is the NET and it isnt a novelty. It is an interesting way to pass the time. The net has change our life in any way, in fact it is the worlds grandest public utility. It is driven by a combination of cheap, powerful PCs, infrastructure that sped up our connections and browsing software. The tech has triumphed in schools, labs, businesses, banks, etc… We are calling this phenomenon e-life : new way of working, shopping, playing and communicating.

49 Some gurus has said that the Internet can be a force for peace, can reduce misunderstandings and eliminate conflict or wars. But it can be also used to advocate conflict. Then the Internet can also reduce pollution because doing shopping from home or reading newspapers, magazines and other documents on line doesnt involve the use of the motorcars. In this way the Net helps reduce energy consumption on one side, but increases it on the other. Then, the Internet cant reduce inequality, because poor people cannot afford the Internet. Their problem is also that they lack the skills to exploit it. HOME PAGE

50

51 Il fascismo fu un movimento politico del XX secolo che sorse in Italia a partire dalla fine della prima guerra mondiale, in parte come reazione alla Rivoluzione Bolscevica del 1917 e alle prime lotte sindacali operaie, in parte in polemica con la società liberal- democratica uscita lacerata dallesperienza della guerra. Fondatore ed ispiratore del movimento fascista fu Benito Mussolini, che il 23 marzo 1919 dette vita a Milano ad un piccolo gruppo denominato Fasci italiani di combattimento. Il fascismo fu uno dei grandi movimenti nazionalisti diffusisi rapidamente in Europa negli anni venti e trenta del secolo scorso in molti paesi europei, accomunati da una matrice comune di conservatorismo, nazionalismo, razzismo, autoritarismo e culto della personalità del duce. Il fascismo tendeva ad imporre l'assoluta preminenza del partito fascista, identificato con lo Stato, in ogni aspetto della vita politica e sociale. Le radici del fascismo vanno individuate nella profonda crisi della società italiana del primo dopoguerra.

52 In Italia il fascismo trovò i suoi precursori, negli anni precedenti alla prima guerra mondiale, nel decadentismo di Gabriele DAnnunzio e in numerosi altri pensatori ed azionisti politici nazionalisti che si ritrovarono nella rivista Il Regno, molti dei quali militarono in seguito nelle fila fasciste. La crisi economica del dopoguerra, la disoccupazione e linflazione crescenti, la smobilitazione dellesercito, i conflitti sociali e gli scioperi nelle fabbriche del nord, lavanzata del partito socialista divenuto il primo partito alle elezioni del 1919, crearono, negli anni , le condizioni per un grave indebolimento delle strutture statali e per un crescente timore da parte dei ceti agrari e industriali di una rivoluzione comunista in Italia. In questa situazione fluida, Mussolini colse loccasione e si pose al servizio della causa antisocialista; le milizie fasciste, appoggiate dai ceti possidenti e da buona parte dellapparato statale che vedeva in lui il restauratore dellordine, lanciarono una violenta offensiva contro i sindacati e i partiti di ispirazione socialista causando numerose vittime nella sostanziale indifferenza delle forze dellordine.

53 La violenza crebbe considerevolmente negli anni fino alla Marcia su Roma (28 ottobre 1922). Di fronte allavanzata di milizie fasciste mal armate e guidate su Roma, il Re Vittorio Emanuele III di Savoia, preferendo evitare ogni spargimento di sangue decise di affidare lincarico di Presidente del Consiglio a Mussolini. Lassassinio del deputato socialista Giacomo Matteotti, che aveva chiesto lannullamento delle elezioni per le irregolarità commesse, provocò una momentanea crisi del governo Mussolini… La Monarchia il 3 gennaio 1925, ruppe gli indugi e, con un noto discorso nel quale assumeva su di sé lintera responsabilità del delitto Matteotti e delle altre violenze squadriste, di fatto proclamò la dittatura, sopprimendo ogni residua libertà e completando lidentificazione assoluta del PARTITO NAZIONALE FASCISTA con lo Stato. Il 21 luglio 1923 venne approvata una nuova legge elettorale maggioritaria, che assegnava due terzi dei seggi alla coalizione che avesse ottenuto almeno il 25% dei suffragi, regola puntualmente applicata nelle elezioni del 6 aprile 1924, nelle quali il listone fascista ottenne uno straordinario successo, agevolato anche dai brogli, dalle violenze e dalle intimidazioni contro gli oppositori. La stragrande maggioranza degli italiani trovò un modus vivendi con la nuova situazione, vedendo forse in Mussolini un baluardo contro il materialismo e il socialismo e soprattutto contro il disordine economico: da parte sua, il fascismo italiano non esercitò mai una grande opera di indottrinamento della popolazione come quella intrapresa dal nazismo in Germania, ma piuttosto si limitò nella maggior parte dei casi ad esigere solo una partecipazione di facciata. HOME PAGE

54

55 Pescara, 12 marzo Nacque a Pescara da famiglia medio- borghese nel 1863, ma a soli 18 anni, dopo aver conseguito la licenza liceale presso il collegio Cicognini, si trasferì a Roma e iniziò la sua turbinosa avventura esistenziale. Qui conobbe gli ambienti eleganti della città e visse una vita ricca e piena di scandali e di fatti che gli diedero molta pubblicità come la sua relazione con la grande attrice Eleonora Duse. Fu a favore della guerra e partecipò alla "Beffa di Buccari, poi venne eletto deputato nelle liste della destra, ma non esitò a passare alla sinistra, e infine organizzò la marcia su Fiume. Prese parte a quei movimenti che poi permisero la vittoria del FASCISMO. Amò molto la bellezza e la grandezza sia nella vita che nell'arte. Appartiene al DECADENTISMO per il suo estetismo che vuole dire ricerca di eleganza e di raffinatezza.

56 Da queste sia pure scarne notizie biografiche, appare già abbastanza chiara la personalità del DAnnunzio, superuomo nella vita come nellarte, che tenta di fare della sua reale esistenza la sua più bella opera darte. «Tutta la mia vita è innamoratamente congiunta alla mia arte, come apparve e appare nella mia meditazione occulta e nella mia azione palese» A questa varietà di comportamenti, corrisponde una varietà anche in campo letterario, infatti per lungo tempo non riuscì a sottrarsi alle suggestioni delle esperienze altrui e fece propri il classicismo di Carducci come il realismo di Verga e di Zola, il simbolismo dei decadenti, il concetto si superuomo di Nietzche (filosofo tedesco), e quello di famiglia o adolescenza dai romanzieri russi come Tolstoy. La poetica di DAnnunzio può essere divisa in tre fasi:

57 Il decadente DAnnunzio si costruisce la figura dellesteta, colui il quale vive la propria vita come fosse unopera darte e quindi sottopone tutto al valore dellarte. Lo fa per rifugiarsi dal mondo borghese materialista e corrotto, che non permette alluomo di essere se stesso, isolandolo. Rappresentativo di questa fase è il romanzo IL PIACERE con protagonista ANDREA SPERELLI. Egli è unesteta che vive la propria vita come fosse unopera darte, un individuo che riesce ad elevarsi al di sopra delle masse per vivere una vita eccezionale. La sua vita amorosa è improntata su tali criteri: ha per amante Elena Muti, una bellissima donna, da cui è attratto per la sua sensualità straordinaria, che trova corrispondenza nella donna che lo appaga. Ma la Muti lo abbandona e Sperelli cerca di dimenticarla lanciandosi in nuove avventure, passioni, alla ricerca del piacere. In un duello viene ferito e successivamente curato a casa della cugina. Qui conosce unaltra donna, Maria Ferris, che al contrario della Muti è bella soprattutto spiritualmente. Sperelli vive con questa donna un rapporto ambiguo, in cui si fonde lamore per lamante precedente, soprattutto sessuale, con lamore spirituale per la Ferris. Poi, in un momento di trasporto amoroso chiama Maria con il nome di Elena. Maria si accorge dellequivoco in cui è vissuta fino a quel momento e delusa lo abbandona. Andrea Sperelli resta così solo, non è riuscito a fare della sua vita unopera darte.

58 DAnnunzio scopre la falsità dellestetismo perché si rende conto che lesteta da solo non può riuscire a risolvere tutti i problemi di questo periodo. In questa fase troviamo linfluenza degli scrittori russi che avevano attribuito grande importanza alla fase adolescenziale, tantè che DAnnunzio sente il bisogno di parlare dei problemi che riguardano la sua infanzia. Romanzo rappresentativo è LINNOCENTE con protagonista Tullio Hermil. Tullio ha condotto la sua vita dedicandosi al soddisfacimento dellinesauribile sete di piacere. La moglie Giuliana, continuamente offesa ed umiliata, non si è mai ribellata ed ha accettato di soffrire in silenzio per amore delle due figliolette e della suocera. Quando Tullio finalmente si ravvede e decide di riconquistare lamore e la stima della moglie, scopre che Giuliana, per aver ceduto ad ununica tentazione di cui è sinceramente pentita, è incinta: metterà al mondo un bellissimo maschietto. E' però un intruso che sconvolge la vita dei coniugi e costituisce un insormontabile ostacolo alla ricostruzione del ménage familiare. Giuliana vorrebbe morire, ma Tullio decide di sopprimere lintruso innocente e mette a punto con fredda determinazione e lucidità, al riparo da ogni sospetto, un piano preciso. Durante una sera della novena di Natale, mentre tutta la famiglia è raccolta nella cappella di casa per le preghiere di rito, egli si astiene dalla funzione religiosa adducendo il pretesto di non voler lasciare solo il bambino che dorme nella sua culla: lo espone fuori dalla finestra al rigido freddo invernale, facendolo ammalare di polmonite che lo condurrà a morte in pochi giorni.

59 Alla fase della bontà segue quella superomistica: non troviamo più un uomo debole, ma un superuomo, un personaggio forte che si pone al di sopra di tutto e di tutti. Il romanzo di passaggio è IL TRIONFO DELLA MORTE, quello rappresentativo della fase è LE VERGINI DELLE ROCCE con protagonista CLAUDIO CANTELMO. Si narra la vicenda di Claudio Cantelmo che, disgustato dalla realtà borghese contemporanea, pensa di poter generare il superuomo, futuro re di Roma. Allazione, per il momento impossibile, sostituisce la letteratura e si dedica alla costruzione dellopera darte perfetta. Infine cerca una compagna degna di lui fra le tre figlie del principe Montaga, di famiglia ormai decaduta. Decide alla fine di sposare Violante, ma i suoi progetti vengono infranti dal destino: la donna, che distilla veleni, muore infatti intossicata.

60 Durante la fase superomistica, DAnnunzio si è dedicato anche al teatro, infatti ha scritto LA FIGLIA DI IORIO, e allattività poetica. Questa fase ebbe il suo approdo nelle composizioni di opere poetiche. Scrisse LE LAUDI, una raccolta di liriche pensate inizialmente in sette libri, tanti quanti le stelle della costellazione delle Pleiadi, ma ne scrisse solo quattro: MEROPE (10 Canzoni delle gesta doltre mare), MAIA (un poema autobiografico), ELETTRA (esalta eroi, città e artisti) e ALCYONE (un diario ideale di una vacanza estiva). Ed è proprio Alcyone il più importante. In esso lestate viene vista come la stagione più propizia ad eccitare il godimento sensuale e quindi a garantire la pienezza vitalistica. Il verso viene manifestato mediante ALLITTERAZIONI e mediante luso di un linguaggio simbolico. La poesia di Alcyone è stata definita PURA perché nei versi di questo libro troviamo un RAPPORTO SENSUALE CON LA NATURA (panismo: farsi natura).

61 Taci. Su le soglie del bosco non odo parole che dici umane; ma odo parole più nuove che parlano gocciole e foglie lontane. Ascolta. Piove dalle nuvole sparse. Piove su le tamerici salmastre ed arse, piove sui pini scagliosi ed irti, piove su i mirti divini, su le ginestre fulgenti di fiori accolti, su i ginepri folti di coccole aulenti, piove su i nostri volti silvani, piove su le nostre mani ignude, su i nostri vestimenti leggeri, su i freschi pensieri che l'anima schiude novella, su la favola bella che ieri t'illuse, che oggi m'illude, o ERMIONE. Odi? La pioggia cade su la solitaria verdura con un crepitio che dura e varia nell'aria secondo le fronde più rade, men rade. Ascolta. Risponde al pianto il canto delle cicale che il pianto australe non impaura, né il ciel cinerino. E il pino ha un suono, e il mirto altro suono, e il ginepro altro ancora, stromenti diversi sotto innumerevoli dita. E immensi noi siam nello spirito silvestre, d'arborea vita viventi; e il tuo volto ebro è molle di pioggia come una foglia, e le tue chiome auliscono come le chiare ginestre, o creatura terrestre che hai nome ERMIONE. da Alcyone Per ascoltare meglio la musicalità della pioggia Predominano le anafore accompagnate dalle enumerazioni. Allitterazioni in P, R, G. Fine della prima strofa uguale alla fine della quarta strofa. ELEONORA DUSE Metamorfosi appena accentuata. Similitudine Metamorfosi

62 Ascolta, Ascolta. L'accordo delle aeree cicale a poco a poco più sordo si fa sotto il pianto che cresce; ma un canto vi si mesce più roco che di laggiù sale, dall'umida ombra remota. Più sordo e più fioco s'allenta, si spegne. Sola una nota ancor trema, si spegne, risorge, trema, si spegne. Non s'ode su tutta la fronda crosciare l'argentea pioggia che monda, il croscio che varia secondo la fronda più folta, men folta. Ascolta. La figlia dell'aria è muta: ma la figlia del limo lontana, la rana, canta nell'ombra più fonda, chi sa dove, chi sa dove! E piove su le tue ciglia, ERMIONE. Piove su le tue ciglia nere sì che par tu pianga ma di piacere; non bianca ma quasi fatta virente, par da scorza tu esca. E tutta la vita è in noi fresca aulente, il cuor nel petto è come pesca intatta, tra le palpebre gli occhi son come polle tra l'erbe, i denti negli alveoli son come mandorle acerbe. E andiam di fratta in fratta, or congiunti or disciolti ( e il verde vigor rude ci allaccia i melleoli c'intrica i ginocchi) chi sa dove, chi sa dove! E piove su i nostri volti silvani, piove su le nostre mani ignude, su i nostri vestimenti leggeri, su i freschi pensieri che l'anima schiude novella, su la favola bella che ieri m'illuse, che oggi t'illude, o ERMIONE. Epifora: contrario della anafora. Sempre per ascoltare meglio la musicalità della pioggia SENSAZIONE VISIVA Metamorfosi Similitudine Similitudini Gabriele DAnnunzio La poesia è racchiusa da una struttura circolare: la fine della 1^ strofa è uguale alla fine della 2^. FINE

63 Anno scolastico Istituto Tecnico Commerciale Padre A.M. Tannoia Ruvo di Puglia (BA)


Scaricare ppt "Il Governo è un organo costituzionale complesso, composto a sua volta da altri organi dotati di autonomia e di specifiche funzioni, ma che ne rappresentano."

Presentazioni simili


Annunci Google