La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Monitor Alimentare DOXA Prima Edizione - Primavera 2001 Roma, 21 giugno 2001 – Sala Giunta - Confindustria – Assemblea Federalimentare.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Monitor Alimentare DOXA Prima Edizione - Primavera 2001 Roma, 21 giugno 2001 – Sala Giunta - Confindustria – Assemblea Federalimentare."— Transcript della presentazione:

1 Monitor Alimentare DOXA Prima Edizione - Primavera 2001 Roma, 21 giugno 2001 – Sala Giunta - Confindustria – Assemblea Federalimentare

2 2 S Obiettivi dellindagine Valutare il grado di fiducia degli Italiani nei prodotti alimentari, ed analizzare i criteri di valutazione della qualità e le aspettative dei consumatori nei confronti dellindustria alimentare.

3 3 S Metodo dellindagine Indagine periodica (quadrimestrale) basata su interviste dirette fatte a domicilio ad un campione nazionale di adulti e giovani, di 15 anni ed oltre. La prima edizione di Monitor Alimentare DOXA è stata basata su 2285 interviste fatte fra il 15 maggio ed il 10 giugno 2001.

4 4 S Livello medio di soddisfazione per lalimentazione Gli Italiani sono nel complesso soddisfatti dellalimentazione attuale cioè dei prodotti alimentari acquistati: 72% danno in media un giudizio positivo e solo 9% un giudizio negativo (19% giudizi intermedi), con valori più alti fra i maschi e fra i giovani. Giudizi analoghi di soddisfazione sono stati dati per la vita attuale e per le condizioni di salute.

5 5 S Livello di soddisfazione degli italiani per la vita attuale, per le condizioni di salute e per lalimentazione D.1/2/3

6 6 S Livello di soddisfazione per lalimentazione secondo condizione sociale ed età D.1/2/3

7 7 S Fattori associati più spesso al benessere: Quando si dice che una persona vive bene a che cosa pensa, soprattutto? Valori % D.4

8 8 S Fattori associati più spesso al benessere secondo sesso e classi di età D.4

9 9 S Da che cosa può dipendere la qualità? - la qualità delle materie prime (51%) - la fiducia nel produttore (30%), lesperienza e la tradizione di unindustria (11%) e lesperienza positiva già fatta con la stessa marca (14%); - i controlli dellindustria in tutte le fasi della produzione (24%) ed i controlli pubblici (20%); - la fiducia nella zona di origine (10%) La qualità di un prodotto alimentare può dipendere, secondo i consumatori, soprattutto da:

10 10 S Fattori di affidabilità in un prodotto alimentare Da che cosa può dipendere la qualità, secondo i consumatori D.9 Valori %

11 11 S Da che cosa può dipendere la sicurezza? Secondo i consumatori, la sicurezza di un prodotto alimentare può dipendere soprattutto dal rispetto delle norme igienico-sanitarie, in tutte le fasi della vita del prodotto (41%), dalla possibilità di sapere dove un alimento è stato prodotto (35%), dai controlli fatti dallorigine fino al luogo di acquisto (34%), dalle informazioni su come un alimento è stato prodotto (31%), dalla composizione/ingredienti (21%) e dalle informazioni su come un alimento è stato conservato (15%).

12 12 S Da che cosa può dipendere la sicurezza di un prodotto alimentare, secondo i consumatori D.10 Valori %

13 13 S Aspetti considerati più importanti negli acquisti Al momento dellacquisto, i consumatori devono considerare, secondo gli intervistati, soprattutto la marca (48%) e lesperienza già fatta con la stessa marca (13%), la data di scadenza (38%), il prezzo (30%), gli ingredienti (27%), le promozioni (8%) e la zona di produzione (7%); pochi citano altri aspetti (fiducia nel luogo di acquisto, produzione biologica, ecc.).

14 14 S Aspetti considerati più importanti Quando compera questi prodotti alimentari, che cosa osserva più spesso? D.5 Tutte le risposte date Valori %

15 15 S Aspettative nei confronti dellindustria alimentare Più controlli: più controlli sulle materie prime (46%), controlli nei p.v., sulla scadenza (30%), controlli in tutte le fasi della produzione (20%) e regole più severe per la certificazione della qualità (19%) Più informazione: più informazioni sulle confezioni (32%), più informazioni su come si produce (16%), più informazioni nella pubblicità (4%), più informazioni ai consumatori con un numero verde (4%)

16 16 S Aspettative nei confronti di unindustria alimentare: che cosa si aspetta da un produttore? D.6 Tutte le risposte date Valori %

17 17 S Caratteristiche dei consumatori che hanno più fiducia e di quelli che hanno meno fiducia nei prodotti alimentari Fra le persone che hanno meno fiducia nei prodotti alimentari acquistati hanno un peso relativamente più forte le donne, le persone mature e gli anziani, le persone con un livello di reddito ed un livello di istruzione più bassi, che sono anche meno informati.

18 18 S Caratteristiche dei consumatori che hanno più fiducia e di quelli che hanno meno fiducia nei prodotti alimentari - secondo sesso

19 19 S Caratteristiche dei consumatori che hanno più fiducia e di quelli che hanno meno fiducia nei prodotti alimentari - secondo età

20 20 S Caratteristiche dei consumatori che hanno più fiducia e di quelli che hanno meno fiducia nei prodotti alimentari - secondo condizione sociale

21 21 S Caratteristiche dei consumatori che hanno più fiducia e di quelli che hanno meno fiducia nei prodotti alimentari - secondo gradi distruzione


Scaricare ppt "Monitor Alimentare DOXA Prima Edizione - Primavera 2001 Roma, 21 giugno 2001 – Sala Giunta - Confindustria – Assemblea Federalimentare."

Presentazioni simili


Annunci Google