La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Evoluzione del Mercato elettrico Sassari, 17/01/2013.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Evoluzione del Mercato elettrico Sassari, 17/01/2013."— Transcript della presentazione:

1 Evoluzione del Mercato elettrico Sassari, 17/01/2013

2 Il Processo di Liberalizzazione del Mercato Cosa cambia? Evoluzione Mercato Elettrico

3 Evoluzione mercato elettrico generalmente di proprietà pubblica, detiene la proprietà di tutti gli asset di produzione e gestisce i servizi di trasmissione, distribuzione e dispacciamento Da industria a monopolio A industria liberalizzata apre alla concorrenza le fasi di generazione e fornitura ai clienti finali. Le attività di trasmissione e distribuzione vengono svolte da enti sottosposti allobbligo di accesso non discriminatorio (concessione). Raggiungimento della maggior parte gli obiettivi del monopolio Tendenza mondiale verso luscita dello Stato dai settori energetici

4 Evoluzione mercato elettrico DISTRIBUTORE Il Distributore è responsabile dellattività di Trasporto connessione e misura nel territorio di cui è concessionario. La concessione ha carattere di esclusivatà. Il nome del Distributore concessionario su un certo territorio si può reperire allindirizzo: DEFINIZIONI e ATTORI DEL MERCATO

5 Evoluzione mercato elettrico VENDITA Lattività di vendita di energia elettrica è unattività LIBERA, pertanto chiunque può operare nel mercato di Energia elettrica in qualità di Venditore (Trader). Lelenco completo è disponibile al seguente indirizzo: DEFINIZIONI e ATTORI DEL MERCATO

6 Evoluzione mercato elettrico CLIENTI FINALI CLIENTI DOMESTICI Clienti che utilizzano lenergia per usi domestici CLIENTI NON DOMESTICI Clienti che utilizzano lenergia per lo svolgimento di alcune attività, essi si identificano in: Imprese Attività Professionali Esercizi Commerciali ……. DEFINIZIONI e ATTORI DEL MERCATO

7 Evoluzione mercato elettrico CLIENTI DOMESTICI 1 Luglio 2007 Il 1° Luglio 2007 si è liberalizzata la Vendita di Energia Elettrica anche per i clienti domestici che sono quindi liberi di acquistare energia scegliendo lofferta che meglio risponde alle proprie esigenze. 1 Luglio 2004 CLIENTI NON DOMESTICI (partite IVA) La libertà di scegliere un proprio fornitore è stata introdotta in Italia a partire dal 1999 per i clienti con consumi più elevati, ed è stata via via estesa ai clienti con consumi più bassi. Dal 1 luglio 2004 tutti i clienti non domestici sono liberi di scegliere il proprio fornitore di energia elettrica (Venditore). DEFINIZIONI e ATTORI DEL MERCATO

8 Evoluzione mercato elettrico DEFINIZIONI e ATTORI DEL MERCATO POD Limpresa Distributrice assegna ad ogni Punto di Prelievo del Trasporto un codice alfanumerico omogeneo su tutto il territorio nazionale, che consente la determinazione univoca di un punto di consegna. Il codice sarà quello ufficialmente usato in tutti gli scambi di informazione tra Distributore, Venditore e gli stessi Clienti Finali (il POD sostanzialmente sostituirà il codice Eneltel) La codifica su 14 caratteri XX YYY Z HHHHHHH J è la seguente: XX = Identifica il codice del Paese: IT Italia (è una codifica europea) YYY = Identifica il codice del distributore: 001 è Enel Distribuzione Z = Identifica il codice del servizio: E per elettrico e G per gas HHHHHHH = alfanumerico progressivo J = carattere di controllo POD (Point of Delivery)

9 Evoluzione mercato elettrico Sintesi normativa Decreto n° 79/99 BERSANI Legge n° 125/07 Delibera n° 156/07 Delibera n° 333/07

10 Evoluzione mercato elettrico Legge n° 125 del 3 agosto 2007 A decorrere dal 1° luglio 2007 lattività di distribuzione di energia elettrica, per le imprese distributrici le cui reti alimentano almeno clienti finali e che svolgono lattività di vendita di energia elettrica in forma integrata, deve essere svolta in regime di separazione societaria. Enel Servizio Elettrico (ESE) 1 Luglio 2007

11 Evoluzione mercato elettrico 1 FINO al 30 GIUGNO ° Luglio ° Luglio 2007 ENEL DISTRIBUZIONE DISTRIBUZIONEDISTRIBUZIONE ENEL SERVIZIO ELETTRICO VENDITAVENDITA In sintesi… ENEL DISTRIBUZIONE VENDITAVENDITADISTRIBUZIONEDISTRIBUZIONE

12 Enel Servizio Elettrico ESE È la società beneficiaria del ramo dazienda di Enel Distribuzione costituita dal 1 gennaio 2008 in seguito alla separazione societaria. Evoluzione mercato elettrico Svolge lattività di vendita di energia elettrica a tutti i clienti BT serviti nello svolgimento del servizio di Maggior Tutela. Dal 1/07/2007 fino al 30/04/2008 ha erogato anche il servizio di salvaguardia provvisoria nei confronti dei clienti finali che rientravano nel perimetro delloperazione di scissione. 1 Gennaio 2008 Enel Distribuzione e Enel Servizio Elettrico sono oggi due società distinte che svolgono attività diverse.

13 Evoluzione mercato elettrico Delibera 156/07… Dal 1 luglio 2007 la scelta di una Società di vendita sul Mercato Libero è aperta a tutte le tipologie di clienti. Novità Servizio di Maggior Tutela Servizio di Salvaguardia AEEG LAutorità per lenergia elettrica e il gas AEEG per accompagnare i clienti finali alle nuove evoluzioni del mercato elettrico ha creato i 2 seguenti servizi:

14 Evoluzione mercato elettrico Servizio MAGGIOR TUTELA Per garantire ai clienti domestici la disponibilità di energia anche senza un contratto di fornitura sul mercato libero. È il servizio di fornitura di energia elettrica a condizioni contrattuali ed economiche stabilite dallAutorità per lenerigia elettrica e il gas (AEEG): I prezzi sono determinati da AEEG È riservato ai soli clienti domestici e alle piccole imprese alimentate in bassa tensione (con meno di 50 dipendenti e un fatturato o bilancio annuo < 10 Milioni di Euro) che: non hanno ancora deciso di passare a mercato libero rimangono senza venditore (ad es. per fallimento del venditore) decidono di lasciare il mercato libero

15 Evoluzione mercato elettrico Servizio SALVAGUARDIA È il servizio di fornitura di energia elettrica a condizioni contrattuali ed economiche stabilite dallEsercente la Salvaguardia. È riservato ai clienti in alta tensione, media tensione (o bassa tensione con punti di prelievo in alta o media) e imprese in bassa tensione con più di 50 dipendenti e/o un fatturato annuo > 10 M che: non hanno ancora deciso di passare a mercato libero rimangono senza venditore (ad es. per fallimento del venditore o scelta del venditore in seguito a morosità cliente) I PREZZI SONO DETERMINATI DAL VENDITORE AEEG ha messo in gara laffidamento del Servizio di Salvaguardia affidando allAcquirente Unico il compito di indire le gare: per il 2009 i vincitori sono Exergia per Triveneto ed Emilia Romagna, Hera Comm per Toscana, Marche e Umbria, Enel Energia per le restanti regioni italiane.

16 Evoluzione mercato elettrico Delibera 333/07… Qualità del servizio di distribuzione, misura e vendita. Novità IL VENDITORE DIVENTA L'UNICA INTERFACCIA PER IL CLIENTE FINALE BT PER TUTTE LE ATTIVITÀ DI GESTIONE.

17 Evoluzione mercato elettrico Il rapporto commerciale con i clienti finali è sempre intermediato da una impresa di vendita, sia nella vendita di energia e sia nella quasi totalità della gestione delle richieste dei servizi di connessione. Cosa cambia nel mercato libero ? Chi è responsabile della qualità tecnica del servizio Limpresa distributrice ha la gestione degli aspetti tecnici del servizio, assicurando che il transito dellenergia sulla rete elettrica avvenga con continuità e qualità.

18 Evoluzione mercato elettrico Cosa cambia nel mercato libero ? Qual è il cambiamento più rilevante nella gestione del servizio elettrico Il cambiamento riguarda gli aspetti commerciali del servizio: Nel mercato libero le imprese di vendita dopo aver acquistato l'energia elettrica provvedono a farla transitare sulla rete elettrica fino alle abitazioni per venderla ai clienti finali ai quali devono garantire tutte le prestazioni e i servizi indicati nel contratto.

19 Evoluzione mercato elettrico Il modo di garantire la qualità tecnica del servizio non cambia: interruzioni o sbalzi di tensione che dipendono da guasti o incidenti, continuano ad essere gestite dal distributore. Enel Distribuzione Cosa cambia nel mercato libero ? Da chi vengono gestite le interruzioni o gli sbalzi di tensione

20 Evoluzione mercato elettrico Cosa cambia nel mercato libero ? La lettura del contatore anche per i clienti che cambiano venditore continuerà ad essere eseguita dal distributore, il venditore invece stabilirà la periodicità con cui verrà letto il contatore e provvederà ad emettere la bolletta per il pagamento. Enel Distribuzione Chi si occupa della lettura del contatore

21 Evoluzione mercato elettrico Cosa cambia nel mercato libero ? A chi bisogna rivolgersi in caso di guasti al contatore o agli impianti In caso di guasti al contatore o degli impianti, le riparazioni e il ripristino della tensione rimangono in carico allimpresa distributrice. Enel Distribuzione

22 Evoluzione mercato elettrico Il Distributore non è (più) linterlocutore per il cliente per la richiesta di informazioni che riguardano gli aspetti commerciali del servizio: Consumi Bollette Pagamenti Rimborsi Chiarimenti Cosa cambia nel mercato libero ? A chi bisogna rivolgersi per ottenere informazioni commerciali Il Cliente finale deve rivolgersi allIMPRESA con la quale ha stipulato il CONTRATTO DI FORNITURA

23 Evoluzione mercato elettrico Cosa cambia nel mercato libero ? Chi si occupa di: POSIZIONAMENTO CONTATORE NUOVI ALLACCIAMENTI Se il cliente è senza contratto si rivolge direttamente al distributore: in caso contrario il venditore presenta la richiesta sempre al distributore per conto del cliente stesso!!! Limpresa di distribuzione continua ad essere responsabile di tutti i lavori sulla rete e sugli impianti.

24 Evoluzione mercato elettrico Il cliente finale BT può rivolgersi direttamente a Enel Distribuzione S.p.A. nei seguenti casi: Reclamo o richiesta di informazione scritta relativa al servizio di distribuzione o misura (Esempio: interruzione di energia elettrica, black out, risarcimento danni dovuti ad interruzione) Richiesta di preventivo per lesecuzione di lavoro in assenza di contratto di fornitura o preventivo per lesecuzione di lavoro di sola connessione (senza attivazione) Spostamento di impianti che non coinvolga lo spostamento del gruppo di misura (Esempio: spostamento presa non attiva per esecuzione lavori edili se il richiedente non è il subentrante; spostamento palo in proprietà privata) Attenzione: il cliente finale MT può sempre rivolgersi direttamente ad Enel Distribuzione S.p.A. Il cliente finale BT deve rivolgersi al proprio venditore di energia nei seguenti casi: Richiesta di preventivo Richiesta di lavoro Attivazione/disattivazione della fornitura Riattivazione della fornitura in caso di morosità Verifica del Gruppo di misura Verifica di tensione; Spostamento del Gruppo di Misura Reclamo o richiesta di informazione relativo a tematiche commerciali (Esempio: errori sulle fatture; rimborsi) Cosa cambia con la Delibera n. 333/07

25 Evoluzione mercato elettrico Il distributore è sempre tenuto a rispondere al cliente nei seguenti casi: Reclami scritti Richieste scritte di informazioni Richieste di preventivo per esecuzione lavori in assenza di contratto di fornitura Richieste di esecuzione lavori senza attivazione della fornitura Richieste di spostamento linee ed impianti elettrici Richieste di spostamento di prese non attive Indirizzando la richiesta alla Casella Postale 5555 di Potenza o faxando al numero verde L'elenco dei contatti è possibile reperirlo al seguente indirizzo: Indirizzando la richiesta alla Casella Postale 5555 di Potenza o faxando al numero verde L'elenco dei contatti è possibile reperirlo al seguente indirizzo: Cosa cambia nel mercato libero ?

26 Evoluzione mercato elettrico Arrivederci a tutti! Grazie dellattenzione


Scaricare ppt "Evoluzione del Mercato elettrico Sassari, 17/01/2013."

Presentazioni simili


Annunci Google