La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Fare clic per modificare lo stile del titolo Fare clic per modificare gli stili del testo dello schema –Secondo livello Terzo livello –Quarto livello »Quinto.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Fare clic per modificare lo stile del titolo Fare clic per modificare gli stili del testo dello schema –Secondo livello Terzo livello –Quarto livello »Quinto."— Transcript della presentazione:

1 Fare clic per modificare lo stile del titolo Fare clic per modificare gli stili del testo dello schema –Secondo livello Terzo livello –Quarto livello »Quinto livello 1 CISL Funzione Pubblica dalla relazione di Carmine Russo Laccordo quadro del 22 gennaio 2009 e il settore pubblico La Riforma della Contrattazione

2 Fare clic per modificare lo stile del titolo Fare clic per modificare gli stili del testo dello schema –Secondo livello Terzo livello –Quarto livello »Quinto livello 2 CISL Funzione Pubblica dalla relazione di Carmine Russo Gli obiettivi per il settore pubblico Nellaccordo del 22 gennaio il settore pubblico non è solo destinatario delle nuove regole sugli assetti contrattuali (modello unico per pubblico e privato), ma è considerato in base a obiettivi ulteriori: Il miglioramento dei prodotti e servizi delle pubbliche amministrazioni è centrale rispetto alle finalità di sviluppo economico e di crescita occupazionale

3 Fare clic per modificare lo stile del titolo Fare clic per modificare gli stili del testo dello schema –Secondo livello Terzo livello –Quarto livello »Quinto livello 3 CISL Funzione Pubblica dalla relazione di Carmine Russo Limpatto dellaccordo Limpatto dellaccordo rispetto al lavoro pubblico è definito attraverso lincidenza delle nuove norme sulla disciplina esistente: - D. Lgs. 165/2001, - D. L. 112/2008 (convertito in L. 133/2008) O su provvedimenti in itinere: - Ddl C che intersecano il modello e le procedure di contrattazione collettiva

4 Fare clic per modificare lo stile del titolo Fare clic per modificare gli stili del testo dello schema –Secondo livello Terzo livello –Quarto livello »Quinto livello 4 CISL Funzione Pubblica dalla relazione di Carmine Russo Il nostro compito Laccordo del 22 gennaio 2009 apre la strada ad un accordo di settore (o un contratto quadro) da specificare eventualmente nei contratti di comparto Portarlo a termine sarà il nostro compito nel futuro prossimo, per rispondere alle sfide sul riassetto delle relazioni sindacali, articolando e arricchendo i contenuti dellaccordo

5 Fare clic per modificare lo stile del titolo Fare clic per modificare gli stili del testo dello schema –Secondo livello Terzo livello –Quarto livello »Quinto livello 5 CISL Funzione Pubblica dalla relazione di Carmine Russo Riduzione del numero dei Ccnl La riduzione del numero dei contratti ha valenza generale (pubblico e privato). Tuttavia nel pubblico la questione si pone in modo diverso visto che si contano attualmente: -10 contratti di comparto -8 di area dirigenziale -Oltre ai contratti di cui al D.Lgs 165/2001 art. 70. Una situazione non assimilabile a quella del privato con oltre 400 Ccnl!

6 Fare clic per modificare lo stile del titolo Fare clic per modificare gli stili del testo dello schema –Secondo livello Terzo livello –Quarto livello »Quinto livello 6 CISL Funzione Pubblica dalla relazione di Carmine Russo Dinamiche retributive Aspetto delicato per la limitatezza delle risorse e il ruolo di autorità salariale della contrattazione collettiva. determinazione delle risorse: Ipca parametro di riferimento per un indice previsionale concertato tra ministri competenti e sindacati. Lobiettivo della riduzione dei tempi di rinnovo, in gran parte occupati dalla determinazione politica delle risorse, deve influire sul giudizio di opportunità nel discostarsi dallIpca, verifica degli scostamenti: lo scostamento è definito previo confronto con le organizzazioni sindacali, avviene successivamente al triennio di rilevazione ed è calcolato in base al reale andamento delle retribuzioni di fatto (1° livello). secondo livello: generalizzato e rispondente alla necessità di erogare la retribuzione accessoria legata alla produttività, in base ai Ccnl.

7 Fare clic per modificare lo stile del titolo Fare clic per modificare gli stili del testo dello schema –Secondo livello Terzo livello –Quarto livello »Quinto livello 7 CISL Funzione Pubblica dalla relazione di Carmine Russo Procedure di contrattazione 1/3 In base a quanto previsto dallaccordo per la riduzione dei tempi e ai provvedimenti in itinere, si può : Rafforzare il potere di rappresentanza delle autonomie locali e ridefinire i comitati di settore (a cui si potrebbe attribuire competenza negoziale), Superare lappesantimento procedurale sul 1° livello previsto dallart. 67 della L. 133/2008, introducendo regole di trasparenza maggiori, Introdurre meccanismi virtuosi di controllo sul 2° livello che evitino lerogazione generalizzata dei trattamenti retributivi.

8 Fare clic per modificare lo stile del titolo Fare clic per modificare gli stili del testo dello schema –Secondo livello Terzo livello –Quarto livello »Quinto livello 8 CISL Funzione Pubblica dalla relazione di Carmine Russo Inoltre è possibile: Rafforzare i livelli territoriali non solo per piccole realtà dello stesso comparto (comuni), ma anche per realtà trasversali che collaborino allerogazione di uno stesso servizio (contrattazione per servizi). Valorizzando lipotesi di accordo quadro per la contrattazione territoriale. Predisporre progetti e programmi, comuni tra amministrazioni, di integrazione di servizi erogati, assistiti da una struttura tecnica delle amministrazioni coinvolte (contratti di servizio). Procedure di contrattazione 2/3

9 Fare clic per modificare lo stile del titolo Fare clic per modificare gli stili del testo dello schema –Secondo livello Terzo livello –Quarto livello »Quinto livello 9 CISL Funzione Pubblica dalla relazione di Carmine Russo E infine si potrebbe: Ipotizzare un assetto a geometria variabile in cui a livello territoriale si possano sperimentare i contratti in deroga, previsti dallaccordo, da affiancare la contrattazione integrativa aziendale, con vigenza definita in base alla durata del progetto. Definire nuove regole per il controllo sulle procedure di contrattazione, oggi sotto tutela della Corte dei Conti per entrambi i livelli (art. 67 L 133/2008) in una fase di riassetto delle relazioni industriali Procedure di contrattazione 3/3

10 Fare clic per modificare lo stile del titolo Fare clic per modificare gli stili del testo dello schema –Secondo livello Terzo livello –Quarto livello »Quinto livello 10 CISL Funzione Pubblica dalla relazione di Carmine Russo Diritto di sciopero e tregua sindacale La materia, comprese le forme di raffreddamento e di conciliazione, è regolata sia contrattualmente che per legge (L. 146/1990) con modalità che garantiscono la continuità del servizio pubblico; Con laccordo quadro le parti possono rafforzare nel settore pubblico tali procedure, preferibili rispetto allarbitrato.

11 Fare clic per modificare lo stile del titolo Fare clic per modificare gli stili del testo dello schema –Secondo livello Terzo livello –Quarto livello »Quinto livello 11 CISL Funzione Pubblica dalla relazione di Carmine Russo Rappresentanza e rappresentatività Rispetto allesigenza di armonizzare, per il secondo livello di contrattazione, le competenze delle Rsu con quelle delle rappresentanze locali dei sindacati Si può procedere ad una specializzazione dei ruoli: - funzioni partecipative alle rappresentanze elette - funzioni di negoziazione (soprattutto retributiva) alle rappresentanze associative


Scaricare ppt "Fare clic per modificare lo stile del titolo Fare clic per modificare gli stili del testo dello schema –Secondo livello Terzo livello –Quarto livello »Quinto."

Presentazioni simili


Annunci Google