La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

INDICE Introduzione Obiettivo Caratteristiche del processo - vista ente Caratteristiche del processo - vista banca Caratteristiche del prodotto Architettura.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "INDICE Introduzione Obiettivo Caratteristiche del processo - vista ente Caratteristiche del processo - vista banca Caratteristiche del prodotto Architettura."— Transcript della presentazione:

1

2 INDICE Introduzione Obiettivo Caratteristiche del processo - vista ente Caratteristiche del processo - vista banca Caratteristiche del prodotto Architettura del prodotto Aspetti tecnologici Procedura di gestione tesoreria

3 INTRODUZIONE L'avvento della Firma Digitale, introdotta nel nostro ordinamento giuridico con Legge 15/03/1997, n. 59, consente di sostituire il materiale cartaceo con un supporto telematico riconosciuto giuridicamente altrettanto valido. Inoltre le ripetute spinte all'innovazione tecnologica delle pubbliche amministrazioni inducono gli interlocutori ad un rinnovamento del processo. LABI, con circolare n. 80 del 29/12/2003, ha predisposto e concordato con i competenti organismi interbancari un Protocollo sulle regole tecniche e lo standard per lemissione dei documenti informatici relativi alla gestione dei servizi di tesoreria e di cassa degli enti del comparto pubblico, condiviso con la Banca dItalia e successivamente approvato dalla CNIPA. Contesto Normativo

4 completa automazione del processo riduzione dei costi e miglior utilizzo delle risorse umane riduzione dell'errore umano riduzione dei tempi per l'esecuzione degli ordinativi garanzia di sicurezza dei dati ritorno di immagine utilizzo di tecnologie avanzate OBIETTIVO

5 Flusso ordinativi di: carico variazione annullo invia Processo

6 invia Messaggi di ritorno per flusso Esiti applicativi ordinativo per ordinativo Sono relativi allinvio del flusso di ordinativi. Dal messaggio di ricezione decorrono i termini per leseguibilità del documento previsti nella convenzione di tesoreria. Sono messaggi prodotti in base a controlli di merito automatici eseguiti dalla procedura di Tesoreria Banca. Processo

7 CARATTERISTICHE DEL PROCESSO Firma dei documenti selezionati da parte del personale dellEnte Trasmissione pacchetto documenti firmati al Tesoriere Predisposizione dei documenti in formato elettronico contenente un elenco di ordini di pagamento (mandati) o di incasso (reversali) in formato XML vista ente Caratteristiche del processo – vista ente Monitoraggio dei flussi e dei documenti

8 CARATTERISTICHE DEL PROCESSO Gestione della ricevuta di servizio Verifica della autenticità della firma vista banca Caricamento nella procedura gestionale di tesoreria Applicazione della firma digitale alle ricevute di servizio ed agli esiti applicativi (ove richiesto) Conferma della ricezione del flusso con comunicazione del riferimento temporale Caratteristiche del processo – vista banca Gestione degli esiti applicativi

9 CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO MODULARITA Caratteristiche del prodottoDiagnostico Controlli logici dei documenti memorizzati Ricezione flussi Ricezione dei flussi firmati e controlli dintegrità Acquisizione flussi Acquisire i flussi inviati dallente al server di gestione Gestione flussi, ordinativi Visualizzare, inserire, variare, annullare Normalizzazione controlli formali e trasformazione in formato XML Gestione flussi di ritorno Conversione, firma e invio ricevute ed esiti Firma digitale Firma del flusso o dei documenti selezionati Monitoraggio Monitorare lo stato dei flussi,documenti ricevuti/trasmessi

10 ARCHITETTURA DEL PRODOTTO visione Ente-Banca XML Produzione flusso ordinativi TXT Firma Digitale Ente Normalizzazione Architettura del prodotto Visualizzazione selettiva ordinativi Monitoraggio flussi, ordinativi Visualizzazione Ricevute di Servizio e applicative Diagnostico STORED HOST

11 ARCHITETTURA DEL PRODOTTO attività dellente Normalizzazione del flusso documenti nella forma prevista dalla norma (formato XML) Firma del flusso da parte del personale abilitato dellEnte Invio flusso firmato Visualizzazione ricevute di Servizio e Applicative Produzione del flusso ordinativi Invio del flusso ordinativi prodotti Diagnostico Visualizzazione ordinativi Monitoraggio dei flussi e degli ordinativi Architettura del prodotto

12 ARCHITETTURA DEL PRODOTTO visione banca-ente REPOSITORY Denorma- lizzazione XML Verifica firma validità certificato Certification Authority Firma Digitale Banca Normalizzazione Architettura del prodotto Flusso firmato Verifica poteri di firma Procedura Tesoreria Ricevute Applicative Ricevute di servizio Ricevute XML KOKO OK KOKO Ricevute di servizio Messaggi di errore KOKO OK Ricevute Applicative

13 ARCHITETTURA DEL PRODOTTO attività del dipartimentale banca Denormalizzazione XML Generazione ricevute di sevizio e ricevute applicative Architettura del prodotto Ricezione del flusso firmato Caricamento nella procedura gestionale di tesoreria Normalizzazione delle ricevute nella forma prevista dalla norma (formato XML) Applicazione della firma digitale alle ricevute di servizio ed alle ricevute applicative (ove richiesto) Verifica dei poteri di firma Verifica della firma e validità del certificato tramite i servizi propri dellIstituto connessi alla Certificatin Authority

14 Componenti harware/software di base ENTE Requisiti per accedere al servizio ed al processo di firma: Accesso ad Internet dalla propria postazione di lavoro Lettore di Smart Card connesso alla propria postazione di lavoro Smart Card contenente un Certificato per la Firma Digitale qualificata rilasciato da una Certification Authority riconosciuta dalla CNIPA. ASPETTI TECNOLOGICI Le smart Card testate e supportate sono le seguenti Siemens CardOS/M4.01 (fornite da ACTALIS) Gemplus GPK16000 (fornite da BNL Multiservizi) Oberthur (ex ELLIPS SSB) IPM-NET SysGillo (fornite da Infocamere). Aspetti tecnologici

15 BANCA TESORIERA Hardware per verifica, autenticazione, autorizzazione e workflow: Web SERVER: Processore: 2 Pentium IV a 2 GHz (o superiore), 2GB di RAM (upgradabili a 4), 60 GB di disco Staging SERVER: Processore: 2 Pentium IV Xeon a 2.8/3.2 GHz, 4GB di RAM (upgradabili a 8), 60 GB di disco Data Base SERVER: Processore: 2 Pentium IV Xeon a 2.8/3.2 GHz, 4GB di RAM (upgradabili a 8), 120 GB di disco Software per verifica, autenticazione, autorizzazione e workflow : Windows, Linux IBM DB2 Connect Enterprise Edition versione 7.2 Hardware per apposizione automatica firma: Authentication Server per firmare in automatico (a mitraglia) le ricevute di servizio/applicative da inviare allEnte, utilizzando schede anti-dumping Componenti harware/software di base ASPETTI TECNOLOGICI Aspetti tecnologici

16 FILO DIRETTO PER ULTERIORI INFORMAZIONI

17

18 CONTESTO NORMATIVO Contesto Normativo La Firma digitale è un particolare tipo di Firma elettronica qualificata, basata su un sistema di chiavi asimmetriche a coppia, una pubblica e una privata, che consente al titolare tramite la chiave privata ed al destinatario tramite la chiave pubblica, rispettivamente, di rendere manifesta e di verificare la provenienza e lintegrità di un documento informatico o di un insieme di documenti informatici. (DPR /12/2000 art.1 comma N) DEFINIZIONE

19 CONTESTO NORMATIVO Contesto Normativo Per Firma elettronica qualificata, così come definita allArt. 1, lettera ee) del D.P.R. n. 137 del 07/04/2003, si intende la firma elettronica avanzata basata su un certificato qualificato e creata mediante un dispositivo sicuro per la creazione della firma.

20 CONTESTO NORMATIVO Contesto Normativo Per completezza si riporta la definizione della Firma elettronica avanzata ai sensi dellArt. 2, comma 1, lettera g) del D.Leg. N. 10 del 23/1/2002, recepito dal surrichiamato D.P.R. n. 137 del 07/04/2003, Art. 1, lettera dd): firma elettronica ottenuta attraverso una procedura informatica che garantisce la connessione univoca al firmatario e la sua univoca identificazione, creata con mezzi sui quali il firmatario può conservare un controllo esclusivo e collegata ai dati ai quali si riferisce in modo da consentire di rilevare se i dati stessi siano stati successivamente modificati.


Scaricare ppt "INDICE Introduzione Obiettivo Caratteristiche del processo - vista ente Caratteristiche del processo - vista banca Caratteristiche del prodotto Architettura."

Presentazioni simili


Annunci Google