La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Noi bambini della classe quinta abbiamo voluto parlare di Ilbono con le rime. Lo abbiamo descritto nei suoi usi e costumi. Nel suo panorama, nel suo clima,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Noi bambini della classe quinta abbiamo voluto parlare di Ilbono con le rime. Lo abbiamo descritto nei suoi usi e costumi. Nel suo panorama, nel suo clima,"— Transcript della presentazione:

1 Noi bambini della classe quinta abbiamo voluto parlare di Ilbono con le rime. Lo abbiamo descritto nei suoi usi e costumi. Nel suo panorama, nel suo clima, nel suo territorio, nel suo paesaggio naturale e nel lavoro dei suoi abili artigiani…

2 Ilbono è un paesello piccolo ma bello, nei suoi versanti di collina il maestrale spesso spira. Da Ilbono locchio mai si stanca di ammirar il mar. E chiamato Città dellolio e a Novembre si riempie di tanta gente per la sagra dellolio e del pane che tutti vengono a degustare e assaggiare. Sanguli e Cibudda piace mangiare alle persone che vengono a guardare il nostro paesello piccolo ma bello! Venite, Vedrete e Assaggerete! Beatrice Marongiu Noto Michela Barbara manca Andrea Contu Giampietro

3 Ilbono il nostro paesino e un dono piccolo ma carino. Ci sono tanti abitanti e per tradizione balli e canti. Tante chiese di ere passate ormai diroccate. Ci sono tanti falegnami che lavorano diversi tipi di legnami. Ci sono tanti marmisti Che sono dei veri artisti. In antichita a Samunadorgiu andavano a lavare mentre a Sceri ad abitare. Vicino al nostro paesello ce un piccolo monticello il suo nome e monte Tare piacera anche a te. Se verrete vi divertirete e insieme a noi giocare potrete JACOPO PISU BEATRICE LOI MARTA IBBA LUCA MARONGIU SARA NIEDDU GABRIELE VARGIU

4 Il paese che sorge su una collina nasconde segreti ad una bambina. Mentre corre veloce la selvaggina nasce ancora una nuova piantina. I simboli di Ilbono sono il grano e lulivo, che rappresenta ogni uomo vivo. San Giovanni Battista di Ilbono è il suo patrono. Destate tanta gente si raduna per festeggiare la Madonna che venne dal mare viene portata in processione accompagnata dalle persone, la nostra Santa Mamma che tanto ci ama. Davide Stochino Chiara Cannas Carla Locci Martina Cannas Mattia Chiai Alessandro Piroddi Marta Marongiu

5 Ilbono tenero paesello Piccolo ma bello, adagiato su una dolce collina dove il maestrale spesso spira. Di fronte a te il mare azzurro e dolce una poesia ti sussurro. A luglio ci regali una gran festa, in processione tante torte in cesta. Con canti,balli di fisarmoniche sonanti, alla tua festa partecipano in tanti. Intorno a te campagne di ulivi secolari e viti ricche duva nei filari. Destate con tanti giochi organizzati bambini e adulti vengono invitati. Paese mio sei molto caro, ti voglio bene perché sei raro. Barbara Manca

6 Ilbono,il mio piccolo paesino è tanto carino. Lo amiamo tutti quanti, noi, suoi abitanti. Nato in un dolce pendio lo tengo sempre nel cuor mio. Mi piace il posto, mi piace la gente e non me lo levo dalla mente. Il paesaggio è molto bello e destate spira un fresco venticello. I suoi colori sono tanti e tutti sono molto importanti. Il clima è mite e io qui son molto felice. Locchio arriva fino al mare e il paesaggio è da ammirare. Ilbono è la città degli ulivi, assaggia lolio quando arrivi, lo si fa proprio buono mangialo con il pomodoro. Lo dico a tutti quanti venite a trovarci in tanti, non ve ne pentirete son sicura che ritornerete. Marta Ibba


Scaricare ppt "Noi bambini della classe quinta abbiamo voluto parlare di Ilbono con le rime. Lo abbiamo descritto nei suoi usi e costumi. Nel suo panorama, nel suo clima,"

Presentazioni simili


Annunci Google