La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Interazione Uomo - Macchina Politecnico di BARI Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Edile-Architettura Informatica Grafica Docente del corso: dott.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Interazione Uomo - Macchina Politecnico di BARI Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Edile-Architettura Informatica Grafica Docente del corso: dott."— Transcript della presentazione:

1 Interazione Uomo - Macchina Politecnico di BARI Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Edile-Architettura Informatica Grafica Docente del corso: dott. Marcello Castellano

2 Linterfaccia Utente Finale Linterfaccia utente finale o end user interface è il dispositivo fisico e logico attraverso il quale avviene linterazione uomo-macchina. Oggi lutente finale di unapplicazione informatica può essere un tecnico specializzato nella realizzazione di software, ma anche un comune cittadino alle prese con uno sportello automatico, oppure un dentista che gestisce larchivio dei suoi pazienti, etc.

3 Linterfaccia Utente Finale Luso di un sistema hardware-software da parte di un utente non esperto di informatica dovrebbe sempre avvenire per mezzo di una interfaccia utente di alto livello, capace di nascondere i dettagli hardware-software sottostanti, cioè la complessità.

4 Le Interfacce Fisiche Le interfacce fisiche permettono linterazione uomo macchina Dispositivi di ingresso tipici La tastiera permette linserimento di caratteri alfanumerici e comandi. Il mouse è uno strumento di tipo analogico e consente una interazione con forme più dirette o espressive. A questi dispositivi di ingresso tipici si aggiungono altri, ad esempio: trackball e touchpad, usati principalmente nei PC portatili. Touchscreen: identificano una posizione dello schermo con il semplice contatto con un dito. touchpad trackball touchscreen

5 Le Interfacce Fisiche Le interfacce permettono linterazione uomo macchina Dispositivi di uscita tipici Lo schermo permette la visualizzazione di simboli alfanumerici e immagini, le caratteristiche principali sono: La risoluzione :dot/inch Le dimensioni :inch La stampante permette di restituire su carta testo e immagini e si caratterizzano per la tecnologia utilizzata ad esempio: Ad aghi A getto di inchiostro A laser

6 Le Interfacce Logiche Esistono standard per lorganizzazione e la presentazione delle informazioni sullo schermo, quali: Finestre Menu Icone Finestre di dialogo Originariamente le interfacce logiche erano definite interfacce a caratteri : lutente comanda la macchina attraverso una sequenza di caratteri comunicati da tastiera e riceve risposta analoga su video o stampante.

7 Le Interfacce Logiche Lo schermo di un computer è la metafora della scrivania (desktop) sulla quale possono essere disposti vari oggetti (documenti, cartelle, strumenti per la videoscrittura, per il calcolo e per le comunicazioni personali) Ogni oggetto del desktop, può essere utilizzato attraverso luso di finestre. Nelle interfacce a finestre lo schermo è diviso in parti, dette windows, ciascuna delle quali rappresenta uno schermo virtuale, con una sua autonomia: una finestra può essere Aperta/chiusa spostata Ridimensionata

8 Le Interfacce Logiche Un esempio di oggetti (windows) disposti sul desktop Un esempio di interfaccia a caratteri Un esempio di Desktop

9 Un menu serve per presentare allutente un insieme di comandi disponibili, senza obbligarlo a ricordare una particolare sintassi. I menu appaiono nella parte superiore di una finestra salvo eccezioni. Le Interfacce Logiche

10 La Barra dei Menu raggruppa tutti i menu disponibili Cliccando sul nome del menu desiderato è possibile visualizzare i comandi associati Questi sono tutti i comandi associati al menu File

11 Le icone sono simboli grafici, a ciascuno dei quali associato un insieme di funzionalità immediatamente riconoscibili: file di testo: File immagini: Applicazioni: Stampanti: Periferiche: Le Interfacce Logiche

12 Cliccando due volte sullicona selezionata è possibile avviare la funzionalità ad essa associata. Ad esempio è possibile visualizzare il documento ChiaviReg.doc

13 Una finestra di dialogo è una struttura grafica mediante la quale lutente può fornire e ricevere informazioni strutturate, come per esempio dei comandi con relative opzioni Le Interfacce Logiche

14

15 In generale, si indicano con il termine GUI (Graphical User Interface) le interfacce che consentono linterazione uomo-macchina basata sulluso di finestre, menu, icone, finestre di dialogo ed altri componenti come pulsanti, barre di scorrimento, etc. Le Interfacce Logiche

16 Data limportanza dellinterfaccia utente di un programma, alla realizzazione delle interfacce GUI si dedica molta attenzione, e molti ambienti di sviluppo (come si è visto nellambito del linguaggio Java) sono dotati di appositi strumenti di progetto e/o di rapida implementazione. Negli anni 80 del secolo scorso il mercato registra il grande successo della interfaccia grafica dei sistemi Macintosh, basata sulla metafora della scrivania, grazie alla semplicità duso delle funzioni offerte dai sistemi operativi di quegli elaboratori. Le Interfacce Logiche

17 Una delle caratteristiche fondamentali dei sistemi di questo tipo è la omogeneità delle modalità di interazione. Tutte le applicazioni, infatti, usano modalità di interazione molto simili fra loro e con quelle relative al sistema operativo, in modo da facilitare lattività iniziale degli utenti. Altra caratteristica importante è la semplicità con cui si può passare da una applicazione allaltra, sia producendo documenti indipendenti, sia scambiando informazioni tra le varie applicazioni, per la produzione di documenti integrati Le Interfacce Logiche

18 Come si opera con le finestre I moderni sistemi operativi a finestre sono multitasking: si consente lesecuzione simultanea di diverse applicazioni. Sul desktop ci sono tante finestre quante sono le applicazioni in esecuzione, ma in un certo istante solo una finestra è selezionata per una interazione diretta Solo una finestra può accettare dati in ingresso in un certo istante, ma in tutte le finestre linformazione riguardante lo stato delle applicazioni è continuamente aggiornato

19 Come si opera con le finestre La finestra che può accettare i dati in ingresso è la finestra in primo piano

20 Strumenti di Produttività Sono sistemi software general purpose utilizzabili anche da non specialisti informatici e particolarmente orientati a specifici problemi. Essi si classificano come strumenti per la: elaborazione di documenti - elaboratori di testo o applicazioni grafiche per il disegno. comunicazione personale - servizio di posta elettronica via Internet o messaggistica. gestione dei dati - sistemi di gestione delle basi di dati per uso personale. Compilazione di Fogli elettronici o spreadsheet - adatti a calcoli non complessi applicati a strutture dati matriciali. Realizzazione di presentazioni.


Scaricare ppt "Interazione Uomo - Macchina Politecnico di BARI Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Edile-Architettura Informatica Grafica Docente del corso: dott."

Presentazioni simili


Annunci Google